Roma, Capitale del caro-affitti

Record negativo per la Capitale per quanto riguarda il caro affitti. Roma è infatti la città d’Italia in cui si pagano contratti più cari d’Italia più alti d’Italia, per quanto riguarda le abitazioni private. In media, prendere in affitto una casa secondo una ricerca condotta da Nomisma in collaborazione con il portale Solo Affitti, costa

di sara10

Record negativo per la Capitale per quanto riguarda il caro affitti. Roma è infatti la città d’Italia in cui si pagano contratti più cari d’Italia più alti d’Italia, per quanto riguarda le abitazioni private. In media, prendere in affitto una casa secondo una ricerca condotta da Nomisma in collaborazione con il portale Solo Affitti, costa 987 euro, cifra che determina il sorpasso di Milano (957).

Curioso soprattutto il dato che a preferire gli affitti sono – a differenza che nel resto del paese – le coppie senza figli (35.2 per cento, mentre nel resto d’Italia costituiscono il 22 per cento circa) e le famiglie con figli (18.3, due punti percentuali in più rispetto alla media).

Invece i single romani a essere intestatari di un affitto sono di meno che nel resto d’Italia (16.8 contro il 20 per cento circa che nel resto d’Italia). Forse che chi non è in coppia, e può contare quindi su un solo stipendio, non può neanche permettersi un affitto? Oppure i single, senza figli a carico, possono permettersi di comprarlo direttamente, un appartamento?

In ogni caso, i romani sembrano investire di meno nella cosiddetta “seconda casa” (i multiproprietari sono il 29.7 per cento, quattro punti percentuali in meno rispetto alla media nazionale).

Foto | Flickr