Euro 2012: ancora scontri e arresti tra gli hooligan

Ancora violenza dentro e fuori gli Stadi di Euro 2012: Ieri 14 arresti a Poznan

di remar

Europei di calcio 2012 ancora macchiati da incidenti ed episodi di violenza. Quattordici hooligan sono stati arrestati all’alba di ieri a Poznan, che con quasi 562mila abitanti è la quinta città più grande della Polonia.

Si tratta di dieci ultras di nazionalità polacca, tre irlandesi e una di nazionalità croata, accusati di aver partecipato a violenti scontri in una piazza del centro. Sono volate bottigliate e colpi di sedia tra gli arrestati, in preda ai fumi dell’alcool, poi la polizia ha riportato l’ordine.

Già nella partita dello scorso venerdì Russia-Repubblica Ceca c’erano stati lanci di petardi e aggressioni contro gli steward impegnati nello stadio di Varsavia e “vergognosi” – così li ha definiti la Federazione russa – cori razzisti intonati contro i sostenitori della Repubblica Ceca.

Dopo il match, vinto dalla Russia per 4 a 1, gli hooligan russi si sono resi protagonisti anche di una rissa con un gruppo di ultras ucraini.

Foto | ©TMNews

I Video di Blogo