it_IT Entertainment Blogo.it - Ultime notizie della sezione Entertainment Thu, 17 Jan 2019 23:44:53 +0000 Thu, 17 Jan 2019 23:44:53 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/entertainment 2004-2014 Blogo.it MasterChef Italia 8 inizia senza adrenalina: Giorgio Locatelli unica emozione Thu, 17 Jan 2019 22:55:54 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628034/masterchef-italia-8-prima-puntata-17-gennaio-2019-anticipazioni-concorrenti-diretta-recensione http://www.tvblog.it/post/1628034/masterchef-italia-8-prima-puntata-17-gennaio-2019-anticipazioni-concorrenti-diretta-recensione Giorgia Iovane Giorgia Iovane

 

Forte delle ultime sei/sette stagioni, avrei voluto titolare la 'sintesi' di questo primo appuntamento con un titolo del tipo "MasterChef fa le cose per bene", richiamando così uno slogan noto a chi si aggira sugli 'anta anche per omaggiare - in maniera non originale, lo so - il nuovo giudice, Giorgio Locatelli. E invece questa doppietta di casting non è stata proprio la migliore fin qui offerta dal programma: si è rivelata una sfilata piuttosto piatta di aspiranti concorrenti, o meglio di potenziali personaggi tv, che ha finito per mettere in risalto più le caratteristiche 'fenomeniche' che le qualità culinarie dei tanti aspiranti. Gilet, cowboy style, barbette che un tempo sarebbero stati momenti di alleggerimento in un racconto teso e avvincente come una corda di violino sono stati invece il basso continuo di queste due puntate che non hanno restituito quella capacità ipnotica, per costruzione e montaggio, che i casting di MasterChef hanno saputo offrire né sono riusciti a rinnovare appieno una delle principali qualità di questa prima fase, ovvero il racconto genuino di un'Italia che si mette alla prova e che si svela nella sua onestà.

Diciamo che MasterChef Italia 8 lo ha fatto a sprazzi. Lo ha fatto, ad esempio, con la storia tenerissima di Anna, 72enne vedova di 'maciste' - come lo chiamava lei - che somigliava a Cannavacciuolo per imponenza e che sarebbe stato fiero della sua prova, come commenta un commosso (e commovente) Locatelli nel giudizio finale; lo ha fatto anche con Federico, 20 anni, erede di una stirpe di pescatori di laguna che da 6 anni fa un mestiere pesante ma sogna una cucina e conquista con lo sguardo pulito e la determinazione di chi non ha paura di seguire una passione. Più 'controversa' la storia di Virginia, studentessa 23enne di Giurisprudenza, che nel suo filo di perle e nel suo evidente odio per il grigiore di una carriera che non le appartiene sente di giocarsi l'intera sua esistenza con un provino in cui vede la possibilità di cambiar vita.

Come dicevamo non mancano certo i personaggi, anzi, ce ne sono fin troppi tra quelli che conquistano un (lungo) spazio nelle due ore di programma. La conseguenza è che la cifra dominante del giudizio sembra essere quella della celia, del 'cazzeggio', modalità  su cui spinge sempre più Bastianich (con conseguente e rischioso calo della credibilità), chissà quanto dovuto a 'consegne' narrative e quanto da un effettivo cambio di registro iniziato da tempo (ormai i piatti volanti sono un ricordo). I silenzi di Cracco e le occhiatacce di Barbieri (ormai topos) hanno lasciato spazio a fiumi di parole e di lacrime che però non ridanno quelle emozioni che invece sono sempre stati un ingrediente fondamentale dei casting. Questa volta tutto appare molto più diluito, tutto molto più dichiarato, meno sofferto, più giocato a scapito della tecnica di preparazione e della sacralità dell'assaggio, che diventano meno 'tangibili' al di qua dello schermo. Il miglior assaggio della serata arriva sul finale della seconda puntata con il lardo mancato di Gilberto che finalmente crea un pizzico di suspense ed è anche l'occasione per definire il rapporto tra i giudici.

