it_IT Motori Blogo.it - Ultime notizie della sezione Motori Fri, 20 Apr 2018 06:41:16 +0000 Fri, 20 Apr 2018 06:41:16 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/motori 2004-2014 Blogo.it Arai: Renegade-V Frost Black Fri, 20 Apr 2018 06:30:45 +0000 http://www.motoblog.it/post/905153/arai-renegade-v-frost-black http://www.motoblog.it/post/905153/arai-renegade-v-frost-black Umberto Schiavella Umberto Schiavella


La casa giapponese presenta un casco moderno dalle forme rinnovate e dalla mentoniera affusolata caratterizzata da quattro prese d’aria all’interno della calotta. Arai Renegade-V Frost Black si distingue anche per le linee innovative e le prese d’aria laterali, sul retro e nella parte superiore del casco. Massimo comfort assicurato dalla grande ventilazione e dagli interni in tessuto antimicrobico.

Il nuovo Sistema VAS, facilita la sostituzione della visiera e grazie ai nuovi supporti esterni è stata migliorata la capacità di assorbimento degli urti nella zona delle tempie, una delle più colpite in caso di incidente. 
Il casco Renegade-V può essere integrato col PSS (Pro Shade System), la soluzione di Arai contro il riverbero del sole, senza intaccare la sicurezza in caso di impatti, come nei comuni sistemi "sunvisor" integrati.


I nuovi interni sono realizzati in tessuto anallergico, antimicrobico, completamente removibili e lavabili. Lente Pinlock inclusa, calotta interna in EPS a 5 densità differenziate in un unico pezzo, esclusiva Arai. Il casco offre tutti gli standard di sicurezza previsti dalla casa del Sol Levante, oltre le omologazioni di legge. Sottoposto a Penetration Test con le calotte esterne differenziate a seconda della taglia.

PROSEGUI LA LETTURA

Arai: Renegade-V Frost Black é stato pubblicato su Motoblog.it alle 08:30 di Friday 20 April 2018

]]>
0
MotoGP, Rossi: “Non cambio idea su Marquez”. Non è pace ma armistizio. Fri, 20 Apr 2018 06:27:57 +0000 http://www.motoblog.it/post/905160/motogp-rossi-non-cambio-idea-su-marquez-non-e-pace-ma-armistizio http://www.motoblog.it/post/905160/motogp-rossi-non-cambio-idea-su-marquez-non-e-pace-ma-armistizio Massimo Falcioni Massimo Falcioni

2018-argentina-movistar-yamaha-9.jpg
Non è pace vera fra Valentino Rossi e Marc Marquez. Tutt’al più un armistizio, pur se scritto sull’acqua. Poco? Meglio di niente. Sperando che, senza un faccia a faccia fra i due campioni e quindi in mancanza di un chiarimento diretto, la tregua regga. L’attesa conferenza stampa di Valentino Rossi nel giovedì di Austin nell’hospitality Yamaha data come “straordinaria” (forse perché fuori dalla “ordinaria” conferenza stampa ufficiale) non ha modificato gran che i termini della contesa dopo i “fattacci” del GP d’Argentina.

2017-motogp-argentina.jpg

Di fatto, 10 giorni dopo, un Rossi con lo “stato d’animo buono” ha confermato le gravissime accuse formulate a caldo nel post gara contro Marquez quando disse:

“E’ pericoloso, io ho paura di stare in pista con Marquez, lui ti viene addosso, io non mi sento tutelato dalla direzione gara, lui ti viene apposta addosso. Ti punta la gamba in pieno e sa che lui non cade e spera che cadi tu, il problema è che lui è recidivo e corre così con tutti; non ha alcun rispetto per i suoi avversari”.

Così Rossi insiste: “Ho riguardato il GP d’Argentina, non ho cambiato idea su quanto successo e non ritratto nulla.”. Aggiungendo poi: “Ma meglio guardare avanti e tornare in pista. Quello che dovevo dire su Marquez l’ho già detto. Non è il momento di parlare con lui”. Quel Marquez che poco prima, lì a due passi, nel paddock di Austin aveva ammesso di fronte ai media alcune sue responsabilità per le vicende di Termas de Rio Hondo:

“Ho commesso alcuni errori e sono stato penalizzato, mi servirà di lezione”.

Solo frasi di circostanza? Si spera di no. A dire il vero – come già scritto ieri a caldo da Motoblog a firma di Umberto Schiavella - cose ben più significative e sensate sono state dette nella conferenza stampa ufficiale di avvio di questo importante Gran Premio delle Americhe a cominciare da Jack Miller e da Andrea Dovizioso.


Tornando sulle bollenti vicende del GP d’Argentina i due campioni – e non solo loro - hanno invitato tutti a smorzare i toni (“Le battaglie devono rimanere solo in pista”) mantenendo il confronto in modo rispettoso e civile, impegnandosi tutti a trovare soluzioni per aumentare la sicurezza nei circuiti.

Un messaggio, anzi una frecciata, per Dorna e Fim, i convitati di pietra, cui spetta tenere ben saldo il pallino di un gioco complesso quanto rischioso, con mano d’acciaio in guanto di velluto. Oggi, venerdì 20 aprile, Carmelo Ezpeleta dovrebbe incontrare in Safety Commission Rossi e Marquez: se così sarà, c’è da sperare che il boss della Dorna non si limiti ai convenevoli di circostanza, con un saluto: “Come va, ragazzi?” ma richiami autorevolmente entrambi al senso della misura e delle loro responsabilità, in pista e fuori. Guai soffiare sul fuoco ma guai credere che la cenere messa sopra alla meno peggio sia risolutiva. “Bisogna preoccuparsi del futuro – ho chiosato ieri Valentino – non del passato: tornare in pista è la migliore medicina”. Giusto. Che la giostra torni a girare.

PROSEGUI LA LETTURA

MotoGP, Rossi: “Non cambio idea su Marquez”. Non è pace ma armistizio. é stato pubblicato su Motoblog.it alle 08:27 di Friday 20 April 2018

]]>
0
MotoGP, Austin: Jack Miller smorza i toni Thu, 19 Apr 2018 22:32:42 +0000 http://www.motoblog.it/post/905150/motogp-austin-jack-miller-smorza-i-toni http://www.motoblog.it/post/905150/motogp-austin-jack-miller-smorza-i-toni Umberto Schiavella Umberto Schiavella

MotoGP, Argentina: sciabolata di Miller (Ducati). I “big” in difesa
Importante intervento del pilota australiano Jack Miller durante la conferenza stampa inaugurale ad Austin. Cal Crutchlow, Andrea Dovizioso, Johann Zarco, Maverick Viñales, Alex Rins e il pilota della Pramac Racing sono tornati ad esprimersi su quanto successo in Argentina. Tutti i riders sono concordi a mantenere il confronto su toni educati e civili, ma bisogna, ora più che mai dare vita ad una serie di soluzioni per aumentare la sicurezza in pista.

Venerdì è stata indetta la riunione con la Commissione di Sicurezza che avrà come tema centrale il contatto avuto tra i due piloti sul circuito di Termas de Rio Hondo. Jack Miller ha dichiarato che ogni incidente di gara deve rimanere in pista e non deve diventare un fenomeno mediatico. Il pilota australiano ha "gelato" la platea dichiarando:

"Voglio rinfrescarvi la memoria con quanto avvenuto anni fa tra Marco Simoncelli e Dani Pedrosa, e come è finita. Ricordiamoci sempre che ogni volta che siamo in pista rischiamo la vita. Siamo tutti qui a correre e a rischiare le nostre vite, per questo ritengo che le lotte tra i fan, ma anche tra di noi, siano qualcosa di sciocco e di immaturo. Devono ricordarsi che la vita è corta e che siamo qui a rischiare la nostra".

Una frase che ha generato un applauso spontaneo tra gli astanti. Anche Andrea Dovizioso è intervenuto, il pilota della Ducati ha affermato che si può sempre trovare una soluzione ed è proprio quello che, insieme, cercheranno di fare domani durante la riunione della Safety Commission indetta dai vertici della MotoGP.

