it_IT News Blogo.it - Ultime notizie della sezione News Fri, 18 Aug 2017 14:26:39 +0000 Fri, 18 Aug 2017 14:26:39 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/news 2004-2014 Blogo.it Bitonto, 25enne accoltellato a morte in strada Thu, 17 Aug 2017 13:48:07 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585778/bitonto-ba-25enne-accoltellato-a-morte-in-strada-fermato-un-68enne http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585778/bitonto-ba-25enne-accoltellato-a-morte-in-strada-fermato-un-68enne Daniele P. Daniele P.

omicidio-bitonto.jpg

Un uomo di 68 anni, identificato come Gaetano Sesto, è stato fermato con l’accusa di aver accoltellato a morte il giovane Giuseppe Muscatelli, 25enne deceduto poco dopo a causa delle ferite riportate.

É accaduto nel primo pomeriggio di ieri a Bitonto, alle porte di Bari, in seguito a un piccolo incidente stradale, un tamponamento tra l’auto guidata dal 25enne e quella di un’altra persona. Il giovane e il conducente dell’altra vettura hanno quindi spostato i due mezzi di trasporto sul ciglio della strada per verificare gli eventuali danni.

A quel punto è sopraggiunto Gaetano Sesto, netturbino in pensione, contrariato per la posizione delle due vetture che, a suo dire, interrompevano la circolazione. Dalla discussione all’omicidio il passo è stato breve: il 68enne, secondo la ricostruzione degli inquirenti, ha estratto un coltello - forse in seguito a un pugno ricevuto dal ragazzo, la versione dei fatti è ancora al vaglio delle autorità - e ha colpito il 25enne al torace.

Per il giovane non c’è stato nulla da fare, è deceduto durante il trasporto in ospedale, mentre l’anziano è stato rintracciato nella serata di ieri e condotto in caserma. In serata è arrivata la confessione con relativa consegna dell’arma usata per colpire Muscatelli.

PROSEGUI LA LETTURA

Bitonto, 25enne accoltellato a morte in strada é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 15:48 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Venezia: poliziotto uccide moglie, poi si suicida Thu, 17 Aug 2017 11:27:14 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585767/dogaletto-di-mira-omicidio-suicidio-ultime-notizie http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585767/dogaletto-di-mira-omicidio-suicidio-ultime-notizie Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Dogaletto di Mira, piccolo paese in provincia di Venezia, è stato oggi teatro di un caso di omicidio-suicidio.

I fatti sono avvenuti questa mattina a via Trieste, dove abitava la coppia. Erano da poche passate le 8 quando i vicini hanno sentito marito e moglie gridare. La lite è diventata sempre più accesa, ad un certo punto la donna ha iniziato a chiedere aiuto ed è scappata in strada.

Il marito, un poliziotto che oggi era in ferie, ha inseguito la moglie e ha fatto fuoco con la pistola d'ordinanza. Il proiettile ha centrato la donna al collo, uccidendola sul colpo.

L'uomo ha poi raggiunto il cadavere della donna e si è suicidato sparandosi un colpo alla tempia.

Quando il 118 è arrivato fuori alla villetta dei due, non ha potuto far altro che constatare il decesso sul colpo per entrambi.

La coppia, secondo quanto raccontano persone a loro vicine, era in crisi e in via di separazione. La donna lavorava come infermiera in un ospedale del veneziano, lui era in servizio all'ufficio immigrazione della Questura a Marghera.

Gallery: il punto dove sono accaduti i fatti (da Google Maps).

PROSEGUI LA LETTURA

Venezia: poliziotto uccide moglie, poi si suicida é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:27 di Thursday 17 August 2017

]]>
0
Reggia di Caserta, turista si tuffa nella fontana Wed, 16 Aug 2017 14:50:21 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585721/reggia-di-caserta-bagno-turista-fontana-diana-e-atteone http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585721/reggia-di-caserta-bagno-turista-fontana-diana-e-atteone Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Una turista incivile si è resa protagonista, nella giornata di ieri, di un bagno in una delle fontane della Reggia di Caserta.

La donna, dall'identità per il momento sconosciuta, si è tolta i vestiti rimanendo in bikini, poi ha pensato di rinfrescarsi facendo un bagno nella splendida fontana di Diana e Atteone.

Il bagno clandestino è stato immortalato da alcuni dei tanti turisti che hanno preso d'assalto la Reggia nel giorno di Ferragosto. L'immagine (nella gallery in alto assieme a foto più istituzionali della Reggia) è stata pubblicata sui social network.

Scrive Repubblica Napoli che la donna è entrata in acqua attorno alle 18, e ha fatto in tempo a rivestirsi e allontanarsi prima dell'arrivo del custode in servizio.

Il Corriere della Sera sottolinea come quello di ieri non è stato l'unico recente problema di sicurezza: "A Caserta erano montate altre polemiche, relative stavolta alla presenza di turisti che si avventuravano con trolley sui pavimenti degli appartamenti storici. Il direttore generale Mauro Felicori non aveva potuto non ammettere che sicurezza e vigilanza restano il tallone d’Achille del monumento".

Foto: Corriere; Instagram Reggia di Caserta

PROSEGUI LA LETTURA

Reggia di Caserta, turista si tuffa nella fontana é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 16:50 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
Verona: bimbo si chiude in auto e muore Wed, 16 Aug 2017 15:23:23 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585749/san-giovanni-lupatoto-bimbo-morto-in-auto http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585749/san-giovanni-lupatoto-bimbo-morto-in-auto Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Un bambino di quattro anni è morto dopo essersi chiuso nell'auto dei genitori senza poi riuscire ad uscire dalla vettura.

I fatti sono accaduti ieri a San Giovanni Lupatoto, in provincia di Verona. Il piccolo, che viveva con i genitori e i fratellini (un gemello e una sorella) in un appartamento di via Porto (gallery della strada in alto), era scomparso da diversi minuti.

Appena i genitori del bimbo si accorgono della sua assenza, iniziano a cercarlo prima in casa, poi in strada. Quando finalmente trovano il figlio nella vettura che era parcheggiata al sole, nei pressi di casa, il piccolo aveva già perso i sensi.

Immediata la corsa all'ospedale di Borgo Trento, ma a nulla sono valsi i tentativi dei medici: questa mattina è stato comunicato il decesso del piccolo.

I Carabinieri stanno indagando sull'accaduto e su eventuali responsabilità. Secondo le prime ricostruzioni, il piccolo si sarebbe nascosto per gioco nell'automobile della madre. Da verificare anche quanto tempo è passato da quando il bimbo si è allontanato da casa a quando è stato ritrovato privo di sensi in auto.

PROSEGUI LA LETTURA

Verona: bimbo si chiude in auto e muore é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:23 di Wednesday 16 August 2017

]]>
0
Multa light per i mancati pagamenti con bancomat Tue, 08 Aug 2017 12:55:07 +0000 http://www.soldiblog.it/post/122053/pagamenti-bancomat-novita-multe http://www.soldiblog.it/post/122053/pagamenti-bancomat-novita-multe re.mar. re.mar.

pagamenti bancomat

Se il commerciante o professionista non accetta pagamenti bancomat potrà essere, finalmente, passibile di multa. Dopo che l’esecutivo allora in carica aveva introdotto qualche anno fa l’obbligo di dotarsi del Pos per esercenti, artigiani, notai, medici, avvocati eccetera - ma senza sanzioni per chi non lo installava - ora il governo vuole cambiare passo.

Il viceministro dell'Economia e della Finanze Luigi Casero ha parlato ieri della novità che è all’esame del Ministero di Via XX settembre e di quello dello Sviluppo Economico. L’obbligo di accettare i pagamenti bancomat dovrebbe concretizzarsi con un decreto attuativo da approvare a settembre che dovrebbe rendere efficace la "prescrizione" di dotarsi di Pos entrata in vigore a giugno 2014 (contro l'evasione fiscale). La legge di bilancio 2016 aveva poi esteso l’obbligo anche alle carte di credito con la soglia minima che da 30 euro è stata portata a 5 euro.

Ma a quanto corrisponderebbe la sanzione per chi disattende l’obbligo di accettare pagamenti bancomat? Una multa di 30 euro per ogni pagamento elettronico rifiutato. Cifra "ridicola" commenta il Codacons, come riporta AdnKronos: “Servono sanzioni ben più salate, perché i gravi ritardi nell’introdurre provvedimenti contro i trasgressori hanno prodotto un danno non solo agli utenti ma anche alla lotta contro l'evasione fiscale, con ripercussioni per i conti pubblici".

Di parere diverso l’Unione Nazionale Consumatori che prova a vedere il bicchiere mezzo pieno. "Senza questa sollecitazione i commercianti avrebbero continuato a rifiutare l'uso del bancomat per importi bassi, come puntualmente verificatosi. Solo dando al cliente la possibilità di segnalare la trasgressione, si faranno passi avanti per avere anche nel nostro Paese sistemi moderni di pagamento, dando al consumatore la possibilità di poter pagare come meglio crede”.

PROSEGUI LA LETTURA

Multa light per i mancati pagamenti con bancomat é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 14:55 di Tuesday 08 August 2017

]]>
0
Quali sono i lavori più richiesti Sun, 13 Aug 2017 15:58:43 +0000 http://www.soldiblog.it/post/122088/lavori-piu-ricercati-assunzioni http://www.soldiblog.it/post/122088/lavori-piu-ricercati-assunzioni re.mar. re.mar.

lavori più ricercati

Trovare lavoro sarebbe forse più facile conoscendo le esigenze delle aziende, conoscendo cioè quali sono i lavori più ricercati. A fornire una traccia in tal senso, indicando il trend tra agosto e ottobre, sono i dati dell'indagine Excelsior realizzata da Unioncamere d'accordo con l'Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro. Le aziende spiegano anche che risulta più difficile reclutare le figure professionali ricercate nel periodo in esame.

I lavori più ricercati

Tra le professioni e i lavori più ricercati dalle imprese del settore servizi e industria ci sono ingegneri, esperti in scienze matematiche, informatiche, chimiche, fisiche e naturali ma anche economisti, tecnici informatici, traduttori, interpreti, formatori. Figure da inserire soprattutto nelle attività commerciali e nei servizi (27,6%), poi nel settore conduttori di impianti e operai di macchinari (14,8%) e in quello artigiani e operai specializzati (12%). Sono 875mila le posizioni aperte nel periodo con agosto a far la parte del leone con un quarto delle richieste e con i giovani che si vedono riservato il 34,2% dei posti di lavoro.

Tra agosto e ottobre 2017 la difficoltà di reperimento stimata è salita al 24,2% delle entrate programmate contro il 20,6% di luglio-settembre. A soffrire della carenza di personale specializzato soprattutto le aziende metalmeccaniche ed elettroniche (44% di difficoltà di reperimento), quelle di servizi informatici e delle telecomunicazioni (41%) e le industrie metallurgiche (40%) soprattutto al Nord, in Friuli Venezia Giulia (31%) e Veneto (28,4%) in particolare.

PROSEGUI LA LETTURA

Quali sono i lavori più richiesti é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 17:58 di Sunday 13 August 2017

]]>
0
Conti correnti zero spese: i migliori di agosto Mon, 07 Aug 2017 14:09:49 +0000 http://www.soldiblog.it/post/27215/conti-correnti-zero-spese-i-migliori-di-agosto-2017 http://www.soldiblog.it/post/27215/conti-correnti-zero-spese-i-migliori-di-agosto-2017 re.mar. re.mar.

I migliori conti correnti zero spese di agosto 2017 nella panoramica offerta come ogni mese da confrontacont.it. Cosa propongono le banche, i tassi d'interesse e le promozioni “acchiappa clienti”.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: è un conto corrente zero spese online che rende l’1% lordo per i primi 3 mesi dalla sottoscrizione, dal quarto mese l'1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. I prelievi bancomat e V-pay sono gratuiti così come l’imposta di bollo. In promozione il conto Banca DinAmica assicura il 2% lordo per 6 mesi con accredito di stipendio o pensione o attivazione di un PAC di almeno 100 euro mensili entro il 31 ottobre 2017.

Conto Hello Money - Hello Bank! di BNL : new entry di agosto 2017 questo contro corrente zero spese online rientra tra i migliori, assicurando un tasso lordo dello 0,1% ma con tassi che possono però arrivare anche all’1% (per giacenze da 25.000 a 100.000 euro). Non c’è imposta di bollo perché se ne fa carico la banca.

Che Banca! Opzione in Filale - Gruppo Mediobanca: conto corrente zero spese se si usa solo online, con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, costa 24 l’anno. Con Che Banca! Opzione in filiale gli sportelli sono aperti fino alle 19:00 e anche sabato mattina. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di luglio 2017

I migliori conti correnti zero spese di luglio 2017 nella consueta rassegna mensile di confrontacont.it. Ecco quali sono, i tassi d'interesse e le promozioni che offrono le banche.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: si tratta di un conto corrente zero spese online con caratteristiche da conto deposito: assicura l’1% lordo per i primi 3 mesi dalla sottoscrizione, dal 4° mese l'1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. Prelievi bancomat e V-pay gratuiti e imposta di bollo a carico della banca. In promozione il conto Banca DinAmica offe il 2% lordo per 6 mesi facendo richiesta di apertura entro il 31 luglio 2017 e l'attivazione entro il 15 settembre 2017 con una di queste attività: accredito di stipendio o pensione o attivazione di un PAC di almeno 100 euro mensili entro il 30 settembre 2017.

Conto Webank di BPM: il secondo conto zero spese online tra i migliori del mese, senza canone o altre spese extra, assicura un tasso lordo dello 0,10%, 1.000 euro di commissioni trading gratuite e 1.000 euro di esenzione bollo deposito titoli. L’imposta di bollo prevista dalla legge è di 34,20 euro all’anno.

Che Banca! Opzione in Filale - Gruppo Mediobanca: conto corrente zero spese se si opera online, ma che con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, costa 2 euro al mese. Che Banca! Opzione in filale offre sportelli aperti fino alle 19:00 e sabato mattina. L’imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di giugno 2017

Vediamo quali sono i migliori conti correnti zero spese di giugno 2017nella panoramica del mese offerta da confrontacont.it, con i tassi d'interesse e le promozioni pensate per la clientela dagli istituti di credito.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che resta tra i migliori anche a giugno grazie alle sue caratteristiche di conto deposito: assicura l’1% lordo per i primi 3 mesi dalla sottoscrizione, dal 4° mese 1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. I prelievi bancomat e V-pay sono gratis in tutt’Europa e l’imposta di bollo la paga la banca.

Conto Webank di BPM: conto zero spese online, senza canoni o altre spese fisse che assicura un tasso lordo dello 0,10%, 1000 euro di commissioni trading gratuite e 1000 euro di esenzione bollo deposito titoli. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno.

Che Banca! Opzione in Filale - Gruppo Mediobanca: conto corrente a zero per le operazioni online ma se si sceglie l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, costa 24 euro l’anno. Con Che Banca! Opzione in filale il cliente può contare su sportelli aperti fino alle 19:00 e anche al sabato mattina. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di maggio 2017

Eccoci con i migliori conti correnti zero spese di maggio 2017, online e allo sportello, in base alla selezione offerta da confrontaconti.it.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente zero spese con attivazione e operatività online che ha caratteristiche di conto deposito nel senso che rende l’1% lordo per i primi 3 mesi dalla sottoscrizione, dal 4° mese in poi 1% solo con l’accredito dello stipendio o della pensione. Il conto non prevede nessuna spesa fissa e i prelievi bancomat e V-pay sono gratis in tutta Europa. Dell’imposta di bollo se ne fa carico la banca, imposta in ogni caso non dovuta se il valore medio di giacenza annua del conto non va oltre i 5000 euro.

Conto Webank di BPM: altro conto zero spese online che resta tra migliori a maggio 2017 offrendo un tasso lordo dello 0,10%, 1000 euro commissioni trading gratuite e 1000 euro di esenzione bollo deposito titoli. Non ci sono canoni o spese fisse a parte l’imposta di bollo prevista dalla legge, pari a 34,20 euro all’anno.

Che Banca! Opzione in Filale - Gruppo Mediobanca: conto corrente migliore tra quelli in filiale anche a maggio: e a zero spese se si effettuano operazioni online ma se si sceglie l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, il conto costa 2 euro al mese. Che Banca! ha tra vantaggi quello di garantire filiali del gruppo aperte fino alle 19:00 e anche al sabato mattina e di farsi carico dell’imposta di bollo al posto del cliente.

Conti correnti zero spese: i migliori di aprile 2017

I migliori conti correnti zero spese di aprile 2017, online e in filiale, secondo la panoramica offerta da confrontaconti.it. Vediamo l'offerta delle banche alla clientela.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente online zero spese che resta tra i migliori anche ad aprile 2017 e che assicura un tasso d’interesse lordo dell’1% per i primi 3 mesi, dal 4°mese con l’accredito di stipendio o pensione. Non ci sono canoni o spese variabili e anche l’imposta di bollo è pagata dalla banca. I prelievi bancomat e V-pay sono gratis in tutta Europa.

Conto Webank di BPM: conto zero spese online che offre un tasso lordo dello 0,10% e nessuna altra spesa fissa o variabile; si paga solo il bollo previsto dalla legge di 34,20 euro all’anno, non dovuto se il valore medio di giacenza annua del conto non supera i 5000 euro. In più Webank offre 1000 euro commissioni trading gratuite e altri 1000 euro di esenzione bollo deposito titoli.

Che Banca! Opzione in Filale - Gruppo Mediobanca: è il miglior conto corrente rilevato in filiale ad aprile 2017, del tutto a zero spese se si opera online mentre se si sceglie l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, il conto costa 24 euro all’anno. Che Banca! offre poi filiali del gruppo aperte fino alle 19:00 e anche di sabato mattina. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di marzo 2017

Eccoci con i migliori conti correnti zero spese di marzo 2017 nella panoramica del mese offerta da confrontaconti.it.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente online senza canone o altri costi che offre un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi tre mesi, dal quarto mese in poi rende l'1% solo con l'accredito dello stipendio o della pensione. Con conto BancaDiAmica non si paga l’imposta di bollo perché se l’accolla la banca. Prelievi Bancomat e V-Pay sono gratuiti in tutt’Europa.

Conto Webank di BPM: altro conto zero spese online che resta tra migliori: è operativo anche in filiale e dà un tasso a regime dello 0,10% lordo. Nessun canone o altri costi fissi o variabili. Il conto offre tra l’altro 1.000 euro di commissioni trading gratuite e 1.000 euro di esenzione bollo per il deposito titoli. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno ed è dovuta solo quando il valore medio di giacenza annuo è superiore a 5.000 euro.

Che Banca! Opzione Filiale di Mediobanca: conto corrente completamente a zero spese se si opera online; con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni invece allo sportello, il conto costa 2 euro al mese. Il conto Che Banca! assicura ai suoi clienti, filiali del gruppo aperte fino alle 7 di sera e il sabato mattina. Altro vantaggio è che l’imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di febbraio 2017

Ecco i migliori conti correnti zero spese di febbraio 2017, online e in filale, secondo la panoramica offerta da confrontaconti.it.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente zero spese online, senza canoni o altri costi fissi, tra i migliori anche a febbraio 2017 e che rende un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi 3 mesi dalla sottoscrizione. Dal 4° mese dà l'1% se si accredita sul conto lo stipendio o la pensione. Il conto non prevede l’imposta di bollo perché se ne fa carico la banca e permette prelievi Bancomat e V-Pay gratuiti in Europa.

Conto Webank di BPM: conto zero spese online, ma operativo anche in filiale, che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo. Non sono previsti canoni o altri costi fissi/variabili e il conto offre 1.000 euro di commissioni trading gratuite e 1.000 euro di esenzione bollo per il deposito titoli. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno, dovuta soltanto se il valore medio di giacenza annuo supera i 5.000 euro.

Che Banca! Opzione filiale di Mediobanca: conto corrente a zero spese se si opera solo online; con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni invece allo sportello, il conto costa 24 euro all’anno, cioè due euro al mese. Che Banca! garantisce ai clienti filiali aperte fino alle 7 di sera e anche il sabato mattina. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di gennaio 2017

I migliori conti correnti zero spese di gennaio 2017? Ecco alcune delle più interessanti proposte offerte dalle banche alla clientela in questo inizio d’anno, riportate da confrontaconti.it.

Conto BancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che si conferma tra i migliori anche a gennaio 2017 offrendo un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi 3 mesi, dal 4° mese 1% solo con l’accredito dello stipendio o della pensione. Il conto non prevede canoni, non prevede imposta di bollo, la paga la banca, e assicura prelievi Bancomat e VPay gratis in Europa.

Webank di BPM: Il conto corrente zero spese online della Popolare di Milano, operativo anche in filiale, offre un tasso a regime dello 0,10% lordo. Non c'è nessun costo fisso o variabile il conto offre 1.000 euro di commissioni trading gratuite e altrettanti di esenzione bollo per deposito titoli. L’imposta di bollo costa 34,20 euro l’anno, ma è dovuta solo se il valore medio di giacenza annuo supera i 5.000 euro.

Che Banca! Opzione filiale di Mediobanca: Sempre tra i migliori conti correnti, è completamente a zero spese se si opera online; con l’Opzione in Filiale, per assistenza e operazioni allo sportello, costa 2 euro al mese (24 euro annui). Tra i vantaggi, le filiali aperte fino alle 7 di sera e anche il sabato mattina e l’imposta di bollo a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di dicembre 2016

I migliori conti correnti zero spese di dicembre 2016, online e in filiale, nella nostra rassegna del mese realizzata in base all’analisi di confrontaconti.it.

Conto Banca dinAmica di Banca Dinamica: conto corrente online a zero spese che si conferma tra i migliori anche a dicembre e che offre un tasso lordo dell’1% annuo per i primi 3 mesi; dal 4° mese rende l'1% con l’accredito dello stipendio o della pensione. Non si paga l’imposta di bollo, prelievi e V/pay sono gratuiti in tutta Europa.

Conto Webank di Banca Popolare di Milano: conto corrente online, disponibile anche in filiale, senza canone o altre spese fisse che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo annuo, 1.000 euro di commissione trading gratis e 1.000 euro di esenzione bollo per deposito titoli. L'imposta di bollo sul conto corrente prevista dalla legge è di 34,20 euro l’anno, non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Conto Che Banca! Opzione in filiale di Gruppo Mediobanca: conto corrente, disponibile online e in filiale, che assicura sportelli aperti da lunedì a venerdì fino alle 19:00 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione assistenza in filiale il conto costa 2 euro al mese, 24 euro l’anno, 0 euro se si opera online. L’imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di novembre 2016

Conto bancaDinAmica di Banca Dinamica: conto corrente a zero spese online che rimane tra i più redditizi offrendo un tasso d’interesse dell’1% lordo per i primi 3 mesi, dal quarto mese 1% solo con accredito dello stipendio o della pensione. I prelievi bancomat e V/pay sono gratuiti in tutt'Europa e dell’imposta di bollo si fa carico la banca.

