it_IT Entertainment Blogo.it - Ultime notizie della sezione Entertainment Wed, 26 Sep 2018 07:06:35 +0000 Wed, 26 Sep 2018 07:06:35 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/entertainment 2004-2014 Blogo.it Top Gun 2: nuove foto di Tom Cruise sul set del sequel "Maverick" Wed, 26 Sep 2018 06:18:39 +0000 http://www.cineblog.it/post/785294/top-gun-2-maverick-riprese-iniziate-tom-cruise-film http://www.cineblog.it/post/785294/top-gun-2-maverick-riprese-iniziate-tom-cruise-film Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Top Gun 2 ha iniziato le riprese quest'estate e finalmente abbiamo nuove immagini con il protagonista Tom Cruise pronto a tornare ancora una volta nei panni di Maverick.

La prima immagine di "Top Gun 2", condivisa via Instragram dal regista Luke Scott, mostra Tom Cruise come Maverick nella cabina di pilotaggio del suo jet da combattimento. Luke Scott è il nipote del regista dell'originale Top Gun Tony Scott e figlio del regista Ridley Scott (Alien, Blade Runner).

Oltre a Luke Scott vi proponiamo altre immagini di "Top Gun 2" condivise su Twitter che mostrano Tom Cruse sul set. Un fan di Tom Cruise chiamato BB Quintin dice di aver ottenuto queste foto di Cruise grazie ad un parente militare.

Mio zio (che è in Marina) ha visto Tom Cruise lavorare sul prossimo film di Top Gun a bordo della sua nave.

Tom Cruise è ancora sulla cresta dell'onda con il recente sequel Mission Impossible - Fallout che è stato uno dei più grandi successi dell'estate con un incasso globale di 778 milioni di dollari. Cruise in ogni sua dichiarazione è apparso sinceramente entusiasta di riportare in vita Pete 'Maverick' Mitchell per un altro film.

In "Top Gun 2" oltre al Maverick di Cruise torna anche l'Iceman di Val Kilmer. Il cast è completato da Jennifer Connelly, Glen Powell, Miles Teller, Jon Hamm, Jay Ellis e Ed Harris. La storia questa volta mostrerà come i piloti vecchi e nuovi si stanno adattando alla guerra dei droni e alla tecnologia. Al timone di "Top Gun 2" c'è Joseph Kosinski (Tron: Legacy) che ha diretto Tom Cruise in Oblivion.

Luke Scott è sul set perché sta eseguendo alcune riscritture non accreditate sul sequel. Suo zio Tony Scott stava per tornare a dirigere "Top Gun 2", prima cel sui suicidio nel 2012. La sua morte inaspettata ha messo "Top Gun 2" in stand-by a tempo indeterminato, con cinque anni trascorsi prima che la Paramount rimettesse tutto in ordine dando nuovamente luce verde al film.

"Top Gun 2", che in realtà è intitolato solo Maverick, è previsto nei cinema il 26 giugno 2020.

 


 



 

 

Top Gun 2: via alle riprese e prima immagine ufficiale con Tom Cruise

top-gun-2-via-alle-riprese-e-prima-immagine-ufficiale-con-tom-cruise.jpg

Riprese ufficialmente in corso per Top Gun 2. Il sequel ha girato a lungo in quel di Hollywood, ma ora finalmente ci siamo, con una data di uscita fissata al 12 luglio 2019.

L'annuncio è arrivato da Tom Cruise che ha pubblicato una a foto che lo ritrae nella sua tuta da pilota su una passerella con un jet da combattimento sullo sfondo. La foto presenta il testo "Feel the Need", un riferimento alla battuta: "Sento il bisogno, il bisogno di velocità" dell'originale Top Gun.

A riprese iniziate, non si sa molto sul sequel, che è ufficialmente intitolato Top Gun: Maverick. La Paramount non ha rilasciato ulteriori dettagli al di là di questa foto, quindi non abbiamo una sinossi o qualche nome del cast.

Top Gun 2 doveva originariamente essere diretto da Tony Scott, che ha diretto l'originale. Sfortunatamente Scott è scomparso nel 2012, luttuoso evento che è parte del motivo per cui questo film ha subito uno stallo. Ma l'anno scorso Tom Cruise ha reclutato Joseph Kosinski, regista di Oblivion e Tron: Legacy. Il film sarà incentrato sui piloti di caccia che si occupano di tecnologie sempre più avanzate, come i droni, che stanno minacciando di rendere obsoleto il loro lavoro. Altro gradito ritorno è quello del compositore Harold Faltermeyer, che ha musicato il Top Gun originale e che tornerà a comporre la musica per il sequel.

Il film originale uscito nel 1986 è diventato un cult e un campione d'incassi da 356,8 milioni di dollari cementando la popolarità del divo Tom Cruise.

 


 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Top Gun 2: nuove foto di Tom Cruise sul set del sequel "Maverick" é stato pubblicato su Cineblog.it alle 08:18 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Hell Fest: nuovo trailer e locandine del film horror di Gregory Plotkin Wed, 26 Sep 2018 05:46:06 +0000 http://www.cineblog.it/post/789776/hell-fest-trailer-italiano-film-horror http://www.cineblog.it/post/789776/hell-fest-trailer-italiano-film-horror Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

CBS Films e Lionsgate hanno reso disponibili un nuovo trailer e nuove locandine ufficiali dell'horror Hell Fest in uscita nelle sale italiane il 31 ottobre 2018.

"Hell Fest" è diretto da Gregory Plotkin da una sceneggiatura di Seth M. Sherwood e Blair Butler e Akela Cooper. La storia è stata ideata da William Penick e Christopher Sey e Stephen Susco.

Gli orrori in mostra a Hell Fest sono stati musicato dal leggendario compositore Bear McCreary, famoso per la sua colonna sonora di The Walking Dead, così come le musiche di 10 Cloverfield Lane e il thriller Auguri per la tua morte (Happy Death Day).

"Hell Fest" è interpretato Amy Forsyth (Rise, Beautiful Boy), Reign Edwards (Beautiful, Snowfall), Bex Taylor-Klaus (Voltron, The Killing, Scream), Christian James (Nashville, Exposed), Roby Attal (The Long Road Home, Red Eleven), Matt Mercurio (Black Lightning, The Resident) e Tony Todd (Candyman, The Man From Earth).

In "Hell Fest", un serial killer mascherato trasforma un parco di divertimenti a tema horror nel suo parco giochi personale, terrorizzando un gruppo di amici mentre il resto degli avventori crede che sia tutto parte dello spettacolo.

La studentessa Natalie è in visita dalla sua migliore amica d'infanzia Brooke e il suo compagno di stanza Taylor (Taylor-Klaus). Se fosse stato in qualsiasi altro periodo dell'anno questi tre e i loro fidanzati potrebbero essere diretti ad un concerto o in qualche locale, ma è Halloween, il che significa che come tutti gli altri faranno tappa all'Hell Fest, un tentacolare labirinto di giostre, giochi e labirinti che viaggia per il paese e che capita essere in città. Ogni anno in migliaia seguono l'Hell Fest per provare paura in questo macabro luna park degli incubi.

Ma per un visitatore, Hell Fest non è un'attrazione, è un terreno di caccia. Un'opportunità di uccidere in piena vista davanti a spettatori ignari, troppo presi dall'atmosfera terrificante e divertente per riconoscere l'orribile realtà che si svolge davanti ai loro occhi. Mentre la conta dei corpi cresce e la frenetica eccitazione delle folle continua a salire, il killer rivolge il suo volto mascherato a Natalie, Brooke, Taylor e ai loro fidanzati che combatteranno per sopravvivere alla notte.

 

 

 

Hell Fest: trailer italiano del film horror di Gregory Plotkin

 

Disponibile un trailer italiano di Hell Fest, un nuovo horror con serial killer mascherato ambientato in un parco a tema horror che Notorious Pictures porterà nei cinema italiani il 31 ottobre, giusto in tempo per la Notte delle Streghe.

 

Preparati per il tuo ultimo giro di giostra...È Halloween e per l’occasione arriva in città l’Hell Fest, un festival itinerante a tema horror, con labirinti, giostre e attori mascherati che spaventano i visitatori. Natalie, Brooke e i loro amici partecipano alla serata per assaporare la paura e vivere l’adrenalina con altre migliaia di persone. Ma per una mente deviata l’Hell Fest non è solo un’attrazione: è l’opportunità di uccidere davanti agli occhi inebetiti dei visitatori, troppo presi dal macabro divertimento per capire che qualcosa di orribile sta succedendo davvero...

 

Il film è interpretato da Amy Forsyth (Rise, Beautiful Boy), Reign Edwards (Beautiful, Snowfall), Bex Taylor-Klaus (Voltron, The Killing), Christian James (Nashville, Exposed), Roby Attal (The Long Road Home, Red Eleven), Matt Mercurio (Black Lightning, The Resident) e Tony Todd (Candyman, L'uomo che venne dalla Terra).

"Hell Fest" è diretto da Gregory Plotkin (Paranormal Activity - Dimensione Fantasma), scritto da Seth M. Sherwood, Blair Butler e Akela Cooper da una storia di William Penick, Christopher Sey e Stephen Susco.

 

 

Hell Fest: nuovo trailer senza censure del film horror di Gregory Plotkin


 

Disponibili un nuovo trailer "red band" e una locandina ufficiale di Hell Fest, horror ambientato in un parco divertimenti da incubo.

Gregory Plotkin dirige "Hell Fest" da una sceneggiatura di Seth M. Sherwood e Blair Butler e Akela Cooper, una storia di William Penick e Christopher Sey e Stephen Susco e una colonna sonora composta da Bear McCreary (The Walking Dead, 10 Cloverfield Lane, Auguri per la tua morte).

Il cast del film include Amy Forsyth (Rise, Beautiful Boy), Reign Edwards (Beautiful, Snowfall), Bex Taylor-Klaus (Voltron, The Killing), Christian James (Nashville, Exposed), Roby Attal (The Long Road Home, Red Eleven), Matt Mercurio (Black Lightning, The Resident) e Tony Todd (Candyman, L'uomo che venne dalla Terra).

In "Hell Fest", un serial killer mascherato trasforma un parco di divertimenti a tema horror nel suo parco giochi personale, terrorizzando un gruppo di amici mentre il resto degli avventori crede che sia tutto parte dello spettacolo.

La studentessa Natalie (Forsyth) è in visita dalla sua migliore amica d'infanzia Brooke (Edwards) e la coinquilina Taylor (Taylor-Klaus). Se fosse stato in qualsiasi altro periodo dell'anno questi tre ei loro fidanzati potrebbero essere diretti ad un concerto o bar, ma è Halloween, il che significa che come tutti gli altri opteranno per Hell Fest, un labirinto di giostre, giochi e attrazioni horror che viaggia per il paese e che capita essere in città. Ogni anno migliaia seguono l'Hell Fest per provare paura al macabro luna park da incubo.

Ma per uno dei visitatori Hell Fest non è un'attrazione, ma un terreno di caccia. Un'opportunità di uccidere in piena vista davanti a spettatori ignari, troppo presi dall'atmosfera terrificante e divertente per riconoscere l'orribile realtà che si svolge davanti ai loro occhi. Mentre il body-count e la frenetica eccitazione delle folle continua a salire, il killer rivolge il suo volto mascherato a Natalie, Brooke, Taylor e ai loro fidanzati che combatteranno per sopravvivere alla notte.

Un thriller terrificante dall'iconico produttore di film horror Gale Anne Hurd (The Walking Dead, The Terminator), Tucker Tooley (Limitless, Nella tana dei lupi) e il regista Gregory Plotkin (Paranormal Activity - Dimensione Fantasma, montatore di Scappa - Get Out e Auguri per la tua morte).

Hell Fest ha ispirato anche un labirinto horror allestito presso l'evento Fright Fest di quest'anno insieme ad altre attrazioni horror.

CBS Films e Lionsgate distribuiranno "Hell Fest" nelle sale cinematografiche americane il 28 settembre 2018.

 

 

 

Fonte: Slash Film
 

Hell Fest: trailer e poster del film horror di Gregory Plotkin


 

CBS Films e Lionsgate hanno reso disponibili trailer e poster di Hell Fest, il nuovo horror in uscita nelle sale americane il 28 settembre.

In "Hell Fest", un serial killer mascherato trasforma un parco di divertimenti a tema horror nel suo parco giochi personale, terrorizzando un gruppo di amici mentre il resto degli avventori crede che sia tutto parte dello spettacolo. Il film vede la partecipazione di Amy Forsyth (Rise, Beautiful Boy), Reign Edwards (Beautiful, Snowfall), Bex Taylor-Klaus (Voltron, The Killing), Christian James (Nashville, Exposed), Roby Attal (The Long Road Home, Red Eleven), Matt Mercurio (Black Lightning, The Resident) e Tony Todd (Candyman, L'uomo che venne dalla Terra).

La studentessa Natalie (Forsyth) è in visita dalla sua migliore amica d'infanzia Brooke (Edwards) e il suo compagno di stanza Taylor (Taylor-Klaus). Se fosse stato in qualsiasi altro periodo dell'anno questi tre e i loro fidanzati potrebbero essere diretti ad un concerto o in qualche locale, ma è Halloween, il che significa che come tutti gli altri faranno tappa all'Hell Fest, un tentacolare labirinto di giostre, giochi e labirinti che viaggia per il paese e che capita essere in città. Ogni anno in migliaia seguono l'Hell Fest per provare paura in questo macabro luna park degli incubi.

Ma per un visitatore, Hell Fest non è un'attrazione, è un terreno di caccia. Un'opportunità di uccidere in piena vista davanti a spettatori ignari, troppo presi dall'atmosfera terrificante e divertente per riconoscere l'orribile realtà che si svolge davanti ai loro occhi. Mentre la conta dei corpi cresce e la frenetica eccitazione delle folle continua a salire, il killer rivolge il suo volto mascherato a Natalie, Brooke, Taylor e ai loro fidanzati che combatteranno per sopravvivere alla notte.

Un thriller terrificante dall'iconica produttrice Gale Anne Hurd (Terminator, Aliens, The Walking Dead, The Terminator), Tucker Tooley (Limitless, Nella tana dei lupi) e il regista Gregory Plotkin (Paranormal Activity: Dimensione Fantasma e montatore di Scappa - Get Out e Auguri per la tua morte).

 

hell-fest-trailer-e-poster-del-film-horror-di-gregory-plotkin-2.jpg

 

 

Fonte: Collider

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Hell Fest: nuovo trailer e locandine del film horror di Gregory Plotkin é stato pubblicato su Cineblog.it alle 07:46 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Giovanni Benincasa a TvBlog: Il 29 febbraio della Tv Wed, 26 Sep 2018 05:35:46 +0000 http://www.tvblog.it/post/1565626/giovanni-benincasa-autore-intervista http://www.tvblog.it/post/1565626/giovanni-benincasa-autore-intervista Hit Hit

Giovanni Benincasa a TvBlog: Il 29 febbraio della Tv

Lui è un autore televisivo. Lui ha fatto Carramba, Furore, Libero, Bombay e tanto altro. Lui ha lavorato tantissimo con Gianni Boncompagni, con Raffaella Carrà, tanto per fare due nomi. Lui ha fatto anche Fuori gli autori, o meglio, è stato protagonista di una puntata della nostra rubrica estiva di qualche anno fa in cui abbiamo dato spazio ad alcuni degli autori italiani più rappresentativi (gli altri li aspettiamo per la terza edizione).

Lui è Giovanni Benincasa e con lui abbiamo voluto fare un giro sulle montagne russe del nostro piccolo schermo. Fra salite repentine e discese adrenaliniche, è scaturito questo colloquio che in qualche modo fotografa il nostro attuale piccolo schermo dagli occhi di uno degli autori televisivi nostrani fra i più creativi e più disincantati.

La Tv da accentratrice, cosa è diventata oggi ?

Una dispersione di attenzioni, un frazionamento di solitudini. Basta che entri in un ristorante. Guarda quel tavolo laggiù: quattro su sette stanno con gli occhi sul telefono. Così è nelle case.

Fare televisione oggi, fare televisione ieri, quanto è importante il soggetto, il protagonista?

Il conduttore è fondamentale, da sempre. Ma un problema c’è: la nostra editoria televisiva ha favorito e preferito sempre le facce alle teste, quando spesso sono le teste a inventare quei soggetti e a disegnare il parco giochi dove quel soggetto riceverà gli applausi. È anche vero che nuovi protagonisti dovranno presto entrare nel mercato. Noi, per sei undicesimi è come se entrassimo in campo con la Nazionale del 1982. Campioni del mondo sì. Ma di quale mondo?

La Tv del passato era fatta da professionisti e grandi artisti, quella di oggi, per tutta una serie di motivi è fatta sopratutto dall'uomo qualunque, è una strada senza ritorno?

Il rischio è il “conduttore qualunque”. Ho idea però che il palco sia diviso in due, o in tre, come in letteratura: i grandi e i minori. Poche volte si trovano anche dei grandi minori. Ma i Grandi, nel passato, erano anche dietro le scrivanie e il meccanismo era più o meno quello dei vasi comunicanti. Poi c’è una rogna enorme: al di là dell’età, la distinzione cioè tra chi è o non è più “contemporaneo”. C’è anche un problema di conoscenza, un problema di basi: ti ricordi La Pupa e il Secchione? (che potrebbe tornare, ndr) Bene, io farei un esame fotografico a molti lavoratori del mondo televisivo: una dozzina di foto per ciascuno, da Panelli a Xavier Cugat, da Stefania Rotolo a Falqui, da Nino Ferrer ad Alessandro Momo, eccetera. Per ogni foto, devono solo rispondere alla domanda: chi è?

Prima il televisore era un totem, oggi è una delle tante cose, come si fa a fare oggi televisione per un pubblico sostanzialmente distratto da tutto ciò che gli gira intorno ed eventualmente come si fa ad "ipnotizzarlo" con gli occhi puntati sul piccolo schermo ?

Quale pubblico? Io ho cinque figli di cui nessuno sa che cosa sia la televisione che pensi tu, a parte Netflix o Amazon o Chili o qualche Cartoonito o Boing acceso per i due più piccoli, ogni tanto. La tv, secondo me, oggi funziona quando rappresenta un evento: che sia politico, sportivo, di attualità o di spettacolo. Sulla quotidianità, ho la sensazione che la tv faccia come il border collie con il gregge di pecore, correndo a destra e a sinistra per non farle uscire dal recinto. Il problema è un altro, credo: noi conserviamo e facciamo la guardia a quelle pecore ma un giorno moriranno e nessuno avrà pensato di allevare e crescere un nuovo gregge, creando e allargando nuovi recinti per il pubblico. Con le dovute attenzioni penso questo: la frenesia per l’ascolto di oggi può rappresentare il mancato ascolto di domani.

Prima se volevi vedere un programma aspettavi quel determinato giorno in cui andava in onda, oggi puoi in ogni momento vederlo e rivederlo su internet, mi dici secondo te quali sono i pregi e difetti di questa opportunità ?

È bellissimo per certi programmi. E inutile per altri. Perché non credo che tu vada a rivederti Detto Fatto su Raiplay. Persa una, persa per sempre. Poi ci sono i programmi cash, quelli che esistono solo nel momento in cui vanno in onda. Sono i programmi mezzi fantasmi: si vedono e non si vedono. Ce ne sono parecchi. Io li chiamo i 29 Febbraio.

La Tv oggi è una specie di flusso continuo, quasi radiofonico, la puoi vedere anche con gli occhi chiusi o facendo mille altre faccende, si tratta di una evoluzione o di una involuzione del piccolo schermo ?

Sfido chiunque a dirmi che ha visto una Serie facendo mille altre faccende. La verità è che sta cambiando il nostro tavolo da lavoro e il nostro tavolo da gioco. Ci interessano cose che prima neanche esistevano. E quello che ci interessa poco, ci consente di fare mille altre faccende. Hai presente quando a Cupertino presentano il nuovo modello di iPhone? Ecco, noi dovremmo creare lo stesso evento, ma provincial/nazionale - vanno bene Viareggio o Todi - per presentare ogni anno il nuovo modello di telespettatore. Lo abbiamo creato noi: ecco, è così. Il nuovo modello appare sullo schermo e giù applausi. Caratteristiche, cibo preferito, ph della pelle, profilo destro e sinistro, tipicità, capelli, complessi, ultimo rapporto avuto e ultimo programma seguito. E giù ancora applausi. Poi il Tim Cook di Viareggio esce e rientra sul palco con Attilio, un ragazzo di 19 anni: il nuovissimo telespettatore. Tutti in piedi, applausi.

Dei generi storici della televisione, quali sopravvivranno nel futuro ?

La televisone fatta bene. Talmente bene da volerla rivedere sul Web o attraverso il Greng. Oggi il Greng non esiste, ma qualcosa come il Greng presto verrà fuori.

Che ne sarà di Rai1 e dei dirigenti Rai fra una ventina d'anni? Ci sarà ancora qualche politico che deciderà le sorti della tv pubblica come accadrà fra pochi giorni ?

Spero siano tutti tra Raivavae e Raiatea a godersi la pensione (apprezza la radice “Rai”), anche perché a Lisbona o in altre città non ci sarà più posto. Certa tv va verso il nulla composto e graficato. Un po’ come quei collegamenti avvilenti dei post partita. Se pensi alla tristezza di un eventuale colpo di Stato, oggi. Ma ci pensi, che tristezza: i militari manco si avvicinerebbero a via Teulada o a Saxa Rubra. Resterebbero a casa. Oggi forse il tenente colonnello Antonio Tejero urlerebbe al cellulare su Facetime, e in molti riderebbero tantissimo.


Perchè ai politici attrae tanto la televisione ancora oggi ?

Perché la politica è e si fa anche in televisione, nei talk, attraverso i tg, i programmi. Poi certo ci sono i Social, ma quegli stessi Social poi vanno in televisione, e blabla. È chiaro che anche qui si va per cicli storici e cicli di interessi. Pensa quest’anno, per esempio. Dal giorno delle elezioni al Governo Conte sono passati 3 mesi televisivi strepitosi che hanno dopato tutti i programmi, con un’attenzione altissima. Le maratone di Mentana creavano dipendenza.

Se dovessi fare il direttore di Rai1 cosa ne faresti della rete ammiraglia oggi ?

Direi a Marzullo di cambiarsi quella roba a righe orizzontali blu e bianca che porta da mesi e di tagliarsi i capelli in modo definitivo. Ormai è un uomo. Per tutto il resto, c’è Teodoli che è bravissimo.

Dimmi tre uomini che hanno fatto la tv e che servirebbero tanto oggi, anzi sopratutto domani e perché

Anni fa si diceva che tutti i programmi erano figli di Portobello. Bene, a parte Salvi, Sacerdote, Guglielmi e Freccero, io ti dico che molto di quello che c’è in giro - compresi conduttori - oggi è ancora figlio di Minoli: è sempre stato il più bravo, il più preparato e intuitivo. Ha un brutto carattere, si dice. Ma certi mestieri vengono bene solo se hai un caratteraccio.

PROSEGUI LA LETTURA

Giovanni Benincasa a TvBlog: Il 29 febbraio della Tv é stato pubblicato su Tvblog.it alle 07:35 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Domenica in: Flavio Insinna conduce Una canzone per Mara e c'è anche Abatantuono (Anteprima Blogo) Wed, 26 Sep 2018 05:35:00 +0000 http://www.tvblog.it/post/1565493/domenica-in-flavio-insinna-ospite-30-settembre http://www.tvblog.it/post/1565493/domenica-in-flavio-insinna-ospite-30-settembre Hit Hit

Domenica in: Flavio Insinna conduce Una canzone per Mara (Anteprima Blogo)

Torna domenica alle ore 14 sulla Rete 1 della Rai Domenica in con la conduzione di Mara Venier. Terzo appuntamento per la stagione 2018-2019 dello storico contenitore inventato alla fine degli anni settanta da Corrado Mantoni, dopo due puntate che hanno visto questo varietà prevalere su quello trasmesso dalla principale rete commerciale governato dall'ex conduttrice di Fresco Fresco Barbara D'Urso, che poi ha avuto comunque il piacere di prevalere sul varietà-cuscinetto La prima volta condotto da Cristina Parodi.

Siamo già venuti a conoscenza dell'arrivo di Renzo Arbore nella puntata di domenica, che sarà in studio con la sua ormai inseparabile orchestra italiana. La presenza di Arbore in studio non avrà solamente una valenza artistica, ma anche privata visto che Mara e Arbore sono stati compagni nella vita per molti anni ed è la prima volta che si rivedono da allora.

Come annunciato da queste stesse colonne in arrivo domenica, dopo la presenza di Romina Power nelle prime due emissioni di questa Domenica in, anche di Albano, che avrà modo di fare una lunga chiacchierata con Mara e ovviamente anche di deliziarci con la sua preziosa uguola.

A tutto questo aggiungiamo oggi un ulteriore tassello rispetto al parco ospiti della terza puntata di Domenica in. In studio nel fantastico ruolo di bravo conduttore del talent dei talent Una canzone per Mara, l'attore e conduttore televisivo Flavio Insinna, reduce della prima settimana alla conduzione della nuova serie dell'Eredità. In giuria è previsto l'arrivo anche di Diego Abatantuono.

Appuntamento per tutto questo e molto altro per domenica a partire dalle ore 13:55 su Rai1 per la terza puntata di Domenica in.

PROSEGUI LA LETTURA

Domenica in: Flavio Insinna conduce Una canzone per Mara e c'è anche Abatantuono (Anteprima Blogo) é stato pubblicato su Tvblog.it alle 07:35 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Stasera in tv: "Io che amo solo te" su Rai 1 Wed, 26 Sep 2018 05:15:53 +0000 http://www.cineblog.it/post/772792/io-che-amo-solo-te-tv-rai-1-oggi http://www.cineblog.it/post/772792/io-che-amo-solo-te-tv-rai-1-oggi Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Cast e personaggi


Riccardo Scamarcio: Damiano
Laura Chiatti: Chiaretta
Michele Placido: Don Mimì
Maria Pia Calzone: Ninella
Antonella Attili: Matilde
Michele Venitucci: Vito
Luciana Littizzetto: Zia Dora
Grazia Daddario: Signora Campanella
Angela Semerano: Nancy
Eva Riccobono: Daniela
Uccio De Santis: Uccio
Eugenio Franceschini: Orlando
Dario Bandiera: Pascal Frese
Beppe Convertini: Antonino detto l'Innominato
Enzo Salvi: Giancarlo Showman
Ivana Lotito: Mariangela
Antonio Gerardi: "Zio Franco" Torres
Dino Abbrescia: Modesto
Alessandra Amoroso: Se stessa

 

La trama


stasera-in-tv-io-che-amo-solo-te-su-rai-1.jpg

 

La trama racconta la storia di Ninella (Maria Pia Calzone), cinquant’anni e un grande amore, don Mimì (Michele Placido), con cui non si è potuta sposare. Ma il destino le fa un regalo inaspettato: sua figlia Chiara (Laura Chiatti) si fidanza proprio con Damiano (Riccardo Scamarcio), il figlio dell’uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma così in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato di uno degli angoli più magici della Puglia.

"Io che amo solo te" esplora le gioie segrete, l’arte di attendere e le paure dell’ultimo minuto. Tra ironia e commozione, è un avventuroso viaggio sull’amore, che arriva - o ritorna - quando meno te lo aspetti, ti rimette in gioco e ti porta dove decide lui. Come il maestrale, che accompagna i tre giorni di questa storia, sullo sfondo di una Puglia dove regnano ancora antichi valori e tanta bellezza.

 

 

Il nostro commento


stasera-in-tv-io-che-amo-solo-te-su-rai-1-1.jpg

 

Il titolo del film di Marco Ponti, Io che amo solo te, anche titolo dell'omonima canzone di Sergio Endrigo, racchiude in sé, in una sorta di nostalgico "refrain", l'anima e il cuore di un film che strizza l'occhio ad una commedia sentimentale di stampo classico, e lo fa senza remore alcuna. Il film viaggia sul filo di due storie d'amore parallele, una mai realizzata per i capricci del destino, l'altra che presto sarà consolidata da un matrimonio affrontato con mille dubbi e paure. Due amori per altrettante  generazioni a dimostrazione che il sentimento quello vero non ha età, e non ha paura del tempo che trascorre. Due storie diverse che alla fine diventano complementari all'interno di una narrazione costruita a misura di spettatore e sicuramente non di critica. Il film di Ponti non ha alcuna ambizione "alta" o "letteraria", vuole intrattenere e lo fa con un garbo d'altri tempi, con attori che recitano quasi in punta di piedi per ricordare che esiste un cinema fatto di buoni sentimenti che è per tutti e soprattutto appartiene a tutti.

 

 

 

Curiosità e colonna sonora


stasera-in-tv-io-che-amo-solo-te-su-rai-1-2.jpg

  • Il film è tratto liberamente dall'omonimo bestseller di Luca Bianchini, che ha collaborato alla sceneggiatura del film.

  • Nel 2016 è stato prodotto un sequel intitolato La cena di Natale, sempre diretto da Marco Ponti e interpretato da Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Maria Pia Calzone e Michele Placido.

  • Le musiche originali del film son di Gigi Meroni che ha musicato anche il sequel "La cena di Natale". Tra i crediti di Meroni musiche per film d'animazione e serie tv dedicati a Scooby-doo e le commedie Lost in the USA (2003) e Vampires Anonymous (2003).

  • Incluso nella colonna sonora il brano "Io che amo solo te", cover dell'omonima canzone del 1963 di Sergio Endrigo reinterpretata da Alessandra Amoroso; la cantante appare nel film in un cameo (vedi clip a seguire).


 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Stasera in tv: "Io che amo solo te" su Rai 1 é stato pubblicato su Cineblog.it alle 07:15 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Focus ascolti: I target di Otto e mezzo e Stasera Italia Wed, 26 Sep 2018 05:10:12 +0000 http://www.tvblog.it/post/1565392/focus-ascolti-i-target-di-otto-e-mezzo-e-stasera-italia http://www.tvblog.it/post/1565392/focus-ascolti-i-target-di-otto-e-mezzo-e-stasera-italia Hit Hit

Focus ascolti: I target di Otto e mezzo e Stasera Italia

Sono le due trasmissioni che tutti i giorni alle otto e mezza approfondiscono i temi che occupano le pagine dei giornali e dei siti web d'informazione italiani. Fra politica, cronaca e attualità Otto e mezzo e Stasera Italia propongono ai propri telespettatori la lettura di ciò che avviene ogni giorno nel nostro paese.

Qui andremo a vedere i dati di ascolto delle due trasmissioni più approfonditamente andando a pescare i target e facendo così una specie di fotografia virtuale del pubblico delle due trasmissioni, anche facendo un paragone rispetto alle edizioni precedenti. Partiamo dal dato del totale individui di questo primo scorcio stagionale con Otto e mezzo che ottiene una media share del 6,78%, con Stasera Italia che si ferma al 5,39%.

