Agguato a Calvizzano: ucciso padre del sindaco Granata

E’ morto questa mattina in un agguato a Varcaturo, provincia di Napoli, Raffaele Granata, padre di Giuseppe, da pochi mesi sindaco di Calvizzano. L’uomo, 70enne, era proprietario del lido “La Fiorente” a Marina di Varcaturo e proprio lì si trovava stamattina verso le 8.30 quando sono arrivati due sicari in moto che hanno fatto irruzione

E’ morto questa mattina in un agguato a Varcaturo, provincia di Napoli, Raffaele Granata, padre di Giuseppe, da pochi mesi sindaco di Calvizzano.

L’uomo, 70enne, era proprietario del lido “La Fiorente” a Marina di Varcaturo e proprio lì si trovava stamattina verso le 8.30 quando sono arrivati due sicari in moto che hanno fatto irruzione nel locale e hanno esploso numerosi proiettili calibro 9 per 21 contro il signor Granata.

Questo è quanto riferito dai testimoni oculari e, viste le modalità di esecuzione, tutto fa pensare ad un omicidio di Camorra anche se le persone che lo conoscevano si riferiscono a lui come una «persona perbene» che non aveva nulla a che fare con la criminalità organizzata.

Gli investigatori sono al lavoro e dalle dichiarazioni del colonnello dei carabinieri di Caserta Carmelo Burgio al momento nessuna ipotesi è esclusa, in particolare quella dell’estorsione che sembra al momento molto credibile.

Si sta tenendo anche in considerazione che Raffaele Granata agli inizi degli anni ’90 aveva denunciato e fatto arrestare alcuni appartenenti al clan Bidognetti, uno dei capi della cosca dei Casalesi, che gli avevano imposto il pagamento di una tangente.

via | IlMessaggero
foto | napoli.repubblica.it