Torna De Mita e detta subito la linea all’Udc: “Accordo con il Pd”

Tutti a parlare di necessità di ricambio, di offrire opportunità ai giovani, di pensionare il vecchio modo di fare politica. Ma poi, dopo tanti discorsi, ti “svegli” e a pontificare ritrovi sempre le stesse persone. La cronaca ci segnala che l’assoluto protagonista dell’ultima riunione politica del direttivo dell’Udc è stato Ciriaco De Mita. 83 anni,


Tutti a parlare di necessità di ricambio, di offrire opportunità ai giovani, di pensionare il vecchio modo di fare politica. Ma poi, dopo tanti discorsi, ti “svegli” e a pontificare ritrovi sempre le stesse persone. La cronaca ci segnala che l’assoluto protagonista dell’ultima riunione politica del direttivo dell’Udc è stato Ciriaco De Mita.

83 anni, in politica da 60 anni, già Presidente del Consiglio, segretario della Dc ed esponente di Ppi, Margherita, Pd, Udc. Leader indiscusso dei centristi in Campania è solito parlare a Casini dall’alto in basso indicandogli rotta e strategie. A una platea che vedeva tra gli altri anche Cirino Pomicino ha proposto un “futuro” di alleanze con il centrosinistra.

Il ragionamento è semplice: l’Udc alle amministrative è andato male, il Terzo Polo sembra già sulla via del tramonto e l’opzione di riallearsi con il centrodestra non sembra al momento utile, considerato l’appannamento di Berlusconi. Quindi bisogna rivolgersi al Pd per tentare di costruire un’alleanza più sbilanciata al centro, rispetto al trio Pd-Sel-Idv

Il vecchio volpone della politica si sente quindi ancora in grado di delineare i progetti di una formazione politica. D’altronde chi, come lui, ha avuto per decenni potere incontrastato fa fatica a farsi mettere da parte (nè c’è gente di polso che lo faccia andare in pensione).

Casini ascolterà i consigli del saggio democristiano o continuerà con la sua politica ondivaga? Di certo, qualunque siano le sue mosse, dovrà sempre passare per il parere di De Mita

I Video di Blogo