it_IT News Blogo.it - Ultime notizie della sezione News Tue, 21 Jan 2020 08:52:46 +0000 Tue, 21 Jan 2020 08:52:46 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/news 2004-2014 Blogo.it Virus misterioso, primo caso in Australia. Allerta anche a Fiumicino. Borse asiatiche giù su timori diffusione Tue, 21 Jan 2020 08:40:41 +0000 https://www.polisblog.it/post/455176/virus-misterioso-cina-in-australia-allerta-a-fiumicino https://www.polisblog.it/post/455176/virus-misterioso-cina-in-australia-allerta-a-fiumicino Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it


Il virus simile alla Sars che in Cina ha fatto già 4 morti è arrivato in Australia. Secondo la Abc un uomo di ritorno dalla Cina mostrava i sintomi riconducibili al misterioso corona virus che è trasmissibile da uomo a uomo secondo la conferma arrivata dalle autorità mediche di Pechino nelle scorse ore.

L’uomo contagiato dalla virulenta polmonite virale è stato posto in isolamento. Pare fosse stato in viaggio nell’area di Wuhan, città della Cina centrale da oltre 11 milioni di abitanti, capoluogo della provincia di Hubei, ritenuta il focolaio del virus.

Ne risentono anche i mercati con le maggiori borse asiatiche che chiudono in calo la seduta, da Hong Kong, maglia nera con -2,4%, a Shanghai (-1,4%), Shenzhen (-1,3%), Seul (-1%), Tokyo (-0,91%) e Mumbai (-0,3%).

Intanto anche in Italia è scattato l’allerta, come spiega il ministero della Salute: "La situazione è costantemente monitorata e la probabilità di introduzione del virus nell'Unione europea è considerata bassa, anche se non può essere esclusa. L’Italia (aeroporto di Roma Fiumicino) ha tre voli diretti con Wuhan e numerosi voli non diretti, il cui traffico di passeggeri dovrebbe aumentare in occasione del capodanno cinese".

Il ministero, che è in stretto contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l'European Centre for Disease Prevention and Control, aggiunge che sono in vigore negli scali internazionali come Fiumicino a Malpensa le procedure sanitarie gestita dall’Usmaf Sasn, per verificare casi sospetti "e il loro eventuale trasferimento in bio-contenimento all’Istituto nazionale malattie infettive L. Spallanzani di Roma".

virus cina allerta fiumicino

PROSEGUI LA LETTURA

Virus misterioso, primo caso in Australia. Allerta anche a Fiumicino. Borse asiatiche giù su timori diffusione é stato pubblicato su Polisblog.it alle 08:40 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
Scossa di terremoto di magnitudo 3.6 nel foggiano Tue, 21 Jan 2020 07:29:28 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625857/terremoto-carpino-foggia https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625857/terremoto-carpino-foggia Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

terremoto-carpino foggia

Terremoto nel foggiano, dove una scossa di magnitudo 3.6 con epicentro a 4 chilometri da Carpino è stata registrata alle 4.24 del mattino di oggi, 21 gennaio 2020. Secondo i rilievi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il sisma ha avuto una profondità di 20 chilometri.

I comuni più vicini all'epicentro sono quelli di Ischitella e Cagnano Varano mentre la città più vicina all’epicentro con almeno 50mila abitanti è Manfredonia (21 km). La scossa è stata avvertita praticamente in tutta l’area garganica, a Vico del Gargano, Rodi Garganico, San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis, Vieste, Peschici, Mattinata, Monte Sant’Angelo ma anche in alcuni centri dell’Alto e del Basso Tavoliere.

Molte le segnalazioni della popolazione sui social. Al momento non sono stati registrati danni a persone o cose.

PROSEGUI LA LETTURA

Scossa di terremoto di magnitudo 3.6 nel foggiano é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 07:29 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
I sintomi della pressione alta Tue, 21 Jan 2020 07:00:25 +0000 https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594199/sintomi-della-pressione-alta https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594199/sintomi-della-pressione-alta Maria Vasta Maria Vasta

sintomi della pressione alta

La pressione alta è una condizione nota anche come “ipertensione arteriosa”, un problema caratterizzato da livelli elevati della pressione del sangue nelle arterie, che può essere provocato da diverse cause. In media, circa il 30% delle persone in età adulta può manifestare questo problema, con una frequenza maggiore per le donne in post-menopausa.