Facendo un confronto con i dati delle stagioni precedenti delle due trasmissioni possiamo vedere che Otto e mezzo sostanzialmente conferma il dato dell'anno scorso, crescendo dello 0,30%, mentre Stasera Italia ottiene una crescita più decisa, esattamente di un punto e mezzo rispetto all'edizione precedente di Stasera Italia, che è partita ad aprile su Rete4.

Otto e mezzo in sostanza conferma i suoi dati nei vari target rispetto all'anno passato con una crescita maggiore per quel che riguarda l'età nella fascia 45-64 anni dello 0,6% di share, toccando l'8%. Stasera Italia ottiene una crescita netta rispetto all'anno passato nella fascia degli over 65 di 2,4 punti di share e di circa un punto e mezzo nella fascia 45-54 anni, toccando e superando il 9% di share.

Nella classe AA, storica roccaforte di La7, Otto e mezzo quest'anno si ferma al 12% di share, perdendo circa un punto rispetto all'anno passato, punto che si prende Stasera Italia che passa dal 2,7% della stagione passata al 3,8% di quest'anno. Stasera Italia cresce maggiormente nella classe AB, passando dal 9% della precedente serie all'attuale 12,4%. Otto e mezzo in questa fascia perde circa un punto, passando dal 4,2% della scorsa stagione, all'attuale 3,4%.

Per quel che riguarda il titolo di studio dati sostanzialmente in linea con l'anno passato per Otto e mezzo e sempre con i laureati che la fanno da padrone con il 14,3% di share e con Stasera Italia che spalma in maniera più uniforme il suo incremento nel totale individui, con una media dell'1,5% di share di crescita in tutti i target di livello d'istruzione e con la percentuale maggiore del 9% che rimane appannaggio dell'istruzione elementare.

Nel frattempo il computo totale degli ascolti dei due programmi vede primeggiare sempre Otto e mezzo (tranne la prima sfida stagionale che ha visto un ascolto più alto di Stasera Italia). Per quel che riguarda il giochino della sovrapposizione effettiva abbiamo Stasera Italia avanti, oltre che nella prima "sfida" anche nella giornata di mercoledì scorso, mentre la media dei dati delle 11 sovrapposizioni vede il 6,81% di share per Otto e mezzo ed il 5,33% per Stasera Italia, dati sostanzialmente identici a quelli delle emissioni complete.

Attualizzando ulteriormente il nostro focus ascolti con il ritorno in onda di Striscia la notizia, si registra nella giornata di lunedì 24 settembre il risultato più basso di Stasera Italia che é tornata anche ad ospitare il break pubblicitario.

PROSEGUI LA LETTURA

Focus ascolti: I target di Otto e mezzo e Stasera Italia é stato pubblicato su Tvblog.it alle 07:10 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Stasera in tv: "Transformers 4 - L'era dell'estinzione" su Italia 1 Wed, 26 Sep 2018 05:08:48 +0000 http://www.cineblog.it/post/763097/transformers-4-tv-italia-1-oggi http://www.cineblog.it/post/763097/transformers-4-tv-italia-1-oggi Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Cast e personaggi


Mark Wahlberg: Cade Yeager
Nicola Peltz: Tessa Yeager
Jack Reynor: Shane Dyson
Stanley Tucci: Joshua Joyce
Kelsey Grammer: Harold Attinger
Sophia Myles: Darcy Tyril
T. J. Miller: Lucas Flannery
Titus Welliver: James Savoy
Li Bingbing: Su Yueming
James Bachman: Gill Wembley

Doppiatori originali

Peter Cullen: Optimus Prime
Mark Ryan: Lockdown
Robert Foxworth: Ratchet
Reno Wilson: Brains
John DiMaggio: Crosshairs
Frank Welker: Galvatron
John Goodman: Hound
Ken Watanabe: Drift

Doppiatori italiani

Massimiliano Manfredi: Cade Yeager
Giulia Franceschetti: Tessa Yeager
Flavio Aquilone: Shane Dyson
Antonio Sanna: Joshua Joyce
Dario Oppido: Harold Attinger
Daniela Calò: Darcy Tyril
Simone Crisari: Lucas Flannery
Alberto Angrisano: James Savoy
Jun Ichikawa: Su Yueming
Massimo Bitossi: Gill Wembley
Alessandro Rossi: Optimus Prime
Rodolfo Bianchi: Lockdown
Angelo Nicotra: Ratchet
Simone Mori: Brains
Massimo Rossi: Crosshairs
Mario Bombardieri: Galvatron
Francesco Pannofino: Hound
Andrea Lavagnino: Drift

 

Trama e recensione


stasera-in-tv-transformers-4-lera-dellestinzione-su-italia-1-3.jpg

 

"Transformers 4 - L'era dell'estinzione" ha inizio dopo l'epica battaglia che ha lasciato in macerie la metropoli di Chicago, ma che comunque ha permesso di salvare il pianeta. Mentre gli esseri umani stanno provando a riorganizzarsi, un commando, tenutosi finora nell'ombra, si rivela al mondo nel tentativo di prendere il controllo della storia....nel frattempo, un'antica e imponente nuova minaccia ha messo nel mirino la Terra. Con l'aiuto di un nuovo gruppo di umani, guidati da Mark Wahlberg, Optimus Prime e gli Autobots riusciranno ad affrontare la più dura e impressionante sfida mai vissuta. Continuamente sul filo della tensione i protagonisti saranno ancora uan volta travolti dalla guerra fra bene e male, che culminerà in un conflitto in tutto il mondo.

 

 

Curiosità


stasera-in-tv-transformers-4-lera-dellestinzione-su-italia-1-1.jpg

  • Secondo i produttori, il 90 per cento delle scene di stunt di Mark Wahlberg nel film sono state realizzate personalmente dall'attore.

  • Per la prima volta, Optimus Prime parla nel suo nativo Cybertroniano.

  • Originariamente, il regista Michael Bay non avrebbe diretto un quarto film di Transformers, ma ha avuto un'esperienza che gli ha fatto cambiare idea. Dopo Transformers 3 (2011), Bay ha finalmente visitato l'attrazione Transformers agli Universal Studios. Dopo aver visto i fan affrontare una fila di tre isolati per l'attrazione, ha capito che non era ancora pronto a rinunciare al franchise.

  • Durante le riprese a Hong Kong, c'erano centinaia di spettatori che guardavano da edifici vicini. Dopo aver filmato una grande scena di esplosione, il regista Michael Bay ha usato il suo megafono per affrontare le persone che stavano guardando dall'alto di un edificio dall'altra parte del set urlando: "Hey voi pensate che se restate li finirete nel mio film? Sarete cancellati digitalmente!".

  • A quanto pare T.J. Miller durante le riprese non si è trovato bene con  il regista Michael Bay. Miller ha paragonato il periodo sul set ad una "sorta di esperienza bipolare". Bay una volta ha detto a Miller sul set: "Niente di quello che hai detto è divertente TJ, non una cosa in tutta la giornata. Ti abbiamo assunto per essere divertente! Qui nessuno sta ridendo! Di qualcosa di divertente! Posso ancora tagliarti dal film!".

  • Settanta minuti del film sono dedicati alle sequenze d'azione.

  • A Dwayne Johnson era stato offerto il ruolo di Cade Yeager, ma ha rifiutato per girare Hercules: Il guerriero (2014).

  • Il design originale di Grimlock, il dinobot a forma di Tirannosauro era munito di tre artigli sulle zampe anteriori. Ciò è dovuto al fatto che fino al 1989 non furono trovati reperti intatti di Tyrannosaurus Rex e che i paleontologi pensavano che i Tirannosauri ne avessero tre. Le scoperte successive hanno dimostrato che i Tirannosauri di artigli ne avevano solo due. Grimlock in questo film è caratterizzato da due artigli anatomicamente corretti.

  • la modalità alternativa di Bumblebee in questo film è un'automobile Chevrolet Camaro SS del 1967 e in seguito una Chevrolet Camaro concept del 2014.

  • Questo film è stato parte di un accordo che il regista Michael Bay ha siglato con Paramount in cambio del finanziamento del film Pain & Gain - Muscoli e denaro (2013).

  • La modalità alternativa di Optimus Prime in questo film è un Peterbilt cabrio, e successivamente un camion Western Star 4900 SB personalizzato. La motrice del camion è un omaggio alla modalità alternativa originale di Optimus Prime nella serie tv Transformers (1984) mentre il rimorchio è un omaggio alla modalità G2 di Prime (dove era un autocisterna Western Star 4964EX del 1995), e alla modalità della serie tv Transformers Prime del 2010 (in precedenza ha assunto la modalità alternativa di un camion militare).

  • Canonicamente gli Autobot hanno occhi blu e i Decepticon hanno occhi rossi. In questo film Lockdown e Stinger hanno occhi verde, e tra i Dinobots, Scorn e Strafe hanno occhi blu, Grimlock e Slug hanno occhi rossi e Slash ha occhi verdi.

  • Una parte della fuga di Yeager è stata girata presso il Museo ferroviario dell'Illinois. Mentre era lì Michael Bay ha portato il cast e l'equipaggio in treno e Mark Wahlberg ha fatto una donazione di 40.000$ dollari al museo. Bay ha anche acquistato dal museo una vecchia gru degli anni '30, che aveva la scritta "Bay City" in rilievo. L'idea era di restaurarla e metterla nel piazzale del suo ranch in Montana.

  • Crosshairs (John DiMaggio) si riferisce agli esseri umani come "sacchi di carne". Questo è un omaggio alla serie tv Futurama (1999) in cui DiMaggio ha doppiato il robot Bender che si riferiva agli esseri umani come "sacchi di carne".

  • E' stato primo film dei Transformers a non ricevere nomination agli Oscar. I film precedenti avevano tutti ricevuto nomination nelle categorie tecniche.

  • Mentre girava a Hong Kong Michael Bay è stato vittima di un'aggresione con tentativo di estorsione, il regista è stato assalito da un uomo armato di un'unità di condizionamento d'aria. Il 17 ottobre del 2013, i fratelli Mak s'intrufolavano sul set di Bay, con il minore dei fratelli Mak che richiedeva a Bay un pagamento di 13.000$ (100.000$ di Hong Kong), questo dopo aver avvicinato altri membri della troupe. Quando Bay si è rifiutato di pagare, il maggiore dei fratelli Mak ha afferrato il condizionatore agitandolo verso Bay che è riuscito ad evitarlo e a toglierlo all'uomo. Diversi agenti di polizia sono stati feriti nello scontro con i fratelli infine arrestati. Meno di una settimana dopo a Kowloon, quattro uomini hanno ricattato un membro della produzione che stava lavorando sul tetto di un edificio chiedendogli dei soldi. Uno è stato catturato, mentre gli altri tre, sospettati di essere membri di una banda delle Triadi, sono riusciti a fuggire.

  • La modalità alternativa originale di Drift era vettura sportiva Nissan Silvia S15, ma è stata cambiata in una vettura sportiva Bugatti Veyron Grand Sport Vitesse e un elicottero (basato sull'autobot Springer, un transformers Triple-Changer che cambia da macchina ad elicottero). Drift ha anche un'armatura nera da samurai, in omaggio all' Autobot Yoketron della  serie tv Transformers: Animated (2007), un altro transformer ispirato alla cultura giapponese, che possedeva un'armatura simile.

  • Il film ha introdotto un design meno complesso e più semplice per i robot, ispirato ai disegni dei fumetti della IDW e alla serie tv Transformers Prime (2010). Il regista Michael Bay ha confrontato questo cambio di design alla rivisitazione del costume di Batman nei vari film.

  • Nonostante una serie di imprecisioni paleontologiche, questa è la prima produzione importante a descrivere correttamente il primitivo Psittacosaurus con aculei su schiena e coda. I riscontri moderni mostrano che forme ancora più sviluppate, come il famoso Triceratopo, potrebbero anche essere state ricoperte di aculei di porcospino o di piume.

  • Michael Bay aveva resistito ad includere i Dinobots nei film precedenti, poiché gli sceneggiatori non avevano trovato una convincente motivazione sul perchè i robot giganti, che (secondo i primi film) cercavano di mantenere un basso profilo mascherando la loro presenza come veicoli ed elettrodomestici, avessero scelto la forma metallica di rettili giganti estinti eoni fa.

  • Roland Emmerich, Joe Johnston, Jon Turteltaub, Stephen Sommers, Louis Leterrier e David Yates sono stati considerati per sostituire Michael Bay prima che il regista decidesse di tornare per un quarto film.

  • La modalità alternativa originale di Lockdown nella serie tv Transformers: Animated (2007) era un'auto sportiva personalizzata, ma nel film si è optato per una Lamborghini Aventador LP700-4.

  • Il Decepticon Stinger, che si trasforma in un'automobile Pagani Huayra del 2013, si basa sul Decepticon Wasp della serie tv Transformers: Animated (2007) che era la controparte malvagia di Bumblebee.

  • La modalità alternativa originale di Hound nella serie tv Transformers (1984) era un veicolo militare Mitsubishi J59, ma per il film è stato cambiato in un veicolo militare denominato "Tactical Medium Defence Oshkosh" il cui design rende omaggio all'Autobot Bulkhead delle serie tv Transformers: Animated (2007) e Transformers Prime (2010), mentre il suo masticare sigari è un omaggio all'Autobot veterano di guerra Kup dal film d'animazione Transformers: The Movie (1986).

  • La modalità alternativa originale di Crosshairs nella serie tv Transformers (1984) era una specie di veicolo fuoristrada cybertroniano, nel film è stato cambiato in una Chevrolet Corvette C7 Stingray del 2014.

  • Il Dinobot alato a due teste doveva originariamente chiamarsi "Swoop" come il Dinobot della serie tv Transformers (1984) su cui era basato. Tuttavia il nome è stato cambiato in "Strafe" (in omaggio agli Autobot Technobot) perché la sua modalità "animale" era troppo distante dall'originale aspetto da Ptenarodonte dello Swoop originale. I fumetti "Transformers" della IDW hanno reso omaggio a questo cambiamento introducendo Strafe come un personaggio che inizia come un normale transformers che si trasforma in veicolo, ma viene in seguito mutato in un Dinobot a due teste.

  • Originariamente, altri tre Dinobots dovevano apparire nel film, ma sono stati tagliati dalla sceneggiatura finiale: l'Apatosauro Slog, il velociraptor Slash e lo Stegosauro Snarl. Nonostate ciò i giocattoli a loro ispirati sono rimasti parte del merchandise legato al film.

  • Originariamente Lockdown doveva portare gli occhi strappati delle sue vittime come trofei legati all'anca.

  • Drift recita sempre degli haiku cosa che infastidice e annoia Hound. Gli haiku sono un omaggio allo Sky-Byte della serie tv Toransufômâ: Kârobotto (2000), un Predacon che ama recitare haiku e altre poesie.

  • Mark Wahlberg avrebbe dovuto girare alcune scene extra, ma è stato un problema, dal momento che nel frattempo aveva perso peso per il film The Gambler (2014).

  • Il concept artist Vitaly Bulgarov aveva creato un trasformers malvagio chiamato "Widowmaker" come potenziale spalla di Lockdown. Il suo utilizzo è stato considerato, ma alla fine non è apparso nel film sostituito da Stinger.

  • Ci sono circa 18 nuovi personaggi robot in questo film.

  • I personaggi degli Autobots in questo film (il leader, un grande robot verde, un ex-Decepticon, un hacker irascibile e un adolescente giallo) sono simili al cast principale di Maximals del film d'animazione Rombi di tuono e cieli di fuoco per i Biocombat (1996), Optimus Primal, Rhinox, Dinobot, Rattrap e Cheetor che hanno le stesse caratteristiche.

  • All'autore di fumetti della IDW, Shane McCarthy, che ha creato il personaggio di Drift, non è piaciuta l'incarnazione vista nel film, accusandola di rappresentare uno stereotipo razzista.

  • Sulla parte anteriore della moto, usata a Hong Kong durante una scena di inseguimento, si vede chiaramente un Kremzeek dipinto sulla parte anteriore, che era una creatura della serie anime Transformers G1.

  • Crosshairs dà il nome "Spike" al Dinobot Scorn. Spike Witwicky era l'alleato umano degli Autobots.

  • Galvatron si basa sulla sua versione originale del film d'animazione Transformers: The Movie (1986) (Megatron resuscitato come un tirapiedi, che alla fine si ribella e torna a guidare i Decepticon) e Nemesis Prime dalla serie tv Transformers Prime (2010) (un duplicato di Optimus Prime). Il suo schema di colori nero è invece un omaggio alla serie tv Transformers (1984) e in particolare al Decepticon Motormaster, un clone / rivale di Optimus Prime.

  • Alla fine del film, Optimus Prime lascia la Terra per intraprendere una ricerca per trovare i creatori dei Transformers. Questa era una delle idee originariamente proposte per la trama del lungometraggio d'animazione Transformers: The Movie (1986), che fu respinta per ragioni sconosciute.

  • Una scena è stata girata dove Attinger uccide un cittadino cinese per rubare la sua auto. Questa scena è stata rimossa dal film a causa di obiezioni del governo cinese.

  • Harold Attinger è il primo essere umano ucciso da Optimus Prime.

  • Il film contiene omaggi alla serie tv Transformers: Animated (2007): Ratchet e Lockdown si conoscono / La testa di Megatron è custodita in un complesso industriale e usa la tecnologia umana per rigenerarsi / Appaiono Lockdown, i Dinobots, un trasformers in stile giapponese (Drift, Yoketron) e un clone di Bumblebee (Wasp, Stinger) / L'inventore Cade Yeager è basato sul dottor Isaac Sumdac (entrambi sono genitori single con figlie) / Joshua Joyce si basa sull'industriale Porter C. Powell (entrambi indossano grossi occhiali e finiscono per ricreare i Decepticons).

  • La trama relativa alla società KSI e alla costruzione di trasformers artificiali è simile, anche se probabilmente non intenzionale, alla controversa serie tv "Transformers: Kiss Players", dove un'agenzia aveva assemblato un esercito anti-transformers dai componenti dei Decepticons e ha finito per far rivivere i Decepticons.

  • Il film trae ispirazione dai fumetti dei Trasnformers pubblicati da IDW: I trasformers sulla Terra vengono cacciati in seguito ad una battaglia devastante / Il piano di Attinger per ottenere un contratto governativo attraverso transformers artificiali è stato preso dall'arco narrativo della Machination (la Machination è un'organizzaione segreta che utilizza i transformers per profitto) / Un operatore umano giustifica le sue azioni come necessarie per proteggere l'umanità, le azioni di cui sopra comprendono il lavoro con i robot malvagi (nei fumetti è Spike Witwicky, nel film è Attinger) / Le teste di Ratchet, Sentinel Prime e Megatron in un laboratorio rendono omaggio alla testa di Sunstreaker custodita in un laboratorio della Machination / I Dinobots appaiono come una fazione separata che alla fine si unisce agli Autobots.

  • Il film ha ricevuto 7 candidature ai Razzie Awards con due vittorie nelle categorie Peggior regista (Michael Bay) e Peggior attore non protagonista (Kelsey Grammer).

  • Il film costato 210 milioni di dollari ha superato nel mondo il miliardo d'incasso.


 

 

Colonna sonora


stasera-in-tv-transformers-4-lera-dellestinzione-su-italia-1.jpg

  • Le musiche originali del film sono di Steve Jablonsky supportato per l'occasione dal suo mentore Hans Zimmer (Jablonsky per Michael Bay ha musicato anche "The Island", "Pain & Gain" e "Transformers - L'ultimo cavaliere).

  • Come è consuetudine per ogni capitolo del franchise, nella colonna sonora è inclusa una canzone composta appositamente per il film e stavolta è stato il turno degli Imagine Dragons che hanno contribuito con il singolo "Battle Cry" realizzato in collaborazione con Hans Zimmer e Steve Jablonsky.

  • La colonna sonora include anche i brani: "U Can't Touch This" di M.C. Hammer, "Daybreak" di Han Geng, "Dat Slap" di Rodnae Da Boss Featuring Fiend, "First Light" di Racing Glaciers, "Moonlight Reflected on the Er-Quan Spring" di Lei Qiang.