I Live Cooking sono stati, infatti, il primo ufficiale banco di prova di Giorgio Locatelli, al debutto in giuria con tutta la squadra: si era visto nella versione All Stars solo con Cannavacciuolo e Barbieri in cui aveva potuto far emergere tutta la sua vena da rockstar, quasi un 'Morgan' della cucina ma sfrondato da eccessi e logorrea e tutto focalizzato sull'indubbia preparazione e passione per il suo settore. Qui Locatelli fa uscire ancora di più la sua vocazione all'accoglienza, al rispetto, alla compenetrazione ma senza condiscendenza: un paio di no secchi, piccati, di fronte a mancanze tecniche o comportamentali dà la misura del valore esemplare che il giudizio ricopre per lui, senza mai perdere la tenerezza (cit.). Quella che potrebbe sembrare una chiusura, una forma di intransigenza senza appello, si rivela infatti un insegnamento deciso e paterno: Locatelli lo fa con Virginia ("A mia figlia ho insegnato che le cose di portano a termine...", quindi prima finisci giurisprudenza poi ne parliamo) e con Gilberto, che nel momento culminante del finale travolgente non dimostra freddezza e dimentica l'ingrediente chiave, una mancanza grave per chi vuol far parte di una brigata stellata. Il giudizio diventa, quindi, un'occasione per dare una lezione che non dimenticherà, possibile però grazie al gioco di sponda di Bastianich. Apparentemente agli antipodi, Giorgio e Joe si compensano e si bilanciano, giocando di rimando tra loro; dall'altra parte, Cannavacciuolo e Barbieri sembrano aver ereditato lo scettro della severità e tendono a palleggiarsi il ruolo di 'poliziotto cattivo'.

La combinazione tra i 4 sembra funzionare. Ovviamente a fronte di tre 'carte conosciute', l'attenzione è stata catalizzata da Locatelli, che ha il dono però di bucare lo schermo: il suo spessore si percepisce anche su uno schermo ultraflat e la sua presenza è tangibile, sostanziosa, tridimensionale. Dà una spinta a una triade conosciuta, che sta cercando anch'essa un riposizionamento senza tradire le proprie caratteristiche. Vedremo se e come ci riuscirà nelle prossime puntate. Aspettiamo la composizione della masterclass, dunque, dopo un debutto piuttosto 'diludente' per mancanza di mordente. E mi sa che far precedere la nuova stagione da una chicca asciutta, precisa e coinvolgente come MasterChef All Stars non ha aiutato...

MasterChef Italia 8, prima puntata in diretta: i live cooking


[live_placement]

 

Prima puntata di MasterChef Italia 8 questa sera, giovedì 17 gennaio 2019, dalle 21.15 su SkyUno e in liveblogging su TvBlog per seguire, come da tradizione, il primo incontro tra giudici e aspiranti concorrenti.

MasterChef Italia 8, giudici


Dopo lo speciale a lui dedicato e l'assaggio offerto con la finale di MasterChef All Stars Italia, Giorgio Locatelli si unisce ufficialmente ai tre ormai storici giudici, ovvero Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo. Dopo aver testato la (buona) alchimia con Cannavacciuolo e Barbieri, anche se in una finale in cui aveva comunque la funzione di ospite, adesso i 4 moschettieri della cucina si testano come 'titolari' nella nuova classe di aspiranti chef che prenderà forma nei primi due appuntamenti della stagione.

MasterChef Italia 8, anticipazioni prima puntata


Si parte come sempre con i Live Cooking, prova che permetterà a 80 aspiranti concorrenti di mostrare a giudici e pubblico le proprie qualità con 45' a disposizione per la preparazione del piatto e 5' per presentarlo all'assaggio dei giudici. Torna anche quest'anno la balconata con amici e parenti che seguono il penultimo step live, al cospetto dei giudici. Tre sì sono necessari per accedere alla prova dell'Hangar, dove arriveranno in 40 e ne sopravvivranno 20, i concorrenti dell'ottava MasterClass.

In palio 100.000 euro e la pubblicazione di un libro di ricette edito da Baldini & Castoldi.

MasterChef Italia 8, ospiti ed esterne


Tra gli ospiti di MCI 2019 non può mancare Iginio Massari, protagonista anche della versione All Stars. Attesi inoltre lo chef tedesco 3 stelle Michelin Heinz Beck e la 'rockstar' della ristorazione Marco Pierre White.

Sul fronte Esterne, i concorrenti si ritroveranno a Roma per festeggiare i 40 anni dell’AIPD, Associazione Italiana Persone Down, raggiungeranno l'isola di Burano, lasceranno i confini italiani per raggiungere lo chef 3 Stelle Michelin David Muñoz a Madrid, quindi cucineranno al Castello di Grinzane Cavour, Patrimonio Mondiale dell’Umanità con i paesaggi viticoli di Langhe, Roero e Monferrato.
Il programma è prodotto da Endemol Shine Italy per Sky Uno ed è scritto da Paola Costa e da Daniele Baroni, Laura Cristaldi, Alessandra Tomaselli, Federico Azzola, Laura Mariani, Eleonora Cristina, Marco Cappellini, Davide D’Addato, Elena Palin. La regia è di Umberto Spinazzola. Fotografia di Matteo Maria Bosi, scenografie Conti│Marchetti Studio.
MasterChef è basato su un format creato da Franc Roddam distribuito da Endemol Shine IP BV.I in associazione con Ziji Productions. Executive Producer Franc Roddam.

MasterChef e lo spreco alimentare


Come ormai consuetudine del programma, la gran parte degli alimenti non impiegati per le prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano. Inoltre il programma si è avvalso della collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell'Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti. Inoltre MasterChef è plastic free ed eco-friendly nei materiali di consumo.

MasterChef Italia 8, come seguirlo in diretta e in live streaming


Dovrebbero essere 12 le puntate dell'ottava stagione di MasterChef Italia 8, in onda da giovedì 17 gennaio alle 21.15 su SkyUno e in live streaming su SkyGo e Now Tv per chi è abbonato al servizio.

MasterChef Italia 8, second screen


Video, foto e anticipazioni sono sul sito ufficiale del programma. Da tenere sotto controllo anche l'account Twitter, la pagina FB ufficiale e il profilo Instagram. L'hashtag ufficiale è #MasterChefIt.

Foto | Sky

PROSEGUI LA LETTURA

MasterChef Italia 8 inizia senza adrenalina: Giorgio Locatelli unica emozione é stato pubblicato su Tvblog.it alle 22:55 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Il ministro Fontana dichiara: "Dispiaciuto per l'esclusione di Pierdavide Carone e i Dear Jack da Sanremo 2019" Thu, 17 Jan 2019 22:04:42 +0000 http://www.soundsblog.it/post/567807/sanremo-2019-ministro-fontana-reazione-esclusione-caramelle-carone-dear-jack http://www.soundsblog.it/post/567807/sanremo-2019-ministro-fontana-reazione-esclusione-caramelle-carone-dear-jack Alberto Muraro Alberto Muraro

Tramite il suo profilo Twitter ufficiale, l'attuale ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana ha voluto esprimere poche ore fa il suo dispiacere per l'esclusione di Caramelle, pezzo di Pierdavide Carone e i Dear Jack, dal Festival di Sanremo 2019.

Come Carone e i Dear Jack ci hanno raccontato in questa intervista a Blogo, Caramelle (pezzo che parla, apertamente, del delicato tema della pedofilia) è stato probabilmente percepito come un brano troppo rischioso per la Kermesse ligure, motivo per il quale Claudio Baglioni e la Commissione artistica avrebbero deciso di tenerlo fuori. Il rifiuto, in ogni caso, sarebbe già stato ampiamente superato dai suoi interpreti, che hanno ricevuto enormi consensi dal popolo del web e in plauso dei loro stessi colleghi.

Il ministro Fontana ha dunque commentato l'esclusione di Caramelle dal Festival di Sanremo 2019 sottolineando che a breve verranno messi in atto progetti sul tema pedofilia in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.


Le parole del ministro hanno poi ricevuto l'eco dei rispettivi interpreti del brano, che hanno così commentato la vicenda. Pierdavide Carone, a proposito, ha affermato:

L’abuso è una ferita che può cicatrizzarsi ma non rimarginarsi e, mai come in questo caso, la miglior cura è la prevenzione e va fatta nelle scuole e va fatta adesso. Grazie al Ministro Lorenzo Fontana per questa importante opportunità sociale #caramellenellescuole

I Dear Jack, dal canto, loro, hanno aggiunto:
Un onore che le istituzioni e un ministro della Repubblica si siano appassionati ad una battaglia che, se fatta insieme, può raggiungere il suo scopo

 

PROSEGUI LA LETTURA

Il ministro Fontana dichiara: "Dispiaciuto per l'esclusione di Pierdavide Carone e i Dear Jack da Sanremo 2019" é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 22:04 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Che Dio Ci Aiuti 5, la sigla che si ispira ed omaggia La Famiglia Brady (Video) Thu, 17 Jan 2019 19:44:33 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628214/che-dio-ci-aiuti-5-sigla-famiglia-brady-video http://www.tvblog.it/post/1628214/che-dio-ci-aiuti-5-sigla-famiglia-brady-video Paolino Paolino

E' ormai una tradizione: ogni stagione, Che Dio Ci Aiuti cambia sigla, sia nell'impaginazione grafica che nella colonna sonora. Una consuetudine che ha preso piede più insistentemente dalla terza stagione, quando a cantare l'apertura della fiction di Raiuno erano i Dear Jack (nella formazione che includeva ancora Alessio Bernabei).

