it_IT Sport Blogo.it - Ultime notizie della sezione Sport Sat, 24 Jun 2017 13:57:11 +0000 Sat, 24 Jun 2017 13:57:11 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/sport 2004-2014 Blogo.it Calciomercato Milan: Conti vicino, Gonzalo a costo zero Sat, 24 Jun 2017 13:53:57 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486166/calciomercato-milan-conti-vicino-gonzalo-a-costo-zero http://www.outdoorblog.it/post/486166/calciomercato-milan-conti-vicino-gonzalo-a-costo-zero Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Calciomercato Milan - I rossoneri vicini a piazzare due colpi: dopo un lungo tira e molla, sembra ormai prossimo l’accordo con l’Atalanta per Andrea Conti. Il laterale ha da tempo un’intesa di massima con i rossoneri e le due dirigenze si sono sentite spesso nei giorni scorsi. Tra domanda e offerta ballano solo due milioni di euro e l’impressione è che si chiuderà nel giro di un paio di giorni. L’annuncio dovrebbe avvenire al rientro del giocatore dalla Polonia, dove è attualmente impegnato per gli Europei Under 21.

Sistemata la fascia destra, ora bisogna trovare un centrale di esperienza e pare che Vincenzo Montella stia insistendo per Gonzalo Rodriguez, che dopo il 30 giugno sarà libero da ogni vincolo con la Fiorentina. Nelle passate settimane sono stati tanti i club che si sono avvicinati all’argentino, 33 anni: si parla di Lazio, Olympiacos e Racing. Nonostante sia stato lusingato dall’interesse di queste società, Gonzalo potrebbe però rispondere alla chiamata di Montella, con il quale ha lavorato molto bene a Firenze.

gonzalo rodriguez calciomercato milan

Nel caso in cui non si riuscisse a convincere Gonzalo, il ds rossonero Mirabelli punterebbe su Simon Kjaer, ex calciatore di Palermo e Roma, che conosce dunque molto bene il campionato italiano. Intanto, però, si attendono importanti sviluppi anche sul fronte Gigio Donnarumma: Raiola sarebbe volato in Polonia per raggiungere l’estremo difensore del Milan nel ritiro dell’Italia Under 21. Possibile una ricucitura con il club rossonero, ma per saperne di più bisognerà attendere la fine degli Europei.

PROSEGUI LA LETTURA

Calciomercato Milan: Conti vicino, Gonzalo a costo zero é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 15:53 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Australia vs Italia: gli highlights di Brisbane [Video] Sat, 24 Jun 2017 12:12:32 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565377/australia-vs-italia-gli-highlights-di-brisbane-video http://rugby1823.blogosfere.it/post/565377/australia-vs-italia-gli-highlights-di-brisbane-video DuccioFumero DuccioFumero

PROSEGUI LA LETTURA

Australia vs Italia: gli highlights di Brisbane [Video] é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 14:12 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Gabigol, arrivederci Inter: "prestito concordato", Porto in pole Sat, 24 Jun 2017 11:34:50 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486162/gabigol-arrivederci-inter-prestito-concordato-porto-in-pole http://www.outdoorblog.it/post/486162/gabigol-arrivederci-inter-prestito-concordato-porto-in-pole Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Gabriel Barbosa Almeida, noto ai più come Gabigol, sta per lasciare l’Inter. La conferma arriva direttamente dal suo agente, Wagner Ribeiro, che ha parlato a ‘O Jogo’. Per il centravanti brasiliano ex Santos, il primo anno in nerazzurro è stato praticamente un disastro: un solo gol all’attivo e ben tre allenatori che non lo hanno minimamente preso in considerazione: De Boer, Pioli e Vecchi. Inevitabile l’addio estivo, ma l’Inter deve difendere un investimento da 63 milioni di euro lordi, ragion per cui lo darà solamente in prestito.

In pole position sembra esserci il Porto, club assai gradito da Gabigol come destinazione per il rilancio: "A Gabriel piacerebbe giocare con i portoghesi, in un club e un campionato che gli interessano", ammette l’agente, che aggiunge però di avere in mano anche "una proposta dall'Inghilterra e una dalla Spagna". Insomma, le richieste non mancano, anche se la priorità del brasiliano è quella di giocare anche la Champions League. Nei giorni scorsi si era parlato di un possibile prestito al Las Palmas, ma evidentemente la destinazione non era così di prestigio come il giocatore si aspettava. "Andrà in prestito, così abbiamo concordato", conclude Wagner Ribeiro sul suo assistito.

gabigol inter porto

PROSEGUI LA LETTURA

Gabigol, arrivederci Inter: "prestito concordato", Porto in pole é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 13:34 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Test Match: Sud Africa e Francia, ultimo atto Sat, 24 Jun 2017 10:00:53 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565335/test-match-sud-africa-e-francia-ultimo-atto http://rugby1823.blogosfere.it/post/565335/test-match-sud-africa-e-francia-ultimo-atto DuccioFumero DuccioFumero

DURBAN, SOUTH AFRICA - JUNE 17: François Trinh-Duc of France during the 2nd Castle Lager Incoming Series Test match between South Africa and France at Growthpoint Kings Park on June 17, 2017 in Durban, South Africa. (Photo by Steve Haag/Gallo Images/Getty Images)

Nel 2016 hanno vinto solo quattro partite su 12 match giocati, ma questo giugno hanno già battuto la Francia due volte. Gli Springboks si presentano in campo questo pomeriggio alla ricerca di un tris che sarebbe veramente pesante, perché se non è una svolta, sicuramente sarebbe un segnale importante. Per i Bleus, invece, un altro ko sarebbe devastante, con Guy Novés già sul banco degli imputati in Patria, dove c'è chi ipotizza un possibile addio se arrivasse la sconfitta.

SUD AFRICA - FRANCIA
Sabato 24 giugno, ore 17.00 - Emirates Airlines Park, Johannesburg
Sud Africa: 15 Andries Coetzee, 14 Raymond Rhule, 13 Jesse Kriel, 12 Jan Serfontein, 11 Courtnall Skosan, 10 Elton Jantjies, 9 Francois Hougaard, 8 Warren Whiteley, 7 Jean-Luc du Preez, 6 Siya Kolisi, 5 Franco Mostert, 4 Eben Etzebeth, 3 Ruan Dreyer, 2 Malcolm Marx, 1 Tendai Mtawarira
In panchina: 16 Bongi Mbonambi, 17 Steven Kitshoff, 18 Coenie Oosthuizen, 19 Pieter-Steph du Toit, 20 Jaco Kriel, 21 Rudy Paige, 22 Frans Steyn, 23 Dillyn Leyds
Francia: 15 Brice Dulin, 14 Nans Ducuing, 13 Damian Penaud, 12 Gael Fickou, 11 Virimi Vakatawa, 10 Jules Plisson, 9 Baptiste Serin, 8 Louis Picamoles, 7 Kevin Gourdon, 6 Yacouba Camara, 5 Romain Taofifenua, 4 Yoann Maestri, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado, 1 Jefferson Poirot
In panchina: 16 Clement Maynadier, 17 Xavier Chiocci, 18 Uini Atonio, 19 Paul Jedrasiak, 20 Loann Goujon, 21 Maxime Machenaud, 22 Francois Trinh Duc, 23 Vincent Rattez
Arbitro: Angus Gardner

PROSEGUI LA LETTURA

Test Match: Sud Africa e Francia, ultimo atto é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 12:00 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Ioane dà agli All Blacks il primo sigillo con i British & Irish Lions Sat, 24 Jun 2017 09:15:57 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565333/ioane-da-agli-all-blacks-il-primo-sigillo-con-i-british-irish-lions http://rugby1823.blogosfere.it/post/565333/ioane-da-agli-all-blacks-il-primo-sigillo-con-i-british-irish-lions DuccioFumero DuccioFumero

AUCKLAND, NEW ZEALAND - JUNE 24:  All Black Israel Dagg (C) is defended by Lions player Conor Murray (L) support from Brodie Retallick (R) during the Test match between the New Zealand All Blacks and the British & Irish Lions at Eden Park on June 24, 2017 in Auckland, New Zealand.  (Photo by Fiona Goodall/Getty Images  for NZR)

Due mete nella seconda parte del match di Rieko Ioane spezzano l'equilibrio all'Eden Park di Auckland e gli All Blacks conquistano la vittoria nella prima sfida contro i British & Irish Lions. Match ricco di errori da entrambe le parti, con Liam Williams a spingere i britannici nel primo tempo, ma un grandioso Kieran Read mette mani, fisico e testa per spezzare la resistenza dei British & Irish Lions.

Partono fortissimo i British & Irish Lions, mettono subito pressione agli All Blacks, Jonathan Davies trova il buco vincente, la palla arriva al largo a Elliot Daly che va oltre, ma non schiaccia in meta e nulla di fatto. All Blacks che commettono tanti errori in questa prima fase di fronte a una buona difesa britannica. Cresce la Nuova Zelanda con il passare dei minuti, ma fatica a sfondare di fronte al muro rosso che appare invalicabile. E i primi punti arrivano, così, da un piazzato di Barrett al 14’. Insistono gli All Blacks, faticano i B&I Lions, punizione battuta velocemente da Aaron Smith, palla al largo dove c’è Codie Taylor e meta del tallonatore.

Provano a reagire i British & Irish Lions, cercano di conquistare un maggior possesso e togliere l’iniziativa ai neozelandesi. Crescono gli ospiti, obbligano più volte gli All Blacks al fallo e alla mezz’ora Farrell va sulla piazzola per i primi punti dei britannici. Reagiscono immediatamente i campioni del mondo, guadagnano subito una punizione e Barrett può tornare sulla piazzola per il nuovo +10 dei tuttineri. Al 36’, però, Liam Williams dà spettacolo. Prende l’ovale nei propri 22, si sposta lateralmente, raddrizza, scatta via, palla che corre al largo, poi rientra fino a Sean O’Brien che schiaccia e B&I Lions che tornano sotto nel punteggio. Sprecano gli All Blacks e primo tempo che si chiude sul 13-8 per i padroni di casa.

Partono nuovamente forte i British & Irish Lions ad Auckland, ma vogliono troppo e sprecano un’ottima occasione a pochi passi dalla meta. Ancora una volta sbagliano troppo palla in mano gli All Blacks in un match molto duro, dove diversi giocatori sono dovuti uscire per infortunio o sono sofferenti in campo. E’ un possesso sterile quello degli All Blacks in questa fase del match, con la difesa dei Lions che è dominante. Ma al 55’, quando la mischia britannica crolla, partono gli All Blacks con Kieran Read, palla che arriva velocemente all’ala dove c’è Rieko Ioane che schiaccia e All Blacks che scappano via. Nuova Zelanda che fa la differenza in seconda e terza linea, con Retallick, Kaino, Cane e Read che sovrastano i britannici.

Ora l’onda nera sovrasta il muro rosso, arriva un fallo e Barrett porta gli All Blacks a +15, oltre il doppio break. Lions in grossissima sofferenza, molto fallosi per fermare l’avanzata neozelandese, con i campioni del mondo che però non trovano il colpo del ko quando si entra nell’ultimo quarto d’ora. Così i B&I Lions cercano di rientrare in partita, ma quando ritorna la speranza arriva - nuovamente - Rieko Ioane e chiude il discorso. Liam Williams manca la presa al volo, l’ala che arriva dal Sevens raccoglie, lascia sul posto Daly, seconda meta e vittoria neozelandese nel primo test della serie. Nel finale segna Rhys Webb, ma non basta.

NUOVA ZELANDA - BRITISH & IRISH LIONS 30-15
Sabato 23 giugno, ore 9.35 - Eden Park, Auckland
Nuova Zelanda: 15 Ben Smith, 14 Israel Dagg, 13 Ryan Crotty, 12 Sonny Bill Williams, 11 Rieko Ioane, 10 Beauden Barrett, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Sam Cane, 6 Jerome Kaino, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Codie Taylor, 1 Joe Moody
In panchina: 16 Nathan Harris, 17 Wyatt Crockett, 18 Charlie Faumuina, 19 Scott Barrett, 20 Ardie Savea, 21 TJ Perenara, 22 Aaron Cruden, 23 Anton Lienert-Brown
B&I Lions: 15 Liam Williams, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Davies, 12 Ben Te’o, 11 Elliot Daly, 10 Owen Farrell, 9 Conor Murray, 8 Taulupe Faletau, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O’Mahony, 5 George Kruis, 4 Alun Wyn Jones, 3 Tadgh Furlong, 2 Jamie George, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Ken Owens, 17 Jack McGrath, 18 Kyle Sinckler, 19 Maro Itoje, 20 Sam Warburton, 21 Rhys Webb, 22 Jonathan Sexton, 23 Leigh Halfpenny
Arbitro: Jaco Peyper
Marcatori: 14’ cp. Barrett, 18’ m. Taylor tr. Barrett, 31’ cp. Farrell, 34’ cp. Barrett, 36’ m. O’Brien, 55’ m. Ioane tr. Barrett, 61’ cp. Barrett, 70’ m. Ioane tr. Barrett, 80' m. Webb tr. Farrell

PROSEGUI LA LETTURA

Ioane dà agli All Blacks il primo sigillo con i British & Irish Lions é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 11:15 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di sabato 24 giugno 2017 Sat, 24 Jun 2017 08:48:57 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486155/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-sabato-24-giugno-2017 http://www.outdoorblog.it/post/486155/rassegna-stampa-prime-pagine-gazzetta-corriere-e-tuttosport-di-sabato-24-giugno-2017 Mirko Nicolino Mirko Nicolino

La Gazzetta dello Sport di oggi, sabato 24 giugno, apre con un doppio titolo: a sinistra Spalletti che punta sull’identità Inter e fissa nella qualificazione in Champions League l’obiettivo minimo; a destra Sebastian Vettel che è pronto a rinnovare con la Ferrari. In taglio basso, gli Europei Under 21 di calcio: questa sera l’Italia al bivio contro la Germania. E ancora: la presentazione di Schick, nuovo acquisto della Juventus e Maldini Jr campione Under 16 con il Milan.

Il Corriere dello Sport apre con il titolo “Attenti a quei due”: il riferimento è ad Antonio Conte e Roberto Mancini, che vogliono svaligiare la Serie A contando su budget stratosferici per il mercato. In taglio alto, gli Europei Under 21: l’Italia cerca l’impresa contro la Germania, serve almeno un 3-1. In taglio basso, le parole di Berlusconi che rivorrebbe vedere Ibrahimovic con la maglia del Milan; la vera storia di Dybala e il no a Dani Alves; infine la Formula 1 con le libere di Baku e l’avvio incoraggiante delle Ferrari.

Tuttosport dedica l’apertura a tre titoli: i 30 anni di Messi, la Juventus che rivuole subito Spinazzola per la fascia sinistra e il nuovo erede della famiglia Maldini che vince il suo primo tricolore. In taglio basso, spazio all’Under 21 che questa sera cercherà l’impresa contro i tedeschi; l’intervista esclusiva ad Andrea Dovizioso e quella a Giusy Versace.

PROSEGUI LA LETTURA

Rassegna stampa: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport di sabato 24 giugno 2017 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 10:48 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Test Match: le Fiji spengono la stella scozzese Sat, 24 Jun 2017 08:00:28 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565325/test-match-le-fiji-spengono-la-stella-scozzese http://rugby1823.blogosfere.it/post/565325/test-match-le-fiji-spengono-la-stella-scozzese DuccioFumero DuccioFumero

MELBOURNE, AUSTRALIA - JUNE 10:  Vereniki Goneva of Fiji is congratulated by his teammates after scoring a try  during the International Test match between the Australian Wallabies and Fiji at AAMI Park on June 10, 2017 in Melbourne, Australia.  (Photo by Scott Barbour/Getty Images)

Tre mete a due per la Scozia, ma vincono le Fiji. A Suva vittoria importantissima delle Fiji alla vigilia dei match di qualificazione mondiale, con i pacifici che spengono una Scozia che cercava la terza vittoria consecutiva in questo giugno ovale. Peceli Yato al 38' ed Henry Seniloli al 63', ma soprattutto il piede di Volavola (5 piazzati per lui) battono una Scozia cui non bastano le mete di Ross Ford (31'), Ruaridh Jackson (54') e Fraser Brown (73'). Finisce 27-22 per le Fiji.

PROSEGUI LA LETTURA

Test Match: le Fiji spengono la stella scozzese é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 10:00 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Una bella Italia sogna il colpaccio, ma l'Australia si salva Sat, 24 Jun 2017 06:45:52 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565331/una-bella-italia-sogna-il-colpaccio-ma-laustralia-si-salva http://rugby1823.blogosfere.it/post/565331/una-bella-italia-sogna-il-colpaccio-ma-laustralia-si-salva DuccioFumero DuccioFumero

BRISBANE, AUSTRALIA - JUNE 24:  Israel Folau of the Wallabies makes a break during the International Test match between the Australian Wallabies and Italy at Suncorp Stadium on June 24, 2017 in Brisbane, Australia.  (Photo by Cameron Spencer/Getty Images)

E' un'Italia molto bella quella in campo a Brisbane, con gli azzurri dominanti in mischia, che mostrano voglia e coraggio. Ma gli azzurri commettono un paio di errori di troppo in difesa, non concretizzano abbastanza in attacco (nonostante una meta negata con moltissimi dubbi dal TMO) e cedono all'Australia. Ma al termine di 80 minuti più che convincenti per gli azzurri che chiudono in crescendo il giugno internazionale. Bocciati, ancora una volta, Esposito e Steyn.

Parte fortissimo l’Italia che recupera subito l’ovale, si trova sui 5 metri, ottiene un vantaggio, non concretizza il possesso e Allan mette i primi punti sul tabellone. Sbaglia molto in questa prima fase l’Australia e azzurri di nuovo in attacco a mettere dubbi nella difesa wallabie. E’ una bella Italia quella di questi primi minuti, che gioca con coraggio alla mano e al 7’ Tebaldi trova al largo Venditti che fa da sponda per Dean Budd che schiaccia e meta azzurra. Ma per un (presunto!) dito attaccato al pallone quando Giamba esce in touche il TMO nega la meta agli azzurri (che sui social Sergio Parisse definisce una decisione inspiegabile). Italia che, però, con la mischia riconquista l’ovale e obbliga i Wallabies al fallo e touche azzurra nei 22, anche se poi nulla di fatto. E al primo possesso australiano Sera Naivalu sorprende la difesa azzurra - con Esposito fuori posizione -, scatta al largo e arriva senza problemi fino in fondo e prima meta del match. Azzurri ora più imprecisi, fallosi e padroni di casa che riescono a risalire il campo dopo quasi un quarto d’ora di dominio azzurro. E l’Australia palla in mano fa male, la difesa azzurra cede e Israel Folau va in meta al 17’.

Dopo un quarto d’ora di ottimo rugby azzurro, adesso l’Italia è schiacciata in difesa, con l’Australia che palla in mano fa quello che vuole, troppo veloce per la difesa dei ragazzi di O’Shea. Italia che limita i danni con la mischia e palla in mano gli azzurri costruiscono qualcosa di buono e al 27’ Allan va per i pali dopo un fallo australiano e 14-6. Ma quando la palla è in mano ai Wallabies - dopo un nuovo errore di Esposito - soffrono troppo gli azzurri e alla mezz’ora Folau fa il bis quando l’ovale arriva al largo dove ci sono tre australiani e nessun azzurro. Al 35’, invece, c’è la fiammata di Campagnaro. Venditti si infila, offload molto bello al centro di Exeter che spinge sulle gambe e meta azzurra. Italia che, così, chiude il primo tempo sotto per 21-13, con gli azzurri che pagano un paio di errori di troppo di Esposito in difesa, ma anche un arbitraggio non perfetto, mentre buone mischia, carattere e funziona la mediana Tebaldi/Allan.

Un avanti di Van Schalkwyk a inizio ripresa mette subito l’Australia in zona punti. E dalla mischia show di Foley che passa l’ovale sotto le gambe, palla al largo dove ancora una volta Esposito non c’è e Naivalu ringrazia e segna. Poco dopo Van Schalkwyk ruba una palla, calcio intelligente e Foley obbligato a portare l’ovale in area di meta e mischia azzurra sui 5 metri. Fallo wallabie e nuova mischia azzurra, nuovo fallo, nuova mischia, ma Italia che non concretizza e occasione persa. Italia che fa tanto possesso, ma tranne che con Campagnaro fatica a trovare il break vincente, e Australia pericolosa quando gli azzurri perdono palla e Genia si lancia in avanti, ma sbaglia il passaggio a Foley. Italia che domina in mischia con un ottimo Simone Ferrari, ma azzurri che faticano palla in mano a costruire azioni pericolose.

All’ora di gioco follia australiana che batte veloce una touche in difesa e commette avanti sotto i pali regalando una chance agli azzurri. Ancora fallo wallabie in mischia, si rifà tutto, vantaggio azzurro, Allan che calcia al largo, Padovani conquista l’ovale e seconda meta azzurra. E al 68’ Tommy Benvenuti intercetta un pallone sui 22 avversari, si libera della difesa australiana e Italia che va a -1 dai Wallabies. Azzurri che ora ci credono, Australia che trema dopo essere stata anche a +15. E al 74’ ennesimo fallo in mischia di Toby Smith che viene ammonito, ma subito dopo giallo anche a Braam Steyn (ennesima follia!). E Bernard Foley punisce così l’Italia, segna la meta e chiude il match a tre minuti dal termine. E a tempo quasi scaduto l'Italia regala anche la meta a Reece Hodge per un punteggio che ora punisce troppo gli azzurri

AUSTRALIA - ITALIA 40-27
Sabato 24 giugno, ore 7.00 - Suncorp Stadium, Brisbane
Australia: 15 Israel Folau, 14 Dane Haylett-Petty, 13 Rob Horne, 12 Karmichael Hunt, 11 Sefa Naivalu, 10 Bernard Foley, 9 Will Genia, 8 Lopeti Timani, 7 Michael Hooper, 6 Ned Hanigan, 5 Adam Coleman, 4 Rory Arnold, 3 Allan Alaalatoa, 2 Stephen Moore, 1 Scott Sio
In panchina: 16 Tatafu Polota-Nau, 17 Toby Smith, 18 Sekope Kepu, 19 Sam Carter, 20 Jack Dempsey, 21 Joe Powell, 22 Quade Cooper, 23 Reece Hodge
Italia: 15 Edoardo Padovani, 14 Angelo Esposito, 13 Michele Campagnaro, 12 Tommaso Boni, 11 Giovambattista Venditti, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Andries van Schalkwyk, 7 Maxime Mbandà, 6 Francesco Minto, 5 Dean Budd, 4 Marco Fuser, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Ornel Gega, 17 Federico Zani, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Marco Lazzaroni, 20 Abraham Steyn, 21 Edoardo Gori, 22 Carlo Canna, 23 Tommaso Benvenuti
Arbitro: Matthew Carley
Marcatori: 2’ cp. Allan, 14’ m. Naivalu tr. Foley, 17’ m. Folau tr. Foley, 28’ cp. Allan, 30’ m. Folau tr. Foley, 35’ m. Campagnaro tr. Allan, 44’ m. Naivalu tr. Foley, 64’ m. Padovani tr. Allan, 68’ m. Benvenuti tr. Allan, 78’ m. Foley tr Foley, 80' m. Hodge
Cartellini gialli: 74’ Smith, 76’ Steyn

