Ecorunning – Corsa e natura, binomio perfetto

Che gli amanti degli sport all’aria aperta fossero particolarmente attenti alla natura e all’ambiente sembra ovvio. Oggi, grazie a una segnalazione di Ecoblog ne possiamo avere un’ulteriore conferma con l’Ecorunning.Ecorunning non significa solo correre nella natura, ma una vera e propria attività agonistica dove oltre a correre (o camminare, dipende dalle vostre possibilità) ci si

Che gli amanti degli sport all’aria aperta fossero particolarmente attenti alla natura e all’ambiente sembra ovvio. Oggi, grazie a una segnalazione di Ecoblog ne possiamo avere un’ulteriore conferma con l’Ecorunning.

Ecorunning non significa solo correre nella natura, ma una vera e propria attività agonistica dove oltre a correre (o camminare, dipende dalle vostre possibilità) ci si guarda intorno, si osserva la natura, si raccolgono informazioni su ciò che ci circonda (piante animali discariche inquinamento etc.) e alla fine si compila una scheda. Le competizioni hanno un classifica finale stilata in base alla combinazione dei due risultati, quello agonistico (chi ci impiega di meno) e quello naturalistico (chi ha osservato meglio).

Lo scorso weekend si è svolta la Green Race al Parco delle Cave la prima gara di questo tipo nella provincia di Milano. Peccato averlo saputo solo ora, avremmo potuto parteciparvi in diretta.

Questa corsa (super) ecologica fu introdotta in Italia nel 2004 con manifestazioni come il Giro dei Parchi d’Italia (tutti di corsa!) anche con l’obiettivo di promuovere il turismo sostenibile e attività ricreative eco-compatibili nelle aree protette. Ora la pratica si sta diffondendo sempre più con l’organizzazione di vari eventi ogni anno.

Tra questi, la Green Race di domenica scorsa a Milano appunto. Che è particolare per essere stata la prima su un “circuito cittadino”, ovvero fatta all’interno di un parco urbano, con un percorso in cui si alternano strade sterrate ed asfaltate, prati e boschi, per un totale di 10 km di gara (per gli “ecopodisti”, gli amatori se la sono cavata con soli 2 km di corsa).
Per dovere di cronaca, vi dico che la gara è stata anche occasione per celebrare il Centenario dell’AMSA, azienda municipalizzata di gestione dei servizi ambientali di Milano.

Via ! Podistidoc.it