La pressione alta non è considerata una malattia, ma rappresenta senza dubbio un fattore di rischio che aumenta le possibilità di soffrire di patologie cardiovascolari anche molto gravi. Per questa ragione è fondamentale che chi presenta valori della pressione alti consulti immediatamente un medico per scoprire le cause del problema e i rimedi più indicati.

Fra le possibili cause della pressione alta vi sono delle alterazioni dei meccanismi che regolano la pressione (si parlerà in tal caso di ipertensione arteriosa primaria o essenziale), o delle malattie di base che interessano ad esempio i reni, i surreni, i vasi sanguigni e il cuore. In alcuni casi la pressione può raggiungere livelli elevati a causa del consumo di alcune sostanze, come liquirizia, spray nasali, alcuni farmaci (cortisone, pillola anticoncezionale ...) e droghe.


Pressione alta: i sintomi da riconoscere


La pressione alta non è sempre accompagnata da sintomi precisi. Quando si manifestano, i disturbi possono essere poco chiari. Fra questi segnaliamo:


  • Mal di testa, soprattutto al risveglio

  • Vertigini

  • Sensazione di stordimento

  • Acufene

  • Problemi e disturbi alla vista

  • Perdita di sangue dal naso


Se la pressione alta è causata da una malattia di base, potreste avvertire anche altri sintomi ad essa correlati.

In presenza di valori della pressione più alti rispetto alla norma sarà opportuno parlare con il medico, in modo da evitare eventuali conseguenze anche molto serie per la salute. Dopo i dovuti controlli, il medico potrà consigliarvi di sottoporvi a dei trattamenti farmacologici per abbassare la pressione, abbinati a dei cambiamenti nello stile di vita volti a normalizzare i valori della pressione.

Foto da Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

I sintomi della pressione alta é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 07:00 di Tuesday 21 January 2020

]]>
0
Gregoretti, la Lega lancia "Digiuno per Salvini" nonostante abbia chiesto lui il processo... Mon, 20 Jan 2020 22:23:47 +0000 https://www.polisblog.it/post/455172/digiuno-per-salvini https://www.polisblog.it/post/455172/digiuno-per-salvini redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Digiuno per Salvini

Matteo Salvini ha chiesto ai suoi senatori che fanno parte della Giunta per le autorizzazioni di votare contro la relazione del Presidente Maurizio Gasparri e dunque a favore dell'avvio del processo contro di lui per il caso Gregoretti. Tuttavia, per questo gesto ha bisogno di solidarietà e la chiede attraverso i social ai suoi seguaci, che possono dimostrargliela digiunando per lui, ma soprattutto dandogli i propri dati attraverso il sito a cui è indispensabile iscriversi. Infatti sul sito digiunopersalvini.it c'è scritto:

"Aderisci anche tu a un giorno di #digiunoperSalvini. Compila tutti i campi e premi 'Aderisci'. Attenzione! Riceverai un'email con un link da cliccare: solo dopo questa operazione la tua sottoscrizione sarà valida e verrà mostrata sul sito"

I dati richiesti sono: nome, cognome, regione, provincia e comune di residenza, e-mail, età e numero di cellulare. E bisogna anche dare il consenso al trattamento dei propri dati. Una volta che viene compilato il form, il proprio nome e il luogo da cui si scrive vengono pubblicati sul sito. Intanto lo stesso Matteo Salvini ha detto che domani digiunerà. Per se stesso. Che poi, visto quello che mangia di solito, male di certo non gli fa...

PROSEGUI LA LETTURA

Gregoretti, la Lega lancia "Digiuno per Salvini" nonostante abbia chiesto lui il processo... é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:23 di Monday 20 January 2020

]]>
0
La terribile gaffe di Salvini: "Mi vergogno di quel cantante che paragona donne come troie, violentate. Lo fai a casa tua, non in Rai" Mon, 20 Jan 2020 21:29:19 +0000 https://www.polisblog.it/post/455168/gaffe-salvini-su-junior-cally https://www.polisblog.it/post/455168/gaffe-salvini-su-junior-cally redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini da Red Ronnie

Matteo Salvini e il suo staff sono incappati in una terribile gaffe che per un giorno ha fatto il giro del web. Infatti, mentre era collegato in diretta con "Non è l'Arena" di Massimo Giletti domenica sera, Salvini ha detto una frase che i suo staff ha riscritto e diffuso via Twitter, questa:

"Col nostro governo abbiamo approvato la legge #codicerosso. La donna che denuncia deve essere convocata entro tre giorni dal magistrato. A proposito mi vergogno di quel cantante che paragona Donne come troie, violentate, sequestrate, stuprate e usate come oggetti. Lo fai a casa tua, non in diretta sulla Rai e a nome della musica italiana"

Si è scatenato ovviamente un putiferio perché, anche se si tratta di un tweet scritto in una lingua molto lontana dall'italiano, fa capire che, secondo il punto di vista di Salvini, un uomo può parlare delle donne come oggetti, violentarle o sequestrarle a casa propria, ma non in pubblico sulla tv di Stato. È chiaramente una frase uscita malissimo, un concetto che così come sembra dal tweet un politico non dovrebbe mai e poi mai esprimere e chiaramente è stato preso di mira sui social. Tra coloro che hanno risposto a Salvini c'è anche Stefano Buffagni del MoVimento 5 Stelle, viceministro dello Sviluppo Economico, che ha scritto:

"Quindi insultare, sequestrare, violentare, stuprare, usare le donne come oggetti, per te va bene ma basta farlo con discrezione dentro casa?🤬🤬🤬 Vergogna! Le donne vanno rispettate e amate. Sempre❤️!"

Questa sera Salvini è andato a chiarire il concetto a "Roxy Bar Tv", da Red Ronnie, e ha detto con riferimento al rapper Junior Cally che sarà tra i big a Sanremo 2020:

"Ma vi par normale che Junior Cally canti robe come: 'Ammazziamo i Carabinieri, ci scopiamo Giusy Ferreri', 'Fanculo lo Stato', 'Ammazzo quella troia'. Sarà anche arte, ma a me pare una boiata. Mi auguro che ci sia in Rai qualcuno con un minimo di testa che tolga dal palco ‘sto tizio"

PROSEGUI LA LETTURA

La terribile gaffe di Salvini: "Mi vergogno di quel cantante che paragona donne come troie, violentate. Lo fai a casa tua, non in Rai" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:29 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Ministra del Lavoro Catalfo: "Il Jobs Act di Renzi va ribilanciato" Mon, 20 Jan 2020 21:05:07 +0000 https://www.polisblog.it/post/455165/ministra-lavoro-catalfo-jobs-act https://www.polisblog.it/post/455165/ministra-lavoro-catalfo-jobs-act redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Nunzia Catalfo

Secondo la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, il Jobs Act, eredità del governo Renzi, va ribilanciato perché servono maggiori tutele per i lavoratori. A margine della Giornata digitale, la ministra ha detto che sulla questione del Jobs Act non ci si deve schierare, ma effettuare una analisi approfondita dei dati, perché:

"Se da una parte con gli esoneri contributivi ha trasformato molto lavori a tempo determinato in indeterminato, dall’altra ha meno tutele"

La ministra ha parlato anche delle pensioni e ha detto che il governo sta lavorando a un percorso per pensare a "una riforma della flessibilità in uscita più stabile e duratura" e ha aggiunto:

"Mi auguro che i risparmi di quota 100 restino alla previdenza per usarli per le prossime opportune proposte"

Sulle ipotesi per la flessibilità in uscita, allo scadere del piano triennale introdotto dalla Lega quando era al governo con il M5S, la ministra Catalfo ha spiegato che si sta istituendo una commissione di esperti che valuti tutte le possibili forme e ha anche aggiunto che quota 100 durerà gli anni per i quali è prevista, ossia fino alla fine del 2021. Catalfo ha anche detto che sta lavorando con il ministro per la Coesione e il Sud Provenzano per introdurre sgravi contributivi a favore delle donne e incrementare l'occupazione nel Meridione.