PROSEGUI LA LETTURA

Una bella Italia sogna il colpaccio, ma l'Australia si salva é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 08:45 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Tour 2017: All Blacks vs British & Irish Lions, su il sipario Sat, 24 Jun 2017 05:50:36 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/565329/tour-2017-all-blacks-vs-british-irish-lions-su-il-sipario http://rugby1823.blogosfere.it/post/565329/tour-2017-all-blacks-vs-british-irish-lions-su-il-sipario DuccioFumero DuccioFumero

FPR117554. Fireworks light the night as the teams take to the field prior to the All Blacks 21-3 win over the British and Irish Lions rugby test at Jade Stadium, Christchurch, New Zealand, Saturday June25, 2005.  MANDATORY CREDIT   ©FOTOPRESS/Ross Land

Un'attesa infinita, un'attesa intervallata dai match di preparazione alla sfida. Questa mattina, con diretta su Sky Sport, finalmente scenderanno in campo All Blacks e British & Irish Lions per la prima partita della serie. Dopo un avvio difficile i britannici sembrano aver trovato la quadra giusta, ma di fronte hanno una squadra neozelandese che sembra non avere punti deboli.

Gatland ha sorpreso tutti nella scelta del XV titolare, escludendo George North e Leigh Halfpenny (la panchina di Warburton era scontata), preferendo Liam Williams a estremo e la coppia inglese Watson/Daly al largo. Sarà l'irlandese O'Mahony a capitanare una squadra che dovrà fare più di ciò che si è visto fino a ora per mettere in difficoltà gli All Blacks, il cui limite più grosso - forse - potrebbe essere l'eccessiva sicurezza con cui arrivano a un match dalle mille insidie. Sarà monologo tuttonero o i British & Irish Lions piazzeranno la zampata?

NUOVA ZELANDA - BRITISH & IRISH LIONS
Sabato 23 giugno, ore 9.35 - Eden Park, Auckland
Nuova Zelanda: 15 Ben Smith, 14 Israel Dagg, 13 Ryan Crotty, 12 Sonny Bill Williams, 11 Rieko Ioane, 10 Beauden Barrett, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Sam Cane, 6 Jerome Kaino, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Codie Taylor, 1 Joe Moody
In panchina: 16 Nathan Harris, 17 Wyatt Crockett, 18 Charlie Faumuina, 19 Scott Barrett, 20 Ardie Savea, 21 TJ Perenara, 22 Aaron Cruden/Lima Sopoaga, 23 Anton Lienert-Brown
B&I Lions: 15 Liam Williams, 14 Anthony Watson, 13 Jonathan Davies, 12 Ben Te’o, 11 Elliot Daly, 10 Owen Farrell, 9 Conor Murray, 8 Taulupe Faletau, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O’Mahony, 5 George Kruis, 4 Alun Wyn Jones, 3 Tadgh Furlong, 2 Jamie George, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Ken Owens, 17 Jack McGrath, 18 Kyle Sinckler, 19 Maro Itoje, 20 Sam Warburton, 21 Rhys Webb, 22 Jonathan Sexton, 23 Leigh Halfpenny
Arbitro: Jaco Peyper

PROSEGUI LA LETTURA

Tour 2017: All Blacks vs British & Irish Lions, su il sipario é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 07:50 di Saturday 24 June 2017

]]>
0
Calciomercato Inter: sfida al Milan per il viola Kalinic Fri, 23 Jun 2017 20:25:32 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486142/calciomercato-inter-sfida-al-milan-per-il-viola-kalinic http://www.outdoorblog.it/post/486142/calciomercato-inter-sfida-al-milan-per-il-viola-kalinic Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Si prospetta un derby milanese di calciomercato tra Milan e Inter: Nikola Kalinic, centravanti croato della Fiorentina, è da tempo un obiettivo dei rossoneri, ma nelle ultime ore sono salite le quotazioni dei nerazzurri. Su mandato di Suning, il diesse Piero Ausilio ne avrebbe accennato a Ramadani, agente di Kalinic che tra l’altro cura anche gli interessi di Perisic e Jovetic, due tesserati dell’Inter che dovrebbero essere ceduti per fare cassa.

