it_IT Entertainment Blogo.it - Ultime notizie della sezione Entertainment Thu, 14 Dec 2017 18:42:29 +0000 Thu, 14 Dec 2017 18:42:29 +0000 Zend_Feed_Writer 2 (http://framework.zend.com) http://www.blogo.it/entertainment 2004-2014 Blogo.it L'Assoluto Presente: trailer, poster e foto del film Thu, 14 Dec 2017 06:39:47 +0000 http://www.cineblog.it/post/773922/lassoluto-presente-trailer-poster-e-foto-del-film-di-fabio-martina http://www.cineblog.it/post/773922/lassoluto-presente-trailer-poster-e-foto-del-film-di-fabio-martina Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Il 15 dicembre Lo Scrittoio porta nei cinema L'Assoluto Presente, un film diretto da Fabio Martina e interpretato da Yuri Casagrande, Gil Giuliani, Claudia Veronesi, Francesca Tripald, Marco Foschi, Federica Fracassi, Bebo Storti e Umberto Galimberti.

L'Assoluto Presente si rifà alle parole del filosofo Umberto Galimberti, intervistato dal regista Fabio Martina sul tema giovani e futuro nel 2014, il quale ha dichiarato che “i giovani vivono l’assoluto presente e il futuro non lo vogliono vedere minimamente, perché hanno paura dell’imprevedibile, del precariato, dell’insignificanza sociale…”.

Il film, ambientato e girato a Milano ai giorni nostri, è la storia di tre ragazzi sui vent’anni, Cosimo, Riccardino e Giovanni. A bordo di un Suv percorrono le strade deserte del centro città. All’improvviso fermano l’autovettura in prossimità di un parco, scendono e aggrediscono un passante, apparentemente sconosciuto, in cui si sono casualmente imbattuti.

 

 

Fabio Martina debutta con il suo primo lungometraggio nel 2003 con il documentario Clochard si nasce a cui fanno seguito A due calci
dal paradiso (2006), film ambientato nel quartiere milanese di Quarto Oggiaro e Che cos'è l’amore (2015) piccolo documentario cult a metà tra rappresentazione del reale e rielaborazione poetica.

 

NOTE DI REGIA

Il vero protagonista del film è il vuoto emotivo, affettivo, progettuale, incarnato nei volti, nei corpi, negli spazi fisici, dei giovani protagonisti; la macchina da presa, partecipe, ma distaccata, con la sua capacità di avvicinarsi e cogliere ogni micro-variazione espressiva, è strumento ideale per costruire un racconto intimo, narrato attraverso un linguaggio visivo inesprimibile a parole. Un vocabolario dell’animo umano alla cui redazione concorre la fisicità dei paesaggi urbani che non rimangono sullo sfondo delle vicende, ma balzano in primo piano, come ne L’avventura di Antonioni; o in Germania anno zero di Rossellini, in cui le macerie degli edifici bombardati rimandano al disastro etico e morale della Seconda guerra mondiale. Per tradurre la temporalità del film, il presente assoluto, si adotta uno stile di ripresa ispirato a Elephant di Gus Van Sant, in cui le lunghe carrellate a precedere e a seguire i personaggi penetrano oltre la fisicità per rendere visibile il mistero indefinibile della coscienza. Il vuoto interiore dei personaggi riverbera esteriormente nei vuoti architettonici metropolitani, attori principali nella costruzione del senso del film, amplificati e distorti maggiormente dall’uso di ottiche grandangolari. Milano, con le sue piazze, le lunghe strade, l’architettura moderna, le periferie deserte e abbandonate, le fabbriche dismesse, la sua altera eleganza, ma anche la prerogativa di porre in anticipo le importanti questioni etiche e morali del nostro tempo, è la location naturale per ospitare le vicende del film, come una metropoli europea indifferente ed estranea, ma in fervente attesa del cambiamento che verrà. [Fabio Martina]

 

lassoluto-presente-foto-e-locandina-del-film-di-fabio-martina-11.jpg

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

L'Assoluto Presente: trailer, poster e foto del film é stato pubblicato su Cineblog.it alle 07:39 di Thursday 14 December 2017

]]>
0
Il giro di vite - The Turning, Finn Wolfhard nel cast Wed, 13 Dec 2017 21:50:27 +0000 http://www.cineblog.it/post/773915/il-giro-di-vite-the-turning-finn-wolfhard-per-lhorror-tratto-da-henry-james http://www.cineblog.it/post/773915/il-giro-di-vite-the-turning-finn-wolfhard-per-lhorror-tratto-da-henry-james Federico Boni Federico Boni

attends The Hollywood Reporter and SAG-AFTRA Inaugural Emmy Nominees Night presented by American Airlines, Breguet, and Dacor at the Waldorf Astoria Beverly Hills on September 14, 2017 in Beverly Hills, California.

Lanciatissimo volto di IT e di Stranger Things, Finn Wolfhard prenderà parte all'ennesima trasposizione cinematografica di The Turn of the Screw, racconto scritto da Henry James arrivato in Italia con il titolo Il giro di vite. The Turning il titolo della pellicola targata Amblin, con Mackenzie Davis (Blade Runner 2049, The Martian) al fianco di Wolfhard.

Protagonisti di "Giro di vite", forse il più celebre tra i romanzi brevi di Henry James, sono Flora e Miles, due bambini perseguitati dai fantasmi di un'istitutrice e di un maggiordomo, e intrappolati in quella che Fausta Cialente nella nota al testo definisce una "tirannica atmosfera".

Tra i tanti adattamenti si ricorda Suspense nel 1961, Presence of Mind nel 1999 e soprattutto il celebre The Others, ispirato al romanzo. Wolfhard interpreterà uno degli orfani di questo nuovo adattamento, lo scorso anno in mano alla DreamWorks Pictures con Juan Carlos Fresnadillo alla regia, un budget da 17 milioni, Rose Leslie e Alfre Woodard protagonisti e Chad e Carey Hayes allo script. Peccato che Haunted, questo il vecchio titolo, sia poi finito in un limbo, con una riscruttura ad opera di Scott Z. Burns talmente poco apprezzata da portare il produttore Steven Spielberg alla cancellazione del film a 5 settimane dal via alle riprese. Nonostante fossero stati già spesi 5 milioni, Spielberg e i produttori licenziarono Fresnadillo e Burns, tornando al copione originale dei fratelli Hayes. Quel progetto ha ora ripreso vita con il titolo The Turning, con Floria Sigismondi, regista di The Runaways, alla regia e Jade Bartlett allo script. Via alle riprese ad inizio 2018.

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

Il giro di vite - The Turning, Finn Wolfhard nel cast é stato pubblicato su Cineblog.it alle 22:50 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
National Film Registry 2017, le scelte dell'anno Wed, 13 Dec 2017 18:12:30 +0000 http://www.cineblog.it/post/773897/national-film-registry-2017-tra-i-25-film-prescelti-titanic-i-goonies-die-hard-e-memento http://www.cineblog.it/post/773897/national-film-registry-2017-tra-i-25-film-prescelti-titanic-i-goonies-die-hard-e-memento Federico Boni Federico Boni

superman.jpg

Il National Film Registry (NFR) è il registro della selezione di film scelti dal National Film Preservation Board (NFPB) degli Stati Uniti per la loro conservazione nella Biblioteca del Congresso. Ogni anno, puntualmente, 25 titoli vengono selezionati per la loro importanza culturale, storica e / o estetica, con l'elenco del 2017 appena annunciato.

25 film che spaziano dalle riprese della metro di New York nel 1905 al Memento di Nolan del 2000, comprendendo come vuole tradizione i titoli più diversi.

"La selezione di un film per il National Film Registry riconosce la sua importanza per il cinema americano oltre al patrimonio culturale e storico della nazione". "La nostra storia d'amore con i film è una testimonianza del loro duraturo potere di illuminare, ispirare e informare noi in quanto individui e una nazione nel suo complesso. Essere incaricata di dover selezionare solo 25 film ognianno è davvero scoraggiante, perché ci sono così tanti grandi film che meritano questo onore".

Così Carla Hayden, responsabile della Biblioteca del Congresso, ha commentato la complessa scelta del 2017, che spazia tra blockbuster hollywoodiani, documentari, film muti, lungometraggi animati, cortometraggi e film indipendenti. Con questi 25 titoli, la Biblioteca ha toccato quota 725 film.

- L'asso nella manica (1951)
- Boulevard Nights (1979)
- Die Hard (1988)
- Dumbo (1941)
- L'uomo dei sogni (1989)
- 4 Little Girls (1997)
- Fuentes Family Home Movies Collection (1920s-1930s)
- Barriera Invisibile (1947)
- The Goonies (1985)
- Indovina chi viene a cena? (1967)
- L'uomo che prende gli Schiaffi (1924)
- Interior New York Subway, 14th Street to 42nd Street (1905)
- La Bamba (1987)
- Avventurieri dell'aria (1939)
- Memento (2000)
- Lives of Performers (1972)
- The Sinking of the Lusitania (1918)
- Spartacus (1960)
- Superman (1978)
- Thelonious Monk: Straight, No Chaser (1988)
- Time and Dreams (1976)
- Titanic (1997)
- To Sleep with Anger (1990)
- Wanda (1971)
- With the Abraham Lincoln Brigade in Spain (1937-1938)

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

National Film Registry 2017, le scelte dell'anno é stato pubblicato su Cineblog.it alle 19:12 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
SAG Awards, le nomination - niente Streep e Hanks Wed, 13 Dec 2017 17:56:45 +0000 http://www.cineblog.it/post/773900/sag-awards-2018-le-nomination-assenti-meryl-streep-e-tom-hanks http://www.cineblog.it/post/773900/sag-awards-2018-le-nomination-assenti-meryl-streep-e-tom-hanks Federico Boni Federico Boni

first-teaser-trailer-for-margot-robbies-tanya-harding-biopic-i-tonya-social-1.jpg

Sono state annunciate le nomination cinematografiche (e televisive) dei 24esimi Screen Actors Guild Awards, premi che vengono da quasi 1/4 di secolo consegnati dalla Screen Actors Guild per le migliori interpretazioni degli attori membri della stessa associazione. Da sempre sono il vero termometro per capire chi potrà ambire all'Oscar, tant'è che negli ultimi 10 anni solo due volte l'attrice che ha vinto il SAG non ha poi bissato con la statuetta e una volta appena il migliore attore (Denzel Washington, lo scorso anno).

Tra le attrici protagoniste candidate quest'anno sarà corsa a 5 tra Judi Dench, Sally Hawkins, Frances McDormand, Margot Robbie e Saoirse Ronan. Spicca, ma era annunciata, l'assenza di Jennifer Lawrence per il tanto chiacchierato 'Madre!', mentre fanno sicuramente più rumore quelle di Meryl Streep per The Post, di Emma Stone per La battaglia dei sessi, di Daniela Vega per Una donna Fantastica, di Kate Winslet per La ruota delle meraviglie e di Helen Mirren per Ella & John del nostro Paolo Virzì. Tra gli attori si sfideranno James Franco, l'outsider Daniel Kaluuya, il lanciatissimo Timothèe Chalamet, Gary Oldman e Denzel Washington. Spicca, anche in questo caso, la mancata presenza di Tom Hanks, co-protagonista di The Post al fianco della Streep, e quelle di Jake Gyllenhaal per Stronger, di Donald Sutherland per Ella & John, di Hugh Jackman per The Showman Greatest e di Daniel Day-Lewis per Phantom Thread.

Tra le attrici non protagoniste ritorno in auge per Holly Hunter, affiancata dalle favorite Allison Janney e Laurie Metcalf, Mary J. Blige e la sorprendente Hong Chau di Downsizing. Tra gli attori non protagonisti, invece, spazio per Steve Carell, Willem Dafoe, Woody Harrelson, Richard Jenkins e Sam Rockwell. Grandi assenti Armie Hammer, per Chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino, e Patrick Stewart per Logan. Per quanto riguarda il cast, infine, corsa a 5 tra il favorito Tre manifesti a Ebbing, Missouri, The Big Sick, Get Out, Lady Bird e Mudbound. Il 21 gennaio prossimo la cerimonia di premiazione

Outstanding Performance by a Female Actor in a Leading Role
JUDI DENCH / Queen Victoria – “VICTORIA & ABDUL” (Focus Features)
SALLY HAWKINS / Elisa Esposito – “THE SHAPE OF WATER” (Fox Searchlight)
FRANCES McDORMAND / Mildred – “THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI” (Fox Searchlight)
MARGOT ROBBIE / Tonya Harding – “I, TONYA” (Neon)
SAOIRSE RONAN / Lady Bird McPherson – “LADY BIRD” (A24)

Outstanding Performance by a Male Actor in a Leading Role
TIMOTHÉE CHALAMET / Elio – “CALL ME BY YOUR NAME” (Sony Pictures Classics)
JAMES FRANCO / Tommy Wiseau – “THE DISASTER ARTIST” (A24)
DANIEL KALUUYA / Chris Washington – “GET OUT” (Universal Pictures)
GARY OLDMAN / Winston Churchill – “DARKEST HOUR” (Focus Features)
DENZEL WASHINGTON / Roman J. Israel, Esq. – “ROMAN J. ISRAEL, ESQ.” (Columbia Pictures)

Outstanding Performance by a Female Actor in a Supporting Role
MARY J. BLIGE / Florence Jackson – “MUDBOUND” (Netflix)
HONG CHAU / Ngoc Lan Tran – “DOWNSIZING” (Paramount Pictures)
HOLLY HUNTER / Beth – “THE BIG SICK” (Amazon Studios)
ALLISON JANNEY / LaVona Golden – “I, TONYA” (Neon)
LAURIE METCALF / Marion McPherson – “LADY BIRD” (A24)

Outstanding Performance by a Male Actor in a Supporting Role
STEVE CARELL / Bobby Riggs – “BATTLE OF THE SEXES” (Fox Searchlight)
WILLEM DAFOE / Bobby – “THE FLORIDA PROJECT” (A24)
WOODY HARRELSON / Willoughby – “THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI” (Fox Searchlight)
RICHARD JENKINS / Giles – “THE SHAPE OF WATER” (Fox Searchlight)
SAM ROCKWELL / Dixon – “THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI” (Fox Searchlight)

Outstanding Performance by a Cast in a Motion Picture
THE BIG SICK (Amazon Studios)
GET OUT (Universal Pictures)
LADY BIRD (A24)
MUDBOUND (Netflix)
THREE BILLBOARDS OUTSIDE EBBING, MISSOURI (Fox Searchlight)

Outstanding Action Performance by a Stunt Ensemble in a Motion Picture
“BABY DRIVER” (TriStar Pictures and MRC)
“DUNKIRK” (Warner Bros. Pictures)
“LOGAN” (20th Century Fox)
“WAR FOR THE PLANET OF THE APES” (20th Century Fox)
“WONDER WOMAN” (Warner Bros. Pictures)

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

SAG Awards, le nomination - niente Streep e Hanks é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:56 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Lo Schiaccianoci, Joe Johnston subentra a Hallstrom Wed, 13 Dec 2017 14:11:34 +0000 http://www.cineblog.it/post/773871/lo-schiaccianoci-joe-johnston-subentra-a-lasse-hallstrom-per-le-riprese-aggiuntive http://www.cineblog.it/post/773871/lo-schiaccianoci-joe-johnston-subentra-a-lasse-hallstrom-per-le-riprese-aggiuntive Federico Boni Federico Boni


nutcracker.jpg

Joe Johnston, regista di Jumanji, Jurassic Park III e America: The First Avenger, si occuperà delle riprese aggiuntive dell'atteso Lo schiaccianoci e i quattro regni, ennesimo live-action Disney. Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter, sarà il 67enne regista di Hidalgo a prendere le redini di Lasse Hallstrom, pronto a tornare in post-produzione. Problemi di semplice programmazione, fa sapere il sito, per delle nuove riprese che dovrebbero durare la bellezza di 32 giorni, con Tom McCarthy (Spotlight) alla sceneggiatura.

'Il film è in ottime mani mentre sono via. Tornerò per la post-produzione dopo le vacanze', ha confermato Hallstrom, per quella che sarà un'inedita ma ormai non più tanto inusuale staffetta.

Protagonista Mackenzie Foy, nei panni di Clara, affiancata da Keira Knightley, Morgan Freeman, Helen Mirren e dalla ballerina dell'American Ballet Theatre Misty Copeland. Lo Schiaccianoci, diventato celebre grazie all'omonimo balletto di Ciajkovskij, ha avuto origine da un racconto intitolato "Lo Schiaccianoci e il re dei topi" di E.T.A. Hoffmann, edito nel 1816. La storia ha come protagoniste le bambole di una agazza che prendono vita alla vigilia di Natale insieme a un nobile schiaccianoci, chiamata a proteggerla da un esercito guidato da un malvagio topo.

Nel film Clara, dopo aver ricevuto in regalo per Natale uno schiaccianoci a forma di soldato, si trova catapultata in un mondo fantastico dove dovrà fronteggiare un esercito di roditori, capeggiato da un malvagio Re Topo a sette teste.

