it_IT Entertainment Blogo.it - Ultime notizie della sezione Entertainment Mon, 01 Jun 2020 03:15:51 +0000 Mon, 01 Jun 2020 03:15:51 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) https://www.blogo.it/entertainment 2004-2014 Blogo.it ItaliaSì! Giorno per Giorno, la prima puntata live: ospiti e anticipazioni Sun, 31 May 2020 21:30:53 +0000 https://www.tvblog.it/post/1716401/italiasi-giorno-per-giorno-la-prima-puntata-live-ospiti-e-anticipazioni https://www.tvblog.it/post/1716401/italiasi-giorno-per-giorno-la-prima-puntata-live-ospiti-e-anticipazioni Giorgia Iovane Giorgia Iovane

Debutta ufficialmente lundì 1° giugno 2020 ItaliaSì – Giorno per giorno, spin-off quotidiano del settimanale del sabato pomeriggio condotto e ideato da Marco Liorni che per tutto il mese di giugno prende il posto di Storie Italiane. Dal lunedì al venerdì alle 9.55, dagli studi Rai di Saxa Rubra, Liorni darà voce alle persone che ai alterneranno sul podio con le loro storie, i loro appelli, le testimonianze, vicende liete e battaglie difficili. E con il padrone di casa ci saranno sempre Manuel Bortuzzo, Mauro Coruzzi, Rita Dalla Chiesa e Elena Santarelli. E noi seguiremo questa prima puntata, in onda fino alle 12.00, in diretta su TvBlog.

In ottemperanza alle norme anti-Covid, il podio sarà utilizzato in sicurezza, anche se l'elemento caratteristico di questa versione saranno le finestre, scelte per il preciso valore simbolico: punto di contatto col mondo, fonte di luce e di aria nuova, luogo di condivisione durante il lockdown, ma anche intese come quelle dei PC dai quali abbiamo continuato, per quanto possibile, la nostra vita.

E per raccontare questa Italia in Pandemia, tra lockdown e fasi confuse, Liorni punta sui lavoratori indispensabili e invisibili, come tassisti, medici di base, postini, baristi, cassieri di supermercato, punto di osservazione privilegiato per raccontare il Paese che riparte. Non mancano gli inviati sul territorio come Caterina Varvello, Barbara Di Palma, Vittorio Introcaso, Giulia Nannini.

La sigla è sempre Italia d’Oro di Pierangelo Bertoli, riarrangiata per l’occasione dal figlio Alberto. ItaliaSì! Giorno per giorno è un programma di Marco Liorni, scritto con Giancarlo De Andreis, Danila Lostumbo, Rossella Rizzi, Cristina Serra e Lucia Zorzi; la scenografia è di Claudia Sammicheli e la regia di Salvatore Perfetto.

PROSEGUI LA LETTURA

ItaliaSì! Giorno per Giorno, la prima puntata live: ospiti e anticipazioni é stato pubblicato su Tvblog.it alle 21:30 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Hocus Pocus 2: il cast originale pronto a tornare, lo conferma Sarah Jessica Parker Sun, 31 May 2020 19:44:16 +0000 https://www.cineblog.it/post/949900/hocus-pocus-2-il-cast-originale-pronto-a-tornare https://www.cineblog.it/post/949900/hocus-pocus-2-il-cast-originale-pronto-a-tornare Pietro Ferraro Pietro Ferraro

Il sequel Hocus Pocus 2 in sviluppo per il canale streaming Disney + avrà a disposizione i membri del cast originale, ad affermarlo l'attrice Sarah Jessica Parker.

"Abbiamo tutti detto di sì. Ora aspettiamo" ha detto Parker in un recente post Instagram, aggiungendo che le protagoniste originali di Hocus Pocus devono ora "attendere istruzioni" sul loro potenziale ritorno per un "round 2".

Le parole di Parker arrivano dopo le dichiarazioni di Bette Midler che ha interpretato Winifred Sanderson, l'attrice ha espresso interesse a recitare nel sequel, ammettendo in una dichiarazione ad Entertainment Tonight che "non vede l'ora di leggere la sceneggiatura".

"Vogliamo volare di nuovo. Spero che Disney + sia un grande successo e spero di riuscire a farlo, perché Winifred è, ovviamente, uno dei miei personaggi preferiti", ha detto Midler. mentre Kathy Najimy, che ha vestito i panni di Mary Sanderson, ha aggiunto "sono felice che stia accadendo".

Le dichiarazioni di Parker, Midler e Najimi non confermano che l'Hocus Pocus 2 sviluppato da Disney + includerà il cast originale, si tratta di una dichiarazione d'intenti che però apre uno spiraglio sulla possibilità di vedere un sequel fatto con tutti i crismi poiché senza le sorelle Sanderson per il sottoscritto sarebbe un'operazione pressoché inutile e una enorme occasione sprecata.

Lo sviluppo di "Hocus Pocus 2" è nelle primissime fasi, c'è una sceneggiatrice (Jen D'Angelo) e un regista (Adam Shankman). Ricordiamo che a luglio 2018 è stato pubblicato il libro "Hocus Pocus e All-New Sequel", che contiene una romanzo del film e una storia sequel. Il sequel si concentra sulla figlia di Max e Allison, Poppy, che è cresciuta ascoltando la storia di famiglia del primo film e dei genitori che evitano Halloween il più possibile. Poppy è scettica sulla storia e finisce nella casa delle Sanderson ad Halloween, venticinque anni dopo il film, nel tentativo di provare che non c'è nulla di vero nella storia.

 


 











Visualizza questo post su Instagram























 

Un post condiviso da SJP (@sarahjessicaparker) in data:


 

Fonte: IGN

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Hocus Pocus 2: il cast originale pronto a tornare, lo conferma Sarah Jessica Parker é stato pubblicato su Cineblog.it alle 19:44 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Gustavo Guillén è morto: addio alla star delle telenovelas degli anni '90 Sun, 31 May 2020 19:03:34 +0000 https://www.tvblog.it/post/1716411/gustavo-guillen-morto https://www.tvblog.it/post/1716411/gustavo-guillen-morto Fabio Morasca Fabio Morasca

L'attore argentino Gustavo Guillén, noto in Italia per aver recitato nelle telenovelas Manuela, Micaela e Perla Nera, è morto il 28 maggio 2020, all'età di 57 anni.

L'attore è deceduto a causa di alcune complicazioni insorte durante un intervento chirurgico che si era reso necessario a causa di un cancro alla prostata.

Nato a Buenos Aires, il 30 giugno 1962, l'attore è morto all'ospedale di La Plata. I media, in Argentina, hanno aggiunto che Gustavo Guillén era risultato negativo al tampone per il COVID-19.

Gustavo Guillén, oltre ad aver lavorato nelle telenovelas argentine, in onda negli anni '90, che hanno fatto la storia di Rete 4, ha preso parte anche a produzioni più recenti, che sono state trasmesse anche nel nostro paese, come Una famiglia quasi perfetta, telenovela andata in onda in chiaro nel 2015 su La5, e Flor - Speciale come te, andata in onda dal 2008 al 2010 su Cartoon Network e su Boing.

Gustavo Guillén era una vera e propria star delle telenovelas nel suo paese: nel corso della propria carriera, ha lavorato in ben 32 produzioni, andate in onda principalmente sui canali Telefe, Canal 9 e Canal 13.

In Manuela, co-produzione italo-argentina andata in onda su Rete 4 tra il 1991 e il 1992, Gustavo Guillén ha lavorato al fianco di Grecia Colmenares, la regina delle telenovelas che, nel 2019, è tornata a lavorare in Italia grazie a L'Isola dei Famosi, e di Jorge Martínez.

In Micaela, un'altra co-produzione italo-argentina realizzata dopo il successo di Manuela (che ha vinto un Telegatto) e andata in onda sempre su Rete 4 tra il 1993 e il 1994, Guillén ha lavorato insieme all'attrice venezuelana Jeannette Rodríguez Delgado. Micaela, per la cronaca, non era riuscito a replicare il successo del predecessore.

In Perla Nera, trasmessa da Rete 4 nel 1994 e nel 1995, Gustavo Guillén ha lavorato con Andrea del Boca, un'altra regina delle telenovelas, e con Gabriel Corrado.

Manuela, Micaela e Perla Nera sono state ripetutamente replicate praticamente fino a qualche anno fa, sui canali Lady Channel, Vero Capri e su emittenti regionali.

