Satira: non spariamo “castate”

Rotondi insiste: “Berlusconi come de Gaulle”. Di certo il premier passerà alla storia, ma la memoria sulla sua figura resta politicamente divisa. Gli unici che forse lo ameranno incondizionatamente saranno i tifosi del Milan. Charles de gooool!!!La Santanchè era incontenibile quella volta in tv, ad ‘Agorà’. E Giampiero Mughini si chiese, con pensiero folgorante, da

di ulisse

Rotondi insiste: “Berlusconi come de Gaulle”. Di certo il premier passerà alla storia, ma la memoria sulla sua figura resta politicamente divisa. Gli unici che forse lo ameranno incondizionatamente saranno i tifosi del Milan. Charles de gooool!!!

La Santanchè era incontenibile quella volta in tv, ad ‘Agorà’. E Giampiero Mughini si chiese, con pensiero folgorante, da quale angolo dello zoo fosse scappata. Un fiume in p-iena

Ma insomma, questo rimpasto arriva o non arriva? Tra i più speranzosi il ‘responsabile’ Bruno Cesario, l’ex rutelliano ora vicino all’insigne Scilipoti, che sogna di entrare nel governo. Il Cav prende tempo e i peones saltafosso mordono il freno. Parto Cesario

Però il furbo Scilipoti contratta con Berlusconi e intanto fa finta di non essere interessato a posti nell’esecutivo: “No, per adesso nulla. Forse nella prossima legislatura”. Il paraculo può attendere