it_IT Sport Blogo.it - Ultime notizie della sezione Sport Thu, 19 Oct 2017 20:10:56 +0000 Thu, 19 Oct 2017 20:10:56 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/sport 2004-2014 Blogo.it Allegri polemico: "Fate i seri per..." [VIDEO] Thu, 19 Oct 2017 10:23:37 +0000 http://www.calcioblog.it/post/719777/allegri-polemico-con-i-giornalisti-fate-i-seri-per-una-volta-video http://www.calcioblog.it/post/719777/allegri-polemico-con-i-giornalisti-fate-i-seri-per-una-volta-video Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Massimiliano Allegri tra battute e velato nervosismo al termine di Juventus-Sporting Clube de Portugal. I campioni d’Italia hanno vinto per 2-1, ma non hanno affatto convinto dal punto di vista del gioco. Così, al termine della gara valida per il terzo turno di Champions League, Allegri ha risposto in maniera piccata ai giornalisti presenti nella sala stampa dell’Allianz Stadium.

"Stasera avevamo delle difficoltà ma l'importante era portare il risultato a casa. Molto semplice. It's simple. Non ci stiamo preparando per niente. Io mi diverto molto, voi non avete idea di quanto io mi possa divertire a sentire e a leggere dopo le partite, perché immagino voi che, a seconda di quello che succede, cambiate", sottolinea il tecnico livornese.

Allegri accusa sostanzialmente i giornalisti di non avere equilibrio nei propri giudizi, modificando le pagelle in base a singoli episodi.

"A seconda se uno fa gol o no, da sette gli date cinque, quello è bellissimo. Da quattro gli date otto, fate i seri una volta. Guardate che io mi diverto molto. Io mi diverto più di voi. Domani mattina quando leggo, mi diverto un sacco. La voce? L'ho persa perché all'87' bisogna gestire meglio le partite. Io devo analizzare quella. Alla fine nel calcio quello che conta? È il risultato", conclude un Allegri rauco come non mai.

allegri post juventus sporting

PROSEGUI LA LETTURA

Allegri polemico: "Fate i seri per..." [VIDEO] é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 12:23 di Thursday 19 October 2017

]]>
0
Europei Ciclismo su Pista: volano i quartetti azzurri Wed, 18 Oct 2017 18:52:28 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/492153/europei-ciclismo-su-pista-2017-volano-i-quartetti-azzurri-dellinseguimento http://www.outdoorblog.it/post/492153/europei-ciclismo-su-pista-2017-volano-i-quartetti-azzurri-dellinseguimento Lucia Resta Lucia Resta

Il conto alla rovescia è ormai finito per gli Europei di Ciclismo su Pista 2017 a Berlino. Da domani fino a domenica si assegneranno ben 23 titoli continentali, 11 specialità diverse più il titolo Stayer maschile. In gara ci sono 338 atleti, di cui 120 donne e 218 uomini.

Oggi ci sono state le qualificazioni delle gare di inseguimento a squadre ed entrambi i quartetti azzurri, quello maschile e quello femminile, sono stati bravissimi: le ragazze di Dino Salvoldi hanno ottenuto il primo tempo di qualificazione, i ragazzi di Marco Villa hanno ottenuto il secondo tempo. Entrambi, dunque, volano dritti in semifinale rispettivamente contro Polonia e Russia.

Il quartetto femminile è composto da Elisa Balsamo, Letizia Paternoster, Silvia Valsecchi e Tatiana Guderzo e oggi ha volato registrando il tempo di 4’ 20” 636, mentre la Gran Bretagna si è fermata a 4’ 21” 219. La Polonia, argento nel 2016, ha ottenuto il quarto tempo girando in 4’ 26” 462 e domani sarà l’avversaria delle azzurre in semifinale, mentre la Gran Bretagna se la vedrà con la Germania che ha ottenuto il terzo tempo in 4’ 25” 355.

Per quanto riguarda i ragazzi, Liam Bertazzo, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Michele Scartezzini hanno chiuso i tempi di qualifica in 3’ 58” 720, migliori di loro sono stati solo i campioni europei in carica, ossia i francesi, con un tempo di 3” 58” 060. Il terzo tempo è stato della Russia in 3’ 59” 434 che domani affronterà gli azzurri in semifinale. Gli specialisti della Gran Bretagna oggi sono uscita a causa di una caduta.

Domani le gare che assegnano i primi sei titoli a partire dalle ore 17 fino alle 22:20. Oltre all’inseguimento a squadre ci saranno anche le finali dell’eliminazione donne, scratch uomini e team sprint maschile e femminile. Per l’Italia, oltre ai due già citati quartetti, ci saranno Maria Giulia Confalonieri nella gara di eliminazione, Francesco Lamon nello scratch, Miriam Vece ed Elena Bissolati nella velocità donne. Le gare si possono vedere in diretta tv su Eurosport 2 e in streaming, a pagamento, su Eurosport Player.

Foto © Federciclismo

PROSEGUI LA LETTURA

Europei Ciclismo su Pista: volano i quartetti azzurri é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 20:52 di Wednesday 18 October 2017

]]>
0
Coppa Italia Volley 2017-18: definita la Final Four Wed, 18 Oct 2017 20:38:31 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/492162/coppa-italia-volley-2017-18-lube-trento-e-perugia-in-final-four http://www.outdoorblog.it/post/492162/coppa-italia-volley-2017-18-lube-trento-e-perugia-in-final-four Lucia Resta Lucia Resta

Nessun problema per le big nei quarti di finale della Del Monte Coppa Italia 2017-2018. Tutti e tre i match di questa sera si sono conclusi con la vittoria in tre set dei padroni di casa, ossia delle squadre che hanno chiuso la scorsa stagione nelle prime posizioni della classifica.

Stiamo parlando dei campioni d’Italia della Cucine Lube Civitanova, che è anche detentrice della Coppa Italia, dei vice-campioni della Diatec Trentino e della Sir Safety Conad Perugia che ha da pochi giorni vinto la Supercoppa Italia. All’appello manca una squadra, quella che uscirà dalla sfida di domani tra Azimut Modena e Calzedonia Verona, la partita senza dubbio più interessante di questo turno, che sarà trasmessa in diretta tv e streaming da RaiSport.

Tornando ai match di oggi, la Cucine Lube Civitanova ha avuto vita facile contro la Bunge Ravenna è si è imposta giocando in scioltezza i finali di set. I parziali sono stati abbastanza simili l’uno all’altro e i marchigiani hanno chiuso sul 25-20, 25-19, 25-21. In semifinale i biancorossi se la vedranno con la vincente del match di domani tra Modena e Verona.

La Sir Safety Conad Perugia, invece, ha battuto per 3-0 la Kioene Padova ed è la seconda volta che lo fa in pochi giorni. Le due squadre, infatti, si sono incontrate anche in campionato domenica scorsa ed è finita nello stesso identico modo, con i Block Devils che hanno vinto agevolmente i primi due set e hanno poi sofferto un pochino nel terzo, tanto che stasera i veneti sono addirittura riusciti a trascinare gli umbri ai vantaggi, ma alla fine hanno dovuto cedere senza conquistare neanche un set.

Perugia in semifinale troverà la Diatec Trentino, come è avvenuto in semifinale di Supercoppa. Oggi i gialloblù hanno vinto senza patemi in tre set contro la Gi Group Monza, conquistando la propria prima vittoria stagionale dopo tre sconfitte consecutive tra Supercoppa e campionato (contro Perugia, Modena e Milano).

La Final Four si disputerà il 27 e 28 gennaio 2018 in una sede ancora da stabilire.

Coppa Italia Volley: quarti di finale


Giocate mercoledì 18 ottobre 2017
Cucine Lube Civitanova - Bunge Ravenna 3-0 (25-20, 25-19, 25-21)
Diatec Trentino - Gi Group Monza 3-1 (25-23, 25-20, 25-18)
Sir Safety Conad Perugia - Kioene Padova 3-0 (5-18, 25-17, 28-26)

Giovedì 19 ottobre 2017, ore 20:30 - Diretta tv e streaming su RaiSport
Azimut Modena - Calzedonia Verona

Foto © Lega Volley

PROSEGUI LA LETTURA

Coppa Italia Volley 2017-18: definita la Final Four é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 22:38 di Wednesday 18 October 2017

]]>
0
Kakà sei mesi al Milan per chiudere la carriera? Wed, 18 Oct 2017 16:17:20 +0000 http://www.calcioblog.it/post/719736/calciomercato-kaka-sei-mesi-al-milan-per-chiudere-la-carriera http://www.calcioblog.it/post/719736/calciomercato-kaka-sei-mesi-al-milan-per-chiudere-la-carriera Mirko Nicolino Mirko Nicolino

Kakà ha annunciato pochi giorni fa il suo imminente ritiro dal calcio giocato, ma stando a nuove indiscrezioni provenienti dal Brasile, il fantasista brasiliano potrebbe appendere le scarpette al chiodo giocando per 6 mesi con il Milan. Si tratterebbe della terza avventura in rossonero per Kakà, che ha appena giocato l’ultima partita con la maglia di Orlando, club che milita nella Major League Soccer americana.

La franchigia della Florida pare gli avesse proposto il rinnovo di contratto, ma il 35enne brasiliano, ha affermato che il calcio non sia più “un piacere” per lui, quindi meglio fermarsi qui. L’annuncio dell’addio ha avviato una serie di rumors su un possibile ritorno al San Paolo, club che lo ha lanciato nel grande calcio, ma i media brasiliano ora rilanciano un’indiscrezione per certi versi più clamorosa.

Kakà potrebbe infatti chiudere la carriera al Milan, il club con il quale ha vinto più trofei e nel quale è tornato per una seconda e breve parentesi nella stagione 2013-2014, con 30 presenze e 7 reti. Nessun commento da parte della nuova dirigenza del ‘Diavolo’, ma al momento i problemi della squadra di Montella sono altri e non sarebbe di certo il ritorno di Kakà a risolverli. Con la maglia rossonera, il fantasista ha conquistato uno scudetto, una Supercoppa Italiana, due Supercoppe Europee, una Champions League e un Mondiale per Club. Praticamente tutto quello che c’era da vincere.

kakà milan

PROSEGUI LA LETTURA

Kakà sei mesi al Milan per chiudere la carriera? é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 18:17 di Wednesday 18 October 2017

]]>
0
Tour de France: presentato il percorso ufficiale Tue, 17 Oct 2017 13:10:05 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/492133/tour-de-france-2018-presentato-il-percorso-ufficiale http://www.outdoorblog.it/post/492133/tour-de-france-2018-presentato-il-percorso-ufficiale Lucia Resta Lucia Resta

È stato presentato oggi ufficialmente tutto il percorso del Tour de France 2018, che per una volta anticipa quello del Giro d’Italia, nonostante quest’ultimo si corra due mesi prima.
La Grande Boucle prenderà il via il 7 luglio e vedrà i corridori percorrere in totale 3.329 km e scalare 25 gran premi della montagna, di cui 11 alpini, quattro del Massiccio Centrale e dieci sui Pirenei.

Si partirà da Noirmoutier en Ile con una prima tappa di 195 km che si concluderà a Fontenay le Comte. Sempre nella Loira Atlantica si correranno la seconda, la terza tappa e la quarta, che sono rispettivamente la frazione in linea da Mouilleron Saint Germain a Roche sur Yon, di 185 km, la cronosquadre di 35 km a Cholet e la frazione da 192 km da La Baule Escoublac a Sarzeau.

La quinta tappa sembra adatta ai finisseur, e porterà i corridori da Lorien a Quimper lungo un percorso di 203, poi il sesto giorno si andrà da Brest a Mur de Bretagne, quest’ultimo da scalare due volte. La settima tappa, da Fougères a Chartres, con i suoi 231 km è la più lunga di tutto il Tour 2018, ma dovrebbe essere adatta ai velocisti, così come quella successiva da Dreux ad Amiens, di 181 km, nel giorno della festa nazionale francese (14 luglio). Il 15 luglio, invece, c’è la tappa che ruba una ventina di chilometri alla Parigi-Roubaix: è la Arras-Roubaix, di 154 km in total, ma con 15 tratti in pavé, ognuno di lunghezza compresa tra il mezzo chilometro e i 2,7 chilometri. I 21,7 km di ciottolato della nona tappa del Tour de France sono un record nella storia di questa corsa.

Dopo il primo giorno di riposo, si ripartirà da Annecy con una frazione di 159 km fino a Le Grand Bornand, che vedrà i corridori impegnati ad affrontare il Col de la Croix Fry, 2 km di sterrato a Glières, la Côte de Romme e il Col de la Colombière. L’undicesima tappa da Albertville a La Rosière è lunga solo 108 km, ma prevede l’arrivo in salita e preparerà le gambe per il giorno successivo, quando c’è la tappa di 175 km da Bourg Saint Maurice all’Alpe d’Huez, che prevede anche le salite del Col de la Madeleine, Lacets de Montvernier e Croix de Fer con 5000 metri di dislivello in totale.

Il 13° giorno di gare si andrà da Le Bourg d’Oisans a Valence lungo un percorso di 169 km adatto ai velocisti, poi si affronterà la tappa da Saint Paul Trois Châteaux a Mende di 187 km e per chiudere la seconda settimana c’è la frazione da Millau a Carcassonne di 181 km.

Dopo il secondo e ultimo giorno di riposo, comincia la settimana decisiva con la tappa da Carcassonne a Bagnères de Luchon lunga 218 km che prevede passaggi dal Portet d’Aspet, Col de Menté e Portillon, mentre il giorno dopo, da Bagnèrese de Luchon a Saint Lary Soulan, una tappa inedita, di soli 65 km, ma ben 38 in salita a Peyragudes, Col de Val Louron-Azet e il Col de Portet.

Il quartultimo giorno si andrà da Trie sur Baïse a Pau lungo un percorso di 172 km, seguirà un’altra frazione sui Pirenei da Lourdes a Laruns di 200 km, infine, la crono di 31 km da Saint Pée sur Nivelle a Esplette per chiudere poi con la tappa passerella da Houilles a Parigi, di soli 115 km.

Tour de France 2018: tutte le tappe


Le Tour de France 2018 - Percorso ufficiale

Sabato 7 luglio, 1a tappa: Noirmoutier en l’Île-Fontenay le Comte (195 km)
Domenica 8 luglio, 2a tappa: Mouilleron Saint Germain-Roche sur Yon (185 km)
Lunedì 9 luglio, 3a tappa: Cholet-Cholet (35 km, cronosquadre)
Martedì 10 luglio, 4a tappa: La Baule Escoublac-Sarzeau (192 km)
Mercoledì 11 luglio, 5a tappa: Lorient-Quimper (203 km)
Giovedì 12 luglio, 6a tappa: Brest-Mur de Bretagne (181 km)
Venerdì 13 luglio, 7a tappa: Fougères-Chartres (231 km)
Sabato 14 luglio, 8a tappa: Dreux-Amiens (181 km)
Domenica 15 luglio, 9a tappa: Arras-Roubaix (154 km)

Lunedì 16 luglio: riposo
Martedì 17 luglio, 10a tappa: Annecy-Le Grand Bornard (159 km)
Mercoledì 18 luglio, 11a tappa: Albertville-La Rosière (108 km)
Giovedì 19 luglio, 12a tappa: Bourg Saint Maurice-Alpe d’Huez (175 km)
Venerdì 20 luglio, 13a tappa: Le Bourg d’Oisans-Valence (169 km)
Sabato 21 luglio, 14a tappa: Saint Paul Trois Châteaux-Mende (187 km)
Domenica 22 luglio, 15a tappa: Millau-Carcassonne (181 km)

Lunedì 23 luglio: riposo
Martedì 24 luglio, 16a tappa: Carcassonne-Bagnères de Luchon (218 km)
Mercoledì 25 luglio, 17a tappa: Bagnèrese de Luchon-Saint Lary Soulan (65 km)
Giovedì 26 luglio, 18a tappa: Trie sur Baïse-Pau (172 km)
Venerdì 27 luglio, 19a tappa: Lourdes-Laruns (200 km)
Sabato 28 luglio, 20a tappa: Saint Pée sur Nivelle-Esplette (31 km, cronometro individuale)
Domenica 29 luglio, 21a tappa: Houilles-Parigi (115 km)

PROSEGUI LA LETTURA

Tour de France: presentato il percorso ufficiale é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 15:10 di Tuesday 17 October 2017

]]>
0
Europei su Pista 2017: il programma, la diretta tv Mon, 16 Oct 2017 19:13:30 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/492110/europei-su-pista-2017-gli-azzurri-in-gara-il-programma-la-diretta-tv http://www.outdoorblog.it/post/492110/europei-su-pista-2017-gli-azzurri-in-gara-il-programma-la-diretta-tv Lucia Resta Lucia Resta

Da mercoledì 18 a domenica 22 ottobre vanno in scena a Berlino gli Europei di Ciclismo su Pista 2017. L’Italia si presenta al via piena di speranze grazie ai suoi giovani talenti. Gli azzurri sono in tutto 18, metà femmine metà maschi, convocati dal Coordinatore delle squadre nazionali Davide Cassani, su indicazione dei Commissari tecnici Edoardo Salvoldi e Marco Villa, che saranno affiancati da Pierangelo Cristini e Fabio Masotti.

Mercoledì sarà il giorno dedicato alle qualificazioni di inseguimento a squadre, sia maschile sia femminile, mentre giovedì 19 ci saranno le prime finali, che saranno quelle di eliminazione al femminile, scratch maschile, team sprint e inseguimento a squadre sia maschile sia femminile.

Da venerdì le sessioni di gara saranno due e le finali saranno nella seconda. Si assegneranno i titoli di inseguimento individuale femminile, eliminazione maschile, 500 metri femminile, sprint maschile, e ci sarà anche la gara dell’Omnium maschile.

Sabato spazio alle finali della corsa a punti maschile, scratch femminile, chilometro da fermo maschile inseguimento individuale maschile, keirin femminile, Omnium femminile e ci sarà la finale di stayer. Domenica grande chiusura con il madison, sia maschile sia femminile, lo sprint femminile e il keirin maschile.

Le gare si potranno seguire in diretta tv su Eurosport 2 e in streaming tramite Eurosport Player (su abbonamento), ma ci sarà anche lo streaming sul canale YouTube dell’UCI. Sicuramente è un evento da non perdere perché l’Italia ha molte carte da giocare.

Europei Pista Berlino 2017: gli azzurri convocati


Nazionale italiana femminile
Elisa Balsamo
Rachele Barbieri
Elena Bissolati
Maria Giulia Confalonieri
Simona Frapporti
Tatiana Guderzo
Letizia Paternoster
Silvia Valsecchi
Miriam Vece

Nazionale italiana maschile
Liam Bertazzo
Davide Ceci
Francesco Ceci
Luca Ceci
Simone Consonni
Filippo Ganna
Francesco Lamon
Michele Scartezzini
Davide Viganò

Europei Pista Berlino 2017: il programma


Mercoledì 18 ottobre - Dalle ore 16:30 alle ore 19:05
- Qualificazioni Inseguimento a squadre uomini
- Qualificazioni Inseguimento a squadre donne

Giovedì 19 ottobre
Dalle ore 17:00 alle ore 18:40
- Primo turno Inseguimento a squadre uomini e donne
- Qualificazioni Team Sprint uomini e donne

Dalle ore 19:30 alle ore 22:20
- Primo turno Team Sprint uomini e donne
- Finale Eliminazione donne
- Finale Scratch uomini
- Finali Inseguimento a squadre uomini e donne
- Finali Team sprint uomini e donne

Venerdì 20 ottobre
Dalle ore 12:00 alle ore 15:28
- Qualificazioni Sprint uomini
- Qualificazioni 500 metri da fermo femminili
- Scratch Omnium uomini
- Sedicesimi finale Sprint uomini
- Qualificazioni Inseguimento individuale donne
- Ottavi di finale Sprint uomini
- Tempo race Omnium uomini

Dalle ore 16:30 alle ore 22:26
- Finale Corsa a punti donne
- Quarti di finale Sprint uomini
- Eliminazione Omnium uomini
- Finale Inseguimento individuale donne
- Semifinali Sprint uomini
- Finale Eliminazione uomini
- Finale 500 metri da fermo donne
- Finali Sprint uomini
- Corsa a punti Omnium uomini
- 25 km Stayer

Sabato 21 ottobre
Dalle ore 14:00 alle ore 17:08
- Qualificazioni Chilometro da fermo uomini
- Primo round Keirin donne
- Scratch donne Omnium
- Qualificazioni Inseguimento individuale uomini
- Ripescaggi Keirin donne
- Tempo Race Omnium donne

Dalle ore 18:00 alle ore 22:42
- Finale Corsa punti uomini
- Finale Scratch donne
- Eliminazione donne omnium
- Finale Chilometro da fermo uomini
- Semifinali Keirin donne
- Finale Inseguimento individuale uomini
- Corsa a punti Omnium donne
- Finale Keirin donne
- Finale Stayer

Domenica 22 ottobre
Dalle ore 10:00 alle ore 13:47
- Qualificazioni Sprint donne
- Sedicesimi di finale Sprint donne
- Ottavi di finale Sprint donne
- Primo round Keirin uomini
- Quarti di finale Sprint donne
- Ripescaggi Keirin uomini

Dalle ore 14:30 alle ore 17:51
- Finale Madison donne
- Semifinali Sprint donne
- Semifinale Keirin uomini
- Madison uomini finale
- Finali Sprint donne
- Finale Keirin uomini

PROSEGUI LA LETTURA

Europei su Pista 2017: il programma, la diretta tv é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 21:13 di Monday 16 October 2017

]]>
0
Bilancio Fir: il passivo finisce in Parlamento Thu, 19 Oct 2017 12:15:49 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/568146/bilancio-fir-il-passivo-finisce-in-parlamento http://rugby1823.blogosfere.it/post/568146/bilancio-fir-il-passivo-finisce-in-parlamento DuccioFumero DuccioFumero

ROME, ITALY - MARCH 15: The new Italian parliament meets for the first time at the Chamber of Deputies March 15, 2013 in Rome, Italy. The new Italian parliament opens the 17th Legislature wtth the task of electing the President of the House of Parliament and of the Senate before giving way to a new government. Pier Luigi Bersani, leader of the Democratic Party, asked senators and representatives to enter blank votes to continuing working on an agreement with the 5-Star Movement (M5S). (Photo by Giorgio Cosulich/Getty Images)

Finiscono in Parlamento i conti in rosso del rugby italiano. Ieri, mercoledì 18 ottobre, è stata infatti depositata alla Camera dei deputati un'interrogazione parlamentare a firma di Alessandro Naccarato, del Partito Democratico, in cui si chiede conto al Presidente del Consiglio della grave situazione economica della FIR. Non solo, perché nel testo si fa riferimento al fatto che "l'11 settembre 2017 gli organismi tecnici di controllo del Coni hanno respinto il piano di rientro triennale deliberato dal consiglio federale Fir" (va detto che la Giunta del Coni non ha ancora affrontato, però, l'argomento, ndr.), mentre in coda all'interrogazione si sottolinea come "in caso di gravi irregolarità nella gestione, il Consiglio nazionale del Coni, in base all'articolo 6, n. 4, lettera F1 del proprio statuto, può deliberare il commissariamento Federazione italiana rugby". Ecco il testo dell'interrogazione parlamentare.

"Al Presidente del Consiglio dei ministri. — Per sapere – premesso che:
il 5 settembre 2017 è stato pubblicato il bilancio consuntivo della Federazione italiana rugby (in seguito Fir) relativa all'esercizio 2016 da cui si ricavano informazioni preoccupanti circa lo stato di salute della stessa federazione;
in particolare, rispetto al bilancio preventivo che aveva indicato un utile di 12.000 euro, si registra un netto peggioramento della situazione finanziaria che si chiude con un disavanzo notevole per il 2016 a fronte di una gestione ordinaria che non ha dovuto affrontare eventi imprevedibili;
analizzando l'andamento finanziario dei bilanci Fir si apprende che la situazione è grave: infatti sembrerebbe che i ricavi dal 2012 ammontino a quasi 220 milioni di euro e nonostante questo cospicuo flusso di denaro si siano prodotte perdite ingenti per tre esercizi su quattro e precisamente nel 2013 per oltre 265.000 euro, nel 2015 per oltre 2.150.000 euro e nel 2016 per oltre 636.000 euro;
accanto a questi elementi non può essere trascurato il dato relativo alla disponibilità di cassa, la cosiddetta liquidità, che passa da oltre 13 milioni di euro al 31 dicembre 2011 a meno di 2 milioni di euro al 31 dicembre 2016;
oltre a generare forti perdite, quindi, la Fir avrebbe progressivamente consumato gran parte delle risorse liquide per un totale di 11 milioni di euro;
a fronte di tale situazione il Coni, ente che ha il compito di vigilare sull'operato delle federazioni, ha imposto di predisporre un piano di ricostituzione del patrimonio netto;
Fir ha proposto un piano che prevede di produrre e accantonare circa 2,4 milioni di euro di utile nel triennio 2017-2019 principalmente attraverso risparmi sui costi;
la detta situazione ha generato forti preoccupazioni nel mondo del rugby poiché risulta difficile comprendere i motivi delle consistenti perdite per una tra le federazioni più ricche dello sport italiano e in particolare perché il piano di consolidamento è stato affidato agli stessi soggetti che hanno prodotto il descritto disavanzo;
l'11 settembre 2017 gli organismi tecnici di controllo del Coni hanno respinto il piano di rientro triennale deliberato dal consiglio federale Fir e la notizia ha raggiunto la stampa come era accaduto già nell'agosto 2016 a fronte dei ritardi nell'approvazione dei bilanci;
gli interroganti avevano espresso perplessità circa i conti Fir con l'interrogazione 4-14136 del settembre 2016 nella quale sono state indicate alcune delle criticità che puntualmente si sono verificate nel periodo successivo e oggi sono certificate dai bilanci citati;
la drammatica situazione appare fuori controllo e rischia di nuocere all'intero mondo del rugby;
occorre ricordare che, in caso di gravi irregolarità nella gestione, il Consiglio nazionale del Coni, in base all'articolo 6, n. 4, lettera F1 del proprio statuto, può deliberare il commissariamento Federazione italiana rugby –:
di quali elementi disponga in ordine, alle circostanze segnalate in premessa e se risultino iniziative adottate o in corso d'adozione da parte del Coni, in relazione alla situazione descritta"
.

PROSEGUI LA LETTURA

Bilancio Fir: il passivo finisce in Parlamento é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 14:15 di Thursday 19 October 2017

]]>
0
Rugby tra tv e streaming: il palinsesto del weekend Thu, 19 Oct 2017 11:42:04 +0000 http://rugby1823.blogosfere.it/post/568144/rugby-tra-tv-e-streaming-il-palinsesto-del-weekend http://rugby1823.blogosfere.it/post/568144/rugby-tra-tv-e-streaming-il-palinsesto-del-weekend DuccioFumero DuccioFumero

during the Aviva Premiership match between Exeter Chiefs and Wasps at Sandy Park on May 01, 2016 in Exeter, England.

Si preannuncia ricco di rugby il palinsesto ovale del prossimo weekend del 21 e 22 ottobre. Si parte sabato con diretta su Sky Sport 2 della semifinale della Mitre 10 Cup tra Canterbury e North Harbour. A seguire dalle ore 8.35 italiane sarà il turno di Taranaki vs Tasman, nell’altra semifinale del torneo. Alle 11 andrà invece in scena lo spettacolo della Bledisloe Cup, dove Australia e Nuova Zelanda si sfideranno a Brisbane nell’ultimo match del trofeo.

Tutte le partite della Champions Cup saranno invece visibili in esclusiva sulla piattaforma EUROSPORT PLAYER, con la diretta della sfida tra Benetton Rugby e Tolone con fischio d’inizio alle 16.15. Sulla piattaforma Player di Eurosport sarà inoltre possibile vedere anche le gare di Challenge Cup tra Gloucester-Agen, Tolosa-Cardiff Blues e Stade Francais- Agen. La partita delle Zebre impegnate sabato allo stadio Lanfranchi contro il Pau alle ore 15, sarà trasmessa in differita domenica sera dall’emittente locale 12 Teleducato (tv regionale in chiaro sul digitale terreste) ed in contemporanea in streaming sul sito www.sportparma.com.

PALINSESTO
Venerdì 20.10.17- Eurosport Player- Ore 20.45
Scarlets v Bath

Venerdì 19.10.17- Eurosport Player- Ore 20.45
Gloucester v Agen

Sabato 21.10.2017- Diretta Sky Sport 2 HD- Ore 6.05
Canterbury v North Harbour

Sabato 21.10.2017- Diretta Sky Sport 2 HD- Ore 8.35
Taranaki v Tasman

Sabato 21.10.2017- Diretta Sky Sport 2- ore 11.00
Australia v Nuova Zelanda

Sabato 21.10.17- Eurosport Player-ore 14.00
Glasgow Warriors v Leinster

Sabato 21.10.17- Eurosport Player-ore 16.15
Benetton Treviso v Tolone
Clermont Auvergne v Nothampton

Sabato 21.10.17- Eurosport Player-ore 18.30
Leicester v Castres
Munster v Racing 92

Sabato 21.10.17- Eurosport Player-ore 20.45
Saracens v Ospreys

Sabato 21.10.17- Eurosport Player-ore 21.00
Tolosa v Cardiff Blues

Domenica 22.10.2017- Eurosport Player-ore 14.00
Montpellier v Exeter

Domenica 22.10.2017- Eurosport Player-ore 16.15
La Rochelle v Ulster

Domenica 22.10.2017- Eurosport Player-ore 18.30
Wasps v Harlequins

Domenica 22.10.17- Eurosport Player-ore 20.45
Stade Francais v London Irish

PROSEGUI LA LETTURA

Rugby tra tv e streaming: il palinsesto del weekend é stato pubblicato su Rugby1823.blogosfere.it alle 13:42 di Thursday 19 October 2017

]]>
0
Inverno in bici: il kit femminile Coral 2.0 di Santini Tue, 17 Oct 2017 06:34:47 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/491970/inverno-in-bici-il-kit-femminile-coral-2-0-di-santini http://www.outdoorblog.it/post/491970/inverno-in-bici-il-kit-femminile-coral-2-0-di-santini Davide Mazzocco Davide Mazzocco

unnamed.gif
“Il kit Coral 2.0 è la nostra proposta per tutte le donne che non rinunciano alla bici neanche in inverno – commenta Paola Santini, marketing manager di Santini Cycling Wear – e l’abbiamo ideato pensando alle esigenze femminili: comfort, protezione dal freddo e stile”. Un total look invernale disegnato dalle donne per le donne e confezionato con tessuti altamente innovativi e colori estremamente femminili. Il kit Coral 2.0 è proposto nelle tre varianti colore arancio, viola e verde acqua ed costituito da maglia, calzamaglia e giacca realizzate in Italia da personale altamente qualificato. Vediamolo nel dettaglio.

Giacca CORAL 2.0


FIT - Il taglio progettato per seguire le forme femminili e il mix di tessuti scelti fanno sì che la giacca vesta come una seconda pelle. L’elastico Jacquard sul fondo la mantiene in posizione.
PERFORMANCE – La giacca Santini Coral 2.0 è in tessuto Windstopper Fuga, caldo e traspirante, per proteggere al meglio dal freddo. I dettagli rifrangenti sul retro offrono un’ottima visibilità su strada e la tasca laterale con zip contiene in modo sicuro gli oggetti di valore.
COMFORT - Il tessuto Windstopper ha eccezionali proprietà di equilibrio termico. La membrana protegge infatti da vento e pioggia, pur mantenendo la traspirabilità.
DURABILITY – Il capo, rigorosamente Made in Italy, viene sottoposto a rigorosi controlli di qualità da parte di personale altamente qualificato. Confezionato con tessuti selezionati che hanno memoria elastica ottimale e si mantengono come nuovi nel tempo.
Prezzo consigliato al pubblico: 149,00 euro
unnamed-2.gif

Maglia CORAL 2.0


FIT – La maglia invernale Coral 2.0 è perfetta per proteggersi dal freddo ed ha un taglio super femminile che, grazie anche alla grafica frontale, slancia la figura. Alla base presenta un elastico integrato la mantiene in posizione durante la pedalata.
PERFORMANCE - Ottime prestazioni grazie al tessuto in termofelpa made in Italy, caldo e traspirante per assicurare bilanciamento termico quando le temperature scendono. La maglia dispone di 3 tasche posteriori con 2 tasche aggiunte ai lati per portare tutto il necessario. Dettagli rifrangenti sul retro per una maggiore visibilità su strada.
COMFORT - Il tessuto in termofelpa Lite Pro fornisce isolamento termico e traspirabilità ottimale in ogni momento. I polsini sono progettati per assicurare che la maglia rimanga in posizione evitando infiltrazioni d’aria.
DURABILITY – La maglia è realizzata con tessuti di alta qualità e di provenienza locale. Ogni capo viene sottoposto a rigorosi controlli di qualità. Stampata a 210° per garantire la massima tenuta e brillantezza dei colori anche dopo numerosi lavaggi, la jersey Coral 2.0 è confezionata in Italia da personale altamente qualificato.
Prezzo consigliato al pubblico: 95,00 euro
unnamed-1.gif

Calzamaglia CORAL 2.0


FIT – La calzamaglia è realizzata in calda e morbida termofelpa per garantire un ottimo equilibrio termico ed è dotata di una pettorina in rete elastica disegnata per le forme femminili.
PERFORMANCE – Protezione dal freddo e traspirabilità anche grazie alla pettorina in rete. La calzamaglia è dotata del fondello GILevo progettato per assorbire gli shock fino a 6 ore in sella e presenta dettagli rifrangenti sul polpaccio per una maggiore visibilità su strada.
COMFORT – Il comfort è garantito dal fondello GILevo con anima in Twist gel disegnato per l’anatomia femminile. Lo strato superiore è costituito da una morbida microfibra antibatterica e anti-irritazione, cucita dall’interno in modo che non ci siano cuciture a contatto con la pelle.
DURABILITY - I tessuti selezionati per la calzamaglia Coral 2.0 hanno memoria elastica ottimale e si mantengono come nuovi nel tempo. Il capo viene sottoposto a rigorosi controlli di qualità ed è realizzato in Italia da personale altamente qualificato.
Prezzo consigliato al pubblico: 109,00 euro

PROSEGUI LA LETTURA

Inverno in bici: il kit femminile Coral 2.0 di Santini é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 08:34 di Tuesday 17 October 2017

]]>
0
H Way, il giubbino di Santini dal look vintage Wed, 11 Oct 2017 05:57:36 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/491705/h-way-il-giubbino-di-santini-dal-look-vintage http://www.outdoorblog.it/post/491705/h-way-il-giubbino-di-santini-dal-look-vintage Davide Mazzocco Davide Mazzocco

Il progressivo abbassamento delle temperature obbliga i ciclisti a cambiare il guardaroba e indossare due o più strati per contrastare il freddo delle stagioni autunnale e invernale.

Uno dei prodotti più interessanti della gamma autunno/inverno di Santini è H Way, un giubbino dal look vintage caratterizzato da tre fasce giallo arancioni all’altezza del petto, da una base blu e dalle spalle nere.

Estremamente accattivante dal punto di vista dell’estetica, questo giubbino è realizzato in tessuto impermeabile Windstopper Fuga ed è perfetto per le fredde uscite invernali, con una resistenza per un range di temperature fra i - 8° C e i + 5° C.

Il design multi-pannello, capace di adattarsi a tutti i fisici, assicura il massimo comfort, mentre le tre ampie tasche posteriori provvedono a fornire spazio per i vostri oggetti. Il piping rifrangente sul retro garantisce la massima visibilità anche sulle strade più buie.

Otto le taglie disponibili: XS, S, M, L, XL, XXL, 3XL, 4XL.

Foto | Santini

PROSEGUI LA LETTURA

H Way, il giubbino di Santini dal look vintage é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 07:57 di Wednesday 11 October 2017

]]>
0
Bici rubate: un mercato da 100 milioni di euro l’anno Thu, 19 Oct 2017 07:01:50 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/491992/bici-rubate-un-mercato-da-100-milioni-di-euro-lanno http://www.outdoorblog.it/post/491992/bici-rubate-un-mercato-da-100-milioni-di-euro-lanno Davide Mazzocco Davide Mazzocco

antifurto.jpg

Secondo le stime delle associazioni italiane dei ciclisti il giro d’affari dei furti di biciclette ammonterebbe a 100 milioni di euro l’anno. I ladri di bicicletta agiscono di notte e di giorno, nei centri cittadini come in periferia. Nel 2012 i casi di furto registrati furono 320mila per un valore di 86 milioni di euro, oggi si stima che siano aumentati del 20% superando così i 100 milioni di euro di “bottino”.

In un’interessante approfondimento di Giuseppe Baldessarro su Repubblica viene segnalato un aumento della percentuale di mezzi in circolazione derubati dal 2,5% al 3,8%.

La parte più colpita è il Nordest visto che in regioni come Veneto ed Emilia Romagna la bicicletta è prima di tutto un mezzo di trasporto.

A far aumentare i furti è l’aumento della domanda: le bici rubate vengono vendute al mercato nero a 30-40 euro, mentre per una bicicletta da passeggio si spendono almeno 150 euro.

Come contrastare i furti? Acquistando degli antifurti inviolabili o quasi. Qui ne trovate alcuni modelli, il consiglio è acquistare un sistema di blocco a U, specialmente se si lascia la bicicletta incustodita a lungo.

Quando vincolate la vostra bicicletta a un palo o a una rastrelliera ricordatevi sempre di “abbracciare” oltre alla ruota posteriore anche il tubo verticale del telaio. Se poi avete un cavo supplementare con cui vincolare anche la ruota anteriore meglio ancora!

Foto | Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Bici rubate: un mercato da 100 milioni di euro l’anno é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 09:01 di Thursday 19 October 2017

]]>
0
Wilier Cento10NDR, prestazioni e comfort Sun, 15 Oct 2017 05:48:56 +0000 http://www.outdoorblog.it/post/491921/wilier-cento10ndr-prestazioni-e-comfort http://www.outdoorblog.it/post/491921/wilier-cento10ndr-prestazioni-e-comfort Davide Mazzocco Davide Mazzocco

Il 2018 di Wilier è all’insegna del Cento10NDR, un telaio da strada che esalta al massimo il rapporto tra prestazioni e comfort. Il Cento10NDR è pensato per chi rimane per lunghe ore in sella. A rendere questo telaio adatto ai ciclisti che amano le lunghe distanze sono le speciali geometrie endurance e il sistema ACTIFLEX, il nuovo concept di Casa Wilier nato per assorbire le sollecitazioni posteriori generate dalle imperfezioni del manto stradale.

Il mercato della bicicletta da corsa si sta evolvendo. I ciclisti più attenti alle nuove tendenze approcciano il mondo delle due ruote performanti con scopi diversi da quelli puramente agonistici: geometrie più confortevoli, possibilità di avere ruote con gomme più larghe, freni a disco, voglia di pedalare a lungo e senza stress. L’obiettivo è coniugare quindi reattività, performance, leggerezza, qualità di guida e comfort.

Con Cento10NDR Wilier ha fatto convivere aspetti che fino a oggi appartenevano a visioni e a modi di vivere la bici completamente differenti. E con lo sviluppo del progetto ACTIFLEX, iniziato nel 2014, il tipico DNA racing del marchio triestino è stato trasportato nel mondo endurance.

Il range del prezzo è molto ampio e, in relazione agli allestimenti, si va da un minimo di 3700 a un massimo di 9700 euro.

Foto | Wilier

PROSEGUI LA LETTURA

Wilier Cento10NDR, prestazioni e comfort é stato pubblicato su Outdoorblog.it alle 07:48 di Sunday 15 October 2017

]]>
0