PROSEGUI LA LETTURA

Gustavo Guillén è morto: addio alla star delle telenovelas degli anni '90 é stato pubblicato su Tvblog.it alle 19:03 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Michele Bravi: la tv che dà, la tv che toglie Sun, 31 May 2020 17:40:36 +0000 https://www.tvblog.it/post/1716304/michele-bravi-amici-speciali https://www.tvblog.it/post/1716304/michele-bravi-amici-speciali Ivan Buratti Ivan Buratti

The show must go on. Quante volte abbiamo sentito queste parole, a volte usate per occupare un tempo morto dopo un imprevisto, a volte per sbrogliarsi dall'imbarazzo di dover proseguire con una diretta in un momento inopportuno. Lo spettacolo va avanti, deve, ma lascia spesso dietro di sé uno strascico di delusioni, di ferite, di telefonate che non arrivano mai. Lo sanno bene gli artisti dell'industria dei talent, che propone al pubblico decine di voci e volti diversi ogni anno, chiamati talvolta a sostituire banalmente quelli della stagione precedente. Niente di nuovo, la macchina si è smascherata da sé già dai primi esperimenti. Rimane chi resiste, resiste chi rimane e cerca di vendersi al meglio, coordinando logiche di mercato e la propria genuinità.

Capita che un talent lo vinci pure, sei amato e apprezzato dal pubblico e dagli artisti che fino a poche settimane prima ascoltavi con le cuffie in autobus. Ma sei piccolo, sprovveduto, ingenuo e i riflettori si spengono di colpo. È quello che accade a Michele Bravi, campione della settima edizione di X Factor ad appena 19 anni. La vita e la felicità, l'inedito che lo lancia dalle radio, scritto da Tiziano Ferro e Zibba, dal titolo crudelmente profetico. Un anno e il declino, fino a quello che credi il punto di arresto del ciclo di vita. Un'obsolescenza programmata per i vent'anni, "Michele, non piangere, accetta che sei morto, che sei finito" gli comunica lo staff. Alla richiesta formale che segna la scomparsa artistica, lo sbarco sui social. YouTube lo riconsegna al pubblico. Si riscopre narratore, inventore, creativo videomaker ed amplia il fandom.

Poi l'occasione di Sanremo, Il diario degli errori e un quarto posto nella classifica finale. L'industria che lo aveva tradito lo accoglie di nuovo e lo rilancia: ospitate, interviste, collaborazioni di successo, fiction. Ma se gli errori raccolti in quel diario prendono quota e da canto diventano tragedia, il baratro è a un passo, di nuovo. The show must go off, contro ogni luogo comune. Come in una sinusoide che intreccia il destino dell'uomo e dell'artista, Michele Bravi sceglie di congelare ogni progetto e di ritirarsi dalle scene dopo l'incidente che lo vede ora imputato a processo. La televisione, madre e matrigna, rispetta la decisione e non specula sul dramma. Anzi, gli allunga una mano nel momento in cui percepisce la necessità di uscire dal silenzio. E la mano gliela porge sotto la forma di Maria De Filippi, allegoria di quella fabbrica sempre in movimento, che lo chiama a partecipare ad Amici Speciali, spin off del talent show di Canale 5 dedicato a cantanti e ballerini già noti.

"Sei stata la prima persona che mi ha chiesto di cantare quando tutti gli altri insistevano a chiedermi come stavo", confessa Michele Bravi alla conduttrice nella semifinale della trasmissione, andata in onda venerdì scorso, durante la quale si aggiudica un posto nella puntata finale. Ora i bookmaker lo danno per vincitore dell'edizione, con un posto nel cast della prossima edizione del talent show nell'aria. The show must go on, e non è incontrollabile e ossessiva dipendenza da telecamera. È tornare al luogo naturale che ti ha forgiato dall'inizio della carriera: cantante sì, con papà spartito e mamma tv. Un caso di specie, sia chiaro.

PROSEGUI LA LETTURA

Michele Bravi: la tv che dà, la tv che toglie é stato pubblicato su Tvblog.it alle 17:40 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Razza Aliena: il nuovo singolo di Rancore (Testo e Audio) Sun, 31 May 2020 17:08:22 +0000 https://www.soundsblog.it/post/592189/rancore-razza-aliena-testo-significato-canzone https://www.soundsblog.it/post/592189/rancore-razza-aliena-testo-significato-canzone Fabio Morasca Fabio Morasca

Razza Aliena è il nuovo singolo di Rancore, il rapper romano che, lo scorso febbraio, ha preso parte alla 70esima edizione del Festival di Sanremo con la canzone Eden.

Il nuovo singolo di Rancore, prodotto da Meiden, Jano, Big Fish e dallo stesso Rancore, è disponibile negli store digitali e sulle piattaforme streaming dal 25 maggio 2020.

Il testo del brano riprende un tema ricorrente nelle canzoni di Rancore: l'alienazione dalla realtà. Per Razza Aliena, Rancore si è chiaramente ispirato anche al periodo di quarantena forzata dovuta all'emergenza sanitaria che ha riguardato tutto il mondo.

Su Instagram, Rancore ha presentato il nuovo singolo con un lungo post:

Devo dirvi un segreto. Negli ultimi anni, ho avuto la sensazione di essermi perso alcuni frammenti della mia anima. La disillusione e il cinismo sono stati la mia armatura per poter continuare a fare le cose. L'Italia è stata molto simile a me, ha perso parte della sua umanità e della sua personalità lasciando spazio al rancore. Non vi ho detto quasi nulla ma ho costruito un piccolo rito sul palco dell’Ariston, facendomi sparare a fine canzone come rappresentazione simbolica del fatto che il rancore in un modo o in un altro va ucciso. Ho evitato di scrivere per evitare di avvicinarmi a me stesso, perché quella figura che vedevo allo specchio era come un estraneo, era un alieno con cui non volevo parlare. La cosa strana è che quello che dovevo scrivere l’ho scritto ma come se non fosse davvero la mia volontà. Come se avessi le dita legate a dei fili e qualcuno manovrasse le mie rime. Poi, siamo stati tutti costretti a restare a casa e abbiamo tutti dovuto convivere con quella immagine allo specchio. Abbiamo vissuto tutti un periodo sconosciuto alle nostre generazioni, un periodo "alieno" per le nostre menti. Sono stato costretto a riprendere la penna e il foglio. Nasce così Razza Aliena.

Di seguito, trovate il testo di Razza Aliena; cliccando sulla foto in alto, invece, potete ascoltare la canzone.

Rancore - Razza Aliena: il testo

Pensavo che se non avessi più scritto,
voi sareste spariti
e ho fatto di tutto 
per evitare di arrivare qui.

Ho fatto viaggi, ho visto amici, in mezzo ai vostri capricci
Ho fatto feste, aperitivi, in mezzo a mille impicci
Io ti ho legato a casa mia, almeno poi ti inibisci
E vorrei buttarmi da una torre, sto programmando Parigi
Io sono scemo, divento scemo
Io non pensavo di scappare fino a Sanremo
Sono tornato a casa vista la quarantena
La casa in cui avevo chiuso una razza aliena
Lei mi comanda nel pensiero, scrive sui social
Prende ogni singolo mistero ed organizza un'orgia
Descrive molto bene il cielo, come la pioggia
Ha chiuso l'universo intero dentro ad una goccia
In mezzo a una bufera, ora sono a casa
Se io resto a casa è perché là fuori è la pandemia
E la terra è invasa ed è un pandemonio
Ora siamo soli anche se non voglio
Ho la penna e il foglio, ho la penna e il foglio.

Tu non sapevi che io a casa vivo con gli alieni
Le mie canzoni sono scritte da una razza aliena
Io non scrivevo perché poi tornavano gli alieni
Ma adesso sono solo insieme a loro in quarantena
E queste caz*o di canzoni scritte dagli alieni
Io nella voce porto un codice, è una lingua aliena
Non c'entrano gli umani, è fatta per mercati alieni
Adesso sono solo insieme a loro in questa quarantena.

L'aria che mi manca, girami alla larga
Il mio terzo occhio si spalanca, rime a valanga
La mia psicosi è depressiva qui, ho la testa stanca
Vorrei un'ipnosi regressiva, chiamerò Malanga
Ma l'alieno scrive su carta, come fosse negli anni '80
Sta lì sul tavolo in cui siedo, mi mette il panico se canta
Lui che non respira e non mangia
Mi ricorda un diavolo, tu immagina
A casa ho un Super Liquidator, è carico di acqua santa
Volevo uscire però non posso, è un vincolo
Lui che è contento e mi sta addosso, mi sento piccolo
E appena posso io qui dormo così poi non scrivo
E so che anche i sistemi intergalattici vogliono il singolo
E come in cielo, in terra, perché vanno in sincrono
E adesso che mi sento ovunque fuori contesto
Ti dirò che non esistono e che è tutto un simbolo
Ed in cambio io mi prendo il merito di tutto questo.

Ti entrano nella testa, saranno come i tarli
Se chiudi la finestra, forse tu puoi evitarli
Questa è la loro festa, e quindi su le mani
E quanti artisti che tu segui, no, non sono umani.

Tu non sapevi che io a casa vivo con gli alieni
Le mie canzoni sono scritte da una razza aliena
Io non scrivevo perché poi tornavano gli alieni
Ma adesso sono solo insieme a loro in quarantena
E queste caz*o di canzoni scritte dagli alieni
Io nella voce porto un codice, è una lingua aliena
Non c’entrano gli umani, è fatta per mercati alieni
Adesso sono solo insieme a loro in questa quarantena.

