La mappa completa delle buche di Roma

L’applicazione Decoro Urbano ha sviluppato la mappa delle buche stradali a Roma: interamente user-generated

Le buche stradali, a Roma, sono le compagne di viaggio dei cittadini e dei turisti che visitano la Capitale: un tema caldissimo, che accalora i discorsi da bar degli automobilisti e dei motociclisti (e dei ciclisti, come il sottoscritto).

Un tema che per pericolosità, premura e decoro dovrebbe essere il primo fascicolo sul tavolo dell’assessore ai lavori pubblici, ma che in realtà rappresenta da sempre un grave problema che il Comune di Roma non riesce proprio a risolvere.

Gli sviluppatori dell’applicazione per smartphone Decoro Urbano (che vi consigliamo di scaricare, è gratis, ed utilizzare) hanno ideato questo software social utile a fare da filo diretto tra amministrazione comunale e cittadini, dando a questi ultimi la possibilità di segnalare (in forma non anonima e con precisione ed accuratezza) ogni forma di degrado urbano all’interno dell’area comunale.

Ne avevo parlato tempo fa su Ecoblog, la utilizzo qualche volta, e devo dire che funziona ed anche molto bene: l’uso dell’app è intuitivo e veloce e può portare a tutti dei grandi vantaggi.

Decoro Urbano è nato, cresciuto, sviluppato e pubblicizzato unicamente in rete e ha dato vita ad una community sempre più larga: la linea che ci si è dati è di “libertà è partecipazione” ed ha coinvolto in fretta anche molti Comuni Attivi, che vedono in questo nuovo strumento un’occasione per restituire le città agli abitanti.

Il tema buche a Roma è stato sintetizzato così questa mattina dal giornalista Mauro Evangelisti sul Messaggero:

“[…] La grande depressa è la capitale le cui strade anche in zona via Veneto sono paragonabili a quelle della periferie de L’Avana per buche e voragini. […]”

Per dimostrare l’utilità di Decoro Urbano vi mostriamo la prima, ed unica, mappa delle buche di Roma: buche vere (potete verificare, purtroppo), segnalate dai cittadini con fotografie e geolocalizzazione, cosa che ha permesso agli sviluppatori di creare la mappa più completa esistente delle voragini capitoline.

Clicca sulla foto per visualizzare la mappa interattiva

06blog, che sulla mobilità pubblica settimanalmente aggiornamenti, valuta positivamente questo strumento interattivo e social che, in mano agli utenti, può permettere di costruire e monitorare una città sull’orlo di una crisi di nervi.

La tendenza sempre più social ed interattiva delle smart cities internazionali (Londra su tutti, ma anche Berlino, Parigi, Madrid, fino a New York e a una larghissima fetta delle megalopoli asiatiche) comincia a prendere piede anche in Italia (sopratutto a Milano e Torino, dove i servizi comunali si integrano con le app sviluppate dai privati, in quello che sembra essere, l’esempio londinese è più che lampante, il destino inevitabile dei servizi al cittadino: una sinergia tra pubblico e privati volta a rendere al cittadino il servizio migliore possibile, coinvolgendolo direttamente nello sviluppo del futuro.

Chissà, forse un giorno saranno davvero i romani a far crescere la città di Roma.

(function() {
var sjw = document.createElement(“script”); sjw.type = “text/javascript”; sjw.async = true;
sjw.src = (“https:” == document.location.protocol ? “http://” : “http://”) + “www.seejay.co/publish/init/?s=YTozOntzOjQ6Imhhc2giO3M6MzI6ImJlYWI4OGFhOGRmYjdlMTI0MjYzYTQ1OWE1MzdkMjRmIjtzOjQ6InBvc3QiO2k6MTtzOjU6ImVtYmVkIjtiOjE7fQ==”;
var s = document.getElementsByTagName(“script”)[0]; s.parentNode.insertBefore(sjw, s);
})();

I Video di Blogo