Nuovi body scanner L3 ProVision all’aeroporto di Fiumicino

Nuovi body scanner L3 ProVision per due mesi la sperimentazione e messa a punto all’aeroporto di Fiumicino

di cuttv


Software aggiornato, stessi scopi, l’L3 ProVision (Millimeter Wave Airport Passenger Screening System) è sbarcato all’aeroporto di Roma Fiumicino, e per i prossimi due mesi sperimenterà la propria efficacia affiancando gli attuali controlli di sicurezza.

Ovviamente non parliamo dell’ultimo modello di Terminator a caccia della Sara (senza h come Debora) Condor di turno, ma del modello riveduto e corretto di body scanner utilizzato ‘per una efficace messa a punto’ in via sperimentale negli aeroporti dell’Enac, di Roma Fiumicino da ieri, e presso lo scalo di Milano Malpensa dal 13 maggio.

Dopo la precedente e ottimistica sperimentazione del 2010, questi macchinari che utilizzano tecnologia ad onde millimetriche attive, sosterranno per prossimi due mesi solo il costo di trasporto e assicurazione, non avranno alcuna ricaduta sulla salute dei passeggeri, e a quanto pare, concedendosi solo ‘sbirciate introspettive’, stilizzate, momentanee e non archiviabili, neanche sulla privacy.

Quindi tranquilli perché eventuali vostri piccoli segretucci, se ritenuti inoffensivi per la sicurezza nazionale, rimarranno tra voi e l’operatore. Se poi sventeranno anche qualche malintenzionato, i 2 milioni di euro accantonati dall’ente per l’acquisto dei prodigiosi macchinari sono già pronti .. Non vi sentite già più sicuri?

Foto | Wikipedia

I Video di Blogo