La settimana dei Municipi. La scuola al centro

Il centro storico è pieno di “vecchi ricchi e tristi” e il vero futuro è nei giovani delle periferie. Parola del sindaco di Roma Gianni Alemanno, che nei giorni scorso ha definito così i residenti delle aree storiche della Capitale (suscitando non poche polemiche).D’altronde, “ogni Municipio avra’ il suo punto di eccellenza turistico (Pet)”, come

di sara10

Il centro storico è pieno di “vecchi ricchi e tristi” e il vero futuro è nei giovani delle periferie. Parola del sindaco di Roma Gianni Alemanno, che nei giorni scorso ha definito così i residenti delle aree storiche della Capitale (suscitando non poche polemiche).

D’altronde, “ogni Municipio avra’ il suo punto di eccellenza turistico (Pet)”, come ha annunciato anche il vicesindaco Mario Cutrufo. “Oggi il turista che arriva a Roma non si muove dal centro storico – ha continuato – Attraverso i Pet vogliamo diversificare l’offerta turistica ed espanderla in tutta la Capitale”.

La frase del sindaco invece, è stata pronunciata durante una visita ad una scuola di Tor Bella Monaca. Proprio a favore di quel quartiere il sindaco ha annunciato la nascita di un centro sportivo, un auditorium e un mercato rionale, per poter proporre alle nuove generazioni “un diverso modello di sviluppo della città”.

“Chiederemo al prefetto di fare una riunione speciale ma non dovra’ dovra’ riguardare solo Tor Bella Monaca, ma tutto il Municipio VIII a cominciare da Torre Angela”, ha aggiunto in quel frangente Alemanno.

Un momento delicato, per le scuole di Roma, visto che proprio dagli istituti della Capitale sta partendo una protesta contro i tagli ministeriali con sit in di docenti in primis (secondo le previsioni, solo nella scuola primaria, a Roma e provincia, ci saranno 760 posti in meno)

Ha avuto eco anche la decisione di una scuola del Municipio XVI di rimandare – senza preavviso – alcuni bambini a casa per mancanza di educatrici e supplenti. Il fatto è accaduto nella scuola dell’infanzia ‘Guglielmo Oberdan’, a Roma, presso largo Alessandrina Ravizza,

Una buona notizia invece dall’iniziativa Stop graffiti grazie alla quale (e grazie soprattutto alla buona volontà dei ragazzi che hanno partecipato) sono state pulite dagli studenti stessi dodicimila metri quadri di superfici imbrattate nelle scuole di Roma, e applicati 3mila metri quadri di pellicola antivernice. Quindici i Municipi interessati dall’iniziativa, che proseguirà nell’VIII, IX, XI, XIX e X.

Foto | Flickr

I Video di Blogo