Giro del Delfinato 2013, quarta tappa: Tony Martin ha vinto la cronometro, Rohan Dennis maglia gialla

Chris Froome è terzo nella cronometro e secondo in classifica generale.

Tony Martin si conferma il migliore nelle corse a cronometro: il campione del mondo di specialità oggi ha dominato la crono individuale da da Villars-les-Dombes a Parc des Oiseaux, quarta tappa del Giro del Delfinato 2013.

Il ciclista tedesco della Omega Pharma – Quick Step ha percorso i 32,5 km della frazione in 36′ 55″, un tempo inarrivabile per gli altri, solo in due sono riusciti a restare sotto il minuto di ritardo: si tratta di Rohan Dennis, arrivato secondo a +47″, e Chris Froome, terzo a +51″.

Rohan, australiano classe 1990 della Garmin – Sharp, è ora la nuova maglia gialla (ed è anche il miglior giovane): spodesta infatti David Veilleux, canadese della Europcar che fino a oggi è stato leader della classifica generale. E secondo a soli 5″ di distacco diventa proprio Chris Froome del team Sky, che a questo punto tra i big più attesi è il favoritissimo per la vittoria finale (ma lo era anche prima dell’inizio…). Chi infatti pensava che il Giro del Delfinato sarebbe stata una lotta tra il keniano naturalizzato britannico e Alberto Contador dovrà ricredersi: lo spagnolo del Team Saxo Tinkoff oggi è arrivato terribilmente in ritardo, addirittura 56esimo con 2′ 45″ di ritardo da Martin.

In classifica generale al terzo posto di piazza Michal Kwiatkowski della OmegaPharma-QuickStep, mentre quarto è Edvald Boasson Hagen, del team Sky, vincitore della tappa di ieri. Anche la quarta e la quinta posizione sono occupate dagli uomini in nero, rispettivamente con Richie Porte e Geraint Thomas.
Leader della classifica a punti è Gianni Meersman, seguito da Elia Viviani e Daiv Veilleux, mentre il miglior scalatore è per ora Thomas Damuseau.

Domani i ciclisti sono attesi dal primo arrivo in salita nella quinta tappa da Grésy-sur-Aix a Valmorel: dovranno coprire una distanza di 139 km. La frazione si chiude con un’ascesa di 12,7 km con una pendenza media del 7%.

Ecco i primi dieci classificati della cronometro:
1 – Tony Martin (OmegaPharma-QuickStep)
2 – Rohan Dennis (Garmin-Sharp) +47″
3 – Chris Froome (Sky) +51″
4 – Jonathan Castroviejo (Movistar) +1′ 08″
5 – Michal Kwiatkowski (OmegaPharma-QuickStep) +1′ 13″
6 – Edvald Boasson Hagen (Sky) +1′ 18″
7 – Richie Porte (Sky) +1′ 19″
8 – Jan Barta (NetApp) +1′ 36″
9 – Marco Pinotti (BMC) +1′ 38″
10 – Geraint Thomas (Sky) +1′ 41″

Ed ecco le prime dieci posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:
1 – Rohan Dennis (Garmin-Sharp)
2 – Chris Froome (Sky) +5″
3 – Michal Kwiatkowski (OmegaPharma-QuickStep) +26″
4 – Edvald Boasson Hagen (Sky) +32″
5 – Richie Porte (Sky) +33″
6 – Geraint Thomas (Sky) +55″
7 – David Veilleux (Europcar) +1′ 09″
8 – Leopold Konig (Team Netapp-Endura) +1′ 11″
9 – Stef Clement (Blanco Pro Cycling Team) + 1′ 14″
10 – Andriy Grivko (Astana) +1′ 26″

I Video di Blogo