Terremoto a Roma: tutti sani e salvi. Ora informiamoci meglio con l’Open Day dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Open Day Scienza Aperta per Menti Aperte Chi ha paura del terremoto dell’11 maggio a Roma?


Le superstizioni si combattono con l’informazione, la ricerca, la verifica empirica dei dati. A poco possono veggenti o millantatori davanti alla misurazione di un macchinario, alla spiegazione razionale e scientifica. Questo annunciato terremoto a Roma ha scatenato la peggiore delle psicosi: quella infondata, amplificata dalle dicerie, quella che ha portato molti a disertare posti di lavoro e allontanarsi dalla città (avete notato la quantità di parcheggi liberi ieri in serata?).

“Conoscenza. Prevenzione. Educazione”, questi sono i tre punti fondamentali su cui insisteranno dalle 10 alle 20 i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia durante “Open Day: Scienza Aperta per Menti Aperte – Chi ha paura del terremoto dell’11 maggio a Roma?”, una giornata dedicata a incontri con i ricercatori, visita alla sala di monitoraggio, visite guidate all’esposizione interattiva sui terremoti e sul campo magnetico terrestre, brevi video per spiegare il fenomeno terremoto sotto vari aspetti e aggiornamenti sull’attività sismica dalla sala di monitoraggio. E ancora, distribuzione di gadget, libri e materiale informativo: tutto per sfatare false superstizioni e sconfiggere la paura.

Trovate il programma completo seguendo questo link, mentre a noi non rimane che supportare caldamente iniziative come questa, perché si tenga sempre sotto controllo la dimensione del problema terremoti in Italia e nel mondo e aumenti il contributo della ricerca per diminuire il rischio sismico in Italia. Senza facili allarmismi, con un approccio equilibrato e scientifico.