 

stasera-in-tv-transformers-4-lera-dellestinzione-su-italia-1-5.jpg TRACK LISTINGS:

1. Decision
2. Best Thing That Ever Happened
3. I'm an Autobot
4. Optimus Is Alive
5. Cemetery Wind
6. His Name Is Shane and He Drives
7. Hacking the Drone
8. Transformium
9. Galvatron Is Online
10. Your Creators Want You Back
11. The Final Knight
12. Punch Hold Slide Repeat
13. The Presence of Megatron
14. Galvatron Is Active
15. Have Faith Prime
16. Hong Kong Chase
17. The Legend Exists
18. Dinobot Charge
19. That's a Big Magnet
20. Drive Backwards
21. Honor to the End
22. Leave Planet Earth Alone
23. The Knight Ship

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Stasera in tv: "Transformers 4 - L'era dell'estinzione" su Italia 1 é stato pubblicato su Cineblog.it alle 07:08 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Stasera in tv: "Cinquanta sfumature di grigio"su Canale 5 Wed, 26 Sep 2018 04:58:22 +0000 http://www.cineblog.it/post/674402/cinquanta-sfumature-di-grigio-tv-canale-5-oggi http://www.cineblog.it/post/674402/cinquanta-sfumature-di-grigio-tv-canale-5-oggi Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Cast e personaggi


Dakota Johnson: Anastasia "Ana" Steele
Jamie Dornan: Christian Grey
Eloise Mumford: Katherine "Kate" Kavanagh
Luke Grimes: Elliot Grey
Rita Ora: Mia Grey
Victor Rasuk: José Rodriguez
Max Martini: Jason Taylor
Dylan Neal: Bob Adams
Callum Keith Rennie: Raymond "Ray" Steele
Jennifer Ehle: Carla May Wilks
Marcia Gay Harden: Grace Trevelyan Grey
Andrew Airlie: Carrick Grey

Doppiatori italiani

Rossa Caputo: Anastasia "Ana" Steele
Andrea Mete: Christian Grey
Valentina Favazza: Katherine "Kate" Kavanagh
Gianluca Cortesi: Elliot Grey
Domitilla D'Amico: Mia Grey
Francesco Venditti: José Rodriguez
Stefano Sparapano: Jason Taylor
Francesco Bulckaen: Bob Adams
Pasquale Anselmo: Raymond "Ray" Steele
Emanuela D'Amico: Carla May Wilks
Roberta Greganti: Grace Trevelyan Grey
Vittorio Guerrieri: Carrick Grey

 

Trama e recensione


stasera-in-tv-su-canale-5-cinquanta-sfumature-di-grigio-5.jpg

 

Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di ventun anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest'uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita a uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest'uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall'ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili...Nello scoprire l'animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri.

 

 

Curiosità


stasera-in-tv-su-canale-5-cinquanta-sfumature-di-grigio-6.jpg

  • Il film è tratto dall'omonimo romanzo romanzo del 2011 scritto da E.L James (pseudonimo di Erika Leonard). Si tratta del primo di una trilogia di romanzi che prosegue con Cinquanta sfumature di nero (Fifty Shades Darker) e Cinquanta sfumature di rosso (Fifty Shades Freed).

  • Macchine da presa controllate a distanza sono state utilizzate per la maggior parte delle scene di sesso, in modo che gli attori fruissero dalla maggior privacy possibile.

  • Angelina Jolie ha rifiutato di dirigere il film.

  • Dakota Johnson ha dovuto utilizzare make-up coprente sul corpo per coprire i suoi tatuaggi.

  • Dakota Johnson ha preso una frusta e diversi capi di biancheria intima dal set del film. Ha preso la biancheria intima sostenendo che erano troppo comoda per lasciarla.

  • Jamie Dornan ha rivelato che ha visitato un sex-club privato durante la preparazione del personaggio di Christian Grey

  • Jamie Dornan ha intrapreso un allenamento intensivo di 3 ore al giorno non appena è stato lanciato come Christian Grey. Dornan era stato un modello di biancheria intima prima ed era sempre stato in buona forma, ma ha dovuto salire ad un livello superiore dato che il suo personaggio di Christian Grey dovrebbe "essere l'epitome della bellezza maschile". La sua dieta consisteva di frullati di proteine assunti 5 volte al giorno tra cui uno ogni giorno alle 4 del mattino, l'attore si alzava nel cuore della notte con una sveglia e dopo aver bevuto il frullato di proteine ​​tornava a dormire. Dornan sentiva che non aveva bisogno di caricare troppo di  muscoli il suo ruolo affermando che "Christian non è un mostro ne tantomeno una bestia". Lui invece ha optato per un look asciutto e addominali scolpiti che durante le riprese doveva mantenere al top eseguendo centinaia di ripetizioni al giorno e tra una ripresa e l'altra. Dorman ha confessato di non amare molto gli esercizi per gli addominali.

  • Molte persone della comunità BDSM considerano film e libro offensivi perché si applica un comportamento pericoloso e non segue pienamente l'idea di sicuro, sano e consensuale. La comunità ha inoltre affermato che questo alimenta stereotipi negativi nei confronti dei praticanti di BDSM.

  • Le scene di sesso costituiscono 14 minuti e 17 secondi dell'intera durata del film.

  • Il film è stato vietato in Kenya a causa di scene sessuali prolungate ed esplicite. Chiunque distribuisca o mostri il film è perseguibile penalmente.

  • Dakota Johnson ha chiesto ai suoi genitori, gli attori Don Johnson e Melanie Griffith, di non vedere il film. Ha pensato che fosse inopportuno per loro vederla in quel frangente.

  • Jamie Dornan ha polemicamente ha rivelato di aver inserito nel contratto clausole che impedivano il mostrare un suo nudo frontale.

  • Il casting di Christian Grey e Anastasia Steele è stato uno dei più chiacchierati di tutta Hollywood con i fan che hanno proposto diversi nomi papabili tra cui Garrett Hedlund, Chris Evans, Henry Cavill, Alex Pettyfer, Ryan Gosling, Armie Hammer, Robert Pattinson, Matt Bomer e Chris Hemsworth da considerare per Christian mentre Emma Watson, Emily Browning, Rooney Mara, Suki Waterhouse, Olivia Wilde, Emilia Clarke, Margot Robbie e Lily Collins sono stati proposti per il ruolo di Anastasia. Christian Cooke e Dominic Cooper hanno sostenuto un provino per il ruolo di Christian, con Stephen Amell che è stato in trattative per il ruolo ad un certo punto del casting. Infine, Charlie Hunnam e Dakota Johnson sono stati i primi nomi scelti con la Johnson che ha battuto concorrenti come Shailene Woodley, Elizabeth Olsen, Imogen Poots, Alicia Vikander, Danielle Panabaker, Lucy Hale e Felicity Jones. Hunnam si è poi ritirato dal film a causa dei suoi impegni con la serie tv Sons of Anarchy. Alexander Skarsgård, François Arnaud, Billy Magnussen, Scott Eastwood e Luke Bracey sono stati poi considerati per sostituire Hunnam prima che Jamie Dornan conquistasse il ruolo.

  • Quando Mr Grey visita Ana al negozio di ferramenta e acquista fascette e nastro, Ana gli dice: "Il serial killer perfetto" e lui risponde: "Non oggi". Questa conversazione non è nel libro.

  • Dopo la sua anteprima il 24 luglio 2014, il primo trailer del film è diventato il trailer più visto del 2014 dopo aver totalizzato oltre 100 milioni di visualizzazioni in poco più di una settimana.

  • A Jamie Dornan in realtà piace la barba e di solito la porta piuttosto folta. Tuttavia, durante le riprese del film, Dornan ha dovuto radersi ogni mattina per mantenere l'aspetto perfettamente rasato di Christian Grey.

  • L'audizione iniziale per il ruolo di Anastasia Steele includeva la lettura di un monologo del film Persona (1966) di Ingmar Bergman. Il monologo è stato utilizzato per stabilire se l'attrice avesse la maturità necessaria per poter gestire il personaggio.

  •  Tutte le attrezzature nella "Stanza dei giochi" di Christian Grey sono repliche esatte di giochi BDSM con l'eccezione delle fascette che acquista nel negozio dove lavora Anastasia. Gli esperti sostengono che le fascette nel BDSM non sono utilizzate a causa di un aumento del rischio di lesioni personali e danni permanenti al sottomesso.

  • Pur essendo una musicista prima di un'attrice, Rita Ora non è stata inclusa nella colonna sonora del film, nonostante le richieste dei produttori.

  • La prima stesura della sceneggiatura della scrittrice Kelly Marcel includeva molte più scene di sesso ed era molto più sessualmente esplicita rispetto alla versione finale.

  • La trilogia "Cinquanta Sfumature" è stata sviluppata come una serie di fan fiction di Twilight, intitolata originariamente Master of the Universe, e pubblicata a episodi su siti dedicati, sotto lo pseudonimo di "Snowqueen's Icedragon". Nello scritto compaiono personaggi tratti dai libri di Stephenie Meyer, Edward Cullen e Bella Swan.

  • Secondo gli esperti BDSM, la tecnica della frusta che Christian usa nel film è molto avanzata nei giochi BDSM e non è realistico che venga utilizzata su una principiante come Anastasia.

  • Durante le riprese delle scene di sesso, la regista Sam Taylor-Johnson metteva della musica sul set per aiutare il cast a rilassarsi e creare l'atmosfera giusta per le scene. Tra gli artisti scelti c'era il cantautore e chitarrista brasiliano Caetano Veloso.

  • Poco prima che il film uscisse nell sale cinematografiche in Islanda un messaggio ha iniziato a diffondersi su Facebook, dove il film veniva criticato per il fatto di sostenere l'idea di stupro. Le persone sono state invitate a donare l'importo del biglietto alle vittime di abusi e violenze sessuali, invece di vedere il film. Molti hanno aderito.

  • La sceneggiatrice Kelly Marcel ha rivelato che non ha visto il film perché le ricordava come la sua sceneggiatura originale era stata modificata dall'autrice del romanzo EL James e che lo script finale sapeva troppo di compromesso. Ha detto che la differenza tra quello che lei aveva immaginato e quello che poi si è visto sullo schermo era troppo per lei da superare.

  • L'Attico di Christian Grey è stato interamente arredato da una società portoghese chiamata Menina Design mentre i mobili per le sue camere da letto da uno dei loro marchi chiamato "Boca do Lobo".

  • Il film è stato vietato in India per forte contenuto sessuale e nudità. E'stato mostrato pesantemente censurato solo in un numero limitato di sale.

  • Il film è stato vietato in Nigeria dopo la sua anteprima.

  • Bret Easton Ellis (American Psycho) ha pubblicamente espresso il suo desiderio di scrivere la sceneggiatura per il film prima  che Kelly Marcel fosse scelta da EL James. Mesi dopo questo appello, Ellis ha rivelato che gli venne risposto che era intenzione dei realizzatori assumere uno scrittore di sesso femminile per adattare il libro.

