Santoro, Mentana e La 7: occhio all’effetto TeleKabul

La notizia del giorno è indiscutibilmente il passaggio quasi certo di Michele Santoro dalla Rai a La 7. Ieri sera il tg dell’emittente ha aperto con la notizia, aggiugendovi immediatamente dopo un secondo servizio che la dice lunga su dove andrà a lavorare l’ex-presentatore di Annozero. A questo si aggiunga l’attacco con tanto di titolo

di luca17


La notizia del giorno è indiscutibilmente il passaggio quasi certo di Michele Santoro dalla Rai a La 7. Ieri sera il tg dell’emittente ha aperto con la notizia, aggiugendovi immediatamente dopo un secondo servizio che la dice lunga su dove andrà a lavorare l’ex-presentatore di Annozero.

A questo si aggiunga l’attacco con tanto di titolo davvero eccessivo del Giornale, come anticipato dal nostro Paganini: “Già pronto un contratto con La 7 che diventa la nuova Telekabul”.

Ma proprio su questo vogliamo aprire una riflessione, dato che gli equilibri politici della tv italiana sono notevolmente influenzati da questo evento. La destra illuminata, che non coincide quasi mai con quella di governo, purtroppo, ha salutato con entusiasmo l’avvento di Enrico Mentana al tg de La 7, perché era garanzia di un notiziario equilibrato e finalmente scevro da condizionamenti di partito come quasi tutti gli altri.

Ma già al di fuori del tg, secondo il mio parere il migliore e il più attendibile della tv italiana, l’emittente Telecom è paurosamente sbilanciata a sinistra. Le trasmissione di Gad Lerner e di Lilli Gruber hanno un chiaro referente politico e per chi non sia di sinistra sono inguardabili e insultanti.

Se ora anche Santoro passa a La 7 e riprende Annozero, il rischio TeleKabul diventa realtà. E lo dico da fan di Annozero, nel senso che non condivido molte idee guida del programma, ma lo ritengo fondamentale per la tv italiana. Ma serve un riequilibrio. Un po’ come alle origini, quando a Gad Lerner faceva da contrappeso Giuliano Ferrara.

Sempre che tutta la manovra non preluda all’avvento del gruppo De Benedetti, nel qual caso buonanotte al secchio, e La 7 guardatevela voi. A me basta l’inconsistenza di Repubblica Tv.

I Video di Blogo