PROSEGUI LA LETTURA

MotoGP, Austin: Jack Miller smorza i toni é stato pubblicato su Motoblog.it alle 00:32 di Friday 20 April 2018

]]>
0
Peugeot Citystar: la versione elettrica al TRA di Vienna Thu, 19 Apr 2018 16:23:13 +0000 http://www.motoblog.it/post/905143/peugeot-citystar-la-versione-elettrica-al-tra-di-vienna http://www.motoblog.it/post/905143/peugeot-citystar-la-versione-elettrica-al-tra-di-vienna Redazione Motori Redazione Motori

Peugeot Citystar Electric
Termina oggi la kermesse TRA di Vienna, la Transport Research Arena che è stata inaugurata lo scorso 16 aprile. Per l'occasione, Peugeot Scooters ha presentato il Peugeot Citystar Electric, la versione a propulsione elettrica dello scooter francese.

Il Peugeot Citystar Electric fa parte del progetto L3e, sviluppato dal consorzio EU-LIVE - acronimo di Efficient Urban Light Véhicule - con Peugeot Scooters ed altri undici partner europei, nonché col sostegno della Commissione Europea per il programma di ricerca e innovazione Horizon 2020.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, il Peugeot Citystar Electric è equivalente alla versione 125 a benzina, in quanto equipaggiato con il motore elettrico - sviluppato da Etape Propulsion in sinergia con Brembo - da 10,5 kW di potenza (pari a 14,3 CV). L'alimentazione, invece, è affidata alla batteria Samsung SDI da 5,3 kWh che assicura un'autonomia di circa 100 km.

Peugeot Scooters crede fortemente nella modalità elettrica, dato che ha introdotto lo scooter E-Vivacity a 'zero emissioni' nel 2011. Inoltre, in vista dell'estate 2018, dovrebbe debuttare anche il modello Peugeot GenZe 2.0 con lo stile da ciclomotore.

PROSEGUI LA LETTURA

Peugeot Citystar: la versione elettrica al TRA di Vienna é stato pubblicato su Motoblog.it alle 18:23 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Nuove Design Editions per la McLaren 570S Spider Thu, 19 Apr 2018 15:00:48 +0000 http://www.autoblog.it/post/906241/nuove-design-editions-per-la-mclaren-570s-spider http://www.autoblog.it/post/906241/nuove-design-editions-per-la-mclaren-570s-spider Peppe Croce Peppe Croce



Il team di design McLaren presenta 5 nuove creature: sono le "Design Editions" della 570S Spider e da oggi sono disponibili sul mercato. Le cinque versioni sono altrettante combinazioni di colori, interni e materiali accuratamente selezionate dai designer di McLaren per offrire ai propri clienti auto personalizzate e, quindi, ancor più esclusive.

I colori carrozzeria scelti sono Silica White, Storm Grey, Vermillion Red, Onyx Black e Vega Blue. Ad ognuno di essi è stato abbinato uno schema di colore per gli interni: quattro più marcatamente sportivi, uno con caratteristiche più lussuose.

"C'è una pressoché illimitata scelta e opportunità per la personalizzazione della McLaren 570S Spider e chi meglio delle persone che l'hanno disegnata possono dare il via ad un processo di selezione?", spiega Rob Melville Design Director di McLaren Automotive.


Da notare che queste Design Editions sono disponibili solo sulla versione spider della 570S e non anche sulla coupé. Ognuna delle 5 versioni, poi, presenta una propria finitura dei cerchioni e colore delle pinze dei freni. Persino i dettagli di brandizzazione e la finitura del tetto elettrico rigido è stata selezionata dai designer di McLaren per un risultato più coerente.

La versione che vedete in questa gallery è la McLaren 570S Spider Design Edition 4 con colore di carrozzeria Onyx Black, tetto rigido ritrattile nello stesso colore della carrozzeria e pinze dei freni in color McLaren Orange con i loghi stampati in nero. Gli interni sono in Carbon Black Alcantara, pelle in nappa McLaren Orange, hanno i sedili perforati in pelle nappa in McLaren Orange con cuciture a contrasto con il volante in tinta e le rifiniture in pelle delle prensiline sono marchiate McLaren.

Da notare che il prezzo di queste personalizzazioni non è neanche altissimo, persino inferiore alla somma dei singoli optional acquistati separatamente: si va dai 10.460 euro ai 13.830, da sommare al prezzo base della McLaren 570S spider che è di 214.450 euro sul mercato italiano.

PROSEGUI LA LETTURA

Nuove Design Editions per la McLaren 570S Spider é stato pubblicato su Autoblog.it alle 17:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Smart Home: che ci fa Samsung a EuroCucina 2018? Thu, 19 Apr 2018 14:30:06 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174569/smart-home-samsung-eurocucina-2018 http://www.ecoblog.it/post/174569/smart-home-samsung-eurocucina-2018 Peppe Croce Peppe Croce



La presenza di Samsung a EuroCucina, Salone Internazionale dell'arredo cucina di Milano, è un segno dei tempi: i giganti internazionali dell'elettronica e degli elettrodomestici cercano occasioni prestigiose per presentare le proprie soluzioni, che non sono più singoli prodotti ma vere e proprie piattaforme.

Nel caso di Samsung la piattaforma sta dietro, dentro e attorno Smart Things, la app di gestione dei sistemi e dispositivi di domotica e smart home della casa coreana che permette agli utenti di comandare da remoto gli elettrodomestici e di ricevere da essi informazioni. Una piattaforma aperta, compatibile anche con elettrodomestici di altri produttori.

Come può tutto questo abbassare l'impatto ambientale della nostra quotidianità moderna? Guardando al futuro e adottando soluzioni smart per fare quello che abbiamo sempre fatto in casa: vivere, cucinare, pulire, divertirci.

Con un esempio pratico: il gigante coreano ha portato a EuroCucina il suo nuovo forno intelligente Dual Cook Flex. A guardarlo sembra un normale forno elettrico, con un occhio al design come il mercato pretende oggi. In realtà integra soluzioni interessanti che ci permettono di ottenere più comodità con minori consumi energetici.

La cavità del forno è divisa in due scomparti da un separatore rimovibile. I due "mezzi forni" sono utilizzabili separatamente o insieme, per cucinare contemporaneamente due diverse ricette che necessitano di temperature e tempi di cottura diversi. Lo sportello del forno è diviso in due segmenti, per aprirne uno scompartimento senza far uscire il calore dall'altro.

Tutto questo si traduce in comodità e risparmio energetico. Contemporaneamente usiamo il calore prodotto dal forno per cuocere due ricette in due cavità separate. Con un forno tradizionale si può fare, ma il dolce prende l'odore del pesce e se apriamo il forno per non far bruciare il pesce rischiamo di far smontare il dolce proprio mentre lievita.

Un risparmio economico nella bolletta dell'energia, meno CO2 emessa per preparare la cena, ma anche più tempo libero. Anche perché grazie all'app Smart Things è possibile comandare il forno da remoto. Tradotto: faccio partire il forno quando sono ancora al lavoro e trovo la cena già pronta, perché il forno si spegne automaticamente in base alla programmazione della ricetta. Non sbaglio la cottura, non spreco elettricità.

Altra soluzione smart portata da Samsung ad EuroCucina è quella dei piani cottura a induzione con Virtual Flame Technology. I piani cottura a induzione permettono un buon risparmio energetico, ma essendo ancora poco diffusi molti non li sanno usare a dovere e li impostano a potenze troppo elevate. La Virtual Flame Technology di Samsung simula la luce e l'intensità della fiamma, per regolarsi meglio ed evitare inutili sprechi di energia.

Questi ed altri dispositivi smart di Samsung, e non solo del produttore sud coreano, sono presenti a EuroCucina 2018. Segno dei tempi che cambiano: funzionalità, prestazioni, design e intelligenza sono ormai tutte componenti fondamentali della casa intelligente. Se manca una di queste componenti, al momento, non c'è smart home.

PROSEGUI LA LETTURA

Smart Home: che ci fa Samsung a EuroCucina 2018? é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 16:30 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Peugeot 208: prime indiscrezioni sulla nuova generazione Thu, 19 Apr 2018 14:00:15 +0000 http://www.autoblog.it/post/906229/peugeot-208-prime-indiscrezioni-sulla-nuova-generazione http://www.autoblog.it/post/906229/peugeot-208-prime-indiscrezioni-sulla-nuova-generazione Redazione Motori Redazione Motori

peugeot-208-gt-line-ice-white-01.jpg
L'edizione online del magazine francese "L'Argus" riporta le prime indiscrezioni sulla nuova Peugeot 208, il cui debutto è fissato per il prossimo Salone di Ginevra in programma nel mese di marzo del 2019. La seconda generazione dell'utilitaria francese sarà proposta solo con la carrozzeria a cinque porte, dato che non sarà prevista la variante a tre porte.

Esteticamente, la nuova Peugeot 208 adotterà molti elementi stilistici della nuova 508, ma anche della concept car Fractal esposta al Salone di Francoforte del 2015. Inoltre, adotterà la nuova piattaforma modulare CMP che sarà introdotta con la SUV di piccole dimensioni DS 3 Crossback (attesa al prossimo Salone di Parigi in programma ad ottobre) e condivisa sia con la nuova generazione della Opel Corsa che con la nuova Peugeot 2008 in arrivo nel 2020. L'assemblaggio, invece, sarà affidato all'impianto slovacco di Trnava.

La lunghezza della Peugeot 208 aumenterà fino a 403 cm, sette in più rispetto agli attuali 396 cm. L'incremento delle dimensioni andrà tutto a vantaggio del passo, ma soprattutto per l'abitabilità posteriore e il bagagliaio che avrà la capacità minima di oltre 300 litri in configurazione standard.

Sono previste numerose innovazioni a livello tecnologico, a partire dalla nuova configurazione del sistema i-Cockpit. Sarà ampliata anche la dotazione con il dispositivo Blind Spot che monitora l'angolo cieco, il sistema Park Assist per l'assistenza nelle manovre di parcheggio, il dispositivo Adaptive Cruise Control e il sistema a guida autonoma nel traffico cittadino.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova generazione della Peugeot 208 sarà disponibile con il motore a benzina 1.2 PureTech a tre cilindri nella versione aspirata da 82 CV, nonché nella declinazione sovralimentata da 110 CV o 155 CV di potenza. Confermata l'alimentazione a gasolio, con il propulsore diesel 1.5 BlueHDi da 100 CV e 130 CV. Il top di gamma sarà appannaggio della versione sportiva GTi, con l'unità a benzina 1.6 THP da almeno 225 CV di potenza.

Alla fine del 2019 dovrebbe debuttare anche la versione a 'zero emissioni' della nuova Peugeot 208 con il motore elettrico da 115 CV di potenza che, grazie alla batteria da 50 kWh ricaricabile anche a induzione, garantirà 350 km di autonomia massima. Nel 2021 o 2022, invece, col restyling di metà carriera avverrà la 'elettrificazione' di tutte le motorizzazioni, con l'abbinamento al piccolo propulsore elettrico da 48 CV che consentirà di ridurre sia i consumi che le emissioni.

PROSEGUI LA LETTURA

Peugeot 208: prime indiscrezioni sulla nuova generazione é stato pubblicato su Autoblog.it alle 16:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Audi R8: in arrivo la versione V6 biturbo? Thu, 19 Apr 2018 13:00:58 +0000 http://www.autoblog.it/post/906225/audi-r8-in-arrivo-la-versione-v6-biturbo http://www.autoblog.it/post/906225/audi-r8-in-arrivo-la-versione-v6-biturbo Redazione Motori Redazione Motori

audi-r8-sport-performance-07.jpg
La gamma della supercar Audi R8 non dovrebbe restare limitata al motore a benzina 5.2 FSI V10 aspirato, proposto nelle versioni standard da 540 CV e plus da 610 CV di potenza. Stando a quanto riportato da "Auto Zeitung", il modello di punta della Casa di Ingolstadt sarà presto disponibile anche con il propulsore V6 biturbo.

Dovrebbe trattarsi della stessa unità a benzina 2.9 V6 a doppia sovralimentazione che Audi ha sviluppato in sinergia con Porsche, già proposta nella versione da 440 CV di potenza e 550 Nm di coppia massima con l'ammiraglia Panamera 4S, nonché nella declinazione da 450 CV di potenza e 600 Nm di coppia massima per la coupé RS5.

Tuttavia, la motorizzazione 2.9 V6 biturbo per la supercar Audi R8 dovrebbe erogare 500 CV di potenza, per consentire di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4,0 secondi e raggiungere oltre 300 km/h di velocità massima. Il debutto, invece, sarebbe fissato per quest'anno, sia per la R8 Coupé che per la R8 Spyder.

Il motore 2.9 V6 biturbo da 500 CV di potenza sarà introdotto soprattutto per il mercato cinese, ma sul mercato europeo colmerà il vuoto lasciato dal propulsore a benzina 4.2 FSI V8 aspirato della precedente generazione che erogava prima 420 CV e poi 430 CV di potenza. In seguito, non è affatto esclusa la speciale Audi R8 e-tron a propulsione elettrica.

PROSEGUI LA LETTURA

Audi R8: in arrivo la versione V6 biturbo? é stato pubblicato su Autoblog.it alle 15:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Bus elettrici: Toyota lancia il Sora a fuel cell Thu, 19 Apr 2018 12:00:39 +0000 http://www.ecoblog.it/post/174556/bus-elettrici-toyota-sora-fuel-cell http://www.ecoblog.it/post/174556/bus-elettrici-toyota-sora-fuel-cell Peppe Croce Peppe Croce



Al via le vendite in Giappone del nuovo citybus elettrico a fuel cell Sora, prodotto da Toyota. Il nuovo modello dedicato al trasporto pubblico cittadino è a emissioni zero perché 100% elettrico, alimentato da celle a combustibile (cioè idrogeno).

Si tratta di un bus da 10 metri e mezzo di lunghezza e 79 passeggeri di capacità, autista incluso. E' spinto da due motori elettrici da 113 kW di potenza e 335 Nm di coppia, alimentati da due stack da 114 kW ciascuno.

Il Toyota Sora si distingue anche per alcune caratteristiche interessanti, oltre per il semplice fatto di essere un autobus elettrico a idrogeno. Parte dell'elettricità, per un massimo di 9 kW e 235 kWh, può essere infatti erogata a un dispositivo all'esterno del bus.

In pratica il bus può essere utilizzato come un generatore di corrente, in caso di disastro o necessità in strada. In un paese come il Giappone, dove i terremoti sono purtroppo frequenti, questa funzionalità può diventare molto utile. Il Sora è inoltre dotato di telecamere lungo tutto il suo perimetro, per individuare elettronicamente pedoni e ciclisti e aumentare la sicurezza di marcia.

Toyota prevede di produrre e vendere oltre 100 Sora a fuel cell entro il 2020, soprattutto nell'area metropolitana di Tokyo e in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020.

PROSEGUI LA LETTURA

Bus elettrici: Toyota lancia il Sora a fuel cell é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 14:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Volkswagen I.D. R a Pikes Peak: la presentazione live su Facebook Thu, 19 Apr 2018 12:00:32 +0000 http://www.autoblog.it/post/906212/volkswagen-i-d-r-a-pikes-peak-la-presentazione-live-su-facebook http://www.autoblog.it/post/906212/volkswagen-i-d-r-a-pikes-peak-la-presentazione-live-su-facebook Peppe Croce Peppe Croce



Millequattrocentoquaranta metri di curve in salita in meno di 8 minuti e 57,118 secondi, con un'auto elettrica da competizione. E' questo l'obbiettivo che Volkswagen cercherà di raggiungere con la I.D. R martedì 24 aprile a Pikes Peak, storico circuito di cronoscalata delle Montagne Rocciose, in Colorado, conosciuto anche come "Race to the clouds".

La casa tedesca torna a correre sul circuito americano dopo trent'anni: l'ultima volta fu nel 1987, con una Golf bimotore 1.8 turbo a benzina da 652 CV con 0-100 da 3,4 secondi. Ora ci riprova con il prototipo da gara elettrico I.D. R di cui, al momento, non si sa praticamente nulla.


La presentazione ufficiale di questo veicolo 100% elettrico ad altissime prestazioni, infatti, avverrà solo sabato 22 aprile e sarà possibile seguirla sia sul sito di Volkswagen Motorsport che sui canali social del brand.

La I.D. R tenterà di battere l'attuale record per le auto elettriche a Pikes Peak, risalente al 2016: 8 minuti e 57,118 secondi, realizzato dallo statunitense Rhys Millen su e0 PP100. Se dovesse riuscirci sarebbe un colpo importante per Volkswagen e per la sua strategia di elettrificazione della gamma.

PROSEGUI LA LETTURA

Volkswagen I.D. R a Pikes Peak: la presentazione live su Facebook é stato pubblicato su Autoblog.it alle 14:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Guida autonoma: in Gazzetta il decreto per la sperimentazione Thu, 19 Apr 2018 11:00:35 +0000 http://www.autoblog.it/post/906208/guida-autonoma-in-gazzetta-il-decreto-per-la-sperimentazione http://www.autoblog.it/post/906208/guida-autonoma-in-gazzetta-il-decreto-per-la-sperimentazione Peppe Croce Peppe Croce


Tesla Autopilot Guida autonoma
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 90 del 18 aprile il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 28 febbraio 2018 inerente le "Modalità attuative e strumenti operativi della sperimentazione su strada delle soluzioni di Smart Road e di guida connessa e automatica". Cioè il cosiddetto decreto Smart Road.

Si tratta di un passo importante, che pone le basi per la sperimentazione su strada delle tecnologie di "guida autonoma" che vanno oltre l'attuale "guida assistita". Precisazione non da poco, visto il testo del decreto. Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, infatti, separa nettamente la guida autonoma (definendola "guida automatica") dalla guida assistita:

«veicolo a guida automatica», un veicolo dotato di tecnologie capaci di adottare e attuare comportamenti di guida senza l'intervento attivo del guidatore, in determinati ambiti stradali e condizioni esterne. Non e' considerato veicolo a guida automatica un veicolo omologato per la circolazione sulle strade pubbliche italiane secondo le regole vigenti e dotato di uno o piu' sistemi di assistenza alla guida, che vengono attivati da un guidatore al solo scopo di attuare comportamenti di guida da egli stesso decisi e che comunque necessitano di una continua partecipazione attiva da parte del conducente alla attivita' di guida.

Il decreto specifica anche il ruolo, e le responsabilità, del guidatore a bordo delle auto dotate di tecnologie di guida automatica. Egli dovrà essere sempre in grado di prendere il comando del mezzo, in caso di necessità o pericolo:

«supervisore»: l'occupante del veicolo, il quale dovra' essere sempre in grado di assumere il controllo del veicolo indipendentemente dal grado di automazione dello stesso, in qualunque momento se ne presenti la necessita', agendo sui comandi del veicolo in assoluta precedenza sui sistemi automatizzati e che, pertanto, e' il responsabile della circolazione del veicolo. Quando ne assuma la guida effettiva, in modalita' manuale, assume il ruolo di conducente.


Detto questo, il decreto apre alla possibilità di sperimentare le tecnologie di guida autonoma anche su strade pubbliche, ma solo con targa prova e previa autorizzazione del Ministero e dell'ente proprietario della strada su cui andranno effettuati i test:

1. La sperimentazione su strade pubbliche di veicoli a guida automatica e' autorizzata dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti - Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali e il personale - Direzione generale per la motorizzazione.

2. L'autorizzazione di cui al comma 1 puo' essere chiesta, singolarmente o in maniera congiunta, dal costruttore del veicolo equipaggiato con le tecnologie di guida automatica, nonche' dagli istituti universitari e dagli enti pubblici e privati di ricerca che conducono sperimentazioni su veicoli equipaggiati con le tecnologie di automazione della guida.

Le auto oggetto della sperimentazione dovranno essere di modelli già omologati, ovviamente in versione a guida tradizionale, fatti salvi i casi in cui enti di ricerca stiano sperimentando nuove soluzioni tecnologiche:

3. L'autorizzazione puo' essere rilasciata con riferimento unicamente a veicoli che siano gia' stati omologati, nella versione priva delle tecnologie di guida automatica, secondo la normativa vigente. Rimane impregiudicata la facolta' per le fabbriche costruttrici di veicoli a motore e di rimorchi, loro rappresentanti, concessionari e commissionari, per i costruttori delle tecnologie di guida automatica, nonche' per gli istituti universitari e gli enti pubblici e privati di ricerca che conducono sperimentazioni su veicoli di effettuare prove di validazione su strada di un nuovo modello precedenti l'avvio della produzione in serie, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 2001, n. 474.

La politica italiana, quindi, apre ufficialmente alla guida autonoma nel nostro paese. Nel giro di pochi mesi, quindi, inizieremo a vedere le prime auto a "guida automatica" circolanti nelle nostre città.

PROSEGUI LA LETTURA

Guida autonoma: in Gazzetta il decreto per la sperimentazione é stato pubblicato su Autoblog.it alle 13:00 di Thursday 19 April 2018

]]>
0
Vespa: tutte le novità dei modelli Primavera, Sprint e GTS Thu, 19 Apr 2018 10:16:46 +0000 http://www.motoblog.it/post/905072/vespa-tutte-le-novita-dei-modelli-primavera-sprint-e-gts http://www.motoblog.it/post/905072/vespa-tutte-le-novita-dei-modelli-primavera-sprint-e-gts Redazione Motori Redazione Motori


Il brand Vespa ha introdotto interessanti novità per i modelli Primavera, Sprint e GTS, in vista dell'estate 2018. Sia la Vespa Primavera che la Vespa Sprint sono state rinnovate a livello estetico e tecnico, mentre la gamma della Vespa GTS è stata ampliata alle versioni speciali Yacht Club per il modello standard e Notte per il modello GTS Super.

Inoltre, sono state introdotte altre versioni speciali per la Vespa 'Small Frame', come la rinnovata Touring, l'inedita 50° Anniversario, la nuova S e l'altrettanto inedita Yacht Club per la Primavera, nonché la nuova S e l'inedita Notte per la Sprint.

Vespa Primavera 2018



In occasione del cinquantesimo anniversario, è stata rinnovata la Vespa Primavera che è stata equipaggiata con i cerchi in lega a cinque razze da 12 pollici. Esteticamente, è riconoscibile per i fari anteriori e posteriori a LED, la 'cravatta' dello scudo ridisegnata e la nuova 'cresta' cromata sul parafango. Inoltre, la dotazione di serie comprende il dispositivo Bike Finder e il comando di apertura a distanza della sella.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la rinnovata Vespa Primavera è disponibile con il propulsore 50ie 3V a 4 Tempi da 3,3 CV di potenza, affiancato dalle unità i-Get nelle declinazioni 125ie 3V da 10,7 CV di potenza e 150ie 3V da 12,9 CV di potenza che permettono di percorrere, rispettivamente, 43,2 km e 40,3 km con un litro di carburante.

Per celebrare il mezzo secolo di vita, debutta la Vespa Primavera 50° Anniversario, disponibile con i motori 50ie 3V a 4 Tempi e 125ie 3V i-Get. Tra le specifiche caratteristiche figurano le colorazioni Light Blue e Brown con la sella coordinata, i cerchi in lega di colore grigio e il logo 50° Anniversario sul retroscudo.

La Vespa Primavera S, invece, è proposta nelle specifiche colorazioni Rosso Profondo, Beige Sahara e Blu Armonia. Tuttavia, l'elemento distintivo di questa speciale declinazione è la strumentazione digitale con il display TFT Full Color da 4,3 pollici, compatibile con il dispositivo VMP (acronimo di Vespa Multimedia Platform).

Infine, è stata rinnovata anche la Vespa Primavera Touring, riconoscibile per lo specifico equipaggiamento che prevede i portapacchi anteriore e posteriore cromati, la sella dedicata e il cupolino.

Vespa Sprint 2018



La rinnovata Vespa Sprint condivide tutte le suddette innovazioni estetiche della Primavera, mentre la versione speciale Sprint S - dotata anch'essa della strumentazione digitale a colori - ha la sella dedicata e la gamma cromatica composta dai colori Giallo Gelosia Opaco, Grigio Titanio Opaco e Grigio Pastello.

Vespa Yacht Club