Ministeri al Nord: Quanti romani sarebbero d’accordo?

Le dichiarazioni di Bossi e le reazioni di Alemanno. Ma i romani che ne pensano?


Parliamoci chiaro. Questa ennesima provocazione di Bossi è la solita bombetta puzzolente paraelettorale pre-ferie estive. Di solito le faceva in canotta, da qualche amena località di villeggiatura.

Lo ha capito persino Alemanno, che fa la voce grossa e parla giustamente di “balle surreali” invitando poi tutti a fare una riflessione (prima che anche a Roma si ripassi dall’altra parte del Tevere). Formigoni si capa invece le pernacchie. Giusto così.

Tuttavia vorrei chiedere ai miei concittadini, visto che Alemanno lo fa per argomenti scottanti quali i sampietrini, se davvero invece non sarebbe splendido cominciare a spostare ministeri e palazzi di potere a destra e a manca per lo stivale.

Prezzolini da tempo aveva suggerito di spostare la capitale in un bel paesino digestivo. Intanto perché non fare felici i campanilisti di tutta Italia smantellando il nostro villaggio politico stanziale? Ditemi la verità, vi prego: