Silvio Berlusconi, chi l’ha visto?

Chi l’ha visto, Silvio Berlusconi? Il premier va al mare e fa shopping per le sue girls mentre gli italiani vanno alle urne e bocciano quattro leggi da lui volute e fatte approvare in parlamento. Incolpa la tv delle due sberle elettorali prese in pochi giorni non riuscendo a fare uno straccio di analisi politica.

Chi l’ha visto, Silvio Berlusconi? Il premier va al mare e fa shopping per le sue girls mentre gli italiani vanno alle urne e bocciano quattro leggi da lui volute e fatte approvare in parlamento.

Incolpa la tv delle due sberle elettorali prese in pochi giorni non riuscendo a fare uno straccio di analisi politica. Dimentica il dato politico di fondo: lui ha chiesto agli italiani di boicottare le urne e gli italiani sono andati a votare in massa bocciando lui e il suo governo.

Ora, il pietrone dello scandalo della P4, al di là dei risvolti legali che tocca alla magistratura verificare, è caduto nel mezzo del potere berlusconiano, incentrato com’è a Palazzo Chigi, con il (presunto) coinvolgimento di uomini-simbolo del Cavaliere e del berlusconismo.

Trattasi di un faccendiere (e non solo) coi fiocchi, già condannato ecc. ecc., personaggio che va e viene nel palazzo centro del potere, fa e disfa, accreditato e riverito ai massimi livelli. Roba da repubblica delle banane. O peggio. Da sultanato della villa di Arcore.

Su questo e altro, Berlusconi tace, limitandosi alla solita arroganza: “Io non ho paura di nessuno”. Non ha paura neppure del Bossi di domenica prossima a Pontida, “can che abbaia non morde”.

Ma, prima o poi, alla prima occasione consentita, gli italiani chiuderanno il conto. Nelle urne.