La questione relativa a Kalinic è abbastanza delineata: la Fiorentina ha intenzione di venderlo, perché sta sostanzialmente rifondando (via Gonzalo, in uscita anche Borja Valero e Bernardeschi), ma non di svenderlo. Il Milan lo vuole fortemente, su insistenze del tecnico Vincenzo Montella, ma l’offerta presentata da Mirabelli e Fassone è da giorni troppo lontana dalla domanda. Approfittando di questo stallo, l’Inter avrebbe effettuato un primo sondaggio, perché Spalletti pare abbia chiesto una prima punta di livello assoluto in grado di alternarsi con Mauro Icardi.

Qualcuno bolla l’indiscrezione come semplice azione di disturbo nei confronti dei “cugini” rossoneri, fatto sta che se passerà giugno e il Milano non avrà ancora chiuso con la Fiorentina, l’Inter che sarà finalmente libero dalle “manette” del Fair Play Finanziario si potrebbe fare ufficialmente avanti. I Della Valle no vorrebbero incassare meno di 27 milioni di euro, mentre il Milan sarebbe arrivato con bonus ad un totale di 25 milioni. Poiché l’Inter sta già trattando con i viola Borja Valero, vorrebbe approfittare di questo canale preferenziale per scavalcare i rossoneri e assicurarsi un vice-Icardi di sicuro affidamento.

calciomercato inter milan kalinic

PROSEGUI LA LETTURA

Calciomercato Inter: sfida al Milan per il viola Kalinic é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:25 di Friday 23 June 2017

]]>
0
Nuoto, Trofeo Settecolli 2017: Martinenghi da record, Pellegrini e Quadarella super Fri, 23 Jun 2017 20:10:09 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486143/nuoto-trofeo-settecolli-2017-martinenghi-da-record-pellegrini-e-quadarella-super http://www.outdoorblog.it/post/486143/nuoto-trofeo-settecolli-2017-martinenghi-da-record-pellegrini-e-quadarella-super Lucia Resta Lucia Resta

Buona partenza per gli azzurri nella prima giornata della 54esima edizione del Trofeo Sette Colli allo Stadio del Nuoto di Roma. Tanti i risultati positivi racconti oggi, alcuni davvero sorprendenti considerato che siamo in un periodo, a un mese dai Mondiali, in cui gli atleti sono carichi di lavoro e dunque non al top della forma.

Il risultato più eclatante nel clan azzurro è quello di Nicolò Martinenghi nei 100 rana. Anche se ha conquistato “solo” il secondo posto, la sua prestazione è assolutamente da lodare, perché, facendosi trascinare dal primatista mondiale Adam Peaty, che ha vinto a mani basse, l’azzurro ha migliorato il record italiano che resisteva dal 2011, quando Fabio Scozzoli nuotò in 59” 42. Oggi Martinenghi lo ha limato di undici centesimi nuotando in 59” 31, un nuovo primato nazionale che probabilmente durerà poco, perché lo stesso Nicolò dovrebbe essere in grado di batterlo ai Mondiali di Budapest.

Altri risultati esaltanti sono arrivati dalle ragazze, in particolare da Federica Pellegrini e Simona Quadarella che sono salite sul gradino più alto del podio nelle loro rispettive gare e cioè i 200 e i 1500 stile libero. La Divina ha messo in atto una delle sue incredibili rimonta ai danni della svedese Michelle Coleman, con un’ultima vasca da urlo.

Molto positiva anche la prestazione di Gabriele Detti che è arrivato secondo nella gara dei 400 stile libero tra i due olimpionici Park Tae-Hwan e Mackenzie Horton, con i quali si ritroverà a battagliare anche a Budapest.

Altri podi collezionati dagli azzurri sono: il terzo posto di Matteo Milli nei 50 dorso, il secondo posto di Martina Carraro nei 100 rana, il secondo posto di Piero Codia e il terzo di Matteo Rivolta dietro al super-campione sudafricano Chad Le Clos nei 100 farfalla.

Domani un’altra interessante giornata in cui rivedremo in acqua, tra gli altri, Federica Pellegrini che si cimenterà nei 100 stile libero.