Conto Webank di BPM: Il conto corrente online e in filiale a zero spese Webank assicura a regime lo 0,10% lordo e offre 1.000 euro di trading gratuito oltre a 1.000 euro di esenzione bollo per l'eventuale deposito titoli. L'imposta di bollo costa 34,20 euro ma non è dovuta se il valore della giacenza media annua non supera i 5.000 euro.


Conto corrente Che Banca! - Opzione filiale: conto corrente zero spese online e in filiale, che ha il vantaggio di sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione in filiale il conto costa però 2 euro al mese, senza è un conto zero spese. L’imposta di bollo la paga la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di ottobre 2016

I migliori conti correnti zero spese di ottobre 2016 nella nostra panoramica mensile fatta con l'aiuto di confrontaconti.it.

Conto bancaDinAmica di Banca Dinamica: conto zero spese online che offre un tasso d’interesse dell’1% lordo. I prelievi bancomat e V/pay sono gratis in tutta Europa e non si paga nemmeno l’imposta di bollo.

Conto Webank di BPM: ancora tra i migliori conti correnti zero spese Webank.it rende a regime lo 0,10% lordo e offre 1.000 euro di trading gratuito e 1.000 euro di esenzione bollo per il deposito titoli.


Conto corrente Che Banca! - Opzione filiale: conto corrente, disponibile online e in filiale, che assicura sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. Con l’Opzione in filiale il conto costa però 24 euro all’anno, senza è a zero spese a tutti gli effetti tanto più che dell’imposta di bollo si fa carico la banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di settembre 2016


Ecco i migliori conti correnti zero spese di settembre 2016 secondo la panoramica realizzata da Conforntaconti.it questo mese.

Conto BancadinAmica di Banca Dinamica: conto corrente zero spese online che offre un tasso di interesse dell'1% lordo a regime, prelievi e V/pay gratuiti in tutta Europa e zero imposta di bollo perché la paga la banca.

Conto Webank.it di Bpm: altro conto corrente a zero spese online che assicura un tasso a regime dello 0,10% lordo, nessuna spesa di canone, fissa o variabile. L'imposta di bollo prevista dalla legge per giacenze medie annue superiori a 5000 euro costa 34,20 euro l'anno.

Che Banca! Opzione filiale di Mediobanca: conto corrente che permette attivando l'Opzione in filiale di usufruire di sportelli aperti fino alle 19 e anche il sabato mattina. L'opzione costa però 2 euro al mese, 24 all'anno, senza l'opzione in filale Che Banca! è un conto corrente zero spese a tutti gli effetti tanto più che l'imposta di bollo è a carico della banca.

Conti correnti zero spese: i migliori di agosto 2016


Come ogni mese spulciamo migliori conti correnti, ecco le offerte di agosto 2016 secondo l'elaborazione di confrontaconti.it:

Conto Banca dinamica di Banca dinamica: conto corrente online che offre un tasso a regime dell’1% lordo, non ci sono canoni, altre spese fisse o variabili e non si paga nemmeno l’imposta di bollo prevista dalla legge perché se la carica la banca. I prelievi Bancomat/VPay sono gratis tutta Europa.

Conto Webank di Bpm: conto corrente operativo online e in filiale che assicura un tasso a regime dell 0’10% lordo, zero canone e zero spese variabili. L’imposta di bollo è di 34,20 euro all’anno, non è dovuta se il valore medio di giacenza annuo non supera 5.000 euro.

Che banca! di Gruppo Mediobanca: conto operativo online e in filiale, offre il vantaggio di sedi aperte fino alle 19:00 e anche sabato mattina; con l’Opzione in Filiale il conto costa 24 euro all’anno, senza è un conto zero spese a tutti gli effetti. Non si paga l’imposta di bollo.

Conti correnti zero spese: i migliori di luglio 2016

PROSEGUI LA LETTURA

Conti correnti zero spese: i migliori di agosto é stato pubblicato su Soldiblog.it alle 16:09 di Monday 07 August 2017

]]> 0 Quercia crolla su una piazza affollata: 11 morti Tue, 15 Aug 2017 15:23:47 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585712/portogallo-quercia-crolla-su-una-piazza-piena-di-persone-a-madeira http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585712/portogallo-quercia-crolla-su-una-piazza-piena-di-persone-a-madeira Daniele P. Daniele P.

albero-funchal.jpg

Tragico incidente oggi pomeriggio nella città di Funchal, nell’isola portoghese di Madeira, a circa 500 chilometri dalla costa del Marocco, nell’Oceano Atlantico. Un vecchio albero è caduto sulla folla mentre erano in corso le celebrazioni per l’Assunzione di Maria.

Secondo quanto riferito dalle autorità locali, centinaia di persone si erano radunate Davanti a una chiesa alla periferia di Funchal quando una vecchia quercia di oltre 200 anni è crollata sui fedeli.

Il repentino interventi dei soccorsi non è riuscito a evitare la tragedia: 11 persone, inclusi due bambini, sono rimaste uccise e almeno una decina di persone ha riportato lesioni più o meno gravi.

PROSEGUI LA LETTURA

Quercia crolla su una piazza affollata: 11 morti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:23 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Due migranti restituiscono portafoglio a pensionato Tue, 15 Aug 2017 11:57:54 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585704/migranti-restituiscono-portafoglio-genova http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585704/migranti-restituiscono-portafoglio-genova Alessandro Guerra Alessandro Guerra

Arriva da Genova una storia tutto sommato normale, ma che è giusto raccontare visto il clima di razzismo che imperversa negli ultimi tempi.

Due giovani ragazzi africani, richiedenti asilo ospiti in una struttura nel genovese, hanno trovato sul treno un portafogli contenente 35 euro e lo hanno riconsegnato all'educatrice del loro centro, permettendo così di restituirlo al legittimo proprietario.

Protagonisti di questa storia Jafra Drame, 19enne della Guinea, e Mamadì Sware, 17enne del Gambia. I due sono ospiti della comunità della Croce Bianca Genovese a Fumeri. Erano di ritorno al centro quando hanno recuperato il portafogli smarrito, poi sono stati ricompensati dal proprietario: l'uomo, un pensionato, ha voluto premiare il gesto civico regalando 20 euro a ciascuno.

"Ce ne fossero di ragazzi come voi. Benvenuti in Italia", queste le parole del pensionato riportate all'Ansa da Gabriella Profumo, l'insegnante della struttura. La donna racconta: "Le parole di quel pensionato mi hanno commosso perché conosco bene quei due ragazzi e so che hanno alle spalle esperienze terribili. Sono sbarcati dai barconi dopo una prigionia nelle carceri libiche dove sono stati rapinati di tutto e torturati".

PROSEGUI LA LETTURA

Due migranti restituiscono portafoglio a pensionato é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 13:57 di Tuesday 15 August 2017

]]>
0
Uova contaminate in 15 paesi europei Sat, 12 Aug 2017 09:09:13 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585592/uova-contaminate-in-15-paesi-europei http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/585592/uova-contaminate-in-15-paesi-europei A.S. A.S.

C’è anche l’Italia tra i Paesi citati dalla Commissione europea come coinvolti nella questione delle uova contaminate. Una portavoce della Commissione Ue a Bruxelles oggi ha detto che sono 15 i Paesi interessati dalla crisi, specificando che questi hanno importato uova dalle imprese che hanno commercializzato partite contaminate dal fipronil, un insetticida. Quindi non è automatico che siano state commercializzate uova con potenziale tossico.

fpg_06-eggscarton_featuredimage.jpg

PROSEGUI LA LETTURA

Uova contaminate in 15 paesi europei é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 11:09 di Saturday 12 August 2017

]]>
0
Puntura di tracina: primo soccorso e rimedi facili Sun, 13 Aug 2017 15:44:17 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570942/puntura-di-tracina-primo-soccorso-e-rimedi-facili http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570942/puntura-di-tracina-primo-soccorso-e-rimedi-facili Andrea Butkovič Andrea Butkovič

Puntura tracina cosa fare

La tracina, Trachinus Vipera, è conosciuta anche con i nomi di pesce ragno e raganella. La tracina è un pesce molto diffuso in tutto il Mediterraneo e può capitare di essere punti da uno dei suoi aculei. La tracina, infatti, si mimetizza sul fondale e può colpire per autodifesa. Anche nelle acque più limpide, può capitare di mettere il piede nel nascondiglio di una tracina. In un primo momento si sentirà soltanto una puntura.

Ma è col passare dei minuti che cominceremo a sentire un dolore molto intenso. La colpa è del veleno che la tracina inietta tramite uno dei suoi aculei situati sul dorso. Per difendersi da un presunto attacco, la tracina punge solitamente i piedi, le mani o la parte del corpo che minaccia la sua incolumità.

La tracina inietta il suo veleno e in prossimità della puntura la pelle si gonfia, si avverte dolore e intorpidimento e possono anche sopraggiungere nausea, vomito e una forte paura. Per evitare il panico dopo una puntura di tracina, bisogna effettuare un intervento di primo soccorso:


  • individuare la zona di inoculazione del veleno e la puntura;

  • rimuovere eventuali parti di aculeo rimaste nella ferita;

  • spremere senza esagerare la zona della puntura per far fuoriuscire il veleno;

  • riposare all'ombra in un luogo tranquillo;

  • bere piccoli sorsi d'acqua se non si presentano nausea e vomito;

  • sciacquare la zona della puntura con acqua dolce;

  • applicare sabbia calda sulla puntura (il veleno perde il suo effetto con il calore);

  • immergere la zona colpita in acqua calda per mezzora.


Il dolore della puntura della tracina dovrebbe scomparire entro mezzora o un ora al massimo; in caso contrario è opportuno rivolgersi a un medico o assumere un antidolorifico o una pomata antistaminica.

PROSEGUI LA LETTURA

Puntura di tracina: primo soccorso e rimedi facili é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 17:44 di Sunday 13 August 2017

]]>
0
Punture di insetti: cosa fare e cosa non fare Sat, 12 Aug 2017 15:22:25 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570939/punture-di-insetti-cosa-fare-e-cosa-non-fare http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/570939/punture-di-insetti-cosa-fare-e-cosa-non-fare Andrea Butkovič Andrea Butkovič

In estate le punture di insetti sono fastidiose e possono provocare reazioni allergiche e orticarie: vediamo cosa fare e quali sono i rimedi migliori.

Le punture di insetti possono causare dolore, prurito, bruciore, gonfiore e solitamente i sintomi si risolvono in un paio di giorni al massimo. Ma in alcuni casi il fastidio può permanere per giorni e a seconda del tipo di insetto, possono sopraggiungere sintomi più gravi. A pungere non sono soltanto le zanzare, ma anche le api, i ragni e altri insetti.

Ecco cosa non fare in caso di punture di insetti:


  • non grattarsi in prossimità del pomfo o della puntura;

  • non applicare ammoniaca, potrebbe diffondere l'infezione

  • non applicare acqua calda


Cosa fare in caso di punture di insetti? Vediamo quali sono i rimedi di pronto intervento più semplici e naturali:


  • applicare del ghiaccio sulla puntura;

  • disinfettare con acqua ossigenata;

  • applicare gel all'aloe vera;

  • applicare un paio di gocce di olio essenziale di lavanda;

  • lavare la zona con acqua e sapone;

  • applicare un unguento a base di calendula.


 

PROSEGUI LA LETTURA

Punture di insetti: cosa fare e cosa non fare é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 17:22 di Saturday 12 August 2017

]]>
0
I benefici di un buon sonno per la salute e la società Sat, 12 Aug 2017 10:00:46 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/571197/i-benefici-di-un-buon-sonno-per-la-salute-e-la-societa http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/571197/i-benefici-di-un-buon-sonno-per-la-salute-e-la-societa Maria Vasta Maria Vasta

Dormire bene è molto importante per proteggere la nostra salute, ma non solo. Dormire poco ci porta infatti ad essere più nervosi e irritabili, e questo potrebbe creare dei problemi nei nostri rapporti sociali. Ad approfondire l'argomento ci pensa l’esperto Piergiorgio Strata, che durante la trasmissione Rai “SuperQuark” ci spiega quali sono i rischi che corriamo se non dormiamo bene, e quante ore dovremmo dormire, in base alle diverse età della vita.

Un neonato, ad esempio, dovrebbe dormire dalle 16 alle 18 ore al giorno, mentre un adulto dovrebbe dormire 8 ore, che scenderanno a 6 durante l'età più avanzata.

Per saperne di più in merito all’importanza del sonno, seguite le interessanti spiegazioni dell’esperto nel video in alto!

Dormire bene

PROSEGUI LA LETTURA

I benefici di un buon sonno per la salute e la società é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 12:00 di Saturday 12 August 2017

]]>
0
Quali sono le vaccinazioni consigliate per l'India? Fri, 11 Aug 2017 20:27:27 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/571225/quali-sono-le-vaccinazioni-consigliate-per-lindia http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/571225/quali-sono-le-vaccinazioni-consigliate-per-lindia ValentinaRorato ValentinaRorato

vaccini.jpg

Per recarsi in India non ci sono delle vaccinazioni obbligatorie, ma sono molte quelle caldamente consigliate, soprattutto se avete deciso per un viaggio itinerante lontano da strutture turistiche. L’India è una paese con una situazione igienica discutibile è quindi importante fare molta attenzione a quello che si mangia, si tocca e a dove si dorme. Detto ciò ricordiamo che nel periodo dei monsoni da giugno a ottobre sono più frequenti malattie come malaria, dengue e chikungunya, per le quali non c’è una vaccinazione.

Si consigliano quindi profilassi anti-malarica e i seguenti vaccini per contrastare:


  • meningite,
  • encefalite giapponese
  • epatite A e B,
  • difterite,
  • tifo,
  • polio,
  • tubercolosi
  • richiamo antitetanico.

PROSEGUI LA LETTURA

Quali sono le vaccinazioni consigliate per l'India? é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 22:27 di Friday 11 August 2017

]]>
0