Così, anche la quinta stagione ha visto un cambio di sigla: dopo quella della quarta stagione che faceva di Suor Angela (Elena Sofia Ricci) una sorta di "gif" che si animava negli ambienti del Convento popolati dagli altri personaggi, ora si punta più sul classico.

Diciamo "classico" non a caso, perché per la quinta stagione, Che Dio Ci Aiuti ha voluto puntare sulla riproposizione di una sigla diventata cult per gli amanti delle serie tv, ovvero quella de La Famiglia Brady. Una sigla diventata celeberrima, e che proponeva i vari membri della numerosa famiglia protagonista dividendo lo schermo in più rettangoli, dentro ciascuno dei quali si trovavano i singoli personaggi, capaci anche di interagire tra di loro. Una sigla diventata cult e ripresa tantissime volte in varie parodie televisive negli Stati Uniti.

La stessa idea proposta nella sigla di Che Dio Ci Aiuti 5: come potete vedere nel video in apertura, dopo aver mostrato titolo e Suor Angela, lo schermo lentamente si divide, facendo entrare i vari personaggi: una volta apparsi tutti, i rettangoli possono sparire e lasciare nuovamente Suor Angela e titolo. Il tutto, sulle note di "Leads to Him", cantata da Eleonora Binacci.

Un'ispirazione che sembra trovare radice nel senso stesso della serie, e di quello che è diventata nel corso delle stagioni: proprio come La Famiglia Brady raccontava di una famiglia allargata (padre e madre si sposavano portando sotto lo stesso tetto i rispettivi figli), anche Che Dio Ci Aiuti, seppur con le dovute differenze, trova il motivo del suo successo nell'aver formato negli anni un gruppo di personaggi non legati da parentele, ma diventati membri di un'unica famiglia, quella del Convento che ospita le loro vicende.

PROSEGUI LA LETTURA

Che Dio Ci Aiuti 5, la sigla che si ispira ed omaggia La Famiglia Brady (Video) é stato pubblicato su Tvblog.it alle 19:44 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
John Wick: Chapter 3 - Parabellum, primo trailer con spade e cavalli Thu, 17 Jan 2019 18:41:55 +0000 http://www.cineblog.it/post/871051/john-wick-3-primo-trailer http://www.cineblog.it/post/871051/john-wick-3-primo-trailer Antonio Maria Abate Antonio Maria Abate


(Clicca sull'immagine per vedere il trailer)

Si vis pacem para bellum, se vuoi la pace preparati alla guerra. Così l'adagio latino, così il terzo capitolo di John Wick. A 'sto giro sulla capoccia dell'oramai iconico personaggio di Keanu Reeves pesa una taglia di 14 milioni di dollari, ghiottissima per mercenari che lo inseguono per mezzo mondo.

Ma John non ci sta e, come si vede nel trailer che trovate in apertura, che sia a cavallo, sdraiato per terra, o in compagnia di Halle Berry, fa di tutto pur di non dar loro la possibilità di riscuoterla. C'è il deserto, ci sono le spade; insomma, si tratta proprio di un John Wick al cubo.

Anche stavolta dietro la macchina da presa troviamo Chad Stahelski, che, oltre all'immancabile Reeves e la già citata Berry, dirigerà pure Ian McShane, Jason Mantzoukas, Angelica Huston e Laurence Fishburne. In attesa della data d'uscita italiana, John Wick: Chapter 3 - Parabellum sappiamo già che uscirà negli USA il 17 maggio di quest'anno.

PROSEGUI LA LETTURA

John Wick: Chapter 3 - Parabellum, primo trailer con spade e cavalli é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:41 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Isola dei Famosi 14, #SarannoIsolani: Yuri, John, Alice e Giorgia partiranno per l'Honduras Thu, 17 Jan 2019 18:22:45 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628209/isola-dei-famosi-14-sarannoisolani-finalisti http://www.tvblog.it/post/1628209/isola-dei-famosi-14-sarannoisolani-finalisti Fabio Morasca Fabio Morasca

La seconda edizione di #SarannoIsolani, il web-reality show disponibile su Mediaset Play con il quale è partita ufficialmente la quattordicesima edizione de L'Isola dei Famosi, è terminata.

Oggi, durante la puntata odierna di Pomeriggio Cinque, Barbara D'Urso ha chiuso il televoto intorno alle ore 18 e, successivamente, ha annunciato al pubblico i nomi dei quattro finalisti che partiranno per l'Honduras.

Il televoto ha premiato l'aspirante tronista e spogliarellista Yuri Rambaldi, il go-go boy Giovanni Vitale detto John, la travel influencer e aspirante showgirl Alice Fabbrica e la PR Giorgia Venturini.

Yuri, John, Alice e Giorgia si giocheranno il posto per diventare concorrente a tutti gli effetti della nuova Isola dei Famosi in Honduras durante la prima puntata del reality show che andrà in onda il prossimo 24 gennaio, in prima serata, su Canale 5 e che sarà condotto sempre da Alessia Marcuzzi con la partecipazione di Alba Parietti e Alda D'Eusanio nel ruolo di opinioniste.

#SarannoIsolani, che l'anno scorso premiò, per la gioia della Gialappa's Band, Franco Terlizzi, quest'anno, è stato condotto da Filippo Nardi, concorrente della scorsa edizione e inviato dell'edizione che andrà in onda quest'anno.

Se siete curiosi di vedere la seconda edizione di #SarannoIsolani e farvi un'idea per quanto riguarda i quattro finalisti, le otto puntate sono ancora disponibili su Mediaset Play.

PROSEGUI LA LETTURA

Isola dei Famosi 14, #SarannoIsolani: Yuri, John, Alice e Giorgia partiranno per l'Honduras é stato pubblicato su Tvblog.it alle 18:22 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Monopoly, Kevin Hart ritrova Tim Story Thu, 17 Jan 2019 18:16:45 +0000 http://www.cineblog.it/post/871047/monopoli-film-kevin-hart-tim-story http://www.cineblog.it/post/871047/monopoli-film-kevin-hart-tim-story Federico Boni Federico Boni

Fresco campione d'incassi con The Upside, remake americano di Quasi Amici, Kevin Hart sarà il protagonista dell'adattamento cinematografico di Monopoly, celebre gioco da tavolo che la Lionsgate tramuterà in film.

Hart, uscito incredibilmente incolume dallo tsunami di polemiche che il mese scorso l'ha travolto, a tal punto da dimettersi da conduttore degli Oscar a causa di alcuni vecchi tweet e battute omofobe, ritroverà così Tim Story, con cui ha già girato Poliziotto in prova e Un poliziotto ancora in prova, comedy negli Usa campione d'incassi.

Hart produrrà la pellicola attraverso la sua HartBeat Productions, insieme a John Cheng. Story e Sharla Sumpter Bridgett produrranno a loro volta con la Story Company. La Hasbro coprodurrà il film tramite la Allspark Pictures. Tutto tace, ovviamente, sulla trama. Impossibile non pensare a Battleship, adattamento kolossal di Battaglia Navale, nel 2012 deragliato malamente in sala con appena 303 milioni incassati dopo esserne costati 209.

Incassati di recente altri 77 milioni con la commedia La scuola serale, l'attore tornerà al cinema a Natale con il sequel di Jumanji - Benvenuti nella giungla.

Fonte: HollywoodReporter

PROSEGUI LA LETTURA

Monopoly, Kevin Hart ritrova Tim Story é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:16 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Ensi, Ivory Freestyle è il secondo estratto dal nuovo album (Testo e Video) Thu, 17 Jan 2019 17:30:32 +0000 http://www.soundsblog.it/post/567810/ensi-ivory-freestyle-testo-video http://www.soundsblog.it/post/567810/ensi-ivory-freestyle-testo-video Fabio Morasca Fabio Morasca

A partire dal 14 gennaio 2019, è disponibile su YouTube il video di Ivory Freestyle, il secondo brano estratto da Clash, il nuovo album di inediti di Ensi che sarà pubblicato il prossimo 1° febbraio e che è già disponibile in pre-order.

Prima di Ivory Freestyle, canzone prodotta da Dave, lo scorso 7 gennaio, Ensi aveva pubblicato il video del brano Clash Freestyle.

Di seguito, trovate il testo di Ivory Freestyle; cliccando sulla foto in alto, potete vedere il video.

Ensi - Ivory Freestyle: il testo

Mi vedi in giro e sai con chi
Tu lo fai, ma mai così
Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory
Mi vedi in giro e sai con chi
Tu lo fai, ma mai così
Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory
Salgo e fanno, vai, cuggi, mio Dio, salvaci
Nella scena sono come un Pusha
Ferragosto e in tasca c'hai 2 g
Bava alla bocca, tutti in astinenza, c'è scarenza
Si torna, fra', sotto a chi tocca, scusate l'assenza
C'ho avuto caz*i per la testa, non dirmi pazienza
La vita picchia, vuole che reagisca, Vinny Pazienza
E mando in knockout tutti, non importa da che parte state
Tu ce l'hai con chi fa i soldi, io ce l'ho ancora coi sucker
Tu vuoi fare più soldi, io più soldi e, fra', pure tua madre
Chi dice il contrario qua dice caz*ate
Prenda male ma io dico il vero e tu non dici uguale
Smetto solo il giorno in cui mio figlio farà un disco d'oro, nuovo DJ Khaled
Tu puoi digitare tutto l'odio
Tanto c'è da saltare perché il podio è alto
Guardami raidare quando sto sul palco
Che sia quando rappo, che sia Inna di Dancehall, oh.

Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory
Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory
Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory
Non ne sbaglio una, sembra che ho fumato Ivory.

PROSEGUI LA LETTURA

Ensi, Ivory Freestyle è il secondo estratto dal nuovo album (Testo e Video) é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 17:30 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Rai2, Morgan conduttore dello speciale su Freddie Mercury Thu, 17 Jan 2019 16:53:54 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628198/speciale-freddie-mercury-rai2-morgan-conduttore http://www.tvblog.it/post/1628198/speciale-freddie-mercury-rai2-morgan-conduttore Massimo Galanto Massimo Galanto

Morgan torna ufficialmente in Rai. Sarà lui, infatti, a condurre Freddie, lo speciale in onda su Rai2 in prima serata il 24 gennaio che, sull'onda del grande successo cinematografico di Bohemian Rapsody, sarà dedicato ai Queen e al loro leggendario concerto del 1981 al Forum di Montreal che diede vita al doppio album e al dvd Queen rock Montreal.

La notizia della conduzione affidata a Morgan arriva il giorno dopo l'intervista al settimanale Panorama nella quale il direttore di rete Carlo Freccero ha annunciato la volontà di ingaggiare proprio Morgan e la sua ex moglie Asia Argento come coach di The Voice, al via su Rai2 il 16 aprile con Simona Ventura al timone.

Eccezion fatta per alcune ospitate a Ballando con le stelle, Morgan era assente da tempo dalla tv pubblica. L'esilio iniziò con la clamorosa esclusione dal Festival di Sanremo 2010 per le sue dichiarazioni sul consumo di crack. Nel 2016, in realtà, tornò in gara a Sanremo con i Bluvertigo, ma pochi mesi dopo scrisse all'allora presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, lamentandosi dell'indifferenza della Rai verso i suoi progetti. Poi arrivò l'avventura ad Amici di Maria De Filippi, finita malissimo tra polemiche e strascichi legali.

Tornando allo speciale su Freddie Mercury (in onda alle 21.20 in simulcast su Radio2), Morgan guiderà a modo suo lo spettatore nella musica, nel talento e nell’arte dei Queen, una delle rock band più famose di sempre. In particolare il cantautore analizzerà i brani musicali, la storia della band e del look del frontman. Il programma è firmato dall'autrice Cristiana Turchetti.

PROSEGUI LA LETTURA

Rai2, Morgan conduttore dello speciale su Freddie Mercury é stato pubblicato su Tvblog.it alle 16:53 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Retroscena Blogo - Dal 28 gennaio I Fatti Vostri si riducono, alle 11 arriva il TgSport? Thu, 17 Jan 2019 16:40:12 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628183/retroscena-blogo-dal-28-gennaio-i-fatti-vostri-si-riducono-alle-11-arriva-il-tgsport http://www.tvblog.it/post/1628183/retroscena-blogo-dal-28-gennaio-i-fatti-vostri-si-riducono-alle-11-arriva-il-tgsport Giulio Pasqui Giulio Pasqui

Continua la "revolution" di Carlo Freccero a Rai2. Ora nei corridoi di viale Mazzini a Roma, dove si trova il quartier generale del servizio pubblico, si mormora delle prossime mosse apportate al palinsesto del daytime. Pare che da lunedì 28 gennaio nella mattina di Rai 2 possa debuttare un'edizione del telegiornale sportivo, trasmesso tra l'approfondimento di Tg2 Italia (un'altra novità del neo direttore) e il granitico I Fatti Vostri (di cui è già stata smentita la chiusura).

