In manette il boss griffato: Adriano Graziano arrestato dopo lo shopping

Latitante dallo scorso maggio, quando era riuscito a sfuggire ad un blitz, Adriano Graziano era l’ultimo boss in libertà dei quella che in molti hanno definito come una vera e propria dinasty camorristica. I Graziano infatti hanno fatto il bello e il cattivo tempo in Irpinia. La sua storia processuale è quantomeno singolare: arrestato nel

Latitante dallo scorso maggio, quando era riuscito a sfuggire ad un blitz, Adriano Graziano era l’ultimo boss in libertà dei quella che in molti hanno definito come una vera e propria dinasty camorristica. I Graziano infatti hanno fatto il bello e il cattivo tempo in Irpinia.

La sua storia processuale è quantomeno singolare: arrestato nel 2002, con accuse come associazione mafiosa, omicidio ed estorsione, passa i cinque anni successivi in regime di 41 bis. Giustissimo, direte voi. No: perchè poi, a luglio 2007, viene scarcerato per scadenza dei termini della carcerazione preventiva.

In teoria avrebbe dovuto sottostare ad un regime di stretta sorveglianza, con obbligo di dimora. Niente di tutto questo: a maggio di quest’anno decide che quel regime non gli piace più. Scappa, inizia un’esistenza da latitante tra la Calabria, Terni, Rieti, finchè non lo beccano.

All’uscita di un outlet, carico di vestiti. Lo bloccano in dieci e lui non oppone alcuna resistenza. Ecco come la stampa locale racconta la cattura dell’ultima primula rossa della famiglia Graziano:

A quanto pare l’ex latitante avrebbe girato la penisola per poi fermarsi nella capitale. Qui è stato arrestato in serata all’uscita di un negozio di abbigliamento di lusso a Valmontone. A quanto pare non aveva dunque rinunciato, nonostante sapesse di essere ricercato, ai propri svaghi, anzi aveva acquistato alcuni capi griffati “in assoluta tranquillità”. E’ stato arrestato mentre in auto tornava a casa, accompagnato da un insospettabile imprenditore edile del Vallo, anch’egli posto agli arresti per favoreggiamento personale

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →