it_IT Home Blogo.it - Ultime notizie della sezione Home Mon, 18 Feb 2019 08:38:15 +0000 Mon, 18 Feb 2019 08:38:15 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/home 2004-2014 Blogo.it Diciotti-Salvini, M5S lancia il voto online. La ricostruzione, però, fa acqua M5S: processo a Salvini? Sarà crisi di governo]]> Sun, 17 Feb 2019 13:04:17 +0000 http://www.polisblog.it/post/425646/diciotti-salvini-m5s-lancia-il-voto-online-la-ricostruzione-pero-fa-acqua http://www.polisblog.it/post/425646/diciotti-salvini-m5s-lancia-il-voto-online-la-ricostruzione-pero-fa-acqua Stefano Capasso Stefano Capasso

"Il ritardo dello sbarco della nave Diciotti, per redistribuire i migranti nei vari paesi europei, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato?" È questo il quesito che il Movimento 5 Stelle ha deciso di porre ai propri sostenitori, chiamati a votare domani dalle ore 10 alle 19 sulla Piattaforma Rousseau. Il voto sarà vincolante per i senatori dei 5 Stelle che fanno parte della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari, che martedì prossimo avranno il compito di decidere se accogliere o respingere la richiesta del Tribunale dei Ministri di Catania.

Nello stesso articolo pubblicato su 'ilblogdellestelle', con il quale si annuncia la consultazione attraverso Rousseau, è stata ricostruita la vicenda della Nave Diciotti. Il Movimento 5 Stelle ha ribadito che il Governo, nel suo insieme, prese la decisione di non acconsentire allo sbarco con l'obiettivo di ottenere un'assunzione di responsabilità da parte dei partner europei circa la redistribuzione dei migranti soccorsi in mare.

I negoziati in seno all'Ue non andarono però per il verso giusto perché, alla fine, solo l'Irlanda tra gli Stati membri accettò di farsi carico di una quota. Per il resto intervennero la CEI e l'Albania, dove però i migranti non sono mai arrivati. Chi invece è stato affidato alla Chiesa Cattolica ha preferito allontanarsi quasi subito, avendo - probabilmente - l'intenzione di proseguire il suo viaggio della speranza o, in alternativa, potendo già contare sull'aiuto di qualcuno nel nostro Paese.

Il distinguo del M5S

Dopo aver ricostruito il fatto ed aver sostenuto che Salvini e il Governo tutto abbia agito “per la tutela di un interesse dello Stato costituzionalmente rilevante ovvero per il perseguimento di un preminente interesse pubblico nell’esercizio della funzione di Governo”, il Movimento 5 Stelle ha tentato di spiegare per quale motivo sta richiedendo il parere degli elettori, smentendo nei fatti se stesso.

Il Movimento 5 Stelle ha infatti voluto puntualizzare che non si tratta del "solito voto sull’immunità dei parlamentari" previsto dall'art. 68 della Costituzione, bensì della fattispecie regolata dall'art. 96 Cost.

____________________________

Art. 68 Cost

I membri del Parlamento non possono essere chiamati a rispondere delle opinioni espresse e dei voti dati nell'esercizio delle loro funzioni.

Senza autorizzazione della Camera alla quale appartiene, nessun membro del Parlamento può essere sottoposto a perquisizione personale o domiciliare, né può essere arrestato o altrimenti privato della libertà personale, o mantenuto in detenzione, salvo che in esecuzione di una sentenza irrevocabile di condanna, ovvero se sia colto nell'atto di commettere un delitto per il quale è previsto l'arresto obbligatorio in flagranza.

Analoga autorizzazione è richiesta per sottoporre i membri del Parlamento ad intercettazioni, in qualsiasi forma, di conversazioni o comunicazioni e a sequestro di corrispondenza.

Art. 96 Cost

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ed i Ministri, anche se cessati dalla carica, sono sottoposti, per i reati commessi nell'esercizio delle loro funzioni, alla giurisdizione ordinaria, previa autorizzazione del Senato della Repubblica o della Camera dei deputati, secondo le norme stabilite con legge costituzionale.

____________________________

Secondo il Movimento 5 Stelle nel caso di Salvini, dunque, si tratterebbe di qualcosa di diverso perché Salvini non avrebbe agito per "tornaconto privato e personale", caso nel quale il Movimento "non si porrebbe neppure il problema". Il nodo, però, è proprio questo.

Posta la questione in questo modo, non fa una piega. Il problema è però proprio nelle pieghe. Secondo il Tribunale dei Ministri Salvini è andato oltre le sue prerogative. E partendo da questo assunto è possibile anche immaginare quale fosse il suo "tornaconto privato e personale": il consenso politico, che non rientra tra gli "interessi dello Stato". Inoltre, andrebbe anche valutato quale fosse l'interesse preminente in quel momento; ovvero quale fosse il diritto meritevole di maggior tutela in quella circostanza. In soldoni: era più importante che l'Italia si difendesse dalla minaccia rappresentata dallo sbarco di 177 migranti o che queste persone potessero sbarcare da una nave ancorata ad una banchina?

Il quesito del M5S e la posizione dei "dissidenti"

Il quesito sul quale voteranno gli iscritti alla Piattaforma è questo:

Il ritardo dello sbarco della nave Diciotti, per redistribuire i migranti nei vari paesi europei, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato?
Sì, quindi si nega l’autorizzazione a procedere
No, quindi si concede l’autorizzazione a procedere

La formula scelta non è stata particolarmente apprezzata da Paola Nugnes, una delle senatrici "dissidenti". Secondo la Nugnes la formula "non è chiara" perché "bisogna fare uno sforzo per non votare diversamente dalle proprie intenzioni". Precisando poi che "il quesito deve essere veritiero, cioè deve contenere anche la valutazione di un interesse pubblico preminente". Partendo da questa premessa ha voluto porre una questione: "È stato PREMINENTE, questo presunto interesse pubblico, rispetto al diritto costituzionale alla libertà delle persone che erano confinate a bordo della nave?"

Anche l'altra dissidente, Elena Fattori, si è detta non convinta dalla ricostruzione offerta dai vertici del suo partito: "Voterò sì. Nel nostro programma è prevista l'abolizione di ogni tipo d'immunità per ministri e parlamentari. Non sono dissidente, sono coerente. Il nostro programma parla chiaro; non sono stata eletta in base al contratto di governo. Io ho un vincolo rispetto al programma del Movimento e basta".

M5S ad un bivio

Per i 5 Stelle, almeno fino a ieri, la linea era chiara: "bisogna difendersi nel processo e non dal processo". Non si parlava di alcuna eccezione di alcun tipo. Partendo dall'assunto che il voto a favore della richiesta di autorizzazione non corrisponde ad una condanna nei confronti di Salvini, bisogna considerare che quest'ultimo, vestendo i panni di imputato, avrebbe modo di sostenere la sua tesi, come lo sta facendo ora in ambito politico. Se è davvero convinto di aver agito nell'interesse dello Stato e in "difesa della Patria" - citando un po' a sproposito l'art 52 Cost - non avrà alcun problema ad ottenere una piena assoluzione. Il Tribunale dei Ministri ha infatti chiesto di poter giudicare Salvini, non di poterlo condannare.

L'impressione è che il Movimento 5 Stelle stia invece rapidamente virando verso le posizioni di una destra di berlusconiana memoria; quella che ha paura della Magistratura, convinta che questa faccia un uso politico delle proprie prerogative. Ci può anche stare; almeno mezza Italia è da sempre pronta a sposare questa tesi. C'è solo un piccolo particolare: il Movimento 5 Stelle, sulla carta, non la dovrebbe pensare così. Al di là di come si esprimeranno gli iscritti alla Piattaforma Rousseau, la questione rischia seriamente di disintegrare il M5S, perché questo sta mettendo in discussione i propri valori fondamentali. Quando si decide di cambiare e si inizia ad assomigliare troppo qualcun altro, che già esiste, arriva puntuale la punizione nelle urne. D'altra parte, perché votare un'imitazione quando si ha a disposizione la versione originale di qualcosa?

PROSEGUI LA LETTURA

Diciotti-Salvini, M5S lancia il voto online. La ricostruzione, però, fa acqua é stato pubblicato su Polisblog.it alle 13:04 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Mattarella: dispositivo spia trovato vicino alla casa del Presidente Sun, 17 Feb 2019 16:42:21 +0000 http://www.polisblog.it/post/425677/mattarella-dispositivo-spia-trovato-vicino-casa-presidente http://www.polisblog.it/post/425677/mattarella-dispositivo-spia-trovato-vicino-casa-presidente redazione Blogo.it redazione Blogo.it

mattarella spia

Palermo - Rinvenuto un dispositivo spia nei pressi del condominio in cui abita il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. A segnalare la presenza dell’apparecchio un tecnico dell’Enel, che lo ha individuato appunto nella cassetta del contatore. Al suo interno c’era un piccolo ripetitore con due antenne collegato in maniera abusiva all’elettricità. La procura ha aperto un’indagine, ma stando alla prima ricostruzione il dispositivo era perfettamente funzionante. È uno di quei congegni che riceve il segnale da una distanza ravvicinata (da una microspia o una telecamera) e poi lo trasmette verso lunghe distanze tramite frequenze radio.

La notizia è stata riportata dall’edizione odierna del quotidiano La Repubblica, secondo cui suylla vicenda sta indagando il procuratore aggiunto di Palermo, Marzia Sabella. Dopo la denuncia alla polizia, sono scattati tutti i controlli del caso, ma la bonifica all’interno del condominio in cui c’è anche la residenza del capo dello Stato ha dato esito negativo. Al termine dei controlli effettuati dalla polizia scientifica, dunque, non è risultata la presenza di microspie o telecamere nascoste. Le domande sorgono spontanee: da quale dispositivo quel ripetitore stava ricevendo segnali e a chi li stava trasmettendo? Quel che è certo, è che si tratta di un dispositivo installato abusivamente poiché non risultano disposizioni da parte di giudici in merito.

Insomma, l’ipotesi più accreditata che la procura sta seguendo è quella dello spionaggio. Possibile che ad essere controllato fosse proprio il Presidente della Repubblica? E da parte di chi?

PROSEGUI LA LETTURA

Mattarella: dispositivo spia trovato vicino alla casa del Presidente é stato pubblicato su Polisblog.it alle 16:42 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Berlusconi: "5Stelle dilettanti, minacciano crisi perché hanno paura" Sun, 17 Feb 2019 22:44:25 +0000 http://www.polisblog.it/post/425720/berlusconi-5stelle-dilettanti-minacciano-crisi-perche-hanno-paura http://www.polisblog.it/post/425720/berlusconi-5stelle-dilettanti-minacciano-crisi-perche-hanno-paura redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Berlusconi 5stelel dilettanti su salvini hanno paura

I Cinque Stelle sono dilettanti, inadeguati per stare al governo e il fatto "di affidare la consultazione" sul caso Diciotti-Salvini "alla piattaforma Rousseau è una presa in giro". Silvio Berlusconi torna ad attaccare il suo bersaglio preferito.

Già sicuro che il governo cadrà sulle autonomie regionali, oggi l’ex premier parla del caso Diciotti, spiegando che i 5Stelle "evidentemente si sono spaventati, hanno sentito l'umore della loro base, e hanno annunciato che se il risultato sarà il rinvio a giudizio di Salvini potrà cadere il governo. Sono inadeguati alla guida del Paese e alleati inaffidabili per Salvini, dilettanti".

Berlusconi ha poi confermato il "no di Forza Italia al giudizio della magistratura su Salvini" tornando su argomenti a lui cari: "In Italia c'è separazione poteri" ha detto l’ex premier durante il suo intervento a Domenica Live su Canale 5.

PROSEGUI LA LETTURA

Berlusconi: "5Stelle dilettanti, minacciano crisi perché hanno paura" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:44 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Papa Francesco e il selfie con la spilla pro-accoglienza Sun, 17 Feb 2019 18:44:38 +0000 http://www.polisblog.it/post/425687/foto-papa-con-spilla-apriamo-i-porti http://www.polisblog.it/post/425687/foto-papa-con-spilla-apriamo-i-porti redazione Blogo.it redazione Blogo.it

foto-spilla-apriamo-i-porti-papa-francesco.jpg

Papa Francesco si è fatto fotografare con una spilla con la scritta "Apriamo i porti". La foto è stata poi pubblicata sul profilo Facebook del parroco di Marghera (Venezia) don Nandino Capovilla, sorridente di fianco al Santo Padre che regge in mano la spilla. "La paura è l'origine di ogni schiavitù e di ogni dittatura" ha dichiarato papa Francesco intervenuto oggi a Sacrofano (Roma) per l’incontro con le realtà di accoglienza "Liberi dalla paura".

"Saliamo sui tetti! Coraggiosamente Papa Francesco non perde occasione, taglia corto con le esortazioni scontate" ha scritto il parroco a commento della foto con il Papa per poi aggiungere: "Si concede una foto che rilancia quell'Apriamo i porti, che sta unendo cittadini dal nord al sud del Paese e che per i cristiani è obbligo evangelico per essere liberi dalla paura".

Papa Bergoglio ha ricordato che "sulla paura del popolo cresce la violenza dei dittatori".

PROSEGUI LA LETTURA

Papa Francesco e il selfie con la spilla pro-accoglienza é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:44 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Renzi: "Ho pensato di fondare un mio partito" Sun, 17 Feb 2019 22:16:04 +0000 http://www.polisblog.it/post/425709/renzi-ho-pensato-di-fondare-un-mio-partito-in-due-occasioni http://www.polisblog.it/post/425709/renzi-ho-pensato-di-fondare-un-mio-partito-in-due-occasioni redazione Blogo.it redazione Blogo.it

renzi partito

Matteo Renzi torna a parlare proprio mentre il Partito Democratico si appresta a tirare la volata verso le primarie del prossimo 3 marzo. L’ex segretario e attuale senatore, dopo aver rinunciato a correre nuovamente per la guida del PD, ha ribadito di non volersi presentare alle prossime elezioni europee: "Sul Pd ho raggiunto la pace dei sensi - le parole riportate da Tgcom -. Chiedo solo che chiunque venga eletto segretario non riceva il trattamento che ho ricevuto io". Di recente, presentando il suo nuovo libro, l’ex presidente del Consiglio, ha rivendicato tutti i successi della sua parentesi governativa e proprio mentre sono in tanti a scommettere sul fatto che presto o tardi fonderà un nuovo soggetto politico rivela: "Ci ho pensato due volte: quando ho perso con Bersani e quando ho vinto con il 40%, ma i partiti personali non servono".

Renzi contro Salvini e Di Maio

Ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, Renzi ha inoltre attaccato la politica sull’immigrazione del ministro dell’Interno, Matteo Salvini: "Oggi una persona di colore ha paura a salire sull'autobus - riporta Libero Quotidiano online - Salvini gioca tutto sulla paura, facendo pensare che chi ha la pelle diversa possa essere un potenziale stupratore".

L’ex rottamatore ne ha anche per il Movimento 5 Stelle soprattutto per l’approvazione del reddito di cittadinanza, una misura che secondo Renzi favorirà furbetti e fannulloni. "È un inno al lavoro nero, è l'elogio a chi non ha voglia di far le cose. Una cosa è dare una mano a chi ha bisogno ed è il reddito di inclusione che abbiamo fatto noi. Il modello del reddito di cittadinanza crea dipendenza tra il burocrate-politico e l'uomo che deve ricevere il reddito. C'è un pezzo di Italia, soprattutto al Sud, che ha voglia di scommettere sulla qualità, sul mettersi in gioco, ma c'è un pezzo di sud - insiste - che gioca sull'assistenzialismo".

PROSEGUI LA LETTURA

Renzi: "Ho pensato di fondare un mio partito" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 22:16 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Taranto, contestati i deputati M5S: "Ci avete ingannato" Sun, 17 Feb 2019 15:05:00 +0000 http://www.polisblog.it/post/425667/taranto-contestazione-contro-i-deputati-m5s http://www.polisblog.it/post/425667/taranto-contestazione-contro-i-deputati-m5s redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Il Movimento 5 Stelle sta perdendo consensi. I sondaggi lo confermano da un po' e i repentini cambi di idea su alcuni punti cardine della campagna elettorale hanno contribuito e stanno contribuendo a far cambiare opinione a migliaia di cittadini che li avevano votati da una parte all'altra dell'Italia.

Uno dei casi senza dubbio più eclatanti è legato all'Ilva di Taranto, al centro della campagna elettorale dei politici locali del Movimento 5 Stelle, che avevano fatto della chiusura dell'Ilva uno dei punti cardine. Le cose, come sappiamo, sono andate diversamente e i tanti che avevano votato M5S proprio per questo motivo non hanno digerito quel tradimento.

Oggi, in occasione dell'incontro di alcuni deputati del Movimento 5 Stelle - Giovanni Vianello, Gianpaolo Cassese e Anna Macina - per un dibattito sulle ultime misure varate dal governo gialloverde, come reddito di cittadinanza e quota 100, un gruppetto di cittadini e ambientalisti ha contestato i politici riunitisi a Taranto ricordando loro le promesse fatte in campagna elettorale e non mantenute:

Traditori, vergogna, siete morti a Taranto! Ci avere preso in giro tutti. Siete venuti a parlare di chiusura davanti alla fabbrica. Poi vi siete alleati con Salvini e dite che è colpa del Pd se la fabbrica continua a produrre. Siete spariti da Taranto e ora sparirete anche da Roma.

Per placare gli animi è dovuta intervenire la Digos e la situazione è tornata alla normalità, anche se il malcontento tra gli elettori di M5S in Puglia è alle stelle.

PROSEGUI LA LETTURA

Taranto, contestati i deputati M5S: "Ci avete ingannato" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:05 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Zingaretti (PD): "Se crisi di governo, voto anticipato" Sun, 17 Feb 2019 18:08:11 +0000 http://www.polisblog.it/post/425682/nicola-zingaretti-pd-voto-anticipato-in-caso-di-crisi-di-governo http://www.polisblog.it/post/425682/nicola-zingaretti-pd-voto-anticipato-in-caso-di-crisi-di-governo redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Nicola Zingaretti su governo Conte e M5S

Mancano due settimane alla primarie del Partito Democratico e il più agguerrito dei candidati alla segreteria del PD, Nicola Zingaretti, si è detto pronto a chiedere il voto anticipato se mai dovesse verificarsi una crisi di governo, ipotesi paventata oggi anche da fonti del Movimento 5 Stelle alla vigilia del voto degli elettori sull'autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Il Movimento 5 Stelle ha deciso di rimettere tutto nelle mani dei propri elettori - il voto si terrà domani dalle 10 alle 19 - ma oggi fonti di governo hanno fatto trapelare preoccupazione sull'esito della votazione, spiegando che se dovesse passare l'autorizzazione nei confronti di Salvini, la crisi di governo potrebbe non essere scongiurata.

Zingaretti, intervenuto oggi a Mezz'ora in più di Lucia Annunziata, non ha dubbi:

Se ci fosse una crisi di Governo ovviamente è una prerogativa del presidente della Repubblica, ma se fossi segretario chiederei elezioni anticipate. Un nuovo governo parlamentare non avrebbe spazi di natura politica.

Il Presidente della Regione Lazio sembra ben consapevole che molti elettori del Movimento 5 Stelle sono rimasti delusi dalla scelta fatta e, sopratutto, che l'alternativa ad un governo della Lega non è affatto un governo pentastellato. Questo non significa, però, che il PD guidato da Zingaretti proverà ad allearsi con M5S:

Non è mio obiettivo politico pensare a un'alleanza elettorale con il Movimento 5 stelle, noi siamo alternativi.

Gli avversari di Nicola Zingaretti alla segreteria del PD sono soltanto due: Maurizio Martina, già bruciato agli occhi dell'opinione pubblica, e Roberto Giachetti, già battuto dalla pentastellata Virginia Raggi nella corsa a sindaco di Roma nel 2016.

PROSEGUI LA LETTURA

Zingaretti (PD): "Se crisi di governo, voto anticipato" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:08 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Berlino 2019, Orso d'argento per La Paranza dei Bambini Sat, 16 Feb 2019 20:55:28 +0000 http://www.cineblog.it/post/899471/berlino-2019-vincitori-saviano http://www.cineblog.it/post/899471/berlino-2019-vincitori-saviano Federico Boni Federico Boni

'Synonymes' del regista israeliano Nadav Lapid ha vinto l'Orso d'Oro al Festival di Berlino 2019, come annunciato dalla presidente di giuria Juliette Binoche. Orso d'Argento alla regia alla regista tedesca Angela Schanelec, per il film 'I Was at Home, But', mentre François Ozon ha vinto il Gran Premio della Giuria con 'Grâce à Dieu'.

Se il cinese 'So Long, My Son' ha vinto i due premi per il miglior attore e la miglior attrice, System Crasher di Nora Fingscheidt ha vinto il Premio Alfred Bauer, con l'Orso d'argento della miglior sceneggiatura andato ai nostri Maurizio Bracci, Claudio Giovannesi e Roberto Saviano. Unico film italiano in concorso, La paranza dei bambini è quindi tornato nel Bel Paese con un importante riconoscimento, tre anni dopo il trionfo di Gianfranco Rosi con Fuocoammare.

"Dedico questo premo alle ong che vanno nel Mediterraneo a salvare delle vite, scrivere questo film è significato mostrare l'esistenza e la resistenza che esiste: parlare della verità nel nostro Paese è diventato difficile", ha confessato Saviano dal palco, seguito a ruota da Braucci: "I ragazzi nel Sud Italia, come avete visto nel film, hanno bisogno di sostegno, più di quel che hanno ora, e per questo è importante l'amicizia dell'Italia con gli altri Paesi". Immancabili anche i ringraziamenti da parte del regista Giovannesi: "Grazie alla Berlinale per aver invitato il nostro film, grazie alla giuria, ai produttori del film, grazie ai ragazzi, i protagonisti di questo film. Grazie a Roberto per avermi chiamato come regista e a Maurizio per avermi accompagnato in questo viaggio. Dedichiamo il premio al nostro Paese con la speranza che l'arte, cultura e educazione siano ancora una priorità".

A completare il palmares l'Orso d'argento al miglior contributo artistico
andato a Rasmus Videbæk, direttore della fotografia di Out Stealing Horses, il premio al miglior documentario a Talking About Trees di Suhaib Gasmelbari e il premio della miglior opera prima a Oray di Mehmet Akif Büyükatalay.

Berlino 2019

I vincitori

Orso d'oro del miglior film
Synonymes - Nadav Lapid (Francia/Israele/Germania)

Orso d'argento - Gran premio della giuria
Grâce à Dieu - François Ozon (Francia/Belgio)

Orso d'argento - Premio Alfred Bauer
System Crasher - Nora Fingscheidt (Germania)

Orso d'argento del miglior regista
Angela Schanelec - I Was at Home, but (Germania/Serbia)

Orso d'argento della miglior attrice

Yong Mei - So Long, My Son (Cina)

Orso d'argento del miglior attore
Wang Jingchun - So Long, My Son

Orso d'argento della miglior sceneggiatura
Maurizio Bracci, Claudio Giovannesi, Roberto Saviano - La paranza dei bambini (Italia)

Orso d'argento del miglior contributo artistico
Rasmus Videbæk, direttore della fotografia - Out Stealing Horses (Norvegia/Svezia/Danimarca)

Premio del miglior documentario
Talking About Trees - Suhaib Gasmelbari (Francia/Sudan/Germania/Qatar/Ciad)

Premio della miglior opera prima
Oray - Mehmet Akif Büyükatalay (Germania)

Berlinale Shorts

Orso d'oro al miglior cortometraggio
Umbra - Florian Fischer, Johannes Krell (Germania)

Orso d'argento - Premio della giuria al cortometraggio
Blue Boy - Manuel Abramovich (Argentina/Germania)

Audi Short Film Award
Rise - Bárbara Wagner, Benjamin de Burca (Brasile/Stati Uniti/Canada)

PROSEGUI LA LETTURA

Berlino 2019, Orso d'argento per La Paranza dei Bambini é stato pubblicato su Cineblog.it alle 20:55 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Silvia Sardone contro Piazzapulita: "Schifoso l'utilizzo dei bambini" Sun, 17 Feb 2019 10:08:32 +0000 http://www.tvblog.it/post/1635406/piazzapulita-sardone-formigli http://www.tvblog.it/post/1635406/piazzapulita-sardone-formigli Massimo Falcioni Massimo Falcioni

Silvia Sardone torna all’attacco di Piazzapulita. “Una trasmissione assolutamente bilanciata nei tempi di intervento”, dice la consigliera regionale della Lombardia a La Zanzara dopo lo scontro con Corrado Formigli avvenuto in diretta giovedì sera nel talk di La7.

La Sardone – assieme al marito Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto San Giovanni – era stata invitata per discutere proprio della decisione del comune milanese di assegnare le case popolari solo a quegli stranieri che dimostrino di non essere proprietari di immobili nel loro Paese d’origine.

Un confronto che però si è subito animato, nel corso del quale sono intervenuti anche alcuni immigrati interessati dal provvedimento del primo cittadino, compresi i loro figli.

Quella che parlava era all'interno di un immobile occupato abusivamente”, puntualizza la Sardone. “Si legittima un reato come quello, occupare è un reato. Formigli ha parlato di schifo? Secondo me è schifoso come loro hanno utilizzato i bambini, però va bene...”.

PROSEGUI LA LETTURA

Silvia Sardone contro Piazzapulita: "Schifoso l'utilizzo dei bambini" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 10:08 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Che Tempo Che Fa, Loredana Bertè commossa nel ricordo di Mia Martini Sun, 17 Feb 2019 23:05:20 +0000 http://www.tvblog.it/post/1635514/che-tempo-che-fa-loredana-berte-commossa-mia-martini-video http://www.tvblog.it/post/1635514/che-tempo-che-fa-loredana-berte-commossa-mia-martini-video Giorgia Iovane Giorgia Iovane

Loredana Bertè ha lasciato tutta l'acredine per Sanremo 2019 nella cabina armadio dell'hotel in cui provava la canzone o almeno questa è la sensazione che si ha vedendola sorridente e rilassata dall'amico Fabio Fazio nella sua prima ospitata tv dopo il 69esimo Festival della canzone italiana. Nessun riferimento al 'quarto posto', nessuna polemica - affidata invece alle pagine del Corriere della Sera che cita nelle sue risposte -, solo sorrisi e ringraziamenti al pubblico che l'ha omaggiata dell'ennesima standing ovation. Ormai appena si esibisce, anche il playback e in jeans come da Fazio, scatta la standing di affetto.

Sorrisi, quindi, ma anche qualche lacrima nel vedere il video omaggio alla sorella Mia Martini, Mimì Bertè, costruito con materiali di repertorio tra cui anche l'esibizione delle due sorelle a Sanremo. Una furtiva lacrima sul volto è anche l'occasione per ribadire ancora una volta la bravura di Serena Rossi che ha interpretato Mimì nel film tv Io sono Mia, cui la stessa Bertè ha collaborato "per tutelare Mimì".

"Mi sono congratulata con Serena Rossi... lei l'ha studiata per un anno, le ho dato qualche dritta per farla sua, ma quando l'ho abbracciata ho avuto davvero la sensazione di abbracciare Mimì"

dice Loredana, che ricorda anche i tempi in cui le due sorelle, lontane ancora dalla fama, cantavano stornelli romaneschi per sbarcare il lunario nella Capitale. Ora, però, Loredana ritira il doppio platino per Non ti dico no. Per adesso dice no a un nuovo Sanremo, anche se Fabio Fazio cerca di convincerla a tornare sui suoi passi e a dare un'altra possibilità al Festival: "Solo se lo conducono Topolino e la Banda Bassotti", ripete. Ma se ci sarà la chance, come farà a dire no? Magari Fazio la convince...

PROSEGUI LA LETTURA

Che Tempo Che Fa, Loredana Bertè commossa nel ricordo di Mia Martini é stato pubblicato su Tvblog.it alle 23:05 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
È morto Franco Rosi, la voce del Telegattone Sun, 17 Feb 2019 15:08:19 +0000 http://www.tvblog.it/post/1635436/franco-rosi-telegattone-morto-video http://www.tvblog.it/post/1635436/franco-rosi-telegattone-morto-video Marco Salaris Marco Salaris

"Se vi piace chiamatemi Oscar" diceva canticchiando la storica sigla di SuperClassifica Show. Ricorderemo anche così Franco Rosi, voce del telegattone e dell'indimenticata palla psichedelica del programma condotto tra gli anni '80 e '90 da Maurizio Seymandi si è spento all'età di 75 anni. La notizia è stata data da Selina Rosi all'ANSA, figlia dell'attore e grande imitatore nonché allievo della scuola di Alighiero Noschese.

La sua carriera di attore, cantante, eclettico trasformista ebbe inizio grazie al Mago Zurlì, Cino Tortorella. Scelse appositamente per lui il nome d'arte Franco Rosi (il suo vero nome è Emilio Eros de Rosa). Fra le sue imitazioni più celebri si ricordano quelle di Enrico Montesano, Corrado, Mike Buongiorno (con il quale ha lavorato per programmi come Flash), Franco Franchi, Gianni Morandi, Pupo.

Lascia la moglie Carmen e i suoi quattro figli: la sopra citata Selina, Ambra, Aton e Jil.

PROSEGUI LA LETTURA

È morto Franco Rosi, la voce del Telegattone é stato pubblicato su Tvblog.it alle 15:08 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Box Office Usa, Alita in testa ma esordio deludente Sun, 17 Feb 2019 17:58:57 +0000 http://www.cineblog.it/post/899494/box-office-usa-alita-delude http://www.cineblog.it/post/899494/box-office-usa-alita-delude Federico Boni Federico Boni

200 milioni di dollari di budget, promozione esclusa, e un debutto da 36.5 milioni in 4 giorni. Alita di Robert Rodriguez, prodotto da James Cameron, ha conquistato il box office a stelle e strisce, ma con incassi ben al di sotto delle attese. Fuori dagli States, fortunatamente per la Fox, la pellicola ha incassato altri 94 milioni, arrivando ad un totale di 131 milioni di dollari. Dovrà raccoglierne almeno 400, per non andare in perdita e 'giustificare' un sequel. Cameron ne ha scritti due.

Buona tenuta e 63 milioni di dollari totali per The LEGO Movie 2, decisamente distante dai 130 milioni incassati al 2° weekend dal primo capitolo, con Isn’t It Romantic esordiente a quota 20.4 milioni in quattro giorni. Ai 36 milioni è invece arrivato What Men Want, con Ancora auguri per la tua morte a quota 13.5 milioni in 4 giorni. Il primo capitolo debuttò con 26 milioni in 72 ore. Ai 21 milioni è invece arrivato Cold Pursuit, seguito dai 94 di The Upside, remake di Quasi Amici, dai 104 di Glass (235 in tutto il mondo), dagli 11 di The Prodigy e dai 66 di Green Book (126 worldwide), dopo esserne costati meno di 30. Uscito in 4 copie appena, in attesa delle 2,500 di venerdì prossimo, Fighting With My Family ha invece esordito con 131,625 dollari.

Nel frattempo, Spider-Man: Into The Spider-Verse ha raggiunto i 356 milioni di dollari worldwide, A Star is Born i 421, Bumblebee i 458, Ralph Spacca Internet i 505, Bohemian Rhapsody gli 854, Mary Poppins Returns i 341 e Aquaman i 1,130,771,102 dollari.

Oltre all'annunciato ampliamento di Fighting With My Family, il prossimo weekend sarà targato Dragon Trainer 3, chiamato a far meglio dei 49 milioni incassati al debutto dal 2° capitolo nel 2014.

PROSEGUI LA LETTURA

Box Office Usa, Alita in testa ma esordio deludente é stato pubblicato su Cineblog.it alle 17:58 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Mara Venier a Domenica In difende Ultimo Sun, 17 Feb 2019 14:25:01 +0000 http://www.tvblog.it/post/1635438/mara-venier-domenicain-ultimo-sanremo http://www.tvblog.it/post/1635438/mara-venier-domenicain-ultimo-sanremo Claudia Cabrini Claudia Cabrini

Nonostante sia già passata una settimana dalla fine del 69esimo Festival di Sanremo, le polemiche su podio e classifica dei cantanti in gara sembrano non volersi placare. Se ne parla da giorni in tv, e se ne parla ancora oggi a Domenica In. Ne sa qualcosa 'zia' Mara Venier, che inizia il talk-show domenicale con un primo dibattito sulle assenze dei 'Big' alla puntata in diretta dal teatro Ariston di Sanremo di domenica scorsa - puntata post-Festival dove, come di consueto, si aspettano ospiti del programma tutti i partecipanti al Festival per un'ultima esibizione sanremese.

"Una cosa la devo dire: c'è stata solo una persona tra quelle che non si sono presentate la settimana scorsa che mi ha chiamata per chiedermi scusa. Una sola persona, nonostante tra gli assenti ci fossero molti altri amici. Questa persona è Ultimo, e io sentitamente lo ringrazio" spiega Mara Venier, prima di lasciarsi andare ad un tono decisamente più piccato, con tanto di esultanza in studio:

"Mi ha chiamata, è stato molto educato. Si è trattato di una lunga telefonata durante la quale Ultimo mi ha voluto esprimere quelli che sono stati per lui i contrasti e le motivazioni delle sue arrabbiature a Sanremo"


"Non occorre che io vi dica cosa mi ha detto" risponde a chi le chiede di raccontar proprio tutto di quella chiacchierata. "Scusatemi, ma già il fatto che mi abbia chiamata è stato un gesto molto carino rispetto a tanti altri più grandi di lui. Tra tutti gli artisti, anche miei amici, che non si sono presentati la scorsa domenica, l'unico a chiamarmi per chiedermi scusa, in modo veramente sentito, è stato lui. Gli mando un grande abbraccio". Poi aggiunge:

"Gli hanno dato del coatto, gliene hanno dette di tutti i colori. Con me si è mostrato per una persona educata che mi ha chiamato per chiedermi scusa, e io lo devo sottolineare. Chi non è venuto, non ha mancato di rispetto a me - perché Domenica In la settimana scorsa ha registrato ascolti stellari anche senza di loro in studio. Ha mancato di rispetto a loro, al pubblico. Tutti noi, cantanti compresi, lavoriamo solo per il pubblico e non ce lo dobbiamo dimenticare".

PROSEGUI LA LETTURA

Mara Venier a Domenica In difende Ultimo é stato pubblicato su Tvblog.it alle 14:25 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Big Fish feat. Jake La Furia, Fabri Fibra, Emis Killa e Chadia Rodriguez: Torcida nuovo singolo Sun, 17 Feb 2019 12:20:09 +0000 http://www.soundsblog.it/post/570235/big-fish-jake-la-furia-fabri-fibra-emis-killa-chadia-rodriguez-torcida-testo-video http://www.soundsblog.it/post/570235/big-fish-jake-la-furia-fabri-fibra-emis-killa-chadia-rodriguez-torcida-testo-video Fabio Morasca Fabio Morasca

Dal 15 febbraio 2019, è disponibile il nuovo singolo del producer Big Fish, reduce dalla reunion dei Sottotono, insieme a Tormento, e dalla loro partecipazione come ospiti alla 69esima edizione del Festival di Sanremo, durante la quale hanno condiviso il palco del Teatro Ariston con Livio Cori e Nino D'Angelo, durante la serata dedicata ai duetti.

Il nuovo singolo di Big Fish, pubblicato per la sua etichetta discografica indipendente, Doner Music, si intitola Torcida e vede la partecipazione di Jake La Furia, Fabri Fibra, Emis Killa e Chadia Rodriguez.

Di seguito, troverete il testo della canzone; cliccando sulla foto in alto, potrete ascoltare il brano.

Big Fish feat. Jake La Furia, Fabri Fibra, Emis Killa e Chadia Rodriguez - Torcida: il testo

Questi rappers fanno a gara a chi ce l'ha più molle
Giovani G, ma che non hanno mai visto un revolver
Baby, girami tre cocktail
Parlo con i serpenti peggio di Harry Potter
Se c'hai botte da fare o da fare a botte
Mio dio, sporchi crimini nella mia bio
Rappi a diciott'anni, quand è che spacciavi, zio?
Questa scena è teen, frate', questa scena è Riverdale
Vivo perché il modo più veloce di morire è vivere
Santi sacrifici (ah), veni vidi vici
In questo game ho più scarpe che amici
Rap italiano ne ho scritto l'abc
I miei non sono tattoo, sono cicatrici
Brindo con il sangue di Giuda seduto con i fra'
Salvo come quando i guerrieri tornano a Coney, fra'
Ci posate sempre la lingua sopra ai coglioni, fra'
Pure se venite in trecento come Leonida.

Corro sulla strada cattiva
Se fai il male, il male ti arriva
È solo per me che la gente grida
Come una to-to-to-to-torcida
Se giri con me non sai se torni
In giro tre notti e tre giorni
Baby, tu vuoi stare con me
Lo puoi fare nei sogni
Ho solo i miei frate' e i miei soldi.

Senti il mio timbro
Ho fatto goal, ho fatto bingo
Questi rapper nemmeno li distinguo
Non parlare di niente o dai fastidio
Fumo ganja, tu mandi in paranoia
Vesto Adidas, il logo con la foglia
Gente strana mi segue per la strada
Lo vedi il successo e quello che fa, porca troia
È il selvaggio West quando rimo
Lo spettacolo molesta, è un casino
Se mi dissi ti rovino
Questa roba fa venire voglia a Weinstein di farti un provino
Appena chiudo il disco torno in giro
La metà lo prende il fisco quindi prima o poi addio
Gomorra non è più figo da quando è morto Ciro
Il rap italiano finisce quando smetto io.

Corro sulla strada cattiva
Se fai il male, il male ti arriva
È solo per me che la gente grida
Come una to-to-to-to-torcida
Se giri con me non sai se torni
In giro tre notti e tre giorni
Baby, tu vuoi stare con me
Lo puoi fare nei sogni
Ho solo i miei frate' e i miei soldi.

Ne faccio su una grossa come Big Fish
Da sopra una Jeep
Spacco il culo a questi esaltati come Khabib
Killa rich bitch hunter
Sopra le sue labbra come un lipstick
Lei va sotto come come in Six Feet Under
Il mio flow, thunder
Il tuo flow, Pampers
Sei fisicato, ma hai la faccia da coglione, Flanders
Equalizer della scena come Denzel
A confronto 'ste puttane sembrano le Charlie's Angels
Sono fatto sul divano che cambio canale
Mentre un altro ediolognom sta vincendo un talent
Mi distanzio da ste mode, fra'
Spero in un asteroide che ci spenga tutti
Ma a partire da quel tale
Nuovo singolo, al mio polso nuovo Rollie, bro
E i puristi di 'sta merda che mi mollino
So rappare su ogni beat, poliflow
Dissami e ti chiudo la carriera come Rolling Stone.

Corro sulla strada cattiva
Se fai il male, il male ti arriva
È solo per me che la gente grida
Come una to-to-to-to-torcida
Se giri con me non sai se torni
In giro tre notti e tre giorni
Baby, tu vuoi stare con me
Lo puoi fare nei sogni
Ho solo i miei frate' e i miei soldi.

PROSEGUI LA LETTURA

Big Fish feat. Jake La Furia, Fabri Fibra, Emis Killa e Chadia Rodriguez: Torcida nuovo singolo é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 12:20 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Oscar 2019: tutte le 24 statuette in diretta Sat, 16 Feb 2019 10:38:42 +0000 http://www.cineblog.it/post/899375/oscar-2019-academy-fa-marcia-indietro http://www.cineblog.it/post/899375/oscar-2019-academy-fa-marcia-indietro Federico Boni Federico Boni

L'incredibile e obbligata marcia indietro. L'Annus Horribilis dell'Academy prosegue, dopo l'annunciato e poi ritirato Oscar per il film 'più popolare', al termine di una settimana di infuocate e furibonde polemiche. La folle scelta di rivelare 4 premi Oscar nel corso delle pause pubblicitarie durante la cerimonia di premiazione di domenica prossima ha inevitabilmente causato un putiferio. Decine di artisti hanno firmato lettere aperte affinché l'Academy tornasse sui suoi passi, ottenendo una vittoria. Come riportato dall'Hollywood Reporter, tutte le 24 categorie saranno premiate live, senza ridicole e offensive via di fuga per accorciare l'infinita diretta televisiva.

"Dopo aver ascoltato il feedback dei nostri membri riguardo la presentazione all'Oscar delle quattro categorie selezionate per essere premiate durante la pubblicità, abbiamo deciso di annullare le modifiche apportate alla cerimonia. Tutti gli Academy Awards saranno consegnati secondo tradizione."

Punto, e a capo. Gli Oscar per la Miglior fotografia, montaggio, miglior cortometraggio live-action e miglior trucco saranno assegnati regolarmente, come tutti gli altri, ma è l'Academy, con le sue scelte strampalate, ad uscirne distrutta. Di nuovo. Non è chiaro se questa pagliacciata tornerà a galla per le prossime edizioni, come annunciato appena 2 giorni fa, o se la protesta di massa abbia definitivamente affondato l'ipotesi di Oscar di serie A e Oscar di serie B. D'altronde per ridurre le quasi 4 ore di diretta basterebbe tagliare gli spot, che ogni due statuette arrivano puntuali ad interrompere l'evento. Ma è chiaro che tra i soldi sonanti e l'umiliazione in mondovisione, ad Hollywood abbiano preferito cavalcare la seconda ipotesi.

PROSEGUI LA LETTURA

Oscar 2019: tutte le 24 statuette in diretta é stato pubblicato su Cineblog.it alle 10:38 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Detective Pikachu: nuovo spot tv del film live-action dei Pokemon Sun, 17 Feb 2019 09:09:08 +0000 http://www.cineblog.it/post/793242/pokemon-detective-pikachu-trailer-film-live-action http://www.cineblog.it/post/793242/pokemon-detective-pikachu-trailer-film-live-action Pietro Ferraro Pietro Ferraro

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Disponibile un nuovo spot televisivo del live-action Detective Pikachu che offre il primo sguardo al Pokémon rosa di prima generazione Lickitung. Annunciato nel 2016, "Detective Pikachu" è il primo film dei Pokémon realizzato con un mix di live-action e CG e segue l'amato Pokemon (doppiato da Ryan Reynolds) mentre aiuta un aspirante addestratore di Pokémon (Justice Smith) a trovare il padre scomparso.

Dopo l'uscita del trailer (che comprendeva brevi apparizioni di Pokémon come Bulbasaur e Charizard), la Warner Bros. ha pubblicato altri spot televisivi che oltre a mostrare altri Pokémon come Snubbull hanno anche fatto più luce sulla trama del film.

"Detective Pikachu" diretto da Rob Letterman (Mostri contro alieni, Piccoli Brividi) e scritto da Nicole Perlman (Guardiani della Galassia) arriva nei cinema italiani il 9 maggio.

 


 


 

 

Detective Pikachu: primo trailer italiano del film live-action dei Pokemon

[Per visionare il trailer clicca sull'immagine in alto]

 

Warner Bros. ha reso disponibile un primo teaser trailer italiano di POKEMON Detective Pikachu, la prima avventura Pokémon live-action in uscita nelle sale italiane il 9 maggio 2019.

"POKÉMON Detective Pikachu", nella sua versione originale vede Ryan Reynolds dare la voce a Pikachu, il volto iconico del fenomeno globale Pokémon, uno dei marchi di intrattenimento multigenerazionale più popolari al mondo ed il franchise multimediale di maggior successo di tutti i tempi. I fan di tutto il mondo potranno vedere Pikachu sul grande schermo come mai visto prima, nel ruolo del Detective Pikachu, un Pokémon come nessun altro. Il film mostra anche una vasta gamma di amati personaggi Pokémon, ognuno con le sue abilità e personalità singolari ed uniche.

 

La storia inizia quando il geniale detective privato Harry Goodman scompare misteriosamente, costringendo il figlio di 21 anni Tim a scoprire cosa sia successo. Ad aiutarlo nelle indagini l'ex compagno Pokémon di Harry, Detective Pikachu: un adorabile, esilarante e saggio super-investigatore che soprende tutti, persino se stesso. Avendo scoperto che i due sono equipaggiati per comunicare tra loro in modo singolare, Tim e Pikachu uniscono le loro forze in un’avventura elettrizzante per svelare l’intricato mistero. Si trovano così ad inseguire gli indizi lungo le strade illuminate al neon di Ryme City, una moderna e disordinata metropoli dove umani e Pokémon vivono fianco a fianco in un iperrealistico mondo live-action. Qui incontreranno una serie di Pokémon, scoprendo una trama sconvolgente che potrebbe distruggere la loro coesistenza pacifica con gli umani e minacciare l’universo stesso dei Pokémon.

 

Fanno parte del cast di “POKÉMON Detective Pikachu” anche Justice Smith (“Jurassic World: Fallen Kingdom”) nel ruolo di Tim; Kathryn Newton (“Lady Bird,” TV’s “Big Little Lies”) nei panni di Lucy, una giovane reporter alle prese con la sua prima storia importante; e il candidato Oscar Ken Watanabe (“Godzilla,” “The Last Samurai”) nel ruolo del Tenente Yoshida.

Diretto da Rob Letterman (“Goosebumps,” “Monsters Vs. Aliens”), la squadra dietro le quinte di “POKÉMON Detective Pikachu” comprende il direttore della fotografia John Mathieson (“The Phantom of the Opera,” “Gladiator”) già candidato a due premi Oscar, lo scenografo Nigel Phelps (“Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Lies”) e il montatore premio Oscar Mark Sanger (“Gravity”). Gli effetti visivi sono di Moving Picture Company (“Wonder Woman”) e Framestore (“Guardians of the Galaxy Vol. 2”).

Lanciato nel 1996 con una reazione di pubblico travolgente, il marchio Pokémon è un successo globale che ora comprende un ricco fandom di videogiochi con oltre 300 milioni di unità vendute in tutto il mondo; giochi di carte collezionabili disponibili in 11 lingue con oltre 23,6 miliardi di carte acquistate; una serie televisiva alla 20° stagione disponibile in 98 Paesi; e film d'animazione che hanno incassato oltre 700 milioni di dollari al botteghino; oltre a libri, fumetti manga, musiche, giocattoli, merchandising e app, incluso Pokémon GO, che è stato popolare e scaricato più di 650 milioni di volte ed è apprezzato in tutto il mondo da fan di tutte le età.

 

 

Detective Pikachu: primo teaser poster ufficiale del film live-action


detective-pikachu-primo-teaser-poster-ufficiale-del-film-live-action.jpg

 

Disponibile un primo teaser poster ufficiale di Detective Pikachu. Il brand Pokemon è uno dei marchi di intrattenimento più popolari del pianeta, e dopo aver prodotto film d'animazione, serie tv, videogiochi e ogni tipo di merchandise immaginabile è sembrato il momento giusto per un film live-action in arrivo nei cinema la prossima estate.

Il poster condiviso su Twitter è caratterizzato da un logo di "Detective Pikachu" in versione insegna al neon su sfondo nero. Purtroppo non è disponibile una sinossi completa, ma il primo film live-action dei Pokemon sarà incentrato su un adolescente il cui padre viene rapito. Questo porterà il ragazzo da Pikachu, che in questo film interpreta un detective doppiato dal Ryan Reynolds di Deadpool. I due collaborano con un giovane giornalista per risolvere questo caso di persona scomparsa. Il cast, oltre a Reynolds, include Justice Smith (Jurassic World: Il regno distrutto), Kathryn Newton (Big Little Lies), Ken Watanabe (Godzilla: King of the Monsters), Suki Waterhouse (The Bad Batch), Rita Ora (Cinquanta Sfumature di Rosso) e Bill Nighy (Pirati dei Caraibi - La maledizione del forziere fantasma).

Alal regia di "Detective Pikachu" c'è Rob Letterman (Piccoli Brividi) che ha scritto la sceneggiatura con Nicole Perlman, che in precedenza ha lavorato a Guardiani della Galassia e all'imminente Captain Marvel. Detective Pikachu, che nasce come videogioco per cellulari, arriva nei cinema il 10 maggio 2019.

 

detective-pikachu-primo-teaser-poster-ufficiale-del-film-live-action-2.jpg

 

 

Fonte: Twitter

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Detective Pikachu: nuovo spot tv del film live-action dei Pokemon é stato pubblicato su Cineblog.it alle 09:09 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Nadia Toffa: "Ho denunciato l'hater che mi aveva augurato la morte" Sun, 17 Feb 2019 13:09:39 +0000 http://www.gossipblog.it/post/594517/nadia-toffa-ho-denunciato-lhater-che-mi-aveva-augurato-la-morte-ho-paura-che-mia-madre-resti-sola http://www.gossipblog.it/post/594517/nadia-toffa-ho-denunciato-lhater-che-mi-aveva-augurato-la-morte-ho-paura-che-mia-madre-resti-sola Fabio Morasca Fabio Morasca

Nadia Toffa, la Iena e una delle conduttrice dell'omonimo programma televisivo in onda su Italia 1, è stata intervistata da Il Corriere della Sera.

La conduttrice bresciana, come già sappiamo, sta lottando contro il cancro da oltre un anno. La Toffa, recentemente, si è riappropriata di un po' di normalità grazie alla ricrescita dei capelli che, ovviamente, aveva perso a causa della chemioterapia.

Nadia Toffa, altrettanto ovviamente, non ha nascosto i propri timori e la propria ansia, assolutamente comprensibili. Le prime dichiarazioni:

È strano. Ti guardi e dici: "Oddio ma sono proprio i miei capelli!". Quella sono davvero io. È tornare ad appartenere a se stessi. Io adesso ho riavuto i miei capelli e sono tornata a vivere un po’ di normalità, ma presto avrò un nuovo controllo e poi un altro ancora. Puoi solo sperare di guarire.

Nell'ultimo anno, Nadia Toffa, soprattutto a causa di alcune dichiarazioni riguardanti la malattia che sono state equivocate, è stata subissata da insulti, auguri di morte e, addirittura, minacce di morte.

La Toffa ha provato a cercare una spiegazione razionale a tutta questa cattiveria-social:

Perché avrei dovuto rinunciare a essere me stessa nei momenti difficili? Solo per un falso pudore? Non ci sto. Perché augurarmi la morte? È un periodo oscuro e difficile. La gente attraversa momenti duri, si sente privata di tante cose.

Nonostante ciò, Nadia Toffa ha comunque denunciato alla Polizia Postale, l'hater che le aveva augurato la morte:

Non l’ho fatto per me. L’ho fatto perché questi gesti possono ferire profondamente qualcuno più fragile di me. Penso ai ragazzini che si sentono bullizzati, alle ragazzine che per un insulto su Facebook possono soffrire in modi che nemmeno immaginiamo. Credo che sia una responsabilità che tocca alle persone con una grande visibilità.

Tornando a parlare delle sue paure, infine, i pensieri di Nadia Toffa sono rivolti soprattutto a sua madre:

Ho paura che mia madre resti sola. Penso che le madri non dovrebbero mai restare da sole, senza i figli. È troppo.

PROSEGUI LA LETTURA

Nadia Toffa: "Ho denunciato l'hater che mi aveva augurato la morte" é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 13:09 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Irama, l'ex fidanzata Yanirsa: "Giulia De Lellis? Spero sia felice accanto a lei" Sun, 17 Feb 2019 06:00:28 +0000 http://www.gossipblog.it/post/594501/irama-ex-fidanzata-yanirsa-giulia-de-lellis-felici-insieme http://www.gossipblog.it/post/594501/irama-ex-fidanzata-yanirsa-giulia-de-lellis-felici-insieme Sebastiano Cascone Sebastiano Cascone

Yanirsa Ana Martinez Paulino, ex fidanzata di Irama, conosciuta sul set del video 'Nera', questa settimana, ha rilasciato un'intervista al settimanale 'Di Più', svelando, per la prima volta, i retroscena della loro storia d'amore durata fino all'arrivo di Giulia De Lellis:

La nostra era una storia seria. Ci siamo presentati anche alle rispettive famiglie. Quando ho scoperto di Giulia non l’ho cercato, perché ero troppo arrabbiata. Si è poi fatto vivo lui, mi è venuto a trovare e mi ha detto: “Non parliamo di queste cose, non darci peso”. Insomma, ha provato a continuare ad avere un rapporto anche con me. Forse con Giulia le cose non erano ancora così serie come credo lo siano oggi. Forse non aveva ancora le idee chiare

Dopo un continuo tira e molla, la ballerina ha preferito troncare, sul nascere, la relazione per evitare che la situazione prendesse una brutta piega:
Era un periodo di confusione un po’ per tutti. Io so solo che ero innamoratissima e che lo stavo perdendo. Ma a un certo punto, visto che lui non mi sembrava più lo stesso con me, ho deciso di darci un taglio e gli ho detto: “Non me la sento di continuare a vederci, basta”. Da quel momento non l’ho più visto. E ora mi sono rimasti solo i ricordi.

Ad oggi, Yanirsa prova tanta delusione per il cantante. Ma è sicura che, in Giulia De Lellis, abbia trovato la donna in grado di stargli accanto come merita:

Oggi sono delusa. Ma non ero io la donna adatta a Irama e ora spero che sia felice accanto a Giulia.

PROSEGUI LA LETTURA

Irama, l'ex fidanzata Yanirsa: "Giulia De Lellis? Spero sia felice accanto a lei" é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 06:00 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
X Factor, Leo Gassmann è tornato all'università Sun, 17 Feb 2019 22:46:15 +0000 http://www.gossipblog.it/post/594534/x-factor-leo-gassmann-e-tornato-alluniversita-parola-di-papa-alessandro http://www.gossipblog.it/post/594534/x-factor-leo-gassmann-e-tornato-alluniversita-parola-di-papa-alessandro Giorgia Iovane Giorgia Iovane

Alessandro Gassmann parla del figlio Leo a X Factor ospite di Che Tempo Che Fa di domenica 17 febbraio 2019. 'Interrogato' sulla reazione avuta alla notizia della partecipazione del figlio Leo all'ultima edizione di X Factor, papà Alessandro ha raccontato il momento:

"Quando mi ha detto "Papà, ti devo parlare", io ho pensato subito al peggio. Gli ho chiesto se avesse ingravidato qualcuna, se avesse picchiato un compagno, se avesse contratto qualche malattia... Escluse le cose gravi mi ha detto di aver fatto e superato il provino di X Factor. Ho tirato un sospiro di sollievo, ma non molto profondo a dire il vero... Vedevo l'università che si allontanava..."

dice l'attore con l'ironia che lo contraddistingue. Papà Alessandro ha manifestato il suo supporto e il suo orgoglio solo dopo l'uscita del figlio dalla gara. A qualche mese dalla fine dell'avventura di XF2018, però, papà Alessandro è ancora più orgoglioso: Leo ha ripreso l'università e il padre è contentissimo. La passione per la musica, però, non è chiusa nel cassetto...

PROSEGUI LA LETTURA

X Factor, Leo Gassmann è tornato all'università é stato pubblicato su Gossipblog.it alle 22:46 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Dove adottare un gatto? Sun, 17 Feb 2019 10:00:12 +0000 http://www.petsblog.it/post/161961/dove-adottare-gatto http://www.petsblog.it/post/161961/dove-adottare-gatto Dottoressa Veterinaria Manuela Dottoressa Veterinaria Manuela

Adottare gatto

Lo sapevate che oggi si celebra la Giornata Internazionale del Gatto 2019? Della storia, origini ed eventi di questa ricorrenza, vi abbiamo già accennato qualche giorno fa. Oggi vogliamo concentrarci su un aspetto particolare: dove adottare un gatto? Magari avete deciso di condividere la vostra vita e i vostri spazi vitali con un felino, ma non sapete a chi rivolgervi. Ecco dunque qualche consiglio. Ma prima di vedere dove andare per adottare un gattino, qualche consiglio su come prepararvi.

Adottare un gattino: preparatevi per tempo

Prima di adottare un gatto, dovete valutare attentamente qualche aspetto della vicenda:

  • avete il tempo, lo spazio e i fondi per mantenere e curare un gatto adesso e per i prossimi venti anni o più della sua vita?
  • se in casa avete già un altro gatto, stabilite cosa fare se, eventualmente, il gatto di casa non apprezzi il nuovo arrivato. Un nuovo gattino non è un paio di scarpe di Zalando, non si può fare un reso
  • se in casa c'è già un cane, la razza del cane è idonea alla convivenza con un gatto? Per esempio cani con forte istinto predatorio non vanno tenuti insieme a gatti o altri animali
  • avete messo in sicurezza la casa? Questo vuol dire zanzariere alle finestre se abitate in condominio, reti protettive lungo la ringhiera del balcone...
  • in casa c'è qualcuno allergico ai gatti? In questo caso meglio optare per un'altra tipologia di animale onde evitare di scatenare crisi asmatiche

Dove adottare un gatto? Consigli

Ecco alcuni posti dove adottare un gattino o un gatto adulto:

  • come prima cosa, provate a chiedere al vostro veterinario di fiducia. Solitamente i veterinari sono a conoscenza sia di cucciolate disponibili, sia di adozioni del cuore che di casi disperati. Nel caso non avessero nominativi di fornirvi, potrebbero indirizzarvi verso i gattili o le colonie feline più vicine
  • rivolgetevi ai gattili e canili di zona, sia privati che dell'ENPA: hanno spesso tantissimi gattini o gatti adulti da far adottare. Nel caso non ne avessero, potete chiedere se ci sono volontari che stanno stallando qualche gattino o qualche cucciolata
  • se conoscete qualche gattara di zona, chiedete a lei/lui se hanno gattini da collocare. Contribuireste ad alleggerire il carico che grava sulle spalle dei volontari
  • provate a chiedere se in zona ci sia qualche colonia felina. In questo caso, mi raccomando: non andate in colonia ad acchiappare il primo gattino che vi piace che vi passa davanti. Vi ricordo che le colonie feline sono gestite da volontari che conoscono uno per uno i gatti che accudiscono: vedersene sparire uno da sotto il naso, senza sapere che fine abbia fatto non è bello
  • provate a controllare la sezione Adozioni animali qui su Petsblog: ogni tanto troverete annunci e adozioni del cuore di animali con storie particolari
  • provate a controllare gli annunci presenti su giornali come Sottocasa o affini
  • chiedete ai vostri vicini di casa se siano a conoscenza di cucciolate da adottare
  • provate anche a chiedere ai vostri contatti su Facebook, sulla pagina della vostra città o sulle pagine che si occupano di adozioni animali: solitamente si trovano numerosi annunci

Foto | Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Dove adottare un gatto? é stato pubblicato su Petsblog.it alle 10:00 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
La focaccia pugliese con la ricetta di Marco Bianchi Sat, 16 Feb 2019 11:00:05 +0000 http://www.gustoblog.it/post/226314/la-focaccia-pugliese-con-la-ricetta-di-marco-bianchi http://www.gustoblog.it/post/226314/la-focaccia-pugliese-con-la-ricetta-di-marco-bianchi Roberta F. Roberta F.

La focaccia pugliese con la ricetta di Marco Bianchi Conoscete tutti la focaccia pugliese? Vanto della cucina regionale, si tratta di un prodotto da forno che, alla sola vista, è capace di provocare un repentino aumento dell'acquolina. Voglia di farla in casa? La focaccia pugliese con patate di Marco Bianchi vi regalerà grandi soddisfazioni.

Realizzabile sia con lievito madre che istantaneo - con le dovute differenze in termini di risultato - la focaccia pugliese alta che ne viene fuori si presta ad una cena in famiglia, specie quella del sabato sera, quando la si può accompagnare con della pizza o con una ricca insalata mista.

Alcuni sono soliti anche farla ripiena. In ogni caso completatela, in superficie, con del buon olio di oliva e tanto origano secco per ottenere la più buona focaccia pugliese con pomodorini e olive di sempre.


Ingredienti


300 g di farina di grano duro integrale
200 g di farina di tipo 2
200 g di patata dolce (batata)
1 bustina di lievito disidratato
300/350ml di acqua
8 cucchiai olio evo
Sale
Olive
Pomodorini
Origano

Preparazione

Fate lessare le patate a partire da acqua fredda e fino a quando diventano tenere: ci vorranno circa 30 minuti. Scolatele e, quando sono ancora calde, sbucciatele e passatele con lo schiacciapatate. Mescolate la farina di grano duro integrale e quella di tipo 2 ed unitele alle patate: aggiungete anche acqua e lievito. Mescolate brevemente ed aggiungete il sale e 4 degli 8 cucchiai di olio. Impastate bene ed a lungo, quindi create una palla e fatela lievitare, coperta ed al caldo, per circa un'ora. Trascorso tale lasso di tempo, riprendete l'impasto e stendetelo in una teglia. Irroratelo con l'olio rimasto mescolato con due cucchiai di acqua. Fate lievitare nuovamente, questa volta per un'ora e mezza. Farcite la focaccia pugliese con olive, pomodorini e origano e trasferite in forno caldo a 200°C, nel quale dovrà rimanere per 20-25 minuti.


Photo | iStock

PROSEGUI LA LETTURA

La focaccia pugliese con la ricetta di Marco Bianchi é stato pubblicato su Gustoblog.it alle 11:00 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Fare educazione alimentare al supermercato migliora la dieta Sun, 17 Feb 2019 09:00:42 +0000 http://www.benessereblog.it/post/188184/fare-educazione-alimentare-al-supermercato-migliora-la-dieta http://www.benessereblog.it/post/188184/fare-educazione-alimentare-al-supermercato-migliora-la-dieta Maria Vasta Maria Vasta

supermercato

Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Nutrition Education and Behavior rivela che la consulenza nutrizionale effettuata nei supermercati potrebbe rappresentare una strategia efficace per aiutare le persone a cambiare le proprie abitudini alimentari. Nello specifico, il nuovo studio si concentra sui pazienti con ipertensione.

Gli autori spiegano che i medici affrontano generalmente molteplici ostacoli quando forniscono informazioni nutrizionali ai pazienti, a cominciare dalla mancanza di formazione su come fornire consulenza su uno stile di vita sano, unita alla mancanza di tempo per interagire con il paziente.

Lo scopo di questo studio era quello di valutare l'efficacia di un programma di consulenza nutrizionale fornito da un dietista registrato nell’ambiente familiare di un negozio di generi alimentari, e per far ciò, i suoi autori hanno arruolato un campione di trenta adulti di età compresa tra 18 e 60 anni con diagnosi di ipertensione.

I partecipanti hanno ricevuto consulenza individuale presso uno dei supermercati locali, da parte di due dietologi addestrati a fornire informazioni sullo stile di vita sano e sula dieta DASH. Dopo tre sessioni di counseling gratuite, che si sono svolte nell'arco di 12 settimane, gli esperti hanno constatato che grazie a tali lezioni, le abitudini alimentari dei pazienti sono migliorate significativamente per quanto riguarda il consumo di frutta, verdura e fagioli, cereali integrali, acidi grassi, cereali raffinati e calorie vuote. Anche l’assunzione di sodio e di cibi ricchi di grassi è migliorata, e lo stesso vale, seppur in misura minore, anche per gli alimenti che contengono zuccheri aggiunti.

Fornire istruzioni presso il negozio di generi alimentari offre una posizione comoda rispetto a un ufficio medico, e rafforza i cambiamenti alimentari nell'ambiente in cui vengono prese le decisioni alimentari. Questa strategia dovrebbe essere esaminata anche per altre condizioni di salute.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

PROSEGUI LA LETTURA

Fare educazione alimentare al supermercato migliora la dieta é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 09:00 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Inter-Sampdoria 2-1: Nainggolan decisivo Sun, 17 Feb 2019 19:26:47 +0000 http://www.calcioblog.it/post/770149/inter-sampdoria-video-gol-highlights http://www.calcioblog.it/post/770149/inter-sampdoria-video-gol-highlights Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Al 78' Inter di nuovo in vantaggio sulla Samp con gol di Nainggolan che sugli sviluppi di un calcio d’angolo tira da fuori area (con palla leggermente deviata da Skriniar). Gol convalidato dopo il VAR.

Inter-Sampdoria 1-1: video gol di Gabbiadini

Inter-Sampodoria 1-1: il pareggio blucerchiato arriva al 76' della ripresa con il gol di Gabbiadini appena entrato. L'attaccante recupera la palla in area di rigore da Skriniar e sferra un diagonale imprendibile.

Inter-Sampdoria 1-0: video gol di D'Ambrosio

Inter-Sampdoria 1-0 al 73’ con gol di D’Ambrosio: Perisic dalla sinistra mette la palla al centro con il difensore nerazzurro che trafigge Audero sul secondo palo.

Inter-Sampdoria highlights 2-1 | Highlights

Il primo tempo di Inter-Sampdoria finisce 0-0. I nerazzurri sono scesi in campo pimpanti collezionando almeno tre occasioni da gol nella prima frazione di gioco, la Sampdoria si è resa pericolosa in una occasione. Al 46' i nerazzurri si sono visti annullare un gol su tiro di Skriniar per fuorigioco iniziale di D’Ambrosio. Al 6' ci aveva già provato Lautaro Martinez con un diagonale parato da Audero senza troppe difficoltà. Al 31' sempre per l’Inter Nainggolan era andato vicino al vantaggio: servito da Lautaro, l’attaccante ha tirato di prima intenzione con il sinistro ma la palla ha sfiorato il palo, là dove Audero non poteva arrivare.

Fiammata della Sampdoria al 35’ con Saponara che servito in profondità preferisce però tirare in porta anziché servire a centro area i compagni Quagliarella e Defrel. Al 37' altra nitida occasione da rete per i padroni di casa: su tiro di Perisic, Tonelli devia e Audero non riesce a bloccare la palla che recupera solo vicino alla linea di porta. Al 46' il primo vero tiro che centra lo specchio della porta per la Samp: Defrel si rende pericoloso ma Handanovic si fa trovare pronto.

Al 68' l’Inter sfiora di nuovo il vantaggio con un tiro a giro di Politano che di sinistro lambisce il palo. Poco dopo Audero è super sulla conclusione di Perisic. Al 73’ il vantaggio nerazzurro: su gran assist di Perisic, D’Ambrosio batte Audero. Tre minuti dopo il bel pareggio della squadra di Giampaolo con imparabile diagonale di Gabbiadini ma al 78’ Inter di nuovo in vantaggio con Nainggolan che sugli sviluppi di un calcio di rigore tira da fuori area, con lieve devozione di Skriniar. La Samp non demorde e continua ad attaccare: è ancora Gabbiadini a impensierire la difesa interista al 92’ con una conclusione rimpallata da Vecino in fallo laterale. La partita è finita con 6 minuti di recupero.

Inter-Sampdoria: le formazioni ufficiali

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Lautaro.
Allenatore: Spalletti

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszyński, Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal, Linetty; Saponara; Defrel, Quagliarella.
Allenatore: Giampaolo

Tabellino

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini (59’ Mario), Brozovic; Politano (69' Candreva), Nainggolan (88' Vecino), Perisic; Martinez. A disposizione: Padelli, Miranda, Ranocchia, Asamoah, Soares, Borja Valero. Allenatore: Spalletti.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski (80' Sala), Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal (80' Vieira), Linetty; Saponara (75' Gabbiadini); Defrel, Quagliarella. A disposizione: Belec, Rafael, Colley, Ferrari, Bahlouli, Junior Tavares, Sau. Allenatore: Giampaolo.

MARCATORI: 73' D'Ambrosio (I), 76' Gabbiadini (S), 78' Nainggolan (I).

ARBITRO: Doveri di Roma.

NOTE: Ammoniti: D'Ambrosio, Perisic, Skriniar (I); Linetty (S).

PROSEGUI LA LETTURA

Inter-Sampdoria 2-1: Nainggolan decisivo é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 19:26 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Napoli-Torino 0-0, Ancelotti a -13 dalla Juventus Sun, 17 Feb 2019 22:56:31 +0000 http://www.calcioblog.it/post/770188/napoli-torino-0-0-ancelotti-a-13-dalla-juventus http://www.calcioblog.it/post/770188/napoli-torino-0-0-ancelotti-a-13-dalla-juventus Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

napoli torino 0-0 17 febbraio 2019

Napoli-Torino finisce 0-0 con la squadra di Ancelotti che ha molto da recriminare tra occasioni mancate e legni presi. Fatto sta che gli azzurri vedono sempre più lontana la Juventus capolista. Il pareggio di oggi in casa contro il Toro fa scivolare i partenopei a meno 13 dalla prima in classifica.

Diverse le occasioni da gol non finalizzate ma c’è da dire che Sirigu è stato super. Al 53’ il portiere granata è risultato decisivo su conclusione di Fabian Ruiz come lo è stato al 62' e al 68' su Milik. Il palo di Insigne al 74’ del secondo tempo chiude la fiera delle reti mancate e a nulla serve il forcing finale dei padroni di casa. Da segnalare l’espulsione di Allan poi annullata dal VAR.

Tabellino Napoli-Torino 0-0

Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (69' Mertens), Allan, Fabian Ruiz (69' Verdi), Zielinski; Insigne, Milik. Allenatore: Ancelotti.

Torino (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Rincon (55' Meité), Ansaldi (78' Parigini), Ola Aina; Berenguer (63' Baselli); Belotti. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Michael Fabbri.

Ammoniti: Rincon (T), Moretti (T), Ola Aina (T); Koulibaly (N), Allan (N), Hysaj (N), Malcuit (N), Insigne (N).

PROSEGUI LA LETTURA

Napoli-Torino 0-0, Ancelotti a -13 dalla Juventus é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 22:56 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Genoa-Lazio 2-1: gol di Badelj, Sanabria e Criscito Sun, 17 Feb 2019 15:54:20 +0000 http://www.calcioblog.it/post/770128/genoa-lazio-17-febbraio-2019 http://www.calcioblog.it/post/770128/genoa-lazio-17-febbraio-2019 Redazione CalcioBlog Redazione CalcioBlog

Aggiornamento ore 16.55 - Colpo di scena ai tempi di recupero. Il Genoa si porta in vantaggio sulla Lazio grazie alla rete di Domenico Criscito, che entra in porta dopo aver sfiorato il palo. La partita si chiude quindi con la vittoria del Genoa sulla Lazio 2-1.


16.32 - Il Genoa riequilibra il risultato al 75' grazie alla rete di Antonio Sanabria, veloce nello sfruttare un momento di confusione della difesa per mandare la palla in porta.


15.40 - A pochi minuti dalla fine del primo tempo, la Lazio riesce a sbloccare la partita. A segnare la rete è stato Milan Badelj, che manda la palla nell'angolino basso a destra della porta.


Genoa-Lazio: le formazioni ufficiali

Genoa (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon, Lazovic; Sanabria, Kouamé.
Allenatore: Prandelli

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Rómulo, Badelj, Cataldi, Lulic; Correa; Immobile.
Allenatore: Simone Inzaghi

PROSEGUI LA LETTURA

Genoa-Lazio 2-1: gol di Badelj, Sanabria e Criscito é stato pubblicato su Calcioblog.it alle 15:54 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Elefantentreffen 2019: il nostro lettore si racconta Sun, 17 Feb 2019 09:00:59 +0000 http://www.motoblog.it/post/952919/elefantentreffen-2019-il-nostro-lettore-si-racconta http://www.motoblog.it/post/952919/elefantentreffen-2019-il-nostro-lettore-si-racconta Francesco Pepe Francesco Pepe

"Si va all'Elefante perché è bello". Così un nostro lettore giustifica la sua dipendenza da Elefantentreffen. "E non soffrite troppo il freddo?" Chiediamo noi, poveri ingenui. E lui: "Si, ma è bello uguale eh!".

Così siamo qui a raccontarvi dell'Elefante (così lo chiamano i temerari, i dipendenti) di un nostro lettore. E tutto nasce dalla nostra curiosità di sapere cosa spinge un uomo, un motociclista ad intraprendere questo viaggio verso il gelo. Per quale motivo un uomo dovrebbe prendere la moto, caricarla di bagagli e avventurarsi per centinaia o migliaia di km fra il ghiaccio e le tormente di neve? Volete sapere cosa abbiamo scoperto? Non lo sanno nemmeno loro! Quando chiedi ad un "treffeniano" il motivo, ti sembra di parlare con un pazzo. Non sa risponderti, non sa dare giustificazioni sensate.

Per dimostrarvelo, diamo via al racconto vero e proprio, ma preferiamo lasciarvi nelle mani del nostro lettore, Matteo. Un veterano. L'unico in grado di raccontarci veramente cosa significa prendere parte all'Elefantentreffen e tornarci, non una, ma ben 8 volte.

La parola a lui:

It matters very little whether you arrive on a little scooter from the 70s, the latest flagship model from your favourite manufacturer or the most ridiculous shed built deathtrap; Elefantentreffen is a place where you arrive by motorcycle to reach for those things that money can’t buy."

 

(Poco importa se arrivi su uno scooter degli anni '70, l'ultimo modello di punta del tuo produttore preferito o il più ridicolo capanno mortuario costruito; Elefantentreffen è un posto dove arrivi in moto per raggiungere quelle cose che i soldi non possono comprare).



“È vero, non ci sono parole per spiegare perché si va all’Elefantentreffen. Inutile spiegarlo a volte, anche ad altri motociclisti che non amano i raduni invernali; eppure chi riesce a raggiungere la meta in quel di Solla, a circa 200 km da Monaco e a pochi km dalla Repubblica Ceca nei primi giorni di febbraio in pieno inverno, poi tende inesorabilmente a tornare. Per me è la nona volta con 8 moto diverse, tra cui 3 sidecar, e tutte le volte un'esperienza che mi riempie il cuore di ricordi e di amicizie senza dimenticare le difficoltà del viaggio.

 

A proposito di queste ultime... l’edizione 2019 si è presentata veramente ostile, specie per chi è partito il venerdì con un vero disastro accaduto per quelli che passavano sul Brennero. Una seppur prevista precipitazione di neve ha costretto molti a dover abbandonare il viaggio, sui dettagli della cronaca non mi soffermo, ma raramente si è chiuso il tratto di strada sul Brennero per neve…



Chi ha avuto invece la fortuna di raggiungere la meta a Solla, nella “buca”, si è trovato davanti alle condizioni ideali del raduno, cioè tanta neve, sole e temperatura sopra lo zero (3/4 gradi). Già difficile il venerdì trovare comodi spazi per piantare la tenda, se non ai margini del campo. Chi ha dormito in tenda conosce il fascino del fuoco, della paglia, della compagnia, degli intrugli bevuti con amici e sicuramente, anche se meno “fascinoso”, del freddo. I più organizzati dormono quasi in pigiama, altri con doppio sacco a pelo e più coperti che mai.


Appena arrivato al campo, ho avuto la fortuna di incontrare vecchi amici, conosciuti in vari Elefanti precedenti, cioè quelli che magari vedi una volta all’anno ma con i quali sei poi riuscito, non so in base a quale alchimia, a legare fraternamente. Vai al loro fuoco, scambi due chiacchiere e mangi qualcosa che ti viene puntualmente offerto. Una condivisione di valori, proprio nell’epoca della condivisione “online”: all’Elefantentreffen c’è quella di una sana amicizia creata da passioni comuni come la moto, i viaggi, il sapersi organizzare per un viaggio, a volte quasi estremo.


Al calare del buio, intorno ai fuochi, seduti su balle di paglia (che poi serviranno come isolante da mettere in tenda) c’è chi cucina e chi tira fuori una chitarra (chissà dove la teneva in moto, non si sa) qualcuno canta... tutti sicuramente bevono un po’ di tutto, nel tentativo di scaldarsi e combattere il freddo o cercare di pensarci il meno possibile e staccare il cervello dai pensieri che assillano la quotidianità. Chi si prende la pausa dell’Elefante per qualche giorno cerca questo: una fuga dalla noia di tutti i giorni, con amici che condividono interessi e avventure. L’Elefantentreffen è un ritrovo di pirati, i più temibili di tutti: quelli che vanno a caccia di ricordi."

PROSEGUI LA LETTURA

Elefantentreffen 2019: il nostro lettore si racconta é stato pubblicato su Motoblog.it alle 09:00 di Sunday 17 February 2019

]]>
0
Land Rover Defender: ecco gli interni della nuova generazione Sat, 16 Feb 2019 11:00:24 +0000 http://www.autoblog.it/post/969731/land-rover-defender-ecco-gli-interni-della-nuova-generazione http://www.autoblog.it/post/969731/land-rover-defender-ecco-gli-interni-della-nuova-generazione Tommaso Marcoli Tommaso Marcoli

Land Rover Defender interni

Il fuoristrada per antonomasia della tradizione inglese è ormai quasi pronto al suo debutto, che dovrebbe avvenire tra la fine del 2019 e l'inizio del 2020. Land Rover Defender, tra le icone più conosciute e apprezzate nel mondo off-road, promette di mantenere le caratteristiche che l'hanno rese celebre, con qualche aggiunta tecnologica giusto per far comunque capire che si tratta di un'auto moderna e attuale.

Se gli esterni, dalle foto spia, appaiono decisamente in linea con la tradizione, con una carrozzeria squadrata e non soggetta alle mode audaci del design contemporaneo, internamente il fuoristrada di Land Rover sembra portare una ventata d'aria fresca e di tecnologia.

Da quanto si può notare da una prima immagine pubblicata in rete, a dominare la plancia del nuovo Defender dovrebbero essere due grossi schermi, uno per la strumentazione, ora interamente digitale, e l'altro per il controllo dell'infotainment, che dovrebbe riprendere lo stesso sistema multimediale che configura oggi i più moderni veicoli del gruppo Jaguar- Land Rover.

Nonostante figli della moderna era tecnologica, gli interni appaiono comunque minimalisti, con volante con ampia corona e pochi tasti, una leva del cambio pratica da raggiungere per il conducente e alcuni rotori con cui controllare, presumibilmente, il sistema di areazione e climatizzazione. Niente giochi di ingegneria quindi: le bocchette di ventilazione si orienteranno con le proprie mani e non attraverso schermi touch indubbiamente scenografici, ma dalla dubbia efficacia.

Per quanto riguarda i dati tecnici, nessuna certezza per ora, anche se è verosimile attendersi come in passato una configurazione della carrozzeria a tre e a 5 porte, mentre per quanto riguardo i motori, le indiscrezioni parlano di un robusto e affidabile ma ecologico Diesel al debutto e di una versione ibrida nei mesi successivi alla commercializzazione.

PROSEGUI LA LETTURA

Land Rover Defender: ecco gli interni della nuova generazione é stato pubblicato su Autoblog.it alle 11:00 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Bentley Bentayga Speed: è inglese e lussuoso il SUV più veloce del mondo Sat, 16 Feb 2019 09:00:01 +0000 http://www.autoblog.it/post/969752/bentley-bentayga-speed-e-inglese-e-lussuoso-il-suv-piu-veloce-del-mondo http://www.autoblog.it/post/969752/bentley-bentayga-speed-e-inglese-e-lussuoso-il-suv-piu-veloce-del-mondo Tommaso Marcoli Tommaso Marcoli

Bentley ottiene un nuovo record nel mondo dell'automobilismo, e lo fa non con una super car estremamente aerodinamica e dalle linee futuristiche, ma con una tipologia di veicolo che negli ultimi anni sta dominando il mercato dell'auto: un SUV. Ebbene, lo storico marchio inglese grazie al suo Bentayga Speed detiene infatti il primato di Sport Utility Vehicle più veloce al mondo.

Fino a non molto tempo fa, a detenere tale record era la Urus, primo veicolo rialzato del costruttore italiano Lamborghini. Bentley, a quanto pare risentita da tale successo, ha così deciso di mettere mano alla sua già piuttosto potente Bentayga, modificando alcuni parametri del motore e aggiungendo al nome le denominazione "Speed".

Il risultato è un SUV in grado di contare su ben 650 CV di potenza (a differenza dei 608 della versione standard), erogati dal potentissimo motore 6.0 litri, W12; se i cavalli sono mostruosi, a stupire ancora di più è la coppia: parliamo di 900 nm che permettono a un'automobile pesante 2.500 kg di raggiungere i 100 km/h in 3,9 secondi. Numeri da Super car.

Per gestire e controllare tutta questa immensa potenza, era necessario dotare il veicolo di appositi freni, per questo in Bentley hanno deciso di dotare il loro Sport Utility di quattro freni carboceramici in grado di resistere a temperature di utilizzo vicine ai 1.000°: parliamo di alcuni dei freni più potenti mai montati su un'automobile di serie.

Tutta questa potenza e tecnologia, comunque, ha permesso alla Bentayga Speed di raggiungere i 306 km/h di velocità massima, spodestando così la Lamborghini Urus, ferma a 305 km/h. Sì, un solo chilometro di differenza. Ma da Sant'Agata Bolognese potrebbero presto replicare proponendo una versione aggiornata di Urus, magari SVJ, portando il suo V8 turbo ben oltre i 650 CV inglesi.

A prendere seriamente parte a questa particolare sfida tra SUV a prestazioni astronomiche, potrebbe aggiungersi presto Ferrari che con il suo Purosangue, in arrivo nel 2022, promette di portare il DNA sportivo del cavallino rampante nel mondo dei SUV: e dovremmo di nuovo scrivere di un veicolo rialzato in grado di correre più veloce di un'automobile sportiva.

PROSEGUI LA LETTURA

Bentley Bentayga Speed: è inglese e lussuoso il SUV più veloce del mondo é stato pubblicato su Autoblog.it alle 09:00 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Traffico grandi città: Roma caput mundi Fri, 15 Feb 2019 18:45:04 +0000 http://www.autoblog.it/post/969609/traffico-grandi-citta-roma-caput-mundi http://www.autoblog.it/post/969609/traffico-grandi-citta-roma-caput-mundi Roberto Speranza Roberto Speranza

Traffico nelle grandi città
La congestione del traffico nelle grandi città è uno dei maggiori problemi della vita moderna. Nessuna nazione al mondo ne è immune, nemmeno le più ricche o avanzate. L'Italia non è tra le più ordinate o meno disordinate; le sue metropoli sono in buona compagnia estera, ma sempre di gruppo triste si tratta. Roma, essendo la più grande, la più popolata e una delle più antiche fra le maggiori città nazionali, per forza di cose risente in misura maggiore di tali problemi; i quali sono aggravati ulteriormente dalla sua unicità mondiale in fatto archeologico, cosa che rende molto complesso lo sviluppo di una rete estesa di linee metropolitane. Poi però si aggiunge la cattiva amministrazione a peggiorarli. Come vedremo, e come è universalmente noto, la nostra capitale non è certo isolata in questa cattiva performance: Milano, Napoli e Torino la seguono non troppo da lontano.

Un rapporto a cadenza annuale della società americana Inrix, chiamato Global Traffic Scorecard Report, fotografa i flussi di traffico delle principali città del mondo. Lo studio si basa sull'analisi di immense quantità di dati provenienti da veicoli, infrastrutture urbane, centri statistici e una miriade di altri dispositivi. L'obiettivo è fornire una base scientifica a qualsiasi organizzazione, pubblica o privata, abbia interesse a migliorare l'efficienza nel modo in cui la propria attività si confronta col traffico cittadino. La sintesi di questo corposo documento è data dalle classifiche sulla congestione. Osserviamole.

 

Traffico grandi città: le più congestionate al mondo



La classifica delle prime 25 città al mondo dove il traffico è più congestionato è elaborata secondo complessi parametri. In questo caso, stare al primo posto è peggio che trovarsi al 25°. La graduatoria è stilata in base al numero di ore perse da ogni persona a causa del traffico. L'ordinamento non avviene secondo il numero assoluto ma è pesato in rapporto alla popolazione e alla superficie della città.

Quindi accade che una città con numero di ore perse inferiore ad un'altra sia invece più in alto nella classifica (quindi sta peggio). Il meccanismo è molto complicato e forse nemmeno troppo condivisibile, perché la risorsa più preziosa in assoluto per una persona è sempre il tempo; quindi se una città fa perdere più tempo di un'altra a causa del traffico, dovrebbe sempre ricevere un voto peggiore, indipendentemente da altri parametri.

Ad ogni modo, la classifica delle città più congestionate al mondo, come la compila Inrix, vede al 1° posto Mosca, seguita da Istanbul e Bogotà. Roma si trova al 10° posto. Lo scorso anno era al 13°, quindi la sua "performance" è peggiorata. Non ci sono altre città italiane nelle prime 25 posizioni. Qui sopra potete vedere la classifica completa.

Le ore perse s'intendono in un anno. La voce "Var. % ore 2017" indica di quanto sono variate in percentuale le ore perse rispetto al 2017. Un valore positivo in questo caso indica un peggioramento, perché vuol dire oggi si perde ancora più tempo di un anno fa. La voce "minuti ultimo miglio" indica quanti minuti occorrono per percorrere in automobile nei centri storici l'ultimo miglio (1,61 Km) del proprio tragitto. La voce "Km/h ultimo miglio" elenca la velocità media a cui si percorre quel tratto.

 

Città più trafficate al mondo: Roma capitale del tempo perso


Rielaboriamo la classifica della congestione, sempre utilizzando i dati di Inrix, ordinandoli però secondo le ore annue sprecate a causa del traffico. Allora qui Roma se la passa decisamente peggio, perché registra il poco onorevole primato di seconda città al mondo per tempo perso. Peggio di lei c'è solo Bogotà. Ma subito dietro ci sono Parigi e Londra, che quindi non hanno proprio niente di cui rallegrarsi. Il tempo perso viene calcolato nel seguente modo: si misura il tempo di attraversamento delle principali strade cittadine nelle ore di punta e nei momenti più tranquilli; quindi si confrontano entrambi i dati con il miglior tempo di attraversamento registrato nelle 24 ore. Il tempo perso è la differenza tra queste due misurazioni.

Qui sopra trovate la classifica. Da notare che, in percentuale rispetto al 2017, Roma è andata peggiorando, quindi il traffico fa perdere ancora più tempo. A livello generale potremmo concludere che, essendo le città più trafficate anche quasi sempre le capitali nazionali, il rapporto tra tempo perso e politica sia ancora più stretto di quanto già tutti pensiamo.

 

Città più trafficate d'Europa: la classifica



Ora osserviamo la classifica sulle città più congestionate d'Europa. La congestione nel senso complessivo che intende Inrix vede Mosca al primo posto, nonostante un miglioramento nel tempo perso. Roma occupa la quinta posizione. Tra le 25 città più congestionate del nostro continente troviamo anche le altre metropoli italiane. Curiosamente e al contrario di quanto si potrebbe pensare, Napoli se la passa meglio di Milano, nonostante il capoluogo lombardo abbia quattro linee di metropolitana contro due dei partenopei. Ciò va tutto a demerito della metropoli lombarda e delle politiche della sua amministrazione, mirata a punire il traffico automobilistico.

Politiche non dissimili da quelle adottate ad esempio da Londra e Parigi, e infatti i risultati (negativi) si vedono. Torino entra in classifica e ha una posizione migliore rispetto alle colleghe italiane, prevalentemente in virtù della sua differente struttura urbanistica e minore densità di popolazione. Ma se fa parte di questa classifica, vuol dire che anch'essa è piena di problemi. A proposito di densità di popolazione: quella di Roma è poco più di un quarto di quella di Napoli e circa un terzo rispetto a Milano e Torino; nonostante ciò, il suo traffico è di gran lunga peggiore.

 

Tempo perso, classifica europea: Roma la peggiore



Chiudiamo con la classifica della congestione del traffico in Europa ordinando i dati secondo il tempo perso, l'indice più importante secondo il parere di chi scrive. Ovviamente Roma, essendo lei la seconda al mondo e la prima una sudamericana, è la città europea dove si perde più tempo. Deteneva questo infelice primato anche nel 2017; ma la sua "prestazione" è peggiorata, nel senso che nel 2018 si è perso il 16% di tempo in più.

Milano non ha niente di cui sorridere, perché è la sesta città europea per tempo perso, una cosa abominevole per una città che si vanta di essere il motore economico della nazione. Conserva la sua posizione ma anche lei è peggiorata, si perde il 6% di tempo in più, fra poco diventa peggio di Londra.

Napoli si piazza in mezzo alle metropoli russe. La curiosità derivata dai dati è che, nonostante abbia recuperato un 3% nel tempo (cioè se ne perde di meno rispetto al 2017), il capoluogo campano ha registrato un peggioramento nelle posizioni (più in alto significa peggiore, in questa classifica); ora è al 9° posto. Lo stesso discorso vale per Torino. Ha recuperato leggermente come tempo, ma ora è al 12° posto contro il 16° di un anno fa.

PROSEGUI LA LETTURA

Traffico grandi città: Roma caput mundi é stato pubblicato su Autoblog.it alle 18:45 di Friday 15 February 2019

]]>
0
Far Cry New Dawn: nuove cartoline dal Montana post-apocalittico Sat, 16 Feb 2019 00:03:59 +0000 http://www.gamesblog.it/post/459136/far-cry-new-dawn-nuove-cartoline-dal-montana-post-apocalittico-nel-trailer-di-lancio http://www.gamesblog.it/post/459136/far-cry-new-dawn-nuove-cartoline-dal-montana-post-apocalittico-nel-trailer-di-lancio Michele Galluzzi Michele Galluzzi

Ubisoft ci ricorda dell'avvenuta pubblicazione di Far Cry: New Dawn su PC, PlayStation 4 e Xbox One pubblicando il trailer di lancio e una guida con cinque suggerimenti utili per cominciare nel migliore dei modi l'avventura all'interno dell'universo post-apocalittico di questo titolo.

Il titolo è ambientato diciassette anni dopo una catastrofe nucleare globale e porta i giocatori in una Hope County nel Montana ancora selvaggia rispetto a quella di Far Cry 5. La vita ha ricominciato a riemergere dal caos ma i superstiti devono affrontare una nuova minaccia, gli spietati Banditi e i loro leader, le Gemelle Mickey e Lou. Cresciute in un territorio senza leggi, le sorelle gemelle e la loro banda di saccheggiatori vivono alla giornata e sono a Hope County solo per arraffare tutte le risorse disponibili.

Potenziare il banco da lavoro al livello 1

Nella campagna di New Dawn, il banco da lavoro della base di Prosperity sarà cruciale per costruire armi e attrezzature. Al livello 0 permette già di costruire delle utili armi base, ottime per superare i primi scontri del gioco. Ma al livello 1 c'è un'aggiunta che cambierà il tuo approccio: le armi silenziate!

Anche una semplice pistola silenziata può semplificare sensibilmente il gameplay furtivo, permettendo di uccidere i nemici da una distanza di sicurezza. È molto utile quando sei alle prese con gli avamposti; se li conquisti senza far scattare allarmi otterrai etanolo aggiuntivo. Le risorse in più possono essere reinvestite per migliorare le attrezzature!

Tieni gli occhi aperti per i lanci di rifornimenti e i razziatori

Di tanto in tanto potresti trovarti a corto di risorse, pur avendo bisogno di nuove armi per affrontare i Guerrieri della Strada, che diventano sempre più pericolosi. Tieni gli occhi aperti durante i viaggi: potresti imbatterti in fonti di guadagno inaspettate.

I lanci di rifornimenti contengono materiali preziosi ed etanolo che possono dare una forte spinta alla tua attrezzatura. Quando ce n'è uno in zona riceverai una notifica. Se vuoi conquistarli, però, non perdere tempo! Anche i Guerrieri della Strada li vogliono e non te li lasceranno tanto facilmente!

Nei tuoi viaggi incontrerai anche razziatori che esplorano Hope County in cerca di risorse. Sono ben evidenziati e puoi affrontarli per rubare tutta la merce che hanno trovato. Nel mondo senza leggi del Montana, ognuno deve pensare per sé.

Ottieni subito qualche punto tratto

I tratti sono abilità sbloccabili dal personaggio. Per farlo è necessario spendere punti tratto nel menu Tratti.

I punti tratto possono essere trovati in giro per Hope County, ma si ottengono anche completando le tante sfide del menu Sfide. La difficoltà delle sfide è variabile, ma ce ne sono alcune che puoi superare facilmente e rapidamente. In particolare, nelle prime fasi della partita è facile ottenere una certa quantità di uccisioni con alcune delle armi iniziali o con mercenari e animali combattenti. Per alcune delle sfide di caccia puoi puntare sugli animali più comuni di Hope County.

Ogni sfida superata ti fa ottenere uno o più punti tratto. Quali tratti sbloccare, però? Leggi e scoprilo!

Sblocca subito i tratti utili

Dando un'occhiata al menu dei tratti troverai le nuove abilità che puoi sbloccare con i punti tratto. Sono abilità di tutti i tipi, quindi è utile sapere quali tratti saranno utili nelle prime fasi del gioco. Per questo ci siamo noi!

- Arsenale: Apre un terzo slot per un'arma. Avere accesso rapido a più potenza di fuoco durante gli scontri sarà fondamentale contro i nemici di livello più alto! La varietà aggiunge un pizzico di sale alla vita, del resto. Poter passare da una mitragliatrice a uno sparaseghe nel bel mezzo di una battaglia può fare una grande differenza.

- Abbattimento avanzato: Con questa abilità potrai eseguire abbattimenti sui nemici di livello 2. Sarà molto utile soprattutto se vuoi continuare a giocare con un approccio furtivo, perché alcuni nemici indossano dei caschi e potrebbero sopravvivere a un colpo alla testa dalla distanza.

- Binocolo tattico: Permette di usare un binocolo per marcare rapidamente i nemici. Marcare un nemico aggiunge un'icona sulla sua testa e lo rende visibile anche dietro i muri. Puoi marcare i nemici puntandoli con l'arma, ma dalla distanza non è facile. Con il binocolo puoi vedere bene un'area da lontano, usando lo zoom per marcare le guardie.

Usa mercenari e animali combattenti

Nella tua avventura in Far Cry New Dawn avrai modo di reclutare animali e personaggi speciali che ti aiuteranno in combattimento e ti semplificheranno la vita. Che ti piaccia attaccare furtivamente o partire come un cowboy, Hope County ha il compagno giusto per te!

All'inizio sarai in squadra con Carmina. Ti sarà molto utile nelle normali situazioni di assalto. Se vuoi puntare sulla furtività, ti consigliamo di andare a cercare Timber! È un animale combattente che puoi reclutare nelle prime fasi della partita. Oltre a essere un bravo cagnolone, è anche il ricognitore perfetto! Mandalo in un avamposto e marcherà tutti i nemici che incontra. Nessuno sospetterà di lui: è soltanto un cane, in fondo!

PROSEGUI LA LETTURA

Far Cry New Dawn: nuove cartoline dal Montana post-apocalittico é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 00:03 di Saturday 16 February 2019

]]>
0
Samsung annuncia il Galaxy Tab S5e Fri, 15 Feb 2019 16:13:54 +0000 http://www.mobileblog.it/post/197706/samsung-galaxy-tab-s5e http://www.mobileblog.it/post/197706/samsung-galaxy-tab-s5e Luca Colantuoni Luca Colantuoni

Il mercato dei tablet è in crisi da diversi anni, ma i due maggiori produttori mondiali continuano ad annunciare nuovi modelli. Samsung ha svelato il Galaxy Tab S5e, un dispositivo di fascia media con interessanti caratteristiche, tra cui lo spessore ridotto e il supporto per Bixby 2.0. Il tablet è principalmente indirizzato alla fruizione dei contenuti multimediali.

Il Galaxy Tab S5e ha uno spessore di 5,5 millimetri e un peso di 400 grammi. Le linee delle antenne visibili lungo i bordi indicano che il telaio è in alluminio. Il tablet ha uno schermo Super AMOLED da 10,5 pollici con risoluzione di 2560x1600 pixel, quindi il rapporto di aspetto è 16:10. La dotazione hardware comprende inoltre un processore octa core Snapdragon 670, 4 o 6 GB di RAM e 64/128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 512 GB.

La due fotocamere hanno sensori da 13 e 8 megapixel. La vocazione multimediale del tablet è testimoniata dai quattro altoparlanti progettati da AKG che supportano l'audio Dolby Atmos. Grazie alla rotazione automatica, i suoni arriveranno sempre dalla direzione corretta quando l'utente cambia l'orientamento da orizzontale a verticale o viceversa.

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e Galileo. Sono inoltre presenti la porta USB 3.1 Type-C e il lettore di impronte digitali sul lato destro (sotto il pulsante di accensione). I pin magnetici lungo il bordo inferiore permettono di collegamento gli accessori opzionali (tastiera e base di ricarica). La batteria ha una capacità di 7.040 mAh e offre un’autonomia fino a 14,5 ore.

Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia One UI. L'assistente personale Bixby 2.0 consente di eseguire diverse operazione tramite comandi vocali, incluso il controllo degli elettrodomestici SmartThings. Il Galaxy Tab S5e sarà disponibile in tre colori (oro, argento e nero) nel secondo trimestre 2019. I prezzi non sono stati comunicati. In futuro arriverà anche la versione LTE.

PROSEGUI LA LETTURA

Samsung annuncia il Galaxy Tab S5e é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 16:13 di Friday 15 February 2019

]]>
0
Xiaomi Mi 9, ecco le prime immagini ufficiali Fri, 15 Feb 2019 11:51:27 +0000 http://www.mobileblog.it/post/197684/xiaomi-mi-9-prime-immagini-ufficiali http://www.mobileblog.it/post/197684/xiaomi-mi-9-prime-immagini-ufficiali Luca Colantuoni Luca Colantuoni

All'inizio del mese, lo smartphone era apparso tra le mani del Product Manager Wang Teng Thomas. Ora un altro dirigente Xiaomi ha pubblicato le prime foto ufficiali del Mi 9 che debutterà il 20 febbraio in Cina e successivamente al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Poche ore fa, il CEO dell'azienda cinese ha confermato la presenza dello Snapdragon 855.

Wang Xiang, Vice Presidente Senior di Xiaomi, spiega che la superficie riflettente del Mi 9 è stata ottenuta con una nanotecnologia che ha permesso di creare un effetto olografico. In pratica la cover cambia tonalità cromatica in base all'angolo di riflessione della luce. Il risultato finale è simile a quello offerto da alcuni smartphone di Huawei.

Le immagini svelano inoltre la principale novità, ovvero le tre fotocamere posteriori. In base alle ultime indiscrezioni, Xiaomi avrebbe scelto un sensore Sony IMX586 da 48 megapixel e un sensore da 12 megapixel. Il terzo sensore dovrebbe essere di tipo ToF (Time-of-Flight), quindi utile per catturare l'informazione sulla profondità. Per la fotocamera frontale si prevede invece una risoluzione di 24 megapixel.

Si possono notare anche le griglie per gli altoparlanti e la porta USB Type-C. Assente invece il jack audio da 3,5 millimetri. Sul retro non c'è il tradizionale lettore di impronte digitali, per cui il Mi 9 avrà certamente un sensore biometrico in-display. La dotazione hardware dovrebbe comprendere un processore Snapdragon 855, 6 o 8 GB di RAM, 128/256 GB di storage e batteria da 3.500 mAh. Il sistema operativo sarà sicuramente Android 9 Pie con interfaccia MIUI 10.

Per quanto riguarda il prezzo si ipotizza un cifra minima di 2.999 yuan, pari a circa 390 euro (tasse escluse). Al MWC 2019 di Barcellona potrebbe essere annunciata anche la versione 5G del Mi MIX 3.

PROSEGUI LA LETTURA

Xiaomi Mi 9, ecco le prime immagini ufficiali é stato pubblicato su Mobileblog.it alle 11:51 di Friday 15 February 2019

]]>
0