Berlusconi e Di Pietro a colloquio: la foto della discordia

Cosa si sono detti Berlusconi e Di Pietro nel loro dialogo in Parlamento ritratto dalla foto

di luca17



Questa foto che ritrae Silvio Berlusconi e Antonio Di Pietro a colloquio in Parlamento ha scatenato una polemica micidiale e tutta italiana sul web. Il leader Idv dalle stesse pagine del suo sito web è stato accusato di intelligence col nemico e costretto a intervenire immediatamente per difendersi.

Ma cosa si sono detti i due acerrimi nemici? Secondo Di Pietro, il Premier gli si è avvicinato mentre era al telefono scherzando sul fatto di volerlo intercettare, forse spinto dall’ultimo discorso conciliante dell’ex-magistrato.

Nel colloquio poi si sarebbe come giustificato per gli interventi poco incisivi in materia economica del governo, spiegando che in questa situazione di crisi non si poteva fare di più, al che Di Pietro – sempre secondo il suo racconto – avrebbe abbozzato, chiedendogli comunque di dimettersi.

Ma anche questo non piace ai sostenitori dell’Idv, cui Di Pietro risponde: “E che dovevo fare, menargli?”

D’altronde chi ha costruito un forza politica sul massimalismo non può stupirsi che alla prima dimostrazione di ragionevolezza la base gli si rivolti contro. E si badi bene, per ragionevolezza qui non si intende accordarsi con nemico, ma semplicemente fare politica senza demonizzare l’avversario, nemmeno se fosse un diavolo vero, come molti pensano del Cavaliere.

La demonizzazione non è mai una tattica vincente.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →