it_IT News Blogo.it - Ultime notizie della sezione News Mon, 10 Dec 2018 18:08:06 +0000 Mon, 10 Dec 2018 18:08:06 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/news 2004-2014 Blogo.it Fondi Lega: perquisiti studi di due commercialisti a Bergamo, ma tesoriere Centemero non è indagato Mon, 10 Dec 2018 17:45:46 +0000 http://www.polisblog.it/post/419013/fondi-lega-perquisizioni-bergamo-centemero http://www.polisblog.it/post/419013/fondi-lega-perquisizioni-bergamo-centemero redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Fondi Lega indagini anche a Bergamo

La Procura di Genova, che sta indagando da gennaio sul caso dei fondi della Lega e sull'ipotesi di riciclaggio, ha ordinato alla Guardia di Finanzia la perquisizione di due studi di commercialisti a Bergamo, in via Angelo Maj 24. Si tratta dei professionisti Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni, che sono rispettivamente revisore e direttore amministrativo dei gruppi parlamentari e sono fondatori dell'associazione Più Voci, una Onlus presieduta da Giulio Centemero, attuale tesoriere della Lega di Salvini.

Più Voci è tra le associazioni che sono state create durante il processo a Bossi, Belsito e i revisori e che ha portato al sequestro dei famosi 49 milioni di euro di fondi che la Lega ha sottratto allo Stato. In questi giorni gli investigatori genovesi hanno indagato sui 10 milioni di euro di un fondo fiduciario che la banca Sparkasse ha trasferito in Lussemburgo subito dopo le elezioni dello scorso 4 marzo. Secondo la banca qui soldi sono suoi e il trasferimento è dovuto a ordinarie operazioni di investimento, mentre la Procura sospetta che sia una parte di quei 49 milioni che la Lega starebbe cercando di nascondere.

In via Maj, dove oggi ci sono state le perquisizioni, hanno sede anche altre sette società che sono nate tra il 2014 e il 2016 e tra di esse c'è la Growth and Challenge di cui Giulio Centemero è amministratore unico, ma che risulta ora inattiva (dopo quattro anni da quando è stata costituita). Queste società sono tutte controllate attraverso fiduciarie italiane e holding del Lussemburgo.

Il tesoriere della Lega Centemero è indagato o no?

Ma quindi Giulio Centemero, attuale tesoriere della Lega di Matteo Salvini, è indagato o no? Per adesso non risulta indagato né dalla Procura di Genova, né da quella di Bergamo, quindi, in sostanza, non è indagato nell'ambito delle indagini che riguardano i 49 milioni di fondi della Lega "spariti", ma è stato indagato dalla Procura di Roma in concorso con Luca Parnasi, l'imprenditore che è stato arrestato lo scorso 13 giugno e che è considerato colui che distribuiva soldi e favori a tutti i partiti.

Infatti, nell'ambito dell'inchiesta romana, sono stati indagati anche il tesoriere del PD Francesco Bonifazi e l'ex capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Campidoglio Paolo Ferrara (che nel frattempo si è auto sospeso), a quest'ultimo è stato contestato il reato di corruzione, mentre la parte di inchiesta relativa ai finanziamenti alla politica è stata stralciata: in questo filone le indagini avevano riguardato i 150mila euro versati da Parnasi alla Fondazione Eyu presieduta da Bonifazi e i 250mila all'associazione Più Voci presieduta da Centemero.

L'indagine della Procura di Bergamo senza indagati

Alle indagini di Genova e Roma, si è aggiunta ora l'inchiesta della Procura di Bergamo, che, secondo quanto scritto da La Stampa, starebbe indagando per finanziamento illecito sulla Lega di Salvini. Il fascicolo, però, è un modello 44, ossia senza indagati, e sarebbe stato aperto la scorsa estate come conseguenza delle dichiarazioni di Luca Parnasi, che ha finanziato l'associazione Più Voci che, appunto, ha sede proprio a Bergamo e avrebbe da lui incassato 250mila euro.

Le perquisizioni di oggi negli studi dei commercialisti Di Rubba e Manzoni, dunque, secondo quanto spiega Il Fatto Quotidiano, non sono state ordinate dalla Procura di Bergamo, ma da quella di Genova.

PROSEGUI LA LETTURA

Fondi Lega: perquisiti studi di due commercialisti a Bergamo, ma tesoriere Centemero non è indagato é stato pubblicato su Polisblog.it alle 18:45 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Strage alla discoteca di Corinaldo: otto persone indagate Mon, 10 Dec 2018 16:44:39 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612262/corinaldo-otto-persone-indagate http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612262/corinaldo-otto-persone-indagate Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

Lanterna Azzurra - Corinaldo

Otto persone risultano attualmente indagate per la tragedia alla discoteca di Corinaldo, costata la vita a 6 persone. Si tratta, lo hanno spiegato oggi i PM in conferenza stampa, dei tre titolari della società che ha in gestione la discoteca Lanterna Azzurra e delle quattro persone proprietarie dell'edificio in cui si trova il locale, indagate in concorso per omicidio colposo aggravato.

A queste, lo ha precisato il procuratore del Tribunale dei Minorenni di Ancona Giovanna Leboroni, si aggiunge un minorenne iscritto nel registro degli indagati come atto dovuto "perché è ancora tutto da vedere". Si tratta del 16enne fermato nei giorni scorsi, nei confronti del quale sono stati ipotizzati i reati di omicidio preterintenzionale, lesioni colpose e dolose.

Il perché di questi indagati è da ricercare nei due filoni su cui si sta muovendo l'inchiesta. Da un lato ci sono gli accertamenti sulle norme di sicurezza e sul loro rispetto, dall'altro il numero dei biglietti venduti e le reali presenze nel locale al momento della tragedia.

Tutto, però, è ancora da accertare e queste prime iscrizioni nel registro degli indagati rappresentano un atto dovuto per poter andare avanti con le indagini e le verifiche del caso:

Numerose decine di persone sono concordi nel dire che all'improvviso è stato cosparso qualcosa nell'aria. A terra è stata trovata una bomboletta di spray al peperoncino. Questo ci induce a pensare che sia una possibile concausa dello spargimento della sostanza irritante, ma non esclude che ce ne possano essere state altre.

I magistrati, sulla base degli elementi raccolti in questi primi giorni di indagini, non sarebbero propensi a pensare ad una banda in azione per derubare i clienti del locale, ma tutto è ancora da vedere: "Le indagini sono aperte a 360 gradi e le ipotesi di reato sono fluide".

PROSEGUI LA LETTURA

Strage alla discoteca di Corinaldo: otto persone indagate é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 17:44 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Lavaggi nasali con acqua di rubinetto: donna muore per infezione da Balamuthia mandrillaris Mon, 10 Dec 2018 16:19:04 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584841/lavaggi-nasali-con-acqua-di-rubinetto-donna-muore-per-infezione-da-balamuthia-mandrillaris http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584841/lavaggi-nasali-con-acqua-di-rubinetto-donna-muore-per-infezione-da-balamuthia-mandrillaris Maria Vasta Maria Vasta

Acqua di rubinetto

A Seattle, una donna di 69 anni è morta a causa di un’infezione rara e fatale, provocata dall’ameba Balamuthia mandrillaris. La donna, che per molto tempo ha sofferto di una grave forma di sinusite, avrebbe dovuto utilizzare un irrigatore nasale per trattare questa condizione, ma anziché utilizzare dell’acqua sterile o la soluzione fisiologica, ha utilizzato invece della normale acqua di rubinetto filtrata da un depuratore casalingo.

Questa è l’ipotesi dei medici, i quali ritengono probabile che la paziente abbia dunque utilizzato l’acqua del rubinetto per pulire le narici con il «neti pot», un dispositivo usato per sciogliere il muco nelle cavità nasali.

Questa negligenza è costata cara alla donna, la quale, un mese dopo l’inizio dei trattamenti, ha notato la comparsa di una macchia rossa sul lato destro del naso. Il medico che l’aveva in cura ha pensato che si trattasse di un semplice problema cutaneo, e le ha quindi prescritto un unguento, ma la situazione si è ben presto aggravata. Dopo diverso tempo, la donna ha anche sofferto di convulsioni, che l’hanno portata a rivolgersi a degli esperti per maggiori accertamenti.

I medici hanno dunque eseguito una tomografia computerizzata, che ha rivelato la presenza di una lesione di 1,5 centimetri. Si pensava che si trattasse di un possibile tumore al cervello, ma durante l’intervento chirurgico i medici hanno scoperto che in realtà una sezione del cervello era stata trasformata in una sorta di “poltiglia sanguinolenta”.

A quel punto i medici hanno compreso che la donna era stata infettata dalle cosiddette “amebe mangia-cervello”, che si trovano nel terreno e nell’acqua dolce, e che sono collegate a un tasso di mortalità, per chi viene infettato, pari quasi al 100%.

C’erano queste amebe dappertutto che mangiavano solo cellule cerebrali

fa sapere il dottor Charles Cobbs, neurochirurgo dello Swedish Medical Center.

Purtroppo la necrosi emorragica era irreversibile, e le condizioni della donna sono peggiorate repentinamente, finché, dopo alcuni giorni di coma, la famiglia ha deciso di interrompere il supporto vitale.

via | Corriere

Foto da iStock

PROSEGUI LA LETTURA

Lavaggi nasali con acqua di rubinetto: donna muore per infezione da Balamuthia mandrillaris é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 17:19 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Spray al peperoncino, Salvini: "Chi ne abusa va arrestato, anche se minorenne" Mon, 10 Dec 2018 15:24:15 +0000 http://www.polisblog.it/post/419007/spray-al-peperoncino-salvini-chi-ne-abusa-va-arrestato-anche-se-minorenne http://www.polisblog.it/post/419007/spray-al-peperoncino-salvini-chi-ne-abusa-va-arrestato-anche-se-minorenne redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Matteo Salvini

La tragedia alla discoteca di Corinaldo (AN), costata la vita a sei persone, ha puntato i riflettori sulla diffusione degli spray al peperoncino in Italia e sulla facilità con cui viene utilizzato in occasione di eventi pubblici, a cominciare dal caso della ressa in piazza San Carlo a Torino passando per i numerosi concerti in cui la sostanza è stata diffusa nell'aria, senza le spiacevoli conseguenze registrate invece a Corinaldo.

In queste ultime ore ci sono stati diversi casi di utilizzo di spray al peperoncino in scuola - oggi a Pavia e Cremona, ieri una discoteca di Cantù - e il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, interpellato sulla questione, è stato categorico:

Lo spray al peperoncino ha salvato tante donne da violenze e stupri: va usato in maniera intelligente. Chi ne abusa per quello che mi riguarda non va richiamato, ma va arrestato anche se minorenne.

Salvini, quindi, non ritiene necessario rivedere le norme che regolano la vendita in Italia dello spray urticante, ma punta a punire severamente chi ne abusa e provoca - o rischia di provocare - morti o addirittura stragi.

PROSEGUI LA LETTURA

Spray al peperoncino, Salvini: "Chi ne abusa va arrestato, anche se minorenne" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 16:24 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Brexit, caos nel Regno Unito. La Corte UE: "UK può rinunciare alla Brexit" Mon, 10 Dec 2018 14:44:42 +0000 http://www.polisblog.it/post/419002/brexit-ultime-notizie http://www.polisblog.it/post/419002/brexit-ultime-notizie redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Brexit

Con la Brexit ormai alle porte, la situazione nel Regno Unito si fa sempre più ingarbugliata e la premier Theresa May sembra brancolare nel buio, con la possibilità di una clamorosa marcia indietro che da oggi è diventata possibile grazie alla sentenza della Corte Europea di Giustizia, secondo la quale il Regno Unito può decidere in modo unilaterale di revocare la procedura per l'uscita dall'UE senza aver bisogno dell'ok degli altri Paesi membri.

La sentenza è arrivata a poche ore dall'atteso voto sull'accordo raggiunto tra il governo di Theresa May e l'Unione Europea, lo stesso accordo che aveva portato a più di una dimissione all'interno dell'esecutivo britannico e provocato enormi dissapori tra chi aveva deciso di non dimettersi. La Camera dei Comuni, infatti, avrebbe dovuto votare domani, martedì 11 dicembre, su quell'accordo, ma oggi Theresa May ha deciso di annullare quella votazione perché, conti alla mano, si sarebbe rivelata un grosso fallimento.

Secondo fonti del governo britannico, al momento non si starebbe neanche prendendo in considerazione l'ipotesi di fare un passo indietro sulla Brexit. L'intenzione di Theresa May, invece, sarebbe quella di tentare di riaprire le trattative con l'Europa, che ha però fatto sapere di non avere alcuna intenzione di tornare a negoziare: l'accordo, hanno precisato fonti UE, è già stato raggiunto. O si prosegue su quella strada oppure il Regno Unito potrà procedere con la Brexit senza un accordo, cosa che l'UK vuole evitare ad ogni costo.

L'oggetto del contendere in questi giorni è il cosiddetto backstop legato al confine tra l'Irlanda e l'Irlanda del Nord, con quest'ultima che pur restando nel Regno Unito - e quindi fuori dall'UE, al contrario dell'Irlanda - potrebbe restare nel mercato comune europeo, almeno nel primo periodo. Le tensioni al confine tra Irlanda e Irlanda del Nord sono storiche e ancora ben fresche, inasprirlo così dall'oggi al domani potrebbe quindi riaprire le tensioni e questo è qualcosa che per ovvi motivi il Regno Unito non può e non vuole permettersi.

L'Unione Europea, però, non vuole cedere di un millimetro e la Camera Dei Comuni non sembra intenzionata a votare un accordo così come è stato raggiunto. Anche il Primo Ministro dell'Irlanda, Leo Varadkar, non ritiene possibile una rinegoziazione limitatamente ai confini con l'Irlanda del Nord senza riaprire del tutto i negoziati per la Brexit.

Intanto dall'Irlanda del Nord, complice anche la sentenza della Corte Europea, arrivano sempre più pressioni per cancellare in toto la Brexit, nonostante i risultati del referendum di due anni fa. I partiti Sinn Féin, SDLP, Alliance e NI Greens hanno rilasciato oggi una nota congiunta per chiedere un passo indietro e rinunciare alla Brexit, mentre anche dall'UK iniziano ad arrivare prese di posizioni molto simili, anche se per ora soltanto dai parlamentari che non fanno parte dell'esecutivo di Theresa May.

Intanto, mentre la confusione regna sovrana del Regno Unito, il rappresentate del Parlamento UE nei negoziati per la Brexit, Guy Verhofstadt, sembra iniziare a perdere la pazienza:

Non riesco più a seguire. Dopo due anni di negoziati, il governo Tory vuole rimandare il voto. Tenete a mente che non deluderemo mai gli Irlandesi. Questo slittamento aggraverà ulteriormente l'incertezza per la gente e le aziende. È ora di prendere una decisione.

Le dichiarazioni di Theresa May

La premier britannica Theresa May ha confermato il rinvio del voto alla Camera dei Comuni - che allo stato attuale si sarebbe rivelato un fallimento - e precisato che farà di tutto per risolvere la questione del confine tra Irlanda e Irlanda del Nord, nonostante l'Unione Europea consideri già chiuso l'argomento e non ha nessuna intenzione di riaprire le trattative.

May ha escluso la possibilità di un secondo referendum sull'uscita del Regno Unito dall'UE, spiegando che questo dividerebbe ulteriormente il Paese:

La grande maggioranza ha accettato i risultati del referendum e vuole lasciare l'UE con un accordo. Abbiamo una grande responsabilità. [...] Nel momento in cui ho preso questa responsabilità da Primo Ministro sapevo che il mio compito sarebbe stato quello di onorare il voto e sono determinata a fare tutto quello che posso per portare a termine l'obiettivo.

PROSEGUI LA LETTURA

Brexit, caos nel Regno Unito. La Corte UE: "UK può rinunciare alla Brexit" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 15:44 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Di Maio dopo l'incontro tra Salvini e le imprese: "Da lui parole, i fatti si fanno al Mise" Mon, 10 Dec 2018 13:50:20 +0000 http://www.polisblog.it/post/418998/di-maio-dopo-lincontro-tra-salvini-e-le-imprese http://www.polisblog.it/post/418998/di-maio-dopo-lincontro-tra-salvini-e-le-imprese redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Di Maio dopo incontro con Salvini

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini sembra aver pestato ancora una volta i piedi al Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, che oggi ha voluto fare qualche precisazione, come al solito senza fare nomi. Ieri, infatti, Salvini ha ricevuto al Viminale i rappresentanti di 15 organizzazioni imprenditoriali, inclusa Confindustria, anche se le competenze per risolvere queste questioni in sospeso spetterebbero al Mise.

E così oggi Luigi Di Maio, interpellato proprio su quel vertice al Viminale, ha voluto lanciare una frecciatina al collega vicepremier, senza chiamarlo direttamente in causa:

Tutti i ministri hanno il dovere di incontrare sempre le imprese: come ha detto il presidente Boccia ieri ‘ora ci aspettiamo i fatti’ e i fatti si fanno al Mise, perché è il Mise che si occupa delle imprese.

In una sorta di gara a chi fa la pipì più lontano, il Ministro dello Sviluppo Economico ha voluto sottolineare che lui, domani, incontrerà più persone di Matteo Salvini:

C'erano poco più di 10 sigle, noi domani qui al Mise ne riuniamo circa 30. Il nostro obiettivo è creare un tavolo permanente che segua il percorso della legge di bilancio e del decreto semplificazione.

Il leader della Lega non ha ovviamente aspettato neanche un minuto per replicare al collega di governo e, rispondendo a una domanda diretta dei giornalisti, ha precisato:

A me interessa la sostanza: io incontro, ascolto, trasferisco, propongo, miglioro. Poi a me interessa che il governo nel suo complesso aiuti gli italiani. Ognuno fa il suo. [...] Mi sono portato i compiti a casa, con alcune cose che si possono fare subito. Su alcune ci stiamo già lavorando: burocrazia da tagliare, costi e tempi da ridurre. E un'Italia che cresce.

Anche stavolta, insomma, non è la stampa a mettere i due vicepremier in conflitto, ma sono loro fanno il grosso del lavoro mandandosi frecciatine a distanza, senza neanche citarsi in modo diretto, con Salvini che pensa di poter operare a 360 gradi su qualsiasi tema e Di Maio che non può far altro che farsi andar bene questa situazione.

PROSEGUI LA LETTURA

Di Maio dopo l'incontro tra Salvini e le imprese: "Da lui parole, i fatti si fanno al Mise" é stato pubblicato su Polisblog.it alle 14:50 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Cos'è la biopsia liquida e quando è necessaria Mon, 10 Dec 2018 13:24:33 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584753/cose-biopsia-liquida-quando-necessaria http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584753/cose-biopsia-liquida-quando-necessaria Patrizia Chimera Patrizia Chimera

Biopsia liquida, per lo studio dei tumori

Uno degli approcci più importanti in ambito oncologico è la caratterizzazione molecolare dei tumori, allo scopo di usare la terapia più idonea. Oltre alla classica biopsia delle cellule della massa tumorale, ci sono altri strumenti che si possono utilizzare. Uno di questi è lo studio del Dna tumorale in circolo nel sangue, noto come ctDna (circulating tumor Dna), dai più conosciuto come biopsia liquida. Numerosi studi e review stanno sottolineando l'importanza di tale tecnica, fra cui anche un lavoro di Ryan B. Corcoran e Bruce A. Chabner, esperti del Cancer Center del Massachusetts General Hospital e del Dipartimento di Medicina dell'Harvard Medical School di Boston, negli Stati Uniti. Hanno pubblicato una review da poco sul New England Journal of Medicine, parlando proprio delle possibili applicazioni della biopsia liquida.

Cos'è, come funziona e a cosa serve la biopsia liquida

Tutto parte dal ctDna, Dna che viene rilasciato nel sangue dopo la morte delle cellule tumorali. La quantità di tale Dna varia nel sangue dei pazienti oncologici, soprattutto in base al "carico tumorale", un parametro che indica la quantità del tumore nel corpo. Corcoran e Chabner hanno scoperto che nell'80-90% dei casi, l'analisi del cfDna (Dna presente nel sangue, ma non necessariamente di derivazione tumorale) consente di ottenere dei risultati concordi con quelli dell'analisi dei tessuti tumorali.

Attualmente la classica biopsia rimane lo standard per diagnosticare i tumori, tuttavia la biopsia liquida potrebbe essere un valido ausilio nei cani in cui la biopsia tradizionale fornisse scarso materiale per poter procedere col sequenziamento clinico. Inoltre la biopsia liquida sarebbe uno strumenti mini-invasivo di diagnosi, privo dei classici rischi e complicanze delle biopsie tradizionali.

Molto interessante anche il fatto che lo studio di questo tipo di Dna, avendo esso stesso un'emivita breve di circa un'ora, permetterebbe di misurare in tempo reale il carico tumorale in risposta alle terapie. La review spiega che "alcuni studi suggeriscono che i cambiamenti nel ctDNA possano predire la risposta ai trattamenti meglio dei classici marcatori tumorali. Per di più, un aumento dei livelli di ctDna può precedere la progressione radiografica [del tumore] di settimane o mesi".

Inoltre lo studio del ctDna potrebbe essere utile per identificare precocemente alterazioni molecolari che conducono alla resistenza alle terapie. Tuttavia per analizzare questo tipo di Dna, sono necessari strumenti ultrasensibili come l'HelidX. Questo perché la quantità di ctDna nel sangue è assai variabile, sia fra pazienti con tumori diversi, sia fra pazienti con il medesimo tipo di tumore.

Il professor Giuseppe Novelli, genetista e Rettore dell'Università di Roma "Tor Vergata", ha così spiegato: "Le terapie tradizionali per i tumori sono basate su approcci universali che non tengono conto della variabilità individuale dei pazienti. Nell'era della medicina di precisione è necessario fornire il farmaco giusto alla giusta persona nel momento giusto. Le nuove metodiche di biopsia liquida mettono a disposizione dei clinici, in modo rapido e accurato, lo strumento necessario per questo scopo".

Foto iStock

PROSEGUI LA LETTURA

Cos'è la biopsia liquida e quando è necessaria é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 14:24 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Manovra, nuovo vertice Juncker-Conte il 12 dicembre Mon, 10 Dec 2018 12:29:01 +0000 http://www.polisblog.it/post/418995/manovra-nuovo-vertice-juncker-conte-il-12-dicembre http://www.polisblog.it/post/418995/manovra-nuovo-vertice-juncker-conte-il-12-dicembre redazione Blogo.it redazione Blogo.it

Jean-Claude Juncker

Il nuovo faccia a faccia tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker è stato fissato. I due si incontreranno a Bruxelles il prossimo 12 dicembre alla vigilia del vertice del Consiglio Europeo in programma dal 13 al 14 dicembre.

A renderlo noto non è stato Palazzo Chigi, ma il portavoce di Jean-Claude Juncker, che non è stato però in grado di fornire un orario ufficiale. L'incontro dovrebbe tenersi nel pomeriggio del 12 dicembre.

I tempi stringono e se le modifiche apportate alla manovra finanziaria italiana non riusciranno a convincere la Commissione UE, la procedura nei confronti dell'Italia potrebbe essere aperta già la settimana successiva, il 19 dicembre prossimo.

PROSEGUI LA LETTURA

Manovra, nuovo vertice Juncker-Conte il 12 dicembre é stato pubblicato su Polisblog.it alle 13:29 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Spray urticante in scuola a Pavia: soccorsi 30 studenti Mon, 10 Dec 2018 11:09:49 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612255/spray-urticante-in-scuola-a-pavia-soccorsi-30-studenti http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612255/spray-urticante-in-scuola-a-pavia-soccorsi-30-studenti Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

spray urticante scuola pavia

Pavia - Maxi intervento del 118 in una scuola superiore, l'Istituto Tecnico Industriale G. Cardano sito in via Verdi: in seguito all’uso di uno spray urticante al peperoncino, due 15enni sono stati soccorsi mentre altri 30 sono in fase di destinazione ospedaliera in codice verde. La notizia è stata resa nota dall’Azienda regionale emergenza-urgenza, anche se non si conoscono ancora i dettagli dell’accaduto. La maggior parte degli studenti soccorsi sono in direzione Policlinico San Matteo.

PROSEGUI LA LETTURA

Spray urticante in scuola a Pavia: soccorsi 30 studenti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 12:09 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Istat: la produzione industriale sale dello 0,1% a ottobre, +1% su base annua Mon, 10 Dec 2018 10:16:06 +0000 http://www.polisblog.it/post/418987/istat-produzione-industriale-sale-ottobre-2018 http://www.polisblog.it/post/418987/istat-produzione-industriale-sale-ottobre-2018 redazione Blogo.it redazione Blogo.it

produzione industriale

Stando a quanto emerge dai dati corretti per gli effetti di calendario, secondo gli indici Istat, la produzione industriale è salita ad ottobre dello 0,1% rispetto al mese precedente, mentre su base annua l’aumento è dell’1%. Nei dati grezzi, invece, l’aumento è del 4,2%. Dalla nota che accompagna le statistiche, si legge che la produzione industriale riprende a crescere, principalmente per via della crescita dei beni di consumo, mentre diminuiscono l'energia e i beni intermedi.

"Risultano in crescita - si legge nello specifico all’interno del comunicato - su base sia congiunturale (+1,3%) sia annua (+2%) i beni di consumo", mentre l'energia registra un -3% su mese e -1,5% su anno; i beni intermedi registrano un -0,3% per entrambi gli indici. E ancora, i beni strumentali evidenziano un calo su base mensile dello 0,1% e un aumento su base annua del 2,4%. La media dei primi dieci mesi dell'anno evidenzia una crescita della produzione industriale dell'1,7% rispetto all'anno precedente.

PROSEGUI LA LETTURA

Istat: la produzione industriale sale dello 0,1% a ottobre, +1% su base annua é stato pubblicato su Polisblog.it alle 11:16 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Cancro, nuovo test universale per la diagnosi Mon, 10 Dec 2018 09:59:04 +0000 http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584838/cancro-nuovo-test-universale-per-la-diagnosi http://scienzaesalute.blogosfere.it/post/584838/cancro-nuovo-test-universale-per-la-diagnosi ValentinaRorato ValentinaRorato

Ruolo degli enzimi nel cancro

La diagnosi di un cancro è sempre molto complessa. Spesso ci vogliono esami invasivi. Un gruppo di ricercatori dell’Università del Queensland (Australia) ha annunciato di avere sviluppato un nuovo test per diagnosticare rapidamente il tumore, sfruttando un semplicemente campione di sangue o un tessuto asportato dai pazienti, per le biopsie.

Come funziona? I ricercatori sono partiti dal DNA libero circolante (cfDNA), che finiscono nel sangue e in altri tessuti, e possono quindi essere rintracciate dalle analisi. Hanno capito il cancro, in qualsiasi sua forma, lascia una vera e propria firma nel corpo ed è rintracciando quella firma che si può raggiungere una diagnosi. Attualmente con una precisione del 90 percento. Abu Sina, primo autore, ha così dichiarato.

La nuova scoperta potrebbe cambiare le carte nell’ambito della diagnostica dei tumori

Nonostante sia promettente, il test non è ancora perfetto, sottolineano i ricercatori, anche se nel tempo potrebbe migliorare. Un punto a favore di questo strumento è il basso costo: i ricercatori, infatti, hanno sfruttato le nanoparticelle d’oro che si legano con le nanostrutture dei tumori, individuando la sua firma molecolare caratteristica. Questo sistema, che deve essere ottimizzato, sarà un valido aiuto ma attualmente non può ancora sostituire alcune soluzioni diagnostiche più raffinate.

Via | Wired

PROSEGUI LA LETTURA

Cancro, nuovo test universale per la diagnosi é stato pubblicato su Scienzaesalute.blogosfere.it alle 10:59 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Titoli di Stato, asta BOT 12 mesi del 12 dicembre 2018 | Caratteristiche Mon, 10 Dec 2018 09:52:47 +0000 http://www.polisblog.it/post/418979/titoli-di-stato-asta-bot-12-mesi-12-dicembre-2018 http://www.polisblog.it/post/418979/titoli-di-stato-asta-bot-12-mesi-12-dicembre-2018 redazione Blogo.it redazione Blogo.it

asta bot 12 mesi dicembre 2018 titoli di stato italiani 2018

Il Tesoro ha comunicato che la prossima asta Bot 12 mesi si terrà il 12 dicembre 2018 per un ammontare nominale dell’offerta pari a 5,5 miliardi di euro. La nuova emissione dei titoli di Stato italiani sulla scadenza breve assegna al bond a un anno la scadenza del 12 dicembre 2019; il codice ISIN è IT0005355570.

I Bot possono essere prenotati fino a un giorno prima dell’asta, per un taglio minimo di 1000 euro, e vengono collocati con il meccanismo dell'asta competitiva: le richieste degli operatori abilitati vengono aggiudicate al rendimento che propongono fino a esaurimento del quantitativo in asta offerto.

Il ministero dell’Economia e delle Finanze nell’aggiornare il calendario dei Bot annuali dell’ultimo mese 2018 ha fatto sapere che due giorni dopo l’asta del 12 dicembre scadranno Bot a 12 mesi per 4,75 miliardi di euro.

Nell’ultima asta Bot 12 mesi del mese scorso il tasso di aggiudicazione lordo del titolo di Stato era stato pari allo 0,63% (0,406% il rendimento netto calcolato da Assiom Forex) in calo dallo 0,949% della precedente emissione.

PROSEGUI LA LETTURA

Titoli di Stato, asta BOT 12 mesi del 12 dicembre 2018 | Caratteristiche é stato pubblicato su Polisblog.it alle 10:52 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Sgombero ex Penicillina: segretario del PD romano rischia il linciaggio | Video Mon, 10 Dec 2018 09:03:43 +0000 http://www.polisblog.it/post/418973/sgombero-ex-penicillina-segretario-del-pd-romano-rischia-il-linciaggio-video http://www.polisblog.it/post/418973/sgombero-ex-penicillina-segretario-del-pd-romano-rischia-il-linciaggio-video redazione Blogo.it redazione Blogo.it

sgombero ex penicillina pd

Roma - Circa 40 persone sono state sgomberate stamane dalle forze dell’ordine dalla ex fabbrica della Penicillina. Lo riferiscono fonti della polizia, secondo cui prosegue in queste ore l’identificazione degli occupanti. Un migrante uscito spontaneamente dall’edificio che per tanti anni è rimasto abbandonato al degrado, ha raccontato che la maggior parte degli occupanti se ne siano andati nei giorni antecedenti all’arrivo delle forze dell’ordine. Alcuni sono stati visti lasciare lo stabile nella notte, altri all’alba camminavano con i propri trolley su via Tiburtina. In totale, stando alle testimonianze degli stessi occupanti, nell’edificio abbandonato hanno abitato per tanti tempo circa 600 persone, per lo più di origini africane, ma anche italiani.

Come riferisce ‘Il Messaggero’, il palazzo dell’ex Penicillina fu inaugurato nel 1950, ma dal 2012 (sindaco Gianni Alemanno) in poi, quando il comune riprese i lavori per l’ampliamento della Tiburtina abbattendo il muro perimetrale della struttura, l’edificio è stato occupato per lo più da extracomunitari. La situazione non è migliorata durante l’amministrazione Marino, né con il commissariamento di Tronca, ma il sindaco Virginia Raggi ha firmato qualche giorno fa un’ordinanza di sgombero per via dell’emergenza sanitaria nata dalla presenza di tonnellate di rifiuti all’interno del palazzo. Contestualmente, l’amministrazione “grillina” ha anche dato assistenza fin qui a 32 persone uscite volontariamente dallo stabile.

Ex Penicillina: contestato segretario del PD romano

Durante le operazioni di sgombero del palazzo ex Penicillina ci sono stati attimi di tensione quando Andrea Casu, il segretario romano del PD si è avvicinato per portare la propria solidarietà agli sgomberati. Un gruppo di questi, però, sostenuti da alcuni militanti di Potere al Polo, ha contestato l’esponente dem con spintoni e anche qualche insulto. “Vergogna, avete governato per anni, siete responsabili di questa situazione, andate via!”, le urla contro Casu, che per evitare che la situazione degenerasse è stato costretto ad allontanarsi.

PROSEGUI LA LETTURA

Sgombero ex Penicillina: segretario del PD romano rischia il linciaggio | Video é stato pubblicato su Polisblog.it alle 10:03 di Monday 10 December 2018

]]>
0
Reggio Emilia: incendio in palazzo, due morti e 40 feriti Mon, 10 Dec 2018 07:41:17 +0000 http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612247/reggio-emilia-incendio-in-palazzo-due-morti-e-40-feriti http://cronacaeattualita.blogosfere.it/post/612247/reggio-emilia-incendio-in-palazzo-due-morti-e-40-feriti Redazione Blogo.it Redazione Blogo.it

reggio emilia incendio

AGGIORNAMENTO ORE 10:50 - Le due vittime del rogo divampato nel palazzo di Reggio Emilia sono marito e mogli di origine nordafricana. Risiedevano da anni nell’edificio e i loro corpi sono stati rivenuti sulle scale poiché probabilmente stavano tentando di fuggire. Le autorità fanno sapere che al momento risultano "dieci persone in codice rosso, di cui almeno due bambini di 3 e 6 anni, e altre quattro in codice giallo ricoverate all'ospedale di Reggio Emilia". Monta, intanto, la rabbia da parte della comunità marocchina della città: "Si sa da anni che quelle cantine sono occupate abusivamente e nessuno ha fatto nulla, queste sono vittime del degrado e della politica mal gestita dell'integrazione", le parole del rappresentante Abderrahim Mouloudj.

Reggio Emilia | Incendio in palazzo | Due morti

Reggio Emilia - Due persone sono morte e almeno 40 sono rimaste intossicate in seguito ad un incendio che è divampato nello scantinato di un edificio. Da lì le fiamme si sono sviluppate producendo molto fumo tale da essere avvertito in tutti e 4 i piani della palazzina sita in via Turri, nei pressi della stazione ferroviaria. Le due vittime sono state recuperate sulle scale, mentre altri 40 occupanti lo stabile sono rimasti intossicati. Serie le condizioni di una donna e tre minori, che si trovano ricoverati in ospedale in codice rosso.

Stando a quanto riferisce ‘Il Fatto Quotidiano’, i morti sono un uomo e una donna, mentre due dei tre minori sarebbero stati trasportati agli ospedali di Milano e Fidenza in camera iperbarica. Per domare le fiamme sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco di Reggio Emilia, Sant’Ilario e Guastalla, con due autoscale e un carro aria da Modena. Dei rilievi del caso, invece, se ne stanno occupando polizia e carabinieri. Nella zona, l’allerta è alto già da tempo per via delle cantine occupate.

PROSEGUI LA LETTURA

Reggio Emilia: incendio in palazzo, due morti e 40 feriti é stato pubblicato su Cronacaeattualita.blogosfere.it alle 08:41 di Monday 10 December 2018

]]>
0