Open

La tecnologia del futuro nella nostra vita, secondo Microsoft

La tecnologia del futuro nella nostra vita, secondo Microsoft

Degli occhiali che traducono in tempo reale gli annunci diffusi dagli altoparlanti di un aeroporto, i vetri di un taxi che ci porta in città che evidenziano il palazzo nel quale avremo un appuntamento di lavoro l'indomani e il nostro smartphone (anche se non avrà nemmeno più senso chiamarlo così) che ci permette di effettuare il check-in in albergo in tempo reale. Tutto questo senza aver bisogno di fili, configurazioni, collegamenti hardware di alcun genere.



Così vede il futuro Microsoft. L'azienda di Redmond ha diffuso un video dal titolo "Productivity Future Vision", follow-up di un progetto già partito nel 2009 con un primo filmato, nel quale mostra la sua idea di futuribile evoluzione della tecnologia fissando un termine: l'anno domini 2019.



Secondo Microsoft sarà del tutto obsoleta la distinzione fra smartphone, notebook, personal computer e televisori. La differenza la farà soltanto la dimensione dello schermo, tutti comunque con funzioni olografiche e touch avanzatissime. La tecnologia pervaderà tutto, ci permetterà di organizzare il nostro tempo, di metterci in contatto con chiunque in qualsiasi momento, di fornirci informazioni interagendo in sostanziale autonomia con l'ambiente esterno.



David Jones, capo della divisione di Microsoft che si è occupata della realizzazione del video, ha detto: «Noi crediamo in una definizione nuova del concetto di produttività nella quale questa non si riduce al "fare delle cose", ma anche nel fare quelle giuste e farle nel modo migliore ed insieme agli altri in un modo più naturale possibile».



Un mondo come quello immaginato dai visionari di Redmond, come tutte le utopie, non dispiacerebbe nemmeno a noi. Quanto ci andremo vicini?