PROSEGUI LA LETTURA

Ministra del Lavoro Catalfo: "Il Jobs Act di Renzi va ribilanciato" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 21:05 di Monday 20 January 2020

]]>
0
A Roma il peggior traffico del mondo? Praticamente sì! Peggio solo a Bogotà Mon, 20 Jan 2020 20:11:30 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625854/traffico-roma-bogota https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625854/traffico-roma-bogota Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Traffico Roma tra i peggiori del mondo

Secondo una classifica emersa dal Global card scorecard di Inrix, analisi dei trend della mobilità e della congestione urbana in 200 città di 38 Paesi, Roma è seconda nella classifica delle metropoli in cui perdono più ore nel traffico, mentre al primo posto c'è Bogotà. Impropriamente si potrebbe dire che in queste città c'è il peggior traffico del mondo, almeno stando alla frustrazione degli automobilisti che a Roma perdono 254 ore all'anno imbottigliati nel traffico, mentre a Bogotà ne perdono addirittura 272.

Il brutto è che nella top 20 ci sono anche altre tre città italiane: Milano è settima con 226 ore, Firenze quindicesima con 195 ore, Napoli diciassettesima con 186 ore. Scorrendo la classifica troviamo poi Torino al 22° posto con 167 ore, Genova al 46° con 148 ore, Bologna al 47° con 147 ore, Bari al 71° con 133 ore e Palermo all'83° con 119 ore.

Nella top tre con Bogotà e Roma c'è sorprendentemente Dublino, terza con 246 ore, mentre Parigi è quarta quarta con la russa Rostov-on-Don e 237 ore a testa, Londra quinta con 227 ore. Dopo Milano troviamo poi, a completare la top-ten, Bordeaux, Mexico City e Mosca.

Ma che cosa si intende per "congestione urbana"? Lo spiegano gli esperti dell'Inrix che hanno stilato il rapporto:

"La congestione delle città è un fenomeno globale indiscriminato che è drammaticamente influenzato dalla popolazione, dall'economia, dalle infrastrutture e dalla proliferazione di rideshare e servizi di consegna. Implica anche costi enormi sia dal punto di vista economico che sociale"

Il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli ha così commentato i dati:

"C'è un altro inquinante che riduce la qualità della vita delle persone oltre allo smog, sono le ore perse nel traffico da ogni cittadino e Roma e Milano sono tra le città nel mondo con il maggior numero di ore perse per ogni cittadino nel traffico"

PROSEGUI LA LETTURA

A Roma il peggior traffico del mondo? Praticamente sì! Peggio solo a Bogotà é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 20:11 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Gregoretti, la giunta dice sì al processo a Salvini (i voti sono tutti leghisti) Mon, 20 Jan 2020 18:18:07 +0000 https://www.polisblog.it/post/455163/gregoretti-giunta-si-processo-a-salvini https://www.polisblog.it/post/455163/gregoretti-giunta-si-processo-a-salvini redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Simone Pillon e Matteo Salvini

La Giunta delle immunità del Senato ha deciso e ha detto "sì" al processo contro Matteo Salvini per il presunto sequestro di oltre cento migranti a bordo della nave Gregoretti a luglio del 2019. I voti a favore del processo sono tutti leghisti, ossia dei senatori Pillon, Stefani, Augussori, Urraro e Pellegrini, che hanno eseguito gli ordini del loro capo, ossia quelli, appunto di mandarlo a processo. Anche se, in realtà, a decidere davvero sarà l'Aula del Senato.

Cosa è successo oggi nella Giunta per le autorizzazioni? Il Presidente della Giunta Maurizio Gasparri, di Forza Italia, ha presentato la sua relazione chiedendo di NON autorizzare il processo contro Matteo Salvini, quindi di rispondere no alla richiesta del tribunale dei ministri di Catania.

In Giunta si sono presentati dieci senatori, i cinque già citati della Lega più altri del centrodestra, ossia di Forza Italia e Fratelli d'Italia, che hanno tutti votato a favore della relazione di Gasparri e dunque contro il processo.

