Mosca, aggressione al direttore del teatro Bolshoi: condannati i tre responsabili

I tre sono stati condannati per lesioni personali gravissime, reato aggravato dalla premeditazione.

Sono stati giudicati colpevoli e condannati i tre responsabili della brutale aggressione ai danni di Sergei Filin, l’ex ballerino russo e direttore artistico del balletto del prestigioso teatro Bolshoi di Mosca, aggredito con dell’acido nel gennaio dello scorso anno proprio nella capitale russa.

A poco più di un anno da quell’attentato e dopo un processo durato un mese, la sentenza è arrivata: i tre responsabili – il ballerino Pavel Dmitritchenko, ideatore dell’aggressione, Iuri Zarutski, l’esecutore materiale, e Andrey Lipatov, l’autista dell’auto che ha condotto Filin sul luogo in cui lo stava attendendo Zarutski – sono stati giudicati colpevoli dal giudice Yelena Maximova.

I tre sono stati condannati per lesioni personali gravissime, reato aggravato dalla premeditazione. L’entità della pena verrà decisa nel corso della giornata odierna: per Dmitritchenko, 29 anni, l’accusa ha chiesto una condanna a 9 anni di carcere.

Alla base del folle gesto, è stato confermato durante il processo, ci sarebbero state le rivalità e le gelosie collegate proprio all’ambiente del teatro Bolshoi.

La posizione ricoperta da Filin faceva gola a molti e Dmitritchenko decise spingersi oltre e provare ad ottenere quel posto con la violenza.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →