Val di Susa, iniziata la grande manifestazione dei No Tav

Tav, migliaia di persone in marcia verso i cantieri


E’ iniziata la manifestazione del popolo No Tav in Val di Susa, migliaia di persone accorse da tutta Europa per dire no all’alta velocità sulla Torino-Lione. Grande tensione – è sufficiente dare un’occhiata alle home dei principali quotidiani e i loro titoloni- e grandi aspettative per il corteo di oggi, dove l’intenzione dei No Tav sarebbe quella di ritornare alla cosiddetta “Libera repubblica di Maddalena”. Di questi minuti le prime notizie di qualche scaramuccia. Scrive Infoaut su twitter, mezzo che permette di seguire al meglio gli avvenimenti in tempo reale:

sembra sia cominciato il lancio di lacrimogeni sulla gente che scendeva dai sentieri. forte odore di lacrimogeni..

I cortei sono diversi e partono da luoghi differenti in quella che sembra una tattica di accerchiamento. Sempre Infoaut:

il corteo di Giaglione ha riconquistato la baita dentro il territorio sequestrato.40000 da Exilles.15000 da Chiomonte. A sara’ düra

Dopo il salto dove seguire le dirette.

Oltre a Infoaut potete seguire il racconto della giornata sempre su twitter qui e qui . Gli organizzatori parlano di centomila persone, e alcuni treni dovrebbero ancora arrivare.

La domanda dei valligiani e dei cittadini contrari è sempre e soprattutto uno che al momento sembra non avere risposta: da dove tirerà fuori il governo italiano i 20 miliardi di euro necessari alla tav? In questo momento di tagli indiscriminati e continui colpi inferti a ceti medi e medio bassi, scuola, ricerca, pensioni, cultura e chi più ne ha più ne metta che senso ha mettersi a costruire la tav?

I 600 milioni dell’Europa sono briciole di fronte alle incombenze future che peseranno sul Belpaese tanto voglioso di grandi opere.

I Video di Blogo

Ultime notizie su NO-Tav

Tutto su NO-Tav →