L'appuntamento con lo sport dovrebbe essere fissato per le ore 11: questo comporterebbe una riduzione di quindici minuti del programma condotto da Giancarlo Magalli e Roberta Morise. Ma a nonna Pina e zia Concetta, che sono in cucina in attesa di collegarsi con la piazza del mattino di Rai 2, interessa qualcosa delle vicende di Cristiano Ronaldo, Mauro Icardi e compagnia bella? Si attendono conferme (o smentite). Non solo: da lunedì prossimo, alle ore 18, partirà anche il nuovo Tg Parlamento.

PROSEGUI LA LETTURA

Retroscena Blogo - Dal 28 gennaio I Fatti Vostri si riducono, alle 11 arriva il TgSport? é stato pubblicato su Tvblog.it alle 16:40 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Alessandro Preziosi a Blogo: "Faccio l'attore per essere libero di scegliere" (VIDEO) Thu, 17 Jan 2019 16:34:43 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628187/alessandro-preziosi-film-liberi-di-scegliere-video-intervista http://www.tvblog.it/post/1628187/alessandro-preziosi-film-liberi-di-scegliere-video-intervista Massimo Galanto Massimo Galanto

Alessandro Preziosi torna in tv con Liberi di scegliere, il film tv in onda su Rai1 martedì 22 gennaio che narra, attraverso la storia di Domenico e Teresa, giovanissimi eredi di una cosca malavitosa finiti a processo, e quella del giudice Lo Bianco chiamato a decidere del loro futuro, come sia difficile, ma necessario, spezzare i vincoli di appartenenza alle famiglie e riconsegnare a quei ragazzi, altrimenti predestinati al crimine, i loro sogni e soprattutto la sacrosanta libertà di scegliere una vita diversa.

L'attore interpreta proprio Marco Lo Bianco (ispirato al realmente esistente Roberto Di Bella), giudice del Tribunale dei minori di Reggio Calabria, con il sogno di strappare i ragazzi alla ‘ndrangheta. Blogo ha raccolto le dichiarazioni di Preziosi a margine della conferenza stampa di lancio del tv movie prodotto da Bibi Film Tv e diretto da Giacomo Campiotti:

Non mi sono confrontato direttamente con il giudice Lo Bianco, di solito cerco un percorso più autonomo. Ho visto molte conferenze del giudice, ma non era pensabile riprodurre in maniera totale il personaggio; mi sono ispirato al suo modo di fare molto schivo e pacato. Io non mi sono mai sentito non libero di scegliere. Ho scelto questo lavoro apposta: non ci sono regole, non c'è un sindacato, nessuno può importi nessuna scelta, se non la tua coscienza. Sulla base di questa agisco, mi comporto, sbaglio e mi rialzo. Alcuni personaggi possono essere raccontati solo al cinema, raccontati. La televisione di solito utilizza l'attore per distaccarsi dal racconto visivo e soffermarsi sul personaggio, mentre il cinema racconta a prescindere dall'attore.

In apertura di post il video integrale dell'intervista.

PROSEGUI LA LETTURA

Alessandro Preziosi a Blogo: "Faccio l'attore per essere libero di scegliere" (VIDEO) é stato pubblicato su Tvblog.it alle 16:34 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
Classifica musica americana 19 gennaio 2019: Post Malone conquista la vetta nei singoli con Sunflower Thu, 17 Jan 2019 16:25:16 +0000 http://www.soundsblog.it/post/567772/classifica-musica-americana-19-gennaio-2019 http://www.soundsblog.it/post/567772/classifica-musica-americana-19-gennaio-2019 Alberto Muraro Alberto Muraro

Sunflower, pezzo di Post Malone e Swae Lee, è il titolo del brano che questa settimana si trova in testa alla classifica dei singoli più venduti negli Stati Uniti. Il pezzo del trapper statunitense si trova così davanti a Without me di Halsey, seconda, e a Thank u next di Ariana Grande. Nella top 10 di questa settimana segnaliamo inoltre il ritorno di Eastside, singolo di Benny Blanco, Khalid e Halsey, attualmente in nona posizione.

 

 

Nel frattempo, A Boogie Wit da Hoodie conquista la numero uno fra gli album più venduti negli Stati Uniti grazie a Hoodie SZN. Il disco fa così scendere in seconda posizione I am > I was di 21 Savage, mentre in terza troviamo la colonna sonora di Spiderman - Into the Spider Verse, che contiene fra le altre proprio Sunflower. Nessuna new entry, almeno per questa settimana, fra le prime 10 posizioni della classifica degli album Billboard.

 

 

Classifica musica americana 19 gennaio 2019: Singoli


1  . Sunflower - Post Malone feat. Swae Lee

2.  Without me - Halsey

3. Thank u, next - Ariana Grande

4.  Sicko Mode - Travis Scott

5.  High hopes - Panic! at the disco

6. Happier, Marshmello & Bastille

7. Girls like you - Maroon 5 feat. Cardi B.

8. Drip too hard - Lil Baby e Gunna

9. Eastside - Benny Blanco, Halsey e Khalid

10. Zeze - Kodack Black feat. Travis Scott e Offset

 

Classifica musica americana 19 gennaio 2019: Album


 

1 . Hoodie SZN -A Boogie Wit da Hoodie

2. I am > I was di 21 Savage

3. Spiderman - Into the Spider Verse - Colonna Sonora

4. Championships - Meek Mill 

5.  beerbongs & bentleys - Post Malone

6. ASTROWORLD, Travis Scott

7.  A Star Is Born (Soundtrack), Lady Gaga & Bradley Cooper

8.  Scorpion - Drake 

9. Dying to live - Kodak Black

10. Greatest Hits I, II, III - The Platinum Collection

PROSEGUI LA LETTURA

Classifica musica americana 19 gennaio 2019: Post Malone conquista la vetta nei singoli con Sunflower é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 16:25 di Thursday 17 January 2019

]]>
0
The New Pope, Marylin Manson sarà nella serie tv di Paolo Sorrentino? Thu, 17 Jan 2019 16:19:08 +0000 http://www.tvblog.it/post/1628174/the-new-pope-marylin-manson-nel-cast-ipotesi http://www.tvblog.it/post/1628174/the-new-pope-marylin-manson-nel-cast-ipotesi Riccardo Cristilli Riccardo Cristilli

Il diavolo e l'acqua santa.

Il gioco è talmente facile e immediato che forse devono averlo scelto proprio per questo. Marylin Manson, attore e cantante provocatorio, più affascinato dal satanismo che dalla santità, sarebbe stato avvistato dalle parti del set di The New Pope. A rivelare la notizia è Il Messaggero che racconta come Manson sarebbe arrivato a Roma in un giorno di dicembre insieme all'attore Javer Camara, già presente anche in The Young Pope.

Si tratta di un'indiscrezione emersa ora ma risalente, quindi, ha circa un mese fa, quando la produzione della nuova serie di Paolo Sorrentino realizzata per Sky, HBO e Canal+, era ancora a Roma. Infatti le riprese della nuova minserie, come vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, si stanno svolgendo a Venezia.

Considerando l'aurea di mistero e segretezza calata intorno a questa produzione, è difficile capire quale sarà il ruolo di Marylin Manson in The New Pope. Sembra che il cantante sarebbe stato a Roma una sola giornata, giusto il tempo quindi di un cameo o della registrazione di un'esibizione musicale. Vedremo davvero Manson accanto a Jude Law e John Malkovich che come abbiamo visto nella foto ufficiale da poco rilasciata, saranno due papi in questa nuova serie? Interpreterà se stesso o è stato ritagliato un ruolo su misura per lui?

Quello che è certo è che Marylin Manson è un fan della serie tv, come ha raccontato in un'intervista al Rolling Stone dell'ottobre 2017 "mi ha fatto letteralmente impazzire. È diventata un'ossessione. Ho amato tutto gli attori, la regia, la scrittura. Solo un europeo poteva fare una cosa del genere, un italiano." Per poi addirittura arrivare a paragonare l'elezione di papa Belardo in The Young Pope con l'elezione di Donald Trump "Sorrentino ha preso la situazione politica del mio paese e l'ha trasportata in Vaticano".

Paolo Sorrentino ha realizzato il sogno di un suo grande fan?

PROSEGUI LA LETTURA

The New Pope, Marylin Manson sarà nella serie tv di Paolo Sorrentino? é stato pubblicato su Tvblog.it alle 16:19 di Thursday 17 January 2019

]]>
0