Cagliari, rapina in casa: medico legato in casa, caccia ai banditi

L’uomo aveva appena parcheggiato la sua automobile quando i rapinatori l’hanno aggredito e trascinato in casa.


Ancora una rapina tra Cagliari e provincia, la quarta nel giro di poche ore ai danni di supermercati o abitazioni privati. Ieri sera alcuni banditi non ancora identificati hanno aggredito e rapinato il medico Brunello Tolu, atteso dai malviventi davanti alla sua abitazione alla periferia di Settimo San Pietro.

L’uomo aveva appena parcheggiato la sua automobile quando i rapinatori l’hanno aggredito e trascinato in casa. Qui, scrive oggi La Nuova Sardegna, il medico sarebbe stato costretto con la forza ad aprire la cassaforte e consegnare ai malviventi i gioielli e i due fucili conservati al suo interno prima di essere legato.

Poi, così come erano arrivati, i tre banditi si sono dati alla fuga portandosi via il bottino e facendo perdere le loro tracce.

A lanciare l’allarme è stato un vicino di casa di Tolu, che ha chiamato le autorità e fatto partire le indagini. Non è escluso, al momento, che l’obiettivo dei banditi fossero proprio i due fucili di proprietà del medico, regolarmente denunciati.

La vittima, precisa Alguer.it, non ha avuto bisogno di cure mediche.

I Video di Blogo

Parma, poliziotto da un calcio in faccia a un manifestante a terra (VIDEO)