Addio “Municipale”: i pizzardoni diventano Polizia di Roma Capitale

I pizzardoni cambiano nome. I vigili di Roma già dal 2 giugno gireranno con una nuova scritta identificativa su vetture e accessori vari: Polizia di Roma Capitale. Il vigile diventa “poliziotto” di Roma; e anche se “poliziotto” (anche se municipale) il vigile in fondo lo è sempre stato per noi, diciamocelo, il vigile è piuttosto

di sara10


I pizzardoni cambiano nome. I vigili di Roma già dal 2 giugno gireranno con una nuova scritta identificativa su vetture e accessori vari: Polizia di Roma Capitale.

Il vigile diventa “poliziotto” di Roma; e anche se “poliziotto” (anche se municipale) il vigile in fondo lo è sempre stato per noi, diciamocelo, il vigile è piuttosto una presenza (molesta se commina multe) accessibile, un confidente, quasi, dei mali con cui il traffico di Roma ci pressa quotidianamente.

A portata di mano per indicazioni stradali quando ti perdi nel traffico, confessore di soste vietate (“lascio un minutino la macchina lì, che c’ho il ragazzino all’asilo, faccio subitosubito”), assolutore finale, a volte, quando lo supplichi di cancellare la contravvenzione scodellata fresca fresca sul parabrezza.

Non più Polizia Municipale, insomma, e già immaginiamo come forse fra qualche tempo perderemo l’abitudine dell’insulto sintetico e (liberatorio) de “la Municipale” che ti ha fatto la multa proprioinqueicinqueminutilì in cui eri in doppia fila per comprare al volo il giornale.
E chissà se ci abitueremo mai a chiamarli così: poliziotti di Roma Capitale.

Foto | Flickr