Trofeo Settecolli 2017: risultati del 23 giugno


Risultati Trofeo Settecolli 2017 prima giornata 23 giugno

50m dorso donne
1) Holly Barratt (Australia) 27” 57
2) Etiene Medeiros (Brasile) 27” 82
3) Simona Baumrtova (Repubblica Ceca) 27” 89

50m dorso uomini
1) Richard Bonus (Ungheria) 25” 04
2) Gabor Balog (Ungheria) 25” 12
3) Matteo Milli (Italia) 25” 21

400m stile libero donne
1) Boglarka Kapas (Ungheria) 4’ 06” 05
2) Mary Sophie Harvey (Canada) 4’ 09” 78
3) Jessica Ashwood (Australia) 4’ 10” 85

400m stile libero uomini
1) Park Tae-Hwan (Corea) 3’ 44” 54
2) Gabriele Detti (Italia) 3’ 45” 88
3) Mackenzie Horton (Australia) 3’ 47” 58

100m rana donne
1) Siobhan-Marie O’Connor (Gran Bretagna) 1’ 07” 35
2) Martina Carraro (Italia) 1’ 07” 74
3) Sarah Vasey (Gran Bretagna) 1’ 07” 76

100m rana uomini
1) Adam Peaty (Gran Bretagna) 58” 72
2) Nicolò Martinenghi (Italia) 59” 31
3) Giedrius Titenis (Lituania) 59” 69

50m farfalla donne
1) Ranomi Kromowidjojo (Olanda) 25” 59
2) Holly Barratt (Australia) 25” 91
3) Maaike De Waard (Olanda) 26” 11

100 farfalla uomini
1) Chad Le Clos (Sudafrica) 51” 65
2) Piero Codia (Italia) 51” 93
3) Matteo Rivolta (Italia) 52” 30

200m stile libero donne
1) Federica Pellegrini (Italia) 1’ 56” 16
2) Michelle Coleman (Svezia) 1’ 56” 49
3) Femke Heemskerk (Olanda) 1’ 56” 51

50m stile libero uomini
1) Bruno Fratus (Brasile) 21” 86
2) Ben Proud (Gran Bretagna) 21” 95
3) Cameron McEvoy (Australia) 21” 96

1500m stile libero donne
1) Simona Quadarella (Italia) 16’ 03” 55
2) Boglarka Hunkapas (Ungheria) 16’ 16” 79
3) Kian Melverton (Australia) 16’ 23” 64

PROSEGUI LA LETTURA

Nuoto, Trofeo Settecolli 2017: Martinenghi da record, Pellegrini e Quadarella super é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:10 di Friday 23 June 2017

]]>
0
Piemonte Tricolore: Moscon campione d’Italia a cronometro 2017 Fri, 23 Jun 2017 15:49:40 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/486137/piemonte-tricolore-moscon-campione-ditalia-a-cronometro-2017 http://www.outdoorblog.it/post/486137/piemonte-tricolore-moscon-campione-ditalia-a-cronometro-2017 Lucia Resta Lucia Resta

È Gianni Moscon, giovane trentino del Team Sky, il nuovo campione italiano a cronometro. Oggi, sul percorso da Ciriè a Caluso, in apertura della tre giorni della Piemonte Tricolore che assegna i titoli italiani, il cronoman 23enne ha sbaragliato la concorrenza percorrendo i 38,1 km del tracciato in un tempo di 44’ 33”, pedalando a una velocità media di ben 51,582 km/h.

Sul podio troviamo al secondo posto Fabio Felline della Trek Segafredo con un ritardo di 22” e al terzo posto il campione uscente Manuel Quinziato della BMC con 1’ 36” di ritardo. Un dominio, insomma, quello di Moscon, che quest’anno ha dato prova della propria abilità anche nelle classiche, affrontando da protagonista anche la Parigi-Roubaix.

Moscon è partito sestultimo e ha superato cinque corridori che erano partiti prima di lui. È riuscito a mantenere un ritmo alto per tutto il tracciato, quasi tutto pianeggiante eccetto un breve strappo a Foglizzo. Già al primo rilevamento intermedio il giovane del Team Sky aveva 15” di vantaggio su Quinziato e 19” su Daniel Oss, mentre al secondo intermedio i due BMC erano già fuori dai giochi con oltre un minuto di ritardo e l’unico concorrente sembrava Felline, con un ritardo di 17”, poi, nella parte finale del percorso, il trentino ha confermato la sua superiorità. Da oggi, dunque, la Maglia Tricolore nelle corse contro il tempo sarà sulle sue spalle.

Nella gara delle donne élite, invece, si è confermata campionessa italiana a cronometro Elisa Longo Borghini della Wiggle High5, il bronzo di Rio 2016, finendo la prova di 19 km da Volpiano a Caluso davanti a Elena Cecchini, campionessa in linea uscente, e a Silvia Valsecchi.

Oggi si è svolta anche la gara delle ragazze juniores che ha visto Letizia Paternoster del Team Vecchia Fontana dominare in 26’ 25” (su 19km) davanti ad Alessia Vigilia (+1’ 18”) ed Elena Pirrone (+1’ 43”) entrambe della GS Mendelspeck.

Foto e video © Team Sky

PROSEGUI LA LETTURA

Piemonte Tricolore: Moscon campione d’Italia a cronometro 2017 é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 17:49 di Friday 23 June 2017

]]>
0