  • EL James ha avuto un enorme controllo creativo su tutto, dal casting al guardaroba fino alla sceneggiatura finale. Si tratta di qualcosa di inusuale per qualsiasi scrittore e tantomeno per un autore il cui unico lavoro pubblicato è una sola trilogia di libri. Ciò ha portato a controversie tra lei e la regista Sam Taylor-Johnson. Mentre Taylor-Johnson avrebbe voluto fare un adattamento più snello, James era molto protettiva nei confronti del suo libro e ha posto il veto anche sulle minime deviazioni dal materiale originale e dal momento che la James aveva l'ultima parola su tutte le decisioni creative, Taylor-Johnson si è trovata spesso costretta suo malgrado a cedere.

  • L'attore e modello David Gandy ha rifiutato il ruolo di Christian Grey.

  • Secondo Kelly Marcel, sceneggiatrice del film, la sua sceneggiatura originale era caratterizzata da una narrazione non lineare.

  • La scena dell'aliante è stata girata in studio con l'ausilio di un green screen.

  • Daniel MacPherson e Ryan Paevey hanno sostenuto un provino per il ruolo di Christian Grey.

  • Sam Taylor-Johnson ha citato 9 settimane e 1/2 (1986), Ultimo tango a Parigi (1972) e La vita di Adele (2013) come fonti d'ispirazione.

  • La prima volta che Christian mostra la sua "Stanza dei giochi" ad Ana è stata anche la prima volta che Dakota Johnson la vede. I produttori volevano che apparisse il più possibile sorpresa e scioccata così non le hanno mostrato la stanza finita prima della ripresa di quella particolare scena.

  • Dakota Johnson non ha utilizzato una controfigura per ogni scena del film, fatta eccezione per la scena finale che coinvolge una fustigazione. Una controfigura è stata utilizzata per la scena delle frustate per evitare la possibilità di provocare lesioni o lasciare segni sul corpo della Johnson.

  • La scena preferita di Dakota Johnson nel film è la negoziazione del contratto tra Anastasia e Christian.

  • La scena di sesso preferita di Dakota Johnson nel film è la scena in cui Anastasia perde la sua verginità con Christian.

  • Anche se utilizzato solo una volta nel film e nel libro, Anastasia utilizza "Giallo" e "Rosso" come parole di sicurezza per  Christian. Nel mondo del BDSM le parole "semaforo" verde, giallo e rosso sono infatti comunemente usate come parole di sicurezza: verde significa "tutto bene, continua", giallo significa "rallentare" e rosso significa "fermati".

  • Sam Taylor-Wood avrebbe voluto che il film finisse con Ana che impedisce a Christian di seguirla in ascensore semplicemente pronunciando la parola di sicurezza "Rosso". E.L. James ha posto il veto su questa scelta.

  • Diversi elementi dal libro a film sono stati eliminati o modificati, tra cui Grey ancora bambino che parla di sua madre che non accade fino ai libri successivi. Inoltre scene di sesso fondamentali non sono state incluse nel film, anche se i luoghi in cui sono avvenute sono presenti.

  • I seguenti personaggi non appaiono nel film, pur essendo presenti in tutti e tre i libri  di"Cinquanta Sfumature": la Signora Jones (Governante di Christian) Il fratello maggiore di Kate (Ethan Kavanagh) e Mrs. Robinson.

  • Il film costato 40 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 570.


 

 

La colonna sonora


stasera-in-tv-su-canale-5-cinquanta-sfumature-di-grigio-4.jpg

  • Le musiche originali del film sono di Danny Elfman (Big Eyes, American Hustle, Promised Land).

  • Il brano della colonna sonora "Earned It" del cantante canadese The Weeknd è stato candidato ad un Premio Oscar per la miglior canzone originale.

  • La regista del film Sam Taylor-Johnson ha anche diretto il video musicale del brano "Earned It" interpretato da The Weeknd.

  • La versione della canzone di Ellie Goulding, "Love Me Like You Do", che interpreta nel film è diversa dalla versione completa inclusa nellacolonna sonora del film. Anche una versione diversa e remix di "Haunted" di Beyoncé è inclusa nel film.

  • Il primo trailer includeva una versione speciale di "Crazy in Love" della cantante e attrice Beyoncé Knowles che ha registrato la versione appositamente per il film. La canzone è citata da Anastasia Steele nel secondo libro della trilogia (Cinquanta sfumatue di nero).


 

stasera-in-tv-su-canale-5-cinquanta-sfumature-di-grigio-1.jpg TRACK LISTINGS

1. I Put A Spell On You (Fifty Shades of Grey) - Annie Lennox
2. Undiscovered - Laura Welsh
3. Earned It (Fifty Shades Of Grey) - The Weeknd
4. Meet Me In The Middle - Jessie Ware
5. Love Me Like You Do - Ellie Goulding
6. Haunted (Michael Diamond Remix) - Beyoncé
7. Salted Wound - Sia
8. Beast Of Burden - The Rolling Stones
9. I'm On Fire - AWOLNATION
10. Crazy In Love (2014 Remix) - Beyoncé
11. Witchcraft - Frank Sinatra
12. One Last Night - Vaults
13. Where You Belong - The Weeknd
14. I Know You - Skylar Grey
15. Ana And Christian - Danny Elfman
16. Did That Hurt? - Danny Elfman

 

 

 

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Stasera in tv: "Cinquanta sfumature di grigio"su Canale 5 é stato pubblicato su Cineblog.it alle 06:58 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Tribalistas, concerti a Milano e a Roma a novembre 2018 Tue, 25 Sep 2018 23:33:08 +0000 http://www.soundsblog.it/post/515704/tribalistas-concerti-in-italia-nuovo-album http://www.soundsblog.it/post/515704/tribalistas-concerti-in-italia-nuovo-album Fabio Morasca Fabio Morasca

I Tribalistas sono un gruppo brasiliano composto da Arnaldo Antunes, Carlinhos Brown e Marisa Monte, principalmente noto in Italia grazie alla hit Já sei namorar, pubblicata in Europa nel 2003 e contenuta nell'album omonimo dei Tribalistas, pubblicato in Sud America l'anno precedente.

Já sei namorar divenne uno dei tormentoni estivi di quell'estate: il trio musicale si esibì anche all'Arena di Verona in occasione della serata finale del Festivalbar 2003. L'album omonimo vendette oltre 3 milioni di copie in tutto il mondo.

Per la prima volta nella loro carriera, i Tribalistas sono impegnati in un tour che li vedrà esibirsi in tutto il mondo. Il trio brasiliano si esibirà anche in Italia con due concerti che si terranno a novembre.

Il primo concerto si terrà il prossimo 8 novembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano; il secondo e ultimo concerto, invece, si terrà il prossimo 11 novembre alla Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica a Roma.

Questo tour mondiale è l'occasione per i Tribalistas di presentare il loro nuovo progetto discografico che, esattamente come l'album pubblicato quindici anni fa, si intitola semplicemente Tribalistas.

Sul palco, i Tribalistas saranno accompagnati dai musicisti Dadi Carvalho (basso, chitarra elettrica, mandolino e tastiera), Pedro Baby (chitarre acustiche ed elettriche), Pretinho da Serrinha (cavaquinho) e Marcelo Costa (batteria).

I concerti italiani fanno parte del tour europeo dei Tribalistas che partirà il 21 ottobre dal Portogallo, che toccherà paesi come Spagna, Germania, Svizzera, Inghilterra, Francia e che si concluderà proprio nel nostro paese.

Il nuovo album, come il precedente, è un lavoro home-made, prodotto dagli stessi Tribalistas insieme a Leonardo Netto, e registrato con un piccolo gruppo di musicisti e dalla stessa squadra tecnica che ha lavorato al primo album.

Il disco è composto da 10 brani ed è stato reso pubblico attraverso una diretta sui profili social del gruppo, visualizzata da oltre 5 milioni di fan in 52 paesi nel mondo. Durante la diretta, i Tribalistas hanno presentato quattro canzoni: Diaspora, primo singolo estratto dall'album, Um Só, Fora da Memória e Aliança.

PROSEGUI LA LETTURA

Tribalistas, concerti a Milano e a Roma a novembre 2018 é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 01:33 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Ex on the beach Italia: la prima edizione italiana del reality show di MTV Tue, 25 Sep 2018 23:07:10 +0000 http://www.tvblog.it/post/1565617/ex-on-the-beach-italia-mtv-26-settembre-2018 http://www.tvblog.it/post/1565617/ex-on-the-beach-italia-mtv-26-settembre-2018 Fabio Morasca Fabio Morasca

A partire da mercoledì 26 settembre 2018, alle ore 22:50, avrà inizio la prima edizione italiana del programma di MTV, canale 130 di Sky, Ex on the beach.

Ex on the beach Italia, che andrà in onda ogni mercoledì e che vedrà la partecipazione speciale di Elettra Lamborghini nel ruolo di inviata, eccezionalmente in occasione del primo appuntamento, andrà in onda con una doppia puntata.

Ex on the beach è un format britannico che, dal 2014, ha sfornato un totale di 9 edizioni. Nel 2018, è stata realizzata anche la prima edizione statunitense del reality show.

Anche in quest'edizione italiana, otto single, quattro ragazzi e quattro ragazze, si ritroveranno a fare i conti con il loro passato sentimentale sullo sfondo delle spiagge della Thailandia. Convinti di essere approdati ad un reality che permetterà loro di vivere una vacanza extra lusso, gli otto concorrenti si ritroveranno 12 ex pronti per rovinare loro la festa e per scombinare i piani della loro vacanza da single.

Nella prima puntata di Ex On The Beach Italia, il pubblico conoscerà gli otto single che faranno il loro ingresso nella villa che li ospiterà in Thailandia: Michele (Mr. Universo), Vanessa – (La bisex), Gianluca (Il Marinaio), Miriam (La Snob), Andrea (Il maschio Alfa), Jessica (La Verace), Gianmarco (Il Ballerino) e Federica (L’influencer). Dopo la prima conoscenza di gruppo, le ragazze dovranno scegliere uno dei ragazzi per un primo appuntamento. La mattina seguente, i single scopriranno che stanno partecipando a Ex On The Beach Italia.

Nella seconda puntata, invece, gli arrivi dei primi due ex porteranno subito scompiglio nel gruppo. L'arrivo imminenti degli ex sarà annunciato dal cosiddetto Tablet Del Terrore, pronto a suonare in qualsiasi momento.

Ex On The Beach Italia è un programma prodotto da FreemantleMedia Italia.

PROSEGUI LA LETTURA

Ex on the beach Italia: la prima edizione italiana del reality show di MTV é stato pubblicato su Tvblog.it alle 01:07 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Temptation Island Vip 2018, seconda puntata: Stefano Bettarini e Nicoletta Larini escono insieme Tue, 25 Sep 2018 22:10:58 +0000 http://www.tvblog.it/post/1564894/temptation-island-vip-puntata-25-settembre-2018-diretta http://www.tvblog.it/post/1564894/temptation-island-vip-puntata-25-settembre-2018-diretta Marco Salaris Marco Salaris

[live_placement]

Questa sera alle 21:20 Temptation Island Vip torna per il secondo appuntamento condotto da Simona Ventura. Le telecamere raccontano le storie e il destino di sei coppie non sposate e senza figli in comune che hanno deciso liberamente di mettere alla prova il loro rapporto e avere conferme sulla propria storia d’amore.

Le coppie sono messe alla prova per 3 settimane. Il racconto, affidato alle telecamere mostra come proseguono le storie e il destino delle coppie che, separate da giorni, vivono insieme ai single uomini e alle single donne.

La prova del fuoco è il falò in spiaggia dove i protagonisti vedono esclusivamente attraverso dei filmati quello che accade al proprio/a partner nell’altro villaggio. Filmati che scatenano dubbi, riflessioni, gioie, ma anche rabbia, gelosie, tensioni e malinconie.

Temptation Island Vip 2018 | Anticipazioni puntata 25 settembre 2018


Dopo l’uscita di Fabio e Marcella Esposito, al Relais Is Morus in Sardegna sono rimaste 5 coppie Vip: Valeria Marini con Patrick Baldassari; Stefano Bettarini e Nicoletta Larini, Andrea Zenga e Alessandra Sgolastra; Nilufar Addati e Giordano Mazzocchi e Sossio Aruta con Ursula Bennardo.

In questo appuntamento due coppie dovrebbero arrivare al confronto finale: da una parte Stefano Bettarini e la giovane fidanzata Nicoletta, dall'altra l'ex tronista Nilufar con il fresco fidanzato Giordano. Chi ne uscirà indenne?

Temptation Island Vip | Single | Tentatori | Tentatrici


I/le single chiamati/e ad ascoltare le loro paure, i loro timori, le loro insoddisfazioni ma anche a godere dei loro sorrisi, della loro gioia e allegria ventitre giovani perlopiu’ noti e di bella presenza che sono: la web influencer a cui hanno affibbiato un flirt con Cristiano Ronaldo Laura Bragato; l’impiegata nella studio di un commercialista e ex compagna del pilota della Superbike Niccolò Canepa Barbara FumagalliLaura Cremaschi, la notissima  “Bonas” del programma di Paolo Bonolis  “Avanti un altro”; la modella ed ex moglie del calciatore Blerim Dzemili Erjona Suvemani, imprenditrice immobiliare; la teacher di inglese Emma Dalla Benetta; la modella Ausra Belekaite; l’impiegata di uno studio medico Federica Ciocci; la bellissima personal trainer Sara Melucci; la studentessa di comunicazione della moda Carla Cinciripi; la studentessa di psicologia Martina Dattola e la ballerina Elena Berlato. E ancora… il cantante e autore musicale, figlio del grande Vasco, Davide Rossi; il giocatore di calcio del Cracovia e star della tv spagnola Ivan Gonzales; il palestratissimo e indimenticabile “lenticchio” Francesco Chiofalo; l’ex calciatore, poi tronista di “Uomini e Donne”, oggi aiuto regista Giorgio AlfieriPierpaolo Pretelli, ex velino della trasmissione di Antonio Ricci “Striscia la notizia” ed ex fidanzato dell’attrice Ariadna Romero che gestisce un ristorante; gli ex corteggiatori di “Uomini e donne Nicolò Raniolo, educatore cinofilo, e Nicolò Ferrari, lo studente di giurisprudenza che si occupa anche della gestione del patrimonio familiare e l’ex tronista e gieffino, apprendista tatuatore, Andrea Cerioli colui che ha seguito le orme del padre ed è responsabile commerciale nell’azienda vinicola famigliare Andrea Tacconi; il consulente finanziario Artur Dainese, il modello e retail manager di un’azienda editoriale Guido Cicogna e l’attore e chirurgo estetico Antonio Braucci.

Temptation Island Vip | Il format


Temptation Island Vip è formato da quattro prime serate basate e riadattate dal format USA (distribuito in 22 Paesi) e prodotto dalla casa di produzione Fascino P.g.t per Mediaset.

Il programma e’ scritto da: Raffaella Mennoia, Fabio Pastrello Luca Zanforlin.

Produttore esecutivo Fascino P.g.t.: Stefano Paramucchi. Produttore esecutivo Mediaset: Paolo Galanti. Costumi: Veronica Palucci; allestimento scene: Studio Daq.

Direttore della fotografia: Tommaso Biciocchi.

La regia è affidata all’esperienza di Andrea Vicario, che dirige e riprende in presa diretta il racconto che si svolge interamente in esterna.

Temptation Island Vip | Dove vederlo in diretta tv e live streaming


Temptation Island vip si può vedere, al martedì sera, in prima serata, su Canale 5. E' possibile, inoltre, guardare le clip più divertenti ed emozionanti su Witty Tv e Mediaset Play

Temptation Island Vip | Second Screen


Temptation Island Vip si può seguire anche sui social:
Witty Tv www.wittytv.it/temptation-island
FB Temptation Island
IG @temptationisland_official
TW @TempationITA
#TemptationIslandVip

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Temptation Island Vip 2018, seconda puntata: Stefano Bettarini e Nicoletta Larini escono insieme é stato pubblicato su Tvblog.it alle 00:10 di Wednesday 26 September 2018

]]>
0
Stasera tutto è possibile, il programma che punta al puro gioco e al sorriso: l'oasi per chi rifugge da "sfide-liti-talent-reality" Tue, 25 Sep 2018 21:59:54 +0000 http://www.tvblog.it/post/1565061/stasera-tutto-e-possibile-prima-puntata-25-settembre-2018-diretta-recensione http://www.tvblog.it/post/1565061/stasera-tutto-e-possibile-prima-puntata-25-settembre-2018-diretta-recensione Alberto Graziola Alberto Graziola

E' tornato "Stasera tutto è possibile", la nuova edizione del programma di Rai Due condotto da Amadeus e ha mantenuto inalterata la sua formula. Un programma che punta sul divertimento leggero e sull'improvvisazione dei protagonisti di ogni sera, pronti a mettersi alla prova con una serie di sfide (senza squadra e vittoria finale). Il senso del programma è proprio questo: il puro gioco.

In un'era di programma che vedono contrapposti giocatori, squadre, eliminazioni, vincitori, esclusi e polemiche, "Stasera tutto è possibile" è l'oasi per chi rifugge da tutto questo. Il sorriso è lo scopo principale (e talvolta ci riesce anche, dai).

La durata (dalle 21.30 a poco prima di mezzanotte, pubblicità inclusa) permette allo spettatore che vuole leggerezza, di passare poco più di due ore con la mente completamente libera. Nessuna durata monstre (per fortuna) per una serie di giochi-tradizione (La stanza inclinata) con qualche altro game nuovo.

E Amadeus? Si conferma il padrone di casa perfetto. Sempre solare, divertente, pronto all'ironia e autoironia, alle battute e senza alcun interesse a coprire o svettare nella formula del programma. Diventa presentatore/spettatore che, per primo, si diverte e si lascia conquistare. Ed è così che conquista -da anni- il suo pubblico fedele.

[live_placement]

Allegria, risate, giochi e divertimento. Da questa sera, martedì 25 settembre, il clima festoso di "Stasera tutto è possibile" torna ad animare la prima serata di Rai2, dalle 21.20. Amadeus sarà ancora il padrone di casa di questa quarta edizione del comedy show realizzato in collaborazione con Endemol Shine Italy. In ognuna delle 8 puntate Amadeus accoglierà un gruppo di amici formato da comici, attori, personaggi dello spettacolo, pronti a sfidarsi in una serie di prove e sketch.

Gli ospiti della prima puntata saranno Raul Cremona, Mago Forest, Giovanna Civitillo, Nathalie Guetta, Michele La Ginestra, Mariano Bruno e Francesco Paolantoni.

Spontaneità e capacità d’improvvisazione sono le qualità indispensabili che gli ospiti delle varie puntate dovranno mettere in campo per cimentarsi in tutti i giochi che hanno decretato il successo del programma: "La stanza inclinata", con il suo pavimento inclinato di 22,5 gradi, e "Segui il labiale". Ma occorreranno anche nuove abilità per affrontare le sfide proposte dai nuovi giochi, tutti da scoprire. Nella prima puntata, ad esempio, tra i nuovi giochi, ci saranno: "Il grande brivido", "Do Re Mi Fa Male", "Ride bene chi ride ultimo" e "Passa la palla".

Basato sul format Anything goes, che ha riscosso enorme successo in tutto il mondo, "Stasera tutto è possibile" si è affermato come il principale feel good show del panorama nazionale. Anche in questa stagione il suo mattatore, Amadeus, aprirà le porte dell’Auditorium Rai di Napoli per mettere alla prova i suoi ospiti e dimostrare che davvero tutto è possibile quando ci si vuole divertire.

Stasera tutto è possibile è basato sul format Anything Goes creato da Satisfaction The Television Agency e licenziato da Endemol Shine IP B.V. con le musiche originali di David Dahan © AW.

"Stasera tutto è possibile" è un programma con la direzione artistica di Amadeus, scritto da Stefano Santucci, Paolo Mariconda, Gian Luca Belardi, Annalisa Montaldo, Marco Pantaleo, Francesco Ricchi, Stefano Sarcinelli. Regia di Cristiano D’Alisera.

Noi di TvBlog seguiremo il programma con il nostro consueto liveblogging. A più tardi!

PROSEGUI LA LETTURA

Stasera tutto è possibile, il programma che punta al puro gioco e al sorriso: l'oasi per chi rifugge da "sfide-liti-talent-reality" é stato pubblicato su Tvblog.it alle 23:59 di Tuesday 25 September 2018

]]>
0