Il risultato, dunque, è stato di parità, 5 sì e 5 no, ma il regolamento prevede che in caso di parità prevale il no e quindi la relazione di Gasparri, contraria al processo, è da considerarsi bocciata. I membri della Giunta in totale sono 23, ma per raggiungere il numero legale basta che ci siano un terzo dei componenti, quindi 8 senatori. Oggi ce ne erano dieci, quelli di centrodestra, mentre quelli della maggioranza di governo e del gruppo misto hanno disertato la seduta.

Il Presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci ha così commentato la decisione:

"Salvini e la Casellati hanno ottenuto il loro piccolo risultato. Il prezzo pagato è quello di scassare le istituzioni e di dividere nuovamente il centrodestra. Il Pd e la maggioranza parlamentare invece sono uniti nel difendere prima di ogni cosa la dignità del Parlamento, che è più importante dei problemi giudiziari di Salvini"

PROSEGUI LA LETTURA

Gregoretti, la giunta dice sì al processo a Salvini (i voti sono tutti leghisti) é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:18 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Caso Gregoretti, Di Maio: "Salvini si prenda sue responsabilità. È passato dal sovranismo al vittimismo" Mon, 20 Jan 2020 16:28:51 +0000 https://www.polisblog.it/post/455159/gregoretti-di-maio-salvini-vittimista https://www.polisblog.it/post/455159/gregoretti-di-maio-salvini-vittimista Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Di Maio su elezioni in Umbria

Luigi Di Maio oggi ha parlato con i giornalisti a margine di una riunione a Bruxelles e non ha potuto esimersi dalle domande sul caso Gregoretti che tiene banco da giorni e oggi è arrivato al suo clou per il voto nella giunta per le autorizzazioni. È un caso per il quale Matteo Salvini rischia di essere processato, ma il leader del MoVimento 5 Stelle, a differenza del caso Diciotti, questa volta non ci sta a essere messo in mezzo e ricorda che in quel periodo con Salvini a malapena si parlava, perché era l'ultimo mese del governo Conte 1.

Di Maio oggi ha detto che Salvini deve prendersi le sue responsabilità perché sa benissimo che quella di bloccare la nave Gregoretti con a bordo i migranti nel porto di Augusta a luglio 2019 è stata una scelta sua e sua soltanto e che quelle che sta attuando ora sono solo "tattiche" e niente di più. Il ministro ha poi spiegato:

"Siccome non poteva controllare il processo nella giunta per le autorizzazioni, e quindi avrebbe perso, perché sa che è stata una sua scelta di propaganda bloccare quella nave, non è mai stata coordinata dal governo, allora ha deciso di ribaltare il tavolo e di dire 'mi faccio processare'. Ora, secondo me, in questo momento il nostro obiettivo deve essere quello di far lavorare il Parlamento per i cittadini italiani. La magistratura si occuperà del caso Gregoretti. Per quanto mi riguarda, da vicepresidente del Consiglio mi sono autodenunciato quando abbiamo deciso di bloccare la Diciotti"

Poi Di Maio ha aggiunto:

"È stato anche aperto un fascicolo su di me poi archiviato, perché allora noi mettemmo in piedi quell'iniziativa perché a livello europeo non c'erano ancora meccanismi di redistribuzione sicuri. Quindi chiedemmo prima di attivare i meccanismi di distribuzione e poi di farli sbarcare. Un anno dopo avevamo tutte le garanzie dall'Europa che quando arrivava una nave gli altri Paesi europei prendevano in redistribuzione una buona parte di quei migranti"

Su quello che fece Salvini, Di Maio ha ricordato:

"Lui decise di bloccare da solo la nave Gregoretti, come ministro dell'Interno. Lo poteva fare per legge, ma adesso non ci venga a dire 'difendetemi, dite che lo sapevate anche voi', anche perché in quel luglio ci parlavamo ben poco, a livello di governo. Era l'ultimo mese del governo Conte uno. Su questo ognuno si prenda le sue responsabilità"

Di Maio ha poi detto che Salvini "è passato dal sovranismo al vittimismo" e che questa è la sua nuova linea politica e che dicendo che andrà a processo e scriverà "Le mie prigioni" come Silvio Pellico, fa "sorridere il resto del mondo".

PROSEGUI LA LETTURA

Caso Gregoretti, Di Maio: "Salvini si prenda sue responsabilità. È passato dal sovranismo al vittimismo" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 16:28 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Mestre: donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori Mon, 20 Jan 2020 16:21:56 +0000 https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625844/mestre-donna-si-da-fuoco-davanti-al-tribunale-dei-minori https://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/625844/mestre-donna-si-da-fuoco-davanti-al-tribunale-dei-minori Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

omicidio portici napoli polizia indaga

Una donna di origini marocchine si è cosparsa di liquido infiammabile e si è data fuoco davanti al Tribunale dei minori di Mestre. Con sé aveva un cartello che faceva riferimento ad una sentenza emessa due anni fa dallo stesso tribunale, che ha deciso di sottrarre la figlia alle sue cure per ragioni al momento non rese note.

Subito dopo il disperato gesto, avvenuto in mattinata, la donna è stata soccorsa in un primo momento da alcuni dipendenti del palazzo di giustizia che hanno spento le fiamme con gli estintori e poi dai sanitari del 118, che l'hanno intubata sul posto e quindi trasportata al pronto soccorso dell'Ospedale all'Angelo di Mestre. Poco dopo la donna è stata trasferita al Centro grandi ustionati dell'Azienda Ospedaliera di Padova, dove ora versa in gravi condizioni.

Sul cartello c'era scritto che il padre di sua figlia "ha violentato l'infanzia della sua bambina e ha fatto il possibile per mandare la piccola in comunità". Sul cartello c'era inoltre anche una foto di una bambina e del suo presunto padre, insieme al numero della sentenza che riguarda il suo caso. Sui fatti e su un possibile ruolo dell'uomo, residente nel trevigiano, sta indagando la polizia.

PROSEGUI LA LETTURA

Mestre: donna si dà fuoco davanti al Tribunale dei minori é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 16:21 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Caso Gregoretti, la maggioranza ha deciso: non andrà in Giunta Mon, 20 Jan 2020 15:56:33 +0000 https://www.polisblog.it/post/455149/caso-gregoretti-la-maggioranza-ha-deciso-non-andra-in-giunta https://www.polisblog.it/post/455149/caso-gregoretti-la-maggioranza-ha-deciso-non-andra-in-giunta Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

La maggioranza ha deciso: non parteciperà alla riunione della Giunta che avrà il compito di esprimere un voto sulla relazione del Presidente Gasparri, contrario alla concessione dell'autorizzazione a procedere per Salvini. Senza gli 11 componenti dell'attuale maggioranza non dovrebbe in ogni caso venire a mancare il numero legale, perché il regolamento prevede la presenza di minimo 8 senatori.

La relazione di Gasparri non dovrebbe comunque passare perché si dovrebbe profilare un risultato di parità nella votazione. I 5 senatori della Lega - come da ordine di Salvini - dovrebbero infatti votare contro la relazione di Gasparri, mentre gli altri esponenti del centrodestra - sempre 5 di numero - dovrebbero esprimersi a favore.

Sarebbero potuti essere decisivi l'ex 5 Stelle, oggi al Misto, Gregorio De Falco, così come Meinhard Durnwalder del SVP, ma non sarà così; il primo ha già annunciato che non parteciperà al voto mentre il senatore altoatesino sarà assente per malattia.

In caso di parità nella votazione, la relazione di Gasparri dovrebbe venire respinta e si aprirebbe così alla possibilità della concessione dell'autorizzazione a procedere per Salvini, che comunque andrebbe confermata dall'aula del Senato nelle prossime settimane.

La maggioranza dovrebbe quindi riuscire a rinviare la questione Gregoretti a dopo le elezioni regionali, per impedire a Salvini di utilizzare la vicenda a fini politici in campagna elettorale.