Blu, Anunnaki, anfibioidi ed andromediani
Felinoidi, insettoidi, nordici e rettiliani
Grigio classico, Lux, pleiadiani
Oltre ai più preziosi e ai più pericolosi, gli esseri umani.
Blu, Anunnaki, anfibioidi ed andromediani
Felinoidi, insettoidi, nordici e rettiliani
Grigio classico, Lux, pleiadiani
Oltre ai più preziosi e ai più pericolosi, gli esseri umani.

Tu non sapevi che io a casa vivo con gli alieni
Le mie canzoni sono scritte da una razza aliena
E queste caz*o di canzoni scritte dagli alieni
Io nella voce porto un codice, è una lingua aliena
Non c’entrano gli umani, è fatta per mercati alieni
Adesso sono solo insieme a loro in questa quarantena.

PROSEGUI LA LETTURA

Razza Aliena: il nuovo singolo di Rancore (Testo e Audio) é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 17:08 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Clint Eastwood compie novant'anni, Cineblog consiglia 9 film Sun, 31 May 2020 17:01:04 +0000 https://www.cineblog.it/post/949891/clint-eastwood-90-anni-9-film https://www.cineblog.it/post/949891/clint-eastwood-90-anni-9-film Antonio M. Abate Antonio M. Abate

Novant'anni e non sentirli, è proprio il caso di dirlo. Meno di sei mesi fa scrivevamo dell'ultimo film di Clint Eastwood, Richard Jewell; oggi lo stesso regista festeggia un compleanno che, va bene, non sarà poi così diverso dagli ultimi, senonché quel numero nove davanti allo zero fa ancora più impressione.

Regista, attore, produttore, ciò che colpisce dell'intensa carriera di Eastwood, tale non solo per via delle tante primavere sulle spalle, è forse l'organicità, il dinamismo con cui, di volta in volta, è saltato da un ruolo a un altro. A quarantuno anni il debutto dietro la macchina da presa, già icona grazie a Sergio Leone, nell'anno di un film che per forza di cose segnaliamo qui di seguito tra i pochi proposti quest'oggi. Brivido nella notte (1971), un giallo, cui segue il secondo dei film che suggeriamo, manco a dirlo un western.

Un'attività intensa anche fuori dal cinema, la parabola di Eastwood è quintessenzialmente americana, così per come tendiamo a percepirla noi occidentali cresciuti col mito del sogno americano: così come ha creduto, il nostro ha vissuto. Una libertà che, da fuori, si percepisce pressoché totale; nelle posizioni prese, spesso controcorrente, impopolari, così come nel cimentarsi in ciò che ha voluto.

Quanti sanno, per esempio, che tra le sue più grandi passioni c'è la musica? Sebbene non ne abbia mai fatto una professione, Eastwood è compositore e suona il pianoforte. A tal punto coinvolto nella materia da aver fondato la Malpaso Records, legata alla Warner Bros., ed aver composto la colonna sonora di alcuni suoi film, tra cui Mystic River, Million Dollar Baby e Flags of Our Fathers.

Distintosi nel solco di una classicità che ha affinato negli anni, questo suo attaccamento alla tradizione è elemento per così dire cruciale dell'Eastwood regista, capace proprio in virtù di tale propensione a fare breccia anche e soprattutto nelle generazioni più giovani, che in lui vedono, anche se non sempre a ragione e per i giusti motivi, l'ultimo baluardo di una Hollywood che non c'è più. In realtà c'è dove questa sua caratteristica ha attecchito bene; ma ci sono pure esempi, specie nel post-Gran Torino, che non rendono giustizia, espressione di progetti più particolari che rappresentano le sue prove meno esaltanti, ciascuno per motivi diversi - Hereafter, J. Edgar e Ore 15:17 - Attacco al treno rientrano tutti in quest'ultima categoria, ma i limiti di ciascuno non stanno certo nel grado di aderenza ad un certo stile, una certa poetica, quanto ad uno sfasamento, quasi sempre a monte prima ancora che rispetto all'esecuzione.

Ci fermiamo qui. Non prima di aver menzionato alcuni film, 9 per l'esattezza, uno per ogni dieci anni dei suoi novanta ed in ordine rigorosamente cronologico. Nel sottoporveli mi sono in larga parte limitato a pensare quali potessero essere meno conosciuti ai più, ed è stato un po' quello il discrimine - tranne per due titoli, che immagino anche i meno scafati conosceranno eccome. Non solo, perché ho voluto pescare anche tra film non diretti da Eastwood ma che nondimeno meritano di esserci.

Dove osano le aquile (1968)
Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo! (1971)
Lo straniero senza nome (1973)
Il texano dagli occhi di ghiaccio (1976)
Bronco Billy (1980)
Bird (1988)
Gli spietati (1992)
Un mondo perfetto (1993)
Lettere da Iwo Jima (2006)

PROSEGUI LA LETTURA

Clint Eastwood compie novant'anni, Cineblog consiglia 9 film é stato pubblicato su Cineblog.it alle 17:01 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Avanti un altro, le repliche proseguono fino al 26 luglio. Mediaset ha ancora 50 puntate inedite in magazzino Sun, 31 May 2020 14:49:07 +0000 https://www.tvblog.it/post/1716404/avanti-un-altro-repliche-26-luglio https://www.tvblog.it/post/1716404/avanti-un-altro-repliche-26-luglio Massimo Falcioni Massimo Falcioni

Le repliche di Avanti un altro proseguiranno fino al 26 luglio. Mediaset decide quindi di proseguire con la riproposizione delle vecchie puntate del gioco con Paolo Bonolis dopo lo stop agli appuntamenti inediti avvenuto lo scorso 15 marzo, nelle primissime fasi del lockdown.

In cassaforte Canale 5 ha ancora una cinquantina di episodi mai trasmessi che potenzialmente sarebbero capaci di ‘coprire’ un mese e mezzo di programmazione. Un asso nella manica che però non verrà sfruttato, almeno per adesso.

Il 31 agosto, infatti, stando alle recenti dichiarazioni di Gerry Scotti, riprenderà la nuova stagione di Caduta Libera. Uno scenario che lascia supporre ad un utilizzo delle puntate mai viste in inverno, magari a traino di quelle ancora da girare, che potrebbero coprire la seconda parte della stagione televisiva 2020-2021.

La speranza dell’entourage di Bonolis, probabilmente, è quella di tornare in studio con il pubblico, quando l’emergenza sanitaria sarà solo un brutto ricordo. Se questo fosse l’obiettivo, l’idea di usare gli episodi in deposito come ‘cuscinetto’ sarebbe motivata.

Riguardo alla prosecuzione delle repliche, invece, bisogna anche considerare il ritorno della Serie A che, per almeno due giorni a settimana, andrà ad intasare la fascia preserale con le partite collocate alle 17.15 e 19.30.

PROSEGUI LA LETTURA

Avanti un altro, le repliche proseguono fino al 26 luglio. Mediaset ha ancora 50 puntate inedite in magazzino é stato pubblicato su Tvblog.it alle 14:49 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Scarpette Rosse e i Sette Nani, Baby K doppia Biancaneve (video) Sun, 31 May 2020 12:43:15 +0000 https://www.soundsblog.it/post/592199/scarpette-rosse-e-i-sette-nani-streaming-trailer-ita-baby-k-voce-biancaneve-video https://www.soundsblog.it/post/592199/scarpette-rosse-e-i-sette-nani-streaming-trailer-ita-baby-k-voce-biancaneve-video Alberto Graziola Alberto Graziola

Baby K doppia Biancaneve nel film d’animazione: “Scarpette Rosse e i Sette Nani” in uscita on demand giovedì 4 giugno, distribuito da Lucky Red, diretto da Sungho Hong e animato dal veterano di Walt Disney Jin Kim. Una rivisitazione moderna e brillante di un grande classico delle favole: la storia di Biancaneve. In sala di registrazione con Baby K anche gli straordinari attori Pio & Amedeo, voci di due meravigliosi principi alle prese con una maledizione che li ha trasformati in buffissimi nani.

Ecco le parole della cantante:

“E’ la mia prima esperienza da doppiatrice in un ruolo da protagonista, mi ha emozionata tantissimo ed è nata in me una passione che non sapevo di avere. Biancaneve subisce una trasformazione quando indossa le sue scarpette rosse, acquisisce sicurezza e una forza che le permette di superare tutti gli ostacoli. Anche io allo stesso modo subisco una sorta di trasformazione ogni volta che salgo sul palco. Improvvisamente sento un’incredibile carica che mi permette di affrontare tutto. Spero di poter avere un’altra occasione che mi regali le stesse emozioni che mi ha donato questa avventura”.


PROSEGUI LA LETTURA

Scarpette Rosse e i Sette Nani, Baby K doppia Biancaneve (video) é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 12:43 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Sultant'a mia, Rocco Hunt: il nuovo singolo esce il 3 giugno 2020 Sun, 31 May 2020 12:35:28 +0000 https://www.soundsblog.it/post/592195/sultanta-mia-rocco-hunt-testo-significato-canzone https://www.soundsblog.it/post/592195/sultanta-mia-rocco-hunt-testo-significato-canzone Alberto Graziola Alberto Graziola

Fuori mercoledì 3 giugno “Sultant'a mia” (Sony Music Italy), il nuovo singolo di Rocco Hunt, prodotto da Nazo.

Il brano, che nasce come regalo ai fan sui social da parte del rapper salernitano, ha sin da subito ricevuto un grande apprezzamento dai suoi follower, che lo hanno potuto ascoltare in anteprima. A grande richiesta, “SULTANT’A MIA” uscirà ufficialmente la prossima settimana ed è già disponibile in pre-save su questo link

Il singolo, ancora prima della sua release ufficiale, rappresenta un nuovo grande traguardo in un anno già ricco di successi per Rocco Hunt.

Ecco le parole del cantante che, nei mesi scorsi, ha pubblicato l'ultimo disco in studio, Libertà, entrato direttamente al primo posto nella classifica Fimi degli album più venduti in Italia:

«Dopo un lungo periodo di lockdown, in cui non è stato possibile per le persone stare insieme, questo pezzo è una liberazione. Finalmente ci si può riabbracciare e quindi "Se non scendi salgo io, stasera sei soltanto mia". Abbiamo deciso di lanciare il brano sulla chat messenger, e il giorno stesso suonava già nelle macchine e sui balconi, prima ancora che uscisse ufficialmente. Con Valerio Nazo, il producer del brano, ho trovato la mia dimensione, il mio mondo…sono sereno e pronto a far uscire tanta musica prossimamente.»

PROSEGUI LA LETTURA

Sultant'a mia, Rocco Hunt: il nuovo singolo esce il 3 giugno 2020 é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 12:35 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Max Pezzali rinvia i concerti all'estate 2021 ed è al lavoro sul nuovo album (e sarà ospite martedì a EPCC) Sun, 31 May 2020 12:29:37 +0000 https://www.soundsblog.it/post/592191/max-pezzali-san-siro-concerti-rinviati-nuovo-album https://www.soundsblog.it/post/592191/max-pezzali-san-siro-concerti-rinviati-nuovo-album Alberto Graziola Alberto Graziola

A causa dell'emergenza Coronavirus, anche i concerti estivi di Max Pezzali saranno rimandati al 2021. Il cantante ha condiviso la notizia sui social pochi giorni fa, come molti suoi colleghi, costretti al rinvio forzato.

L'artista sarà ospite nella prossima puntata, martedì 2 giugno, di EPCC, in onda alle 21,15 su Sky Uno.

In studio, infatti, arriverà il cantante, icona di più generazioni di fan che hanno fatto dei suoi testi e delle sue note la colonna sonora della propria vita. Pezzali sta lavorando al suo prossimo album di inediti in attesa di vederlo live negli attesi due appuntamenti di San Siro, concerti che sono stati rinviati a data da destinarsi.

A EPCC LIVE, Max, entrato nella storia della musica italiana, si sottoporrà alle domande di Alessandro prima di esibirsi in quello che probabilmente sarà il “concerto” più strano della sua vita.

E dalle anticipazioni condivise sul suo profilo Instagram, sembra previsto un concerto "live" dal Museo del Novecento.

Visualizza questo post su Instagram

#nonvedolora

Un post condiviso da 𝙈𝙖𝙭 𝙋𝙚𝙯𝙯𝙖𝙡𝙞 (@maxpezzali) in data:


EPCC LIVE, martedì 2 giugno alle 21.15 su Sky Uno (canale 108, digitale terrestre canale 455) e in streaming su NOW TV, sempre disponibile on demand e su Sky Go, su smartphone, tablet e PC.

PROSEGUI LA LETTURA

Max Pezzali rinvia i concerti all'estate 2021 ed è al lavoro sul nuovo album (e sarà ospite martedì a EPCC) é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 12:29 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Formigli: "Insopportabile andare con le telecamere a caccia dei trasgressori, è segno di una tv pigra" Sun, 31 May 2020 08:56:10 +0000 https://www.tvblog.it/post/1716393/formigli-piazzapulita-coronavirus https://www.tvblog.it/post/1716393/formigli-piazzapulita-coronavirus Massimo Falcioni Massimo Falcioni

Un giudizio secco e deciso. “Accendere le telecamere sui Navigli per far vedere quante persone ci sono è segno di una televisione e di un giornalismo pigro”. Parole di Corrado Formigli in merito al comportamento dei talk show nel periodo di emergenza da coronavirus.

