Abolire le Province? Anche No. La Camera (Pd, Pdl e Lega) rinvia il voto sulla proposta dell’Idv

Bei tempi quelli in cui maggioranza e opposizione, Pdl e Pd, facevano a gara nel prospettare l’abolizione delle vituperate Province. Ora che il problema è concretamente arrivato alla Camera gli animi si sono palcati e la fretta è svanita. E così la proposta dell’Idv, condivisa dall’Udc, di procedere con una rapida analisi del testo costituzionale


Bei tempi quelli in cui maggioranza e opposizione, Pdl e Pd, facevano a gara nel prospettare l’abolizione delle vituperate Province. Ora che il problema è concretamente arrivato alla Camera gli animi si sono palcati e la fretta è svanita. E così la proposta dell’Idv, condivisa dall’Udc, di procedere con una rapida analisi del testo costituzionale che porterebbe ad abolire le Province con un risparmio stimato che potrebbe raggiungere i 14 miliardi di euro all’anno, è stata bocciata.

Strano che anche il Pdl, che per bocca del suo leader minimo aveva promesso l’abolizione di questi enti, abbia votato per un rinvio. Buffo che il Pd e la Lega abbiano allo stesso modo ritenuto necessario soprassedere. Non è che sarà necessario procedere con tanti referendum quanti sono gli argomenti che la spudorata casta che infesta la politica italiana ritiene necessario bloccare per garantirsi la sopravvivenza??

E chissà quanti si ricordano la campagna lanciata da Libero nel 2009 intitolata La Provincia non serve quindi non la voto: allora uno degli organi del centrodestra lanciò una proposta di legge popolare per abolire questi enti inutili (così venivano definiti) invitando addirittura a boicottare le elezioni provinciali. Quanto tempo è passato…

Via | Italia Oggi