Grecia: transazione in dracme?