Magari si usa un teleobiettivo che causa un effetto di schiacciamento, per far vedere che ci sono persone ammassate”, afferma il giornalista a Tv Talk. “E’ segno di una tv pigra e questo non va bene. La tv deve alzare lo sguardo.  Non voglio assecondare la rabbia, la paura e un certo risentimento degli anziani verso i giovani”.

Il conduttore di Piazzapulita, che giovedì prossimo sarà in onda con l’ultima puntata stagionale tutta dedicata al covid, difende il suo modello di narrazione, non lesinando critiche alla categoria giornalistica.

Io trovo insopportabile che si vada a caccia dei piccoli trasgressori, che si faccia la sorveglianza del popolo, per carità di Dio. Se tu apri i bar e apri i ristoranti, i ragazzi escono. E’ un’arma di distrazione di massa quella dei comportamenti e delle movide, in realtà il problema vero è un altro, noi abbiamo posto infatti domande al governo su test, tracciamenti e trattamenti. Cosa fa il governo per farci convivere col virus? Sono queste le domande importanti, non dove stai andando con quel bicchiere in mano. Dobbiamo chiedere al governo, ai ministri e all’Istituto Superiore della Sanità cosa si sta facendo per creare una infrastruttura tecnologica per convivere con i virus, quanti tamponi si fanno, dove si fanno, come si trattano le persone contagiate. Altro che fare il poliziotto in giro a scovare il giovinastro”.

PROSEGUI LA LETTURA

Formigli: "Insopportabile andare con le telecamere a caccia dei trasgressori, è segno di una tv pigra" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 08:56 di Sunday 31 May 2020

]]>
0
Impetigore: trailer inglese del film horror indonesiano di Joko Anwar Sun, 31 May 2020 08:35:41 +0000 https://www.cineblog.it/post/949879/impetigore-trailer-horror-joko-anwar https://www.cineblog.it/post/949879/impetigore-trailer-horror-joko-anwar Pietro Ferraro Pietro Ferraro

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Shudder, il servizio di streaming americano specializzato in horror, thriller e sovrannaturale ha reso disponibile un trailer sottotitolato in inglese del suo ultimo acquisto, l'horror indonesiano Impetigore (Perempuan Tanah Jahanam) diretto da Joko Anwar.

Il film campione d'incassi in patria è un thriller horror descritto come "spaventoso, viscerale e cupamente sinistro", ispirato da un incubo avuto dal regista che ha cominciato a scriverlo nel 2009. La trama segue una donna che scopre che i suoi vicini la credono maledetta e per questo stanno progettando di ucciderla.

E' la mia lettera d'amore per i film horror con cui sono cresciuto, slasher, storie di fantasmi, avvolto in un tragico dramma familiare non dissimile dalla mia famiglia.

Joko Anwar - regista

 

Il film è interpretato da Tara Basro ("Satan's Slaves"), Marissa Anita, ("Gundala"), Ario Bayu ("Java Heat"), Christine Hakim ("Mangia, prega, ama") e Asmara Abigail (Abracadabra) che vedremo prossimamente anche nel dramma italiano Il Vespista di Francesco Crivaro attualmente in post-produzione.

 

La trama ufficiale:

 

Maya (Tara Basro) con la sua migliore amica, Dini (Marissa Anita), cercano di sopravvivere da sole in una grande città senza il supporto delle rispettive famiglie. Maya scopre di avere diritti ereditari su una proprietà della sua ricca famiglia. Maya ritorna così al suo villaggio con Dini ignara del pericolo la sta aspettando.

 

Il regista Joko Anwar è noto per il mistery-horror The Forbidden Door (2009), il thriller Ritual (Modus Anomali) e il dramma horror Satan's Slaves che segue una madre che dopo essere morta per una strana malattia di cui sofferto per 3 anni, torna a casa per riprendere i suoi figli.

"Impetigore" sarà disponibile sul canale Shudder a partire dal 32 luglio 2020.

 

 

Fonte: UHM

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Impetigore: trailer inglese del film horror indonesiano di Joko Anwar é stato pubblicato su Cineblog.it alle 08:35 di Sunday 31 May 2020

]]>
0