PROSEGUI LA LETTURA

Caso Gregoretti, la maggioranza ha deciso: non andrà in Giunta é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:56 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Vaccini e disinformazione: una battaglia difficile da combattere Mon, 20 Jan 2020 15:30:30 +0000 https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594192/vaccini-disinformazione-effetti https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594192/vaccini-disinformazione-effetti Maria Vasta Maria Vasta

Vaccini e disinformazione

La disinformazione in merito ai vaccini può mettere seriamente a rischio la salute della popolazione di tutto il mondo, e riuscire a combattere le notizie false e fuorvianti non è affatto semplice.

A confermarlo è un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Vaccine, secondo cui il numero di ragazze che è stato vaccinato contro l'HPV (Papillomavirus) in Danimarca è precipitato proprio a causa della disinformazione sui vaccini che si è diffusa attraverso i social media dal 2013 al 2016.

Nel 2017 i funzionari sanitari hanno lanciato una campagna per arginare questo problema e favorire una maggiore vaccinazione, e sebbene si siano raggiunti dei progressi, bisogna ammettere che la strada è ancora molto lunga. Nonostante gli effetti positivi della campagna, circa 26.000 ragazze danesi infatti non sono vaccinate, a causa della disinformazione, e tutto ciò può comportare un maggior rischio di sviluppare il cancro cervicale.

Gli esperti spiegano che le fake news hanno portato a una riduzione delle vaccinazioni del 50,4% fra il 2013 e il 2016. La campagna informativa rivolta ai genitori ha senz’altro contribuito ad arginare il problema, ma il numero di vaccinati rimane tutt’ora al di sotto dei livelli registrati prima che le fake news sui vaccini circolassero sui social.

Il recupero – come spiegano gli stessi autori dello studio – è tra l’altro lento e costoso.

Le risorse vengono utilizzate per combattere la disinformazione anziché essere utilizzate per le prestazioni sanitarie.


Il Vaccino contro i papillomavirus (HPV) è sicuro


Gli autori ricordano che il vaccino HPV è sicuro, e può aiutare a prevenire alcuni tipi di tumori, incluso il 90% di quelli cervicali. Il vaccino va somministrato preferibilmente a 11 o 12 anni, e può davvero salvare la vita di tante persone.
Quando c'è un forte calo della copertura vaccinale, è quasi sempre perché c'è una paura non dimostrata in merito alla sicurezza del vaccino. Ad esempio, il Giappone ha visto ridursi i tassi di vaccinazione dal 70% al 7% in un anno. Questo è accaduto in molti altri Paesi, ed è dovuto sempre a problemi di sicurezza non comprovati.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Vaccini e disinformazione: una battaglia difficile da combattere é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 15:30 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Salvini: "In arrivo terroristi dalla Libia". Qual è la fonte? Mon, 20 Jan 2020 14:57:39 +0000 https://www.polisblog.it/post/455124/salvini-in-arrivo-terroristi-dalla-libia https://www.polisblog.it/post/455124/salvini-in-arrivo-terroristi-dalla-libia Stefano Capasso Stefano Capasso

Matteo Salvini intervista La Stampa

La campagna elettorale per le regionali è entrata nella settimana decisiva e Matteo Salvini sta impugnando tutte le armi a sua disposizione pur di vincere anche questa battaglia. Ieri ha affermato di essere pronto a farsi processare per il Caso Gregoretti ed oggi l'ha ripetuto, arrivando anche ad infilare nel discorso l'allarme terrorismo. L'ex ministro dell'Interno ha parlato di "41 terroristi siriani" in arrivo dalla Libia:

"Zingaretti dice che il governo è attento alla sicurezza ma dalla Libia annunciano l’arrivo in Italia di più di 41 terroristi siriani. Ci arriveranno in casa grazie ai porti aperti, anche se a rischiare la galera sono io che ho difeso i confini. Il Pd di Zingaretti e Bonaccini è pericoloso e incapace. Questi signori vanno mandati a casa in fretta dalla Calabria, dall’Emilia-Romagna e poi dall’Italia".

Questa presunta notizia Salvini l'ha appresa da Ahmed al Mismari, portavoce del generale Haftar, che è impegnato nella sua lotta interna con il governo di Fayez al-Sarraj, con il quale c'è un costante e reciproco scambio di accuse e di provocazioni nel tentativo di portare dalla propria parte gli attori internazionali.

Il portavoce dell'autoproclamato esercito nazionale libico ha effettivamente pronunciato questa frase nel corso di una conferenza stampa tenuta ieri, ma questa affermazione merita di essere contestualizzata. Al Mismari ha parlato di "più di 41 terroristi siriani" che "hanno lasciato le coste di Tripoli diretti verso l'Italia con l'aiuto dei trafficanti di esseri umani sostenuti dal Governo di accordo nazionale".

Questa, in realtà, altro non era che una risposta alle parole del presidente turco Erdogan, il quale ha affermato nei giorni scorsi che la caduta del Governo di Fayez al-Sarraj, da lui sostenuto, farebbe riemergere il terrorismo di matrice islamica nel Paese. È in questo contesto di continua delegittimazione reciproca dei due leader libici, fomentata dai rispettivi padrini, che è stata pronunciata questa frase. E non è certo da oggi che le due fazioni si accusano reciprocamente di essere solidali o contigui al mondo del terrorismo islamico.

La presunta notizia data da Ahmed al Mismari non trova in realtà - fortunatamente - alcun riscontro ufficiale; magari è tutto vero, ma saranno semmai i servizi segreti a cercare conferme che possano giustificare un allarme. C'è molta confusione sotto il cielo e sarebbe il caso di non scherzare su temi tanto delicati a fini propagandistici; ma si sa, in campagna elettorale non si butta via niente, e la paura resta uno strumento straordinario per arraffare qualche voto, soprattutto sul fotofinish.

PROSEGUI LA LETTURA

Salvini: "In arrivo terroristi dalla Libia". Qual è la fonte? é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:57 di Monday 20 January 2020

]]>
0
Virus misterioso in Cina, 3 morti: i casi potrebbero essere 1700 Mon, 20 Jan 2020 14:56:06 +0000 https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594179/virus-misterioso-in-cina-3-morti https://scienzaesalute.blogosfere.it/post/594179/virus-misterioso-in-cina-3-morti Patrizia Chimera Patrizia Chimera

virus misterioso in Cina

Virus misterioso in Cina, salgono a tre le vittime. E secondo gli esperti ci sarebbero più dei 50 casi identificati fino a oggi. Anzi, potrebbero arrivare anche a 1700. È stata la Cina ad annunciare la terza vittima e altri 140 casi di contagio da un virus ancora sconosciuto che assomiglia a quello della Sars. Nei giorni dei preparativi per il Capodanno cinese cresce la paura.

Il virus è comparso per la prima volta a Wuhan, nella Cina centrale. Qui sono stati registrati 136 casi durante il fine settimana e, per la prima volta, anche due a Pechino, oltre uno nella provincia meridionale di Guangdong. Mentre la Corea del Sud conferma il primo caso: sarebbe una donna cinese di 35 che proviene proprio da Wuhan, epicentro del contagio. La donna era andata in ospedale dopo i primi sintomi del virus, ma era stata dimessa. E aveva tranquillamente preso un volo per Seul. Non appena è atterrata, però, è stata messa in quarantena. Esami ospedalieri hanno confermato che si tratta di quel nuovo ceppo di coronavirus che sta destando preoccupazione in tutta la Cina.

Secondo gli scienziati dell'Imperial College di Londra i casi potrebbero essere circa 1700, secondo particolari calcoli che tengono conto anche del fatto che alcuni casi si sono verificati anche fuori dai confini della Cina. Neil Ferguson, uno dei principali autori, spiega che il focolaio di partenza potrebbe essere molto più ampio:

Non c'è bisogno di essere allarmisti, ma l'ipotesi dovrebbe essere presa in considerazione seriamente.

Per questo motivo Thailandia, Giappone, Singapore, Hong Kong e anche gli USA hanno deciso di prendere misure più restrittive con controlli intensificati negli aeroporti. Secondo il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie il rischio che la malattia arrivi in Europa è molto basso, nonostante la presenza di tre aeroporti con voli diretti per Wuhan.

Foto Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Virus misterioso in Cina, 3 morti: i casi potrebbero essere 1700 é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 14:56 di Monday 20 January 2020

]]>
0