Cultura, Musei, Affissioni pubbliche e Loculi: tutti gli aumenti della manovra di Bilancio per Roma Capitale

Bilancio di Roma 2011: tutti i rincari della manovra


Iniziamo con qualche dato importante per farci un’idea. Equamente distribuito tra spese e investimenti, il nuovo Bilancio per Roma prevede lo stanziamento di ben 9,4 miliardi. Prima nota da sottolineare: l’equità non riguarda affatto la distinzione pubblico-privato. Indovinate a chi andranno più soldi (nell’ordine di quasi il triplo)? Esatto: proprio alle realtà private.

Altro interrogativo. Da dove arrivano i soldi? Da una manovra che ammonta a circa 390 milioni di euro provenienti prevalentemente dalla gestione delle entrate e per circa un terzo da una riduzione delle spese. Bastano? Evidentemente no, visto che sono previsti degli aumenti proprio nel Bilancio che dovrebbe essere approvato entro il 30 giugno (salvo deroghe degli interventi in commissione e proroghe autorizzate dal Governo). Chi pagherà di più?

Forte colpo alla Cultura. Non direttamente, ma con un incremento di un euro per i biglietti a tariffa intera e ridotta che consentono l’ingresso ad alcuni musei (quelli capitolini, la centrale Montemartini, il museo di Roma, il museo Barracco, il museo della civiltà romana, il Planetario, i mercati di Traiano e il museo dell’Ara Pacis). Aumento esteso anche a chi vuole fotografare o riprendere questi posti a scopo di lucro (da 70 a novemila euro).

Positivo invece il rincaro delle tasse per le affissioni pubblicitarie il cui costo sale proporzionalmente alle dimensioni. Ultima ‘stangata’ da sottolineare quella sui loculi nei cimiteri. Chi vorrà garantirsene (o già ne possiede) uno nella Capitale, dovrà pagare qualche euro in più. C’è una sorpresa, però. A svelarla è Sandro Medici, il presidente del decimo municipio. La manovra infatti contiene una voce sui fondi destinati ai gruppi consiliari per “risorse destinate ai diversi gruppi consiliari, addirittura ai singoli consiglieri, affinché ne dispongano a loro piacimento finanziando e sostenendo attività di vario genere”. Medici propone di ridurla per evitare strategie clientelari e lancia l’appello. In quanti lo raccoglieranno?

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia