World League Volley 2013 | Berruto: “È il momento giusto per un cambiamento”

La prima partita della World League 2013 per gli azzurri è venerdì 7 giugno a Modena contro la Germania.

Questo non è un anno olimpico, ma a settembre ci sono gli Europei, perciò la World League è più importante che mai soprattutto per una nazionale che si presenta con tanti volti nuovi, deve trovare l’intesa e mettere partite nelle gambe. Non c’è niente di meglio dunque di questa importante competizione internazionale che permetterà agli azzurri di confrontarsi con le squadre più forti del mondo.

Nelle 23 edizioni precedenti l’Italia ha vinto la World League ben otto volte, ma tutte negli anni Novanta, quelli della Generazione dei Fenomeni, l’ultima nel 2000. Fino al 2004 quando non è arrivata prima è comunque giunta sul podio o al massimo quarta (nel ’98 e nel 2002), poi, dal 2005, non è più riuscita ad andare oltre il sesto posto e l’anno scorso ha ottenuto il risultato peggiore: undicesima.

Per fortuna ad agosto la nazionale italiana si è riscattata con il bronzo olimpico e c’è da dire che il World League a parte il primo e l’ultimo weekend hanno sempre giocato le riserve, perché l’obiettivo della stagione era il podio dei Giochi di Londra. Quest’anno, invece, il ct Mauro Berruto ha dichiarato apertamente che l’obiettivo è la Final Six di Mar de la Plata, questo significa che gli azzurri dovranno arrivare almeno secondi nel loro girone, la Pool B.

Oggi, alla presentazione della World League 2013 a Modena, Berruto ha detto:

“Sono consapevole che questo è il momento giusto per apportare un cambiamento. La World League è una manifestazione estremamente educativa tramite la quale è possibile far crescere e maturare gli atleti. Il nostro obiettivo è arrivare alla Final Six di Mar del Plata che ci permetterebbe di avere ancora più partite nelle gambe”.

Berruto ha anche spiegato che il progetto che lui e la Federvolley stanno portando avanti è di lunga durata e arriva fino a Rio 2016, ossia i prossimi Giochi Olimpici.

Anche il palleggiatore Dragan Travica, che poco prima di iniziare la stagione con la nazionale ha deciso che il suo futuro è all’estero, in Russia, nel Lokomotiv Belgorod, oggi ha parlato ai giornalisti e ha detto:

“Finalmente si comincia, non vedevo l’ora di respirare questa atmosfera. Il gruppo è nuovo, ma c’è tanta voglia di fare bene e credo che tutti abbiano le carte in regola per essere protagonisti”

Tra i convocati di Berruto c’è Luca Vettori, protagonista di un’ottima stagione nella Copra Elior Piacenza, finalista per lo scudetto. Il giovane schiacciatore, classe 1991, è entusiasta dell’esperienza che lo attende in maglia azzurra:

“È una grande gioia essere qui, tra atleti di primissimo livello. Dopo una bella stagione con il club ho la possibilità di vivere un’esperienza che mi arricchirà sicuramente”

Questo weekend con la Germania, venerdì 7 giugno alle ore 20:30 al PalaPanini di Modena e domenica 9 alle ore 18 al PalaRuffini di Torino, saranno impegnati Andrea Giovi, Salvatore Rossini, Enrico Cester, Emanuele Birarelli, Thomas Beretta, Matteo Piano, Luca Vettori, Filippo Lanza, Cristian Savani, Simone Parodi, Michele Fedrizzi, Ivan Zaytsev, Jiri Kovar, Michele Baranowicz e Dragan Travica.

Tra i convocati per la World League ci sono anche marco Falaschi, Davide Saitta, Giorgio De Togni, Daniele Mazzone, Gabriele Maruotti, Ludovico Dolfo e Giulio Sabbi, che potranno essere impiegati dal ct nell’arco della manifestazione.

I Video di Blogo

Ultime notizie su World League Volley

Tutto su World League Volley →