Veritometro: Letizia Moratti, Lassini e il “caso chiuso”

“Il caso è chiuso” Letizia Moratti sul caso Lassini, 22 aprile 2011 Scopri perchè dopo il saltoGià venerdì scorso Letizia Moratti, a proposito dello scandalo dei manifesti “Via le BR dalle procure”, affermava: “il caso è chiuso, Lassini si dimetterà“. In realtà, il caso è ben lungi dall’essere chiuso. Il perchè lo ha spiegato ieri

“Il caso è chiuso”


Letizia Moratti sul caso Lassini, 22 aprile 2011

Scopri perchè dopo il salto

Già venerdì scorso Letizia Moratti, a proposito dello scandalo dei manifesti “Via le BR dalle procure”, affermava: “il caso è chiuso, Lassini si dimetterà“.

In realtà, il caso è ben lungi dall’essere chiuso. Il perchè lo ha spiegato ieri lo stesso Roberto Lassini, in un’intervista a Libero:

La legge prevede che lei possa ritirarsi dalle elezioni ma non cancellarsi dalla lista, quindi i milanesi possono votarla.
«Sì, ma le mie dimissioni sono state formalizzate, non faccio più campagna elettorale. Sono rimasti solo un po’ di santini in questa stanzetta offertami in comodato d’uso da un collega, perché il mio studio legale è a Busto Arstizio».
Se sarà eletto cosa farà, rinuncerà all’incarico di consigliere comunale?
«Deciderò in base ai risultati».
Ma non può prescindere dal veto della Moratti.
«Non posso negare che mi sia dispiaciuta molto la sua reazione».

Ancora ieri la homepage de “Il Giornale” riportava in bella evidenza il banner della campagna “Io voto Moratti e Lassini”


D’altronde, secondo il sondaggista Nicola Piepoli:

“Lassini ha grandi probabilità di essere eletto. E’ una cosa abbastanza certa. Del resto, il messaggio contenuto in quei manifesti non era estraneo a quel che pensa un grosso gruppo di persone. Che, a questo punto, reagirà votando Lassini. E devo dire che il gesto di questo candidato fa comunque riferimento a un’area di pensiero vicina a quella del Presidente del Consiglio. Che, come si sa, è molto ascoltato dal suo partito”

Secondo l’avversario della Moratti, il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia:

“Bisogna capire il valore legale di queste dimissioni preventive: io credo sia inesistente. E poi: sono dimissioni dalla lista? Dimissioni legate solo a una eventuale elezione? È tutto così fumoso, e non per caso: di fatto la vicenda sarà chiusa soltanto dopo le elezioni: solo allora sapremo cosa farà davvero Lassini».

Insomma: caso tutt’altro che chiuso, e primo veritometro con la lancetta puntata sul falso per Letizia Moratti.