Transformers: L'Ultimo Cavaliere

Il 10 anniversario della saga cinematografica

Il quinto film di Transformers sarà nelle sale italiane il 22 Giugno. Blogo celebra il 10 anniversario della saga cinematografica ripercorrendo la storia dei 4 film precedenti fino a svelare tutte le novità del nuovo ed attesissimo sequel. Amatissima dal pubblico, ne racconteremo non solo la storia (dalle sue origini ad oggi), ma anche le curiosità, e tutto quello che c'è da sapere sull’atteso ritorno degli Autobot e i malvagi Decepticon in Transformers: L'Ultimo Cavaliere.

L'ultimo Cavaliere infrange i miti fondamentali della saga e ridefinisce il significato di eroe. Umani e Transformers sono in guerra, Optimus Prime se ne è andato. La chiave per salvare il futuro è sepolta nei segreti del passato, nella storia nascosta dei Transformers sulla Terra. La salvezza del mondo ricade sulle spalle di un'improbabile alleanza: Cade Yeager (Mark Wahlberg), Bumblebee, un lord inglese (Sir Anthony Hopkins) e una professoressa di Oxford (Laura Haddock).  In Transformers - L'Ultimo Cavaliere la preda diventerà eroe.

Gli eroi diventeranno cattivi. Un solo mondo sopravviverà: il loro, o il nostro.

«Noi siamo qui nascosti in piena vista» Optimus Prime

                      ALLE ORIGINI DELLA STORIA

Sin dall’antichità, tra i maggiori interessi dell’uomo vi è stato quello di creare macchine animate, che riproducano l’aspetto e i movimenti degli esseri umani, ma al tempo stesso dotate di una forza superiore, investite di poteri che l’uomo non possiede per natura. Questa è una propensione dell’uomo e una costante anche nella storia della tecnologia moderna. Oltre a crearli, è come se l’essere umano desiderasse essere protetto da essi. Inoltre, essendo durevoli e resistenti alla prova del tempo, automi e robot incarnano il sogno dell’immortalità e possono essere visti come il tentativo di compenetrare uno dei più alti misteri dell’esistenza, quello della creazione della vita. 

DAI CARTONI ANIMATI...

I Transformers sono cartoni animati, nati nel 1984. Nella prima, storica serie, vengono presentati due gruppi di robot antagonisti: gli Autorobot (nome originale: Autobots), è guidato da Commander (Optimus Prime); il secondo, i Distructor (nome originale: Decepticons), è comandato da Megatron.

In seguito alla decisione di Optimus Prime di andare alla ricerca di una fonte di energia in grado di rivitalizzare il pianeta natale dei Transformer, Cybertron, si sposta sulla Terra. I Transformer Autorobot precipitano con la loro astronave, sulla Terra e restano in uno stato di animazione sospesa fino al 1984, quando l'eruzione di un vulcano vicino all'astronave li riattiva e così lo scontro tra gli Autorobot e i Distructor ricomincia.
L'8 agosto del 1986 usciva nelle sale americane Transformers: The Movie, lungometraggio d'animazione prodotto dalla Toei Animation ispirato alla serie tv d'animazione. Il film è stato co-prodotto e diretto da Nelson Shin e presenta le voci Leonard Nimoy e Orson Welles alla sua ultima interpretazione prima della sua morte. 

Ambientato nel 2005, racconta gli sforzi degli eroici Autobot di difendere il loro pianeta natale Cybertron dai malvagi Decepticon. Entrambe le fazioni sono acceccate da rabbia e odio mentre una minaccia spaventosa incombe su Cybertron. Un colossale pianeta senziente noto come Unicron, pronto a consumare e divorare tutto ciò che si trova sulla sua strada. L'unica cosa che può fermare Unicron è la "Matrice del comando" che comincerà a passare di Autobot in Autobot.

La terza serie non si allontana molto dalle prime due ed è ambientata nel 2006, un anno dopo Transformers: The Movie.

I Decepticons sono ora confinati sul pianeta Charr, dove vivono in perenne lotta fra loro per l'energia. Cybertron è ormai un pianeta ricco prospero e sempre più influente, insieme alla Terra, nella Federazione Galattica. Tutto questo successo non piace però ai Quintessenziani che si alleano ai Decepticons, promettendo loro Energon in cambio della distruzione degli Autobots. Nella conclusione della serie assisteremo al ritorno di Optimus Prime e all'alleanza fra le tre razze prima nemiche per sconfiggere l'epidemia dell'odio, causata da alcune spore diffuse da un medico senza scrupoli che voleva vendicarsi del ferimento della figlia per mano dei Decepticons.

                     AL PRIMO FILM LIVE ACTION

Saltiamo al 2007, data di uscita del primo "Transformers" diretto da Michael Bay e interpretato da Shia LaBeouf, Megan Fox, Josh Duhamel, Jon Voight e John Turturro. 

Michael Bay porta sullo schermo un mondo dominato, combattuto e salvato dalle macchine, dove la sicurezza nazionale è in mano a un'intelligenza artificiale, dove tutti noi ci sentiremmo perduti senza le tecnologie con le quali oramai abitualmente conviviamo da anni. Un mondo diventato terra di conquista da parte di alieni meccanici pronti ad annientarci perchè considerati un popolo di guerrafondai, in eterna lotta, immeritevoli di continuare a vivere.  
Tutto questo Bay lo trasporta sul grande schermo con quelle che sono le sue caratteristiche principali: montaggio serratissimo, sequenze mozzafiato, impensabili punti di vista, una roboante colonna sonora e una serie di effetti speciali mai visti prima al cinema. 

L'ULTIMO CAVALIERE

Due specie in guerra: una di carne e una metallica. Il primo trailer italiano di Transformers - L'Ultimo Cavaliere

«Un guidatore non sceglie l'auto, l'auto sceglie il guidatore!»          Sam Witwicky (Shia LaBeouf)

AUTOBOT E DECEPTICON


Optimus Prime
E' il leader degli Autobot. Doppiato da Peter Cullen in lingua originale e da Alessandro Rossi in italiano è il protagonista assoluto della saga e si trasforma in un Peterbilt 379 con rimorchio con delle fiamme dipinte di colore rosso e blu (colori originali della serie animata).
Bumblebee
Doppiato da Mark Ryan, è il migliore amico di Optimus Prime e di Sam. Nel corso della saga si trasformerà in diversi modelli di Chevrolet Camaro gialla a strisce nere: prima una arrugginita del 1976, poi una del 2008, e nel terzo film sempre in una Camaro ma del 2011.
Jazz
Doppiato da Darius McCrary è il luogotenente nonché primo ufficiale degli Autobot. Si trasformava in una Pontiac Solstice. È dotato di un visore termico a campo magnetico e di alcuni magneti nelle mani che può usare per attrarre le armi dei nemici.
Ironhide
Doppiato da Jess Harnell è l'esperto in armi della squadra e si trasformava in un GMC Topkick C4500 pickup. È un grandissimo amico di Optimus e diventa il secondo in comando dopo la morte dell'amico e compagno Jazz.
Ratchet
Doppiato da Robert Foxworth è l'ufficiale medico degli Autobot. Si trasforma in un'Ambulanza Hummer H2 verde chiaro nel primo e secondo film, verde scuro e bianco nel terzo con la scritta E4 ai lati del veicolo.
Megatron
Leader incontrastato dei Decepticon, doppiato da Hugo Weaving. Nel primo film si trasforma in un jet Cybertroniano, nel secondo, avendo cambiato design e forma, in un carro armato volante Cybertroniano, mentre nel terzo, per nascondersi, in un camion Mack con rimorchio cisterna armato di lame.
Starscream
Comparso in tutti e tre i film, è il servo infimo e traditore di Megatron, nonché secondo in comando dei Decepticon. Viene doppiato da Charlie Adler. Nel primo film gioca un ruolo marginale. Nel secondo film, due anni dopo, diventa capo temporaneo dei Decepticon e sotto la guida di The Fallen crea un nuovo esercito e si trasforma in un F22 Raptor.

Lockdown
È un cacciatore di taglie che appare nel quarto film, uno spietato guerriero che si allea con l'umano Harold Attinger con cui stipulerà un accordo: la cattura di Optimus Prime in cambio di un'arma chiamata il Seme, e l'uccisione di tutti gli Autobot rimasti. È doppiato da Mark Ryan e si trasforma in una Lamborghini Aventador.
Shockwave
Doppiato da Frank Welker è il governatore di Cybertron, fino al suo arrivo sulla Terra, dove verrà ucciso da Optimus Prime. Comparso solo nel terzo film, è riconoscibile per avere un solo occhio ciclopico e un enorme cannone nel braccio destro, si trasforma in un carro armato Cybertroniano.

PROTAGONISTE LE QUATTRO RUOTE


La modalità "automobile" del Bumblebee originale era un Maggiolino Volkswagen, ma questo è stato cambiato con una Chevrolet Camaro 1976/2009.

Questo perché Michael Bay ha voluto evitare il confronto con Herbie il maggiolino tutto matto e sentiva che la Camaro avrebbe reso meglio. In omaggio alla serie, il Maggiolino Volkswagen giallo appare accanto al nuovo Bumblebee presso il rivenditore di auto usate.


Nella sua modalità "auto della polizia", il lato anteriore di Barricade ha impresso il simbolo dei Decepticon e si può leggere la frase in latino "Pacis Quod Alcedonia", mentre sul retro si legge "Per punire e schiavizzare", una versione distorta del classico slogan polizia "Per proteggere e servire".

Barricade è una autopattuglia Ford Mustang Saleen S281.

La modalità alternativa di Ratchet è una Hummer H2 veicolo di ricerca e salvataggio.

Questo camion è un veicolo originale Hummer costruito da zero per il film e modificato per avere una struttira più robusta.

Il veicolo è stato anche dipinto di verde per dargli un aspetto distintivo (anche se un giocattolo di Ratchet uscito in concomitanza con il film lo vedeva replicato nel suo look classico rosso e bianco).

La modalità alternativa di Jazz in originale era una vettura sportiva Porsche, ma questa è stato cambiata in una Pontiac Solstice.

In omaggio alla serie originale, Ron Witwicky prende in giro Sam passando davanti ad una concessionaria Porsche prima di portarlo ad un rivenditore di auto usate.
La nemesi principale in Transformers 4, il Decepticon Lockdown, si trasforma in una Lamborghini Aventador LP 700-4. 700 cavalli, 350 km/h, una supercar da quasi mezzo milione di dollari. Lockdown è un mercenario intergalattico che lavora con l'agente CIA Harold Attinger (Kelsey Grammer) per catturare Optimus Prime e capeggia un branco di lupi tecno-organici chiamati Steeljaws.

Scopri tutto qui

L'esotica Pagani Huayra del 2013 costa più di un milione di dollari e si trasforma in uno dei malvagi Decepticon. Il nome deriva da Huayra-tata, dio del vento andino, che comanda le brezze, i venti e gli uragani. Con una velocità massima di 370 km/h mph la Huayra è costruita in Italia dalla piccola casa automobilistica fondata da Horacio Pagani e costa una cifra stimata di 1,4 milioni di dollari. Il veicolo rosso e nero si trasforma in Stinger, un Transformers costruito dall'uomo e diventato una spia Decepticon specialista in sabotaggio.

Un altro dei villain storici dei Transformers, il Decepticon Galvatron, si trasforma in un camion Freightliner Argosy del 2014. L'Argosy modificato che appare nel film è un concept unico, ma un normale modello da strada può arrivare a costare 250.000$. Galvatron è un Transformers creato dall'uomo che viene posseduto dalla mente di Megatron che lo trasforma nel nuovo leader dei Decepticon. Galvatron ha segretamente manipolato i governi umani affinché creassero i propri Trasformers, così da poterne poi prenderne il controllo e ricostruire l'esercito dei Decepticon.

L'Autobot più costoso si trasforma in un Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse del 2013. 1.200 cavalli di potenza per un costo di 2,5 milioni dollari, la Vitesse è la più veloce vettura al mondo con una velocità massima di 410 kmh.

Questa spettacolare supercar si trasformerà in Drift, l'autobot armato con una spada da samurai.

«Arriveranno giorni in cui perderemo la fiducia, giorni in cui i nostri alleati ci tradiranno, ma non verrà mai il giorno in cui dimenticheremo questo pianeta e la sua gente!» Optimus Prime

Mercedes-Benz Italia e ​il samurai DRIFT

Il Samurai Autobot Drift è pronto per fare il suo ritorno nel quinto capitolo di Transformers con le incredibili sembianze
di una Mercedes-AMG GT R.

Blogo, in collaborazione con Mercedes-Benz Italia, ha realizzato un video esclusivo in cui mostra tutta la sua potenza e il suo nuovo look cinematografico. Liberamente ispirato alle splendide donne co-protagoniste della saga, la nostra eroina tenterà di fuggire dalle grinfie dei cattivissimi Decepticon e verrà salvata proprio da Drift,  la rombante Mercedes-AMG GT R. 

​Mercedes-AMG GT R non è solo la protagonista di un copione da Action movie, ma anche di quello di una festa. E' passato infatti un cinquantennio esatto da quel 1967, quando la società fondata da Hans Werner Aufrecht ed Erhard Melcher nella cittadina tedesca Großaspach univano le tre iniziali AMG in una sigla che avrebbe significato la massima espressione dei modelli Mercedes nei decenni a venire. Nel 1971 la AMG 300 SEL 6.8 AMG, conquista a sorpresa il primo posto nella propria classe e il secondo posto in assoluto nella 24 Ore sul circuito Spa-Francorchamps. La collaborazione con Mercedes-Benz parte nel 1990 e data 1993 la C 36 AMG, la prima vettura sviluppata in tandem. Poi il grande salto con l'investimento dell'azienda di Stoccarda, che nel 2005 acquisisce il 100% delle quote di AMG.

Nel 2009 viene presentata la Mercedes-Benz SLS AMG, la prima vettura sviluppata interamente da Mercedes-AMG, nel 2014 nasce Mercedes-AMG GT. Poi la GT R, l'evoluzione estrema. Ora il 2017, l'avvenimento del 50.mo anniversario e la promessa di un ulteriore balzo in avanti chiamato Project One, la hypercar ibrida attesa al Salone di Francoforte il prossimo settembre ed equipaggiata con un powertrain derivato dalle monoposto di Formula 1 sulla soglia dei 1.000 Cv di potenza.

              TRANSFORMERS, 2007: LE CURIOSITA'

Sono moltissime le curiosità legate al primo film di Michael Bay, abbiamo deciso di raccontarvi le più particolari. Per mantenere il film realistico e tenere sotto controllo il budget, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha fornito il proprio sostegno alla produzione del film, il più grande progetto a cui le forze armate abbiano partecipato dai tempi di Black Hawk Down.

L'esercito ha fornito veicoli e velivoli per le modalità alternative dei Decepticon Starscream e Bonecrusher. Hanno anche permesso di filmare aerei F-22 e CV-22. La prima volta che questi aerei sono stati visti in un lungometraggio è stato nel 2003 per il film live-action Hulk. Veri soldati si sono prestati come comparse e divise autentiche sono state fornite agli attori.

A quanto ha riferito da uno degli artisti specializzati in CG della Industrial Light & Magic, i Transformers sono composti da un totale di 60.217 pezzi.
Optimus Prime è composto da 10.108 pezzi, Megatron è composto da 2.411 pezzi e Bumblebee è composto da 7.433 pezzi. Ironhide è il Transformer più ingombrante nel film, con entrambe le sue pistole composte da 10.000 pezzi ciascuna.

Per tutto il film, Bumblebee comunica tramite la sua radio, in un modo che ricorda gli Junkions, abitanti del pianeta Junk presenti in Transformers: The Movie (1986) che comunicano interamente in forma di trasmissioni televisive. Le trasmissioni di Bumblebee nel film includono: La voce del tenente Uhura della serie tv Star Trek che dice: "Messaggio dalla Flotta Stellare"; la frase "Attraverso la vastità inanimata dello spazio" presa dalla famigerata trasmissione radiofonica del 1939 "La guerra dei mondi" di Orson Welles e una frase di John Wayne dal film El Dorado (1966).

Secondo il produttore Lorenzo di Bonaventura, durante la progettazione dei Transformers, come test di Optimus Prime, è stato progettato in CG il suo classico sguardo visto nella serie d'animazione, ma sembrava finto. Così i robot sono stati progettati in una più complessa immagine tridimensionale per essere più realistici e riflettere le loro origini aliene. Le principali influenze di questi design sono state il cubo di Rubik (numerosi pezzi in movimento per convertire una cosa all'altra) e le armature da samurai (risalenti alle origini giapponesi della linea di giocattoli).

«Questo pianeta resterà al buio per sempre!» The Fallen

   TRANSFORMERS - LA VENDETTA DEL CADUTO, 2009

Il regista Michael Bay si da alla pazza gioia nel sontuoso secondo film della serie, i robot si moltiplicano a dismisura, dai quattordici del primo capitolo si passa a quarantasei. Quasi tre ore di battaglie, inseguimenti e splendide location.
Bay prende una storia fatta di robot buoni e robot cattivi, un simpatico e talentuoso protagonista, una co-protagonista mozzafiato, un villain alieno che per l’occasione si duplica e tutto l’armamentario tecnologico/digitale del caso, e scodella un ipertrofico e spettacolare divertissement.


Il massiccio attacco aereo in Operation Firestorm è stato realizzato con una bomba a benzina da 1.000 litri. Il supervisore agli effetti speciali John Frazier ha trascorso sette mesi a crearla, più di quanto è servito a girare tutto il film. La bomba è entrata nel Guinness dei Primati come la più grande mai esplosa con attori nelle vicinanze. Il film è stato girato per 4 giorni in Giordania presso Petra, Wadi Rum e Salt. La famiglia reale giordana che aveva molto apprezzato il film Transformers (2007) ha permesso le riprese a condizione che si utilizzasse l'air force giordana.

Secondo gli animatori della ILM, Devastator è composto di 52.632 pezzi (più di 10 volte il numero di singole parti in una vettura normale), 11.716.127 poligoni e 6467 textures e ha preso 32 gigabyte di spazio su computer. Se i suoi componenti fossero allineati uno dietro l'altro misurerebbero oltre 20 km.

Il volto del Caduto somiglia allo stemma dei Decepticon. Il personaggio ha anche delle linee di magma rosso che attraversano il suo corpo, un riferimento al suo aspetto originario nei fumetti.


Le modalità alternative delle Autobot Sisters sono una Ducati 848 rosa, una Suzuki B-King blu e una MV Agusta F4 312R viola, tutte progettate e costruite dalla ditta di moto sportive retroSBK.

I realizzatori hanno interpellato i fan per sapere quali Transformers avrebbero voluto nel film. I robot più votati sono stati: Soundwave (il 20% dei voti), i Constructicon e i Dinobots (pari al 16%), Jetfire (11%), Ultra Magnus e Shockwave (pari al 9%).

Michael Bay ha descritto il tono del film come "Ben-Hur fuso con Apocalypse Now".

La modalità alternativa di Bumblebee in questo film è un concept Chevrolet Camaro del 2010. Si tratta di una riprogettazione del modello 2009 utilizzato nel primo film effettuata per sottolineare il fatto che Bumblebee diventa più forte e robusto dopo l'infortunio subito nel primo film.
Il logo Chevrolet sulla griglia di Bumblebee nel primo film è giallo, ma in questo film è nero con un contorno rosso.

Gli animatori hanno modellato movimenti, statura e postura di Devastator su quelli di un gorilla.

La battaglia della foresta è stato girata su terra dei nativi americani in Nuovo Messico. I realizzatori sono stati autorizzati a distruggere 12 alberi veri e in cambio hanno piantato 6.000 nuovi alberi. Michael Bay essendo un amante degli animali si è trovato piuttosto a disagio nel far detonare esplosivi all'interno di una vera foresta.

TRANSFORMERS - L'ULTIMO CAVALIERE: Optimus Prime

L'ultimo Cavaliere infrange i miti fondanti della saga di Transformers e ridefinisce il significato di eroe. Umani e Transformers sono in guerra, Optimus Prime se ne è andato. La chiave per salvare il nostro futuro è sepolta nei segreti del passato, nella storia nascosta dei Transformers sulla Terra

                       TRANSFORMERS 3, 2011

Dopo un incipt in cui scopriamo da cosa è realmente scaturita la corsa allo spazio degli anni ’60, intrapresa tra l’Unione Sovietica e l’amministrazione Kennedy, torniamo al presente dove ritroviamo Sam Witwicky che, conseguito l'agognato titolo di studio, si appresta ad affrontare il mondo del lavoro. Il problema è che il mondo del lavoro non sembra proprio volerne sapere nulla di lui, così tra un colloquio fallito e l’altro Sam si ritrova "a carico" della sua nuova ragazza, la sensuale Carly (Rosie Huntington-Whiteley), lanciatissima nel mondo delle "public relations" e dotata di una bellezza mozzafiato.

Davvero un triste epilogo per un eroe come Sam, che dopo aver salvato al fianco degli Autobot l’intero pianeta da Megatron e la sua cricca di malvagi robot mutaforma, si ritrova ora con un lavoro malpagato a smistare posta per una grossa azienda.
Nel frattempo una nuova minaccia incombe sul pianeta e stavolta arriva da una nuova razza di Decepticon, che da decenni sta complottando con alcuni alleati umani per attuare un ambizioso piano di conquista, ma per metterlo in atto occorrono due elementi chiave: un'imponente astronave nota come l’Arca e il suo capitano, il leggendario ex leader degli Autobot Sentinel Prime.


La modalità alternativa di Megatron in questo film è un camion cisterna Mack Titan, il suo primo "travestimento" sulla Terra. Questa modalità è stata scelta per metterlo in parallelo con Optimus Prime e rendere anche omaggio al Decepticon Scourge (anche conosciuto in Giappone come "Black Convoy") apparso nell'anime Transformers: Robots in Disguise ritratti come un clone malvagio di Optimus Prime.

Michael Bay ha descritto il tono del film come "una versione in patria di Black Hawk Down: "Black Hawk Down con robot alieni giganti".

Secondo il supervisore agli effetti visivi Scott Farrar, Sentinel Prime è stato fisicamente modellato su Sean Connery. In omaggio all'attore Sentinel cita la frase "Ne resterà soltanto uno" pronunciata da Connery in Highlander - L'ultimo immortale.
Tutti i Dreads sono dotati di treccine, così come di mandibole e zanne. Questo look è un omaggio al film Predator.

Wheeljack è modellato su Albert Einstein, mentre la sua personalità è stata modellata sul personaggio Disney Ludwig Von Drake.

Durante le riprese a Washington la Chevrolet Camaro che interpreta Bumblebee è stato colpita da un SUV della polizia impegnato a rispondere ad un allarme bomba. L'agente di polizia coinvolto ha subito lievi ferite, mentre Bumblebee ha sostenuto notevoli danni. Le riprese sono comunque proseguite, in quanto vi erano a disposizione copie di ogni automobile.
Rosie Huntington-Whiteley non aveva alcuna esperienza di recitazione precedente alla parte in questo film, ma Michael Bay l'aveva già diretta in uno spot di Victoria Secret.
L'Autobot che si trasforma in una Ferrari 458 Italia, ufficiosamente conosciuta come Mirage, è stata chiamata Dino in omaggio a Dino Ferrari (1932-1956 ), il figlio di Enzo Ferrari fondatore della celebre casa automobilistica. Questo cambio di nome è stato voluto dalla Ferrari in cambio della presenza nel film di una delle loro vetture. I fan hanno anche teorizzato che il termine "Dino" fosse un'allusione ai Dinobot, una fazione di Autobot versione dinosauro a cui si era fatto cenno, ma che non sono stati inseriti nel film e che invece appariranno in Transformers 4.

Patrick Dempsey è stato scelto per caso dopo essersi imbattuto in Michael Bay ad un evento della Ferrari a Los Angeles. Bay era ancora alla ricerca di qualcuno che interpretasse Dylan e chiese a Dempsey se voleva la parte. L'attore accettò soprattutto perché non aveva mai lavorato in film di grosso budget. Bay allora gli disse di presentarsi sul set il giorno dopo. 

Questo è stato l'ultimo film dell'attore Francesco Quinn (che doppiava Mirage/Dino) morto il 5 agosto 2011 per un attacco cardiaco (era il figlio di Anthony Quinn).

«Devi avere fede prime,non in chi siamo ma in chi possiamo essere» Cade (Mark Wahlberg)

       TRANSFORMERS: L'ERA DELL'ESTINZIONE, 2014

Abbandonati Shia LaBeouf, Josh Duhamel, Tyrese Gibson e John Turturro, Transformers 4 - L'era dell'estinzione ha accolto le new entry Mark Wahlberg, Stanley Tucci, Kelsey Grammer, Nicola Peltz e Jack Reynor, moltiplicando i robottoni per poi strizzare l'occhio ai dinosauri e allo sci-fi duro e puro con invasione aliena, salutando l'America per sbarcare in Cina.

Il primo capitolo della nuova trilogia Transformers prende vita 5 anni dopo gli eventi che distrussero Detroit al termine del terzo capitolo. Peccato che quando l’intera umanità si è ricomposta grazie al sacrificio degli Autobot contro i Decepticon, ecco comparire dal nulla un gruppo di oscuri uomini che prova ad annientare tutti gli Autobot rimasti sulla Terra, mentre una nuova minaccia, antica e potente, prende di mira il Pianeta. Ad incidere sul futuro dell'Umanità un padre premuroso e muscoloso, una giovane figlia coraggiosa e uno sfacciato fidanzato, pronti a rischiare la propria vita per salvare non solo il resto della propria specie, ma anche i giganteschi Autobot, Optimus Prime in testa...


Questo è il primo film ad utilizzare le nuove macchine da presa 4K IMAX 3D, del valore di un milione di dollari l'una.

In questo sequel ci saranno molti più robot che nel resto della serie, con 18 nuovi personaggi robot in questo film.

Bay è particolarmente affezionato all'autobot Hound, un nuovo personaggio che è armato con "ogni arma nota all'umanità".


Questo è il secondo film di Michael Bay che comincia con l'estinzione dei Dinosauri; il primo fu Armageddon.

Il film si è aggiudicato il primo posto tra i film con il maggior numero di prodotti brandizzati del 2014. Conta, infatti, 55 marche inserite tra una scena e l'altra tra cui Chevrolet, Cadillac, Mini, Ferrari, Lamborghini, Armani, Beats, Budweiser, Coca-Cola, Goodyear, Gucci, Indian Motorcycles, Lenovo, Nike, Nutrilite, Oakley, Nokia, Vogue, Oreo, Red Bull e Victoria's Secret.

La modalità robot di Stinger e Bumblebee, trasformato nella Chevrolet Camaro 2014, è la stessa tranne per il simbolo degli Autobot sulla fronte di quest'ultimo e il colore.

Il film è ambientato tra Stati Uniti (Chicago, stato di Washington, Monument Valley, Austin in Texas) e Cina (Hong Kong).

Nel film fa un breve cameo la testa di Sentinel Prime, antagonista principale del precedente film.

All'inizio del film Attinger ha delle carte con raffigurati gli Autobot (vivi o deceduti), tra queste c'è quella di Sideswipe con la croce rossa (a indicare che è morto), però non è specificata l'assenza di Dino e dei due Wreckers Roadbuster e Topspin (probabilmente sono morti anche loro).

                 LE COLONNE SONORE DELLA SAGA

In occasione dell'uscita del quinto capitolo della saga, vi raccontiamo le colonne sonore dell'intera storia, iniziata proprio dieci anni fa, con Trasformers. A promuovere la soundtrack del film è stato il brano "Before It's Too Late (Sam and Mikaela's Theme)" dei Goo Goo Dolls. Fu estratto anche il singolo "What I've done" dei Linkin Park, 2 volte disco di platino negli Stati Uniti e oro in Germania e Giappone. La colonna sonora ha debuttato al numero 21 sulla Billboard 200 USA, vendendo circa 32.000 copie nella sua prima settimana. L'album, alla fine, ha venduto 150.000 copie. 


Transformers
Le tracce presenti nella colonna sonora ad eccezioni di alcuni pezzi, assenti nel film (i brani numero 7, 9, 10 e 12):

1 "What I've Done" Linkin Park 
2 "Doomsday Clock" Smashing Pumpkins 
3 "This Moment" Disturbed 
4 "Before It's Too Late (Sam and Mikaela's Theme)" Goo Goo Dolls 
5 "Pretty Handsome Awkward" The Used 
6 "Passion's Killing Floor" HIM 
7 "What's It Feel Like to Be a Ghost?" Taking Back Sunday 
8 "Second to None (ft. Mike Shinoda)" Styles of Beyond 
9 "End of the World" Armor for Sleep 
10 "Retina and the Sky" Idiot Pilot 
11 "Technical Difficulties" Julien-K 
12 "Transformers Theme" Mutemath

Transformers - La vendetta del caduto. La colonna sonora fu curata da Steve Jablonsky in collaborazione con Hans Zimmer. Nella soundtrack, è presente il singolo ufficiale inciso dai Linkin Park, New Divide. E' arrivata al settimo posto nella classifica dei dischi più venduti in America.

1 "New Divide" Linkin Park 
2 "21 Guns" Green Day 
3 "Let It Go" Cavo 
4 "Capital M-E" Taking Back Sunday 
5 "Never Say Never" The Fray 
6 "Burn It to the Ground" Nickelback 
7 "Burning Down the House" The Used 
8 "Not Meant To Be" Theory Of A Deadman 
9 "Real World" The All American Rejects 
10 "I Don't Think I Love You" Hoobastank 
11 "This Is It" Staind 
12 "Almost Easy" Avenged Sevenfold 
13 "Transformers: The Fallen Remix" Cheap Trick

Anche per Transformers 3 sono due le versioni della colonna sonora del film: una con artisti e canzoni (dal ritorno dei Linkin Park ai Goo Goo Dolls) e un'altra con le musiche di accompagnamento firmate Steve Jablonsky. La soundtrack è stata rilasciata con il titolo "Transformers: Dark of the Moon – The Album". Due i singoli ufficiali che hanno accompagnato la promozione del film, "Iridescent" del Linkin Park e "Monster" dei Paramore.

1. "Iridescent" (Radio Edit) Linkin Park 
2. "Monster" Paramore 
3. "The Only Hope for Me Is You" My Chemical Romance 
4. "Faith (When I Let You Down)" Taking Back Sunday 
5. "The Bottom" Staind 
6. "Get Thru This" Art of Dying 
7. "All That You Are" Goo Goo Dolls 
8. "Head Above Water" Theory of a Deadman 
9. "Set the World on Fire" Black Veil Brides 
10. "Awake and Alive" Skillet 
11. "Just Got Paid" (ZZ Top cover) Mastodon


Nel 2014 esce poi "Transformers 4 - L'era dell'estinzione". Anche in questo caso, la colonna sonora è stata composta da Steve Jablonsky, con l'aiuto di Hans Zimmer e degli Imagine Dragons. Le musiche di accompagnamento sono state suddivise in due parti distinte: l'EP è stato pubblicato il 30 giugno, mentre la colonna sonora il 3 luglio 2014 su iTunes.

1. "Hunted" 
2. "Tessa" 
3. "Autobots Reunite" 
4. "Lockdown"

Steve Jablonsky è stato confermato anche per le musiche del quinto capitolo della saga cinematografica, Transformers - L'ultimo cavaliere.

«Faccio film per adolescenti. Oh mio Dio… che crimine!» Michael Bay

                     ALLA REGIA... MICHAEL BAY

Michael Bay è uno dei massimi rappresentanti di un cinema ipertrofico, intriso di pariottismo e votato al puro intrattenimento e allo spettatore in cerca di divertimento fracassone e coinvolgente.
Quei cosiddetti "popcorn-movies" che incassano miliardi, portano al cinema milioni di spettatori e fanno storcere la bocca alla critica più snob che spesso è completamente sconnessa dal gusto di una platea più vasta, che sceglie di utilizzare due ore del proprio tempo libero per staccare la spina e godersi in sala quello che equivale ad un giro sulle montagne russe, e in questo Michael Bay è un maestro riconosciuto apprezzato anche da colleghi come Christopher Nolan, James Cameron, Steven Spielberg e George Lucas.

Transformers - L'ultimo cavaliere ancora prodotto e diretto da Bay vedrà il ritorno di Mark Wahlberg e Stanley Tucci che riprenderanno i ruoli di Transformers 4 accanto a volti familiari della saga come Josh Duhamel, Tyrese Gibson e John Turturro e new entry come Isabela Moner e Sir Anthony Hopkins. Bay ha dichiarato che questo sarà il suo ultimo film da regista della saga che proseguirà con nuovi sequel e spin-off.

Scopri qui tutto sulla storia di Michael Bay

IL PASSATO SEGRETO

Umani e Transformers sono in guerra, Optimus Prime se ne è andato. La chiave per salvare il nostro futuro è sepolta nei segreti del passato, nella storia nascosta dei Transformers sulla Terra. 

                          TRANSFORMERS ART

Chi l’ha detto che la robotica sia un argomento che appartiene solo al mondo della tecnologia? Mai come in questo caso, i robot di cui stiamo per parlarvi hanno segnato diversi settori, da ludici a cinematografici e persino artistici. Stiamo parlando dei Transformers, linea di giocattoli nati negli anni Ottanta in Giappone dalla Takara, con diverse serie di cartoni animati e una intera saga cinematografica dedicata.

Cosa c’entra l’arte, vi chiederete. C’entra quando un uomo di nome Danilo Baletic, studente della facoltà delle Arti presso UDG (Università Donja Gorica ) nei Balcani, classe 1992, decide di realizzare i suoi Transformers Art, robot giganti realizzati utilizzando rottami metallici provenienti da auto e camion e di portarli in giro per il mondo.

Scopri tutto qui

             LA PREMIERE E IL RED CARPET IN CINA

Si è svolta in Cina la prima premiere mondiale dell'atteso quinto capitolo di Transformers: L'ultimo Cavaliere. Un lancio spettacolare che si è svolto presso l'Haixinsha Asian Olympic Games Park a Guangzhou, a cui hanno partecipato gli attori Josh Duhamel, Laura Haddock, Isabela Moner e il regista Michael Bay.

Per l'occasione Isabela Moner ha indossato un abito bustier Moschino della collezione Pre-Fall 2017, con stampa Transformers e sottogonna in tulle, mentre Laura Haddock era elegantissima in un lungo abito bianco di Giambattista Valli della collezione Couture primavera estate 2017 arricchito da glitter argentati, completo grigio abbinato ad una classica camicia bianca per Josh Duhamel. Scopri tutto qui

TRANSFORMERS, 10 ANNI CON IMAX

Il regista Michael Bay parla del lavoro fatto con IMAX nei suoi film della saga di Transformers.

                 10 ANNI E UN CAST... STELLARE

La saga Transformers di Michael Bay celebra dieci anni e in questo approfondimento ci occupiamo degli attori che hanno contrassegnato la battaglia sul grande schermo tra Autobot e Decepticon, dieci anni di un cast a dir poco stellare. Scopri tutto qui

​Shia LaBeouf (Sam Witwicky)
Shia LaBeouf ha interpretato il prode Sam Witwicky che nei primi tre film della saga diventerà un prezioso alleato "umano" nella battaglia tra gli autobot di Optimus Prime e i decepticon di Megatron.
​Megan Fox (Mikaela Banes)
Megan Fox ha fatto sognare schiere di adolescenti con la sensuale Mikaela Banes "asso dei motori" e interesse amoroso del Sam Witwicky di Shia LaBeouf nei primi due capitoli della saga Transformers.
​John Turturro (Agente Simmons)
I film dei Transformers hanno sempre quello che viene definito "sollievo comico" tra le spettacolari scene di battaglia e distruzione, e John Turturro con il suo arrogante, paranoico e spassoso Agente Simmons si è subito conquistato il favore del pubblico, nonostante il personaggio esordisca come una sorta di aspirante "cattivo" per poi evolvere invece in un prezioso alleato sia per il Sam Witwicky di Shia LeBouf che per la guerra tra robot che si abbatterà sul pianeta Terra.
Tyrese Gibson (Sergente Epps)
Tyrese Gibson è il Sergente dell'aviazione degli Stati Uniti Robert Epps nei primi tre film della saga.
Josh Duhamel (Maggiore Lennox)
Josh Duhamel interpreta William Lennox, un ufficiale dei Rangers che nei primi tre film fa parte di un team delle operazioni speciali che supportano Sam Witwicky e gli Autobot. 
Rosie Huntington-Whiteley (Carly Spencer)
In Transformers 3, la Carly Spencer interpretata dalla modella britannica Rosie Huntington-Whiteley è la nuova ragazza di Sam. Carly è piena di vita, gentile, sveglia, allegra, sarcastica e affidabile, i due vivono insieme e mentre lei è economicamente indipendente, Sam è alla disperata ricerca di un lavoro dopo che la sua collaborazione con il governo si è conclusa.
John Malkovich (Bruce Brazos)
In Transformers 3 John Malkovich interpreta Bruce Brazos, l'eccentrico nuovo capo di Sam che si è ritrovato da eroe e salvatore del mondo ad occuparsi della posta negli uffici di una grande azienda.
Patrick Dempsey (Dylan Gould)
Il ricco uomo d'affari Dylan Gould di Patrick Dempsey in Trasformers 3 è una figura ambigua che insidia la ragazza di Sam, di cui è datore di lavoro, facendo sentire l'insicuro Witwicky perennemente inadeguato.
Mark Wahlberg (Cade Yeager)
Il Cade Yagher di Mark Wahlberg ha rimpiazzato nel ruolo dell'eroe il Sam Witwicky di Shia LaBeouf a partire da Transformers 4: L'era dell'estinzione. Yeager è un padre single e iperprotettivo verso la sua unica figlia Tessa (Nicola Peltz). Cade è anche un inventore volenteroso, ma piuttosto sfortunato che fa una gran fatica a sbarcare il lunario.
Nicola Peltz (Tessa Yager)
La Tessa Yeager di Nicola Peltz e la figlia di Cade (Mark Wahlberg) e a differenza di suo padre, Tessa è più responsabile e più realistica, poiché ritiene che le invenzioni del padre non gli permetteranno di portare il cibo in tavola e soprattutto di pagarle il college.
T. J. Miller (Lucas Flannery)
Il Lucas Flannery di TJ Miller condivide con il Joshua Joyce di Stanley Tucci il ruolo di "sollievo comico" ed entrambe le caratterizzazioni sembrano essere state create per rimpiazzare in Transformers 4: L'era dell'estinzione il personaggio dell'Agente Simmons di John Turturro.
Stanley Tucci (Joshua Joyce)
In Transformers 4 - L'era dell'estinzione Stanley Tucci interpreta Joshua Joyce, arrogante capo di una società denominata "KSI" che vuole utilizzare tecnologia aliena recuperata dalla Battaglia di Chicago per costruire i propri Transformers. 
Anthony Hopkins (Sir Edmound Burton)
Sir Anthony Hopkins è un nuovo acquisto della saga che farà il suo debutto in Transformers - L'ultimo cavaliere nei panni di Sir Edmund Burton, storico e astronomo che ha conoscenze sui Transformers e i loro legami con la storia della Terra.
Isabela Moner (Izabella)
La coraggiosa Izabella interpretata da Isabela Moner è una delle new entry della saga Transformers che vedremo come nuova protagonista femminile di Transformers - L'ultimo cavaliere. Izabella viene descritta come una ragazza sveglia e un po' "maschiaccio" cresciuta in un orfanotrofio.

«Quando guardi le stelle pensa a una di esse come la mia anima» ​Optimus Prime

                   I NUOVI GIOCATTOLI HASBRO

In attesa dell'uscita del film, cosa c'è di meglio che giocare con i nuovi robot-veicoli di Habro? In questo caso si tratta di una linea di Autobot ispirati a quelli che vedremo nel film. Si comincia con le action figure Premiere Deluxe e Premiere Voyager, altre 13 e 18 centimetri, fedele riproduzione dei personaggi del film e capaci di arrivare a compiere fino a venti mosse per riproporre le trasformazioni anche complesse viste nella pellicola.

La Hasbro ha pensato proprio a tutti, ci sono versioni adatte ai più piccini, con trasformazioni più semplici e modelli adatti ai collezionisti, con mosse e trasformazioni più complesse. Per i più piccoli sono consigliati i Transformers Legion, dove troverete il mitico e sempre più giallo Bumblebee o il perfido Magatron: in questo caso le trasformazioni sono più rapide e intuitive.

La serie Turbo Changer, invece, ci propone diversi stili di trasformazione, mentre ci vogliono da due a cinque passaggi per trasformare da veicolo a robot i Transformers della serie Knight Armor, con tanto di mossa finale per attivare l'armatura da cavaliere.

Non può poi mancare sul vostro comodino il casco che riproduce fin nei minimi dettagli il volto meccanico di Optimus Prime, protagonista robotico della serie. La particolarità di questo casco, poi, è che grazie al voice changer di cui è dotato, vi permetterà di ricreare la voce metallica e cavernosa di Optimus Prime. E se non vi basta ancora, premendo i tasti che trovate a lato dell'elmo, ecco che potrete riprodurre ventuno effetti sonori e frasi tratte dal film, incluso il riff di battaglia di Cybertron. Scopri tutto qui