Lo Schiaccianoci si è più volte fatto vedere in sala, anche in live-action. Nel 1993 il disastroso George Balanchine lo schiaccianoci di George Balanchine, con Macaulay Culkin protagonista, seguito nel 2009 dal titolo in 3D con Elle Fanning, Nathan Lane e John Turturro, costato 90 milioni e fermo ai 16 d'incasso in tutto il mondo. Il live-action Disney uscirà il 2 novembre 2018.

Fonte: Comingsoon.net

PROSEGUI LA LETTURA

Lo Schiaccianoci, Joe Johnston subentra a Hallstrom é stato pubblicato su Cineblog.it alle 15:11 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Ore 15:17 - Attacco al treno: trailer italiano Wed, 13 Dec 2017 13:39:10 +0000 http://www.cineblog.it/post/745880/ore-1517-attacco-al-treno-trailer-italiano-del-film-di-clint-eastwood http://www.cineblog.it/post/745880/ore-1517-attacco-al-treno-trailer-italiano-del-film-di-clint-eastwood Federico Boni Federico Boni

 

Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

L'8 febbraio 2018 Warner Bros. porta nei cinema italiani Ore 15:17 – Attacco al treno, il film di Clint Eastwood che racconta la storia vera di tre uomini le cui gesta durante un viaggio su un treno ad alta velocità hanno sventato un attacco terroristico dell'ISIS rendendoli degli eroi.

Nelle prime ore della sera del 21 agosto 2015, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media, di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys n. 9364 diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani in viaggio attraverso l’Europa. Il film ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell’infanzia alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di eventi sfortunati che hanno preceduto l’attacco. Durante quell’esperienza che li ha messi a dura prova, la loro amicizia non ha mai vacillato, diventando la loro arma più potente che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo.

L’eroico trio è composto da Anthony Sadler, dal membro della Guardia Nazionale dell’Oregon Alek Skarlatos e dal membro dell’Air Force statunitense Spencer Stone, che nel film interpretano proprio loro stessi. Al loro fianco appaiono Jenna Fischer (“Libera Uscita”, “The Office” in TV); Judy Greer (“The War – Il pianeta delle scimmie”); Ray Corasani (l’imminente serie TV “The Long Road Home”); PJ Byrne (“The Wolf of Wall Street”); Tony Hale (la serie TV “Veep – Vicepresidente Incompetente”), e Thomas Lennon (“Transformers 4: L’era dell’estinzione”). Paul-Mikél Williams interpreta Anthony da giovane, mentre Bryce Gheisar interpreta il giovane Alek e William Jennings il giovane Spencer.

Eastwood (“Sully”, “American Sniper”) ha diretto il film da una sceneggiatura di Dorothy Blyskal, basata sul libro di Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone e Jeffrey E. Stern. Eastwood ha anche prodotto la pellicola, insieme a Tim Moore, Kristina Rivera e Jessica Meier. Il produttore esecutivo del film è Bruce Berman.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte, è composta dai frequenti collaboratori del regista: Tom Stern, che ha lavorato come direttore della fotografia in 13 film di Eastwood; Deborah Hopper, che ha curato i costumi di 17 lavori di Eastwood e Blu Murray, che recentemente si è occupato del montaggio di “Sully”. Il veterano direttore artistico Kevin Ishioka, il cui lavoro può essere ammirato in “Sully” e in “Dunkirk”, è lo scenografo della produzione.

 

 

15:17 to Paris: iniziate le riprese del nuovo film di Clint Eastwood

1517-to-paris-iniziate-le-riprese-del-nuovo-film-di-clint-eastwod.jpg

 

Articolo pubblicato il 12 luglio 2017 / Aggiornamento di Pietro Ferraro

 

Clint Eastwood ha dato il via alle riprese di 15:17 to Paris dramma basato sull'attacco terroristico dell'ISIS che è stato impedito da tre amici nel mese di agosto del 2015. Saranno gli eroi reali e non attori ad interpretare il film con Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone nei panni di loro stessi. Il film ricostruisce la loro eroica storia e come hanno salvato la vita di centinaia di persone su un treno in viaggio da Bruxelles a Parigi.

Variety riporta che in origine Clint Eastwood stava cercando degli attori per interpretare i tre eroi di "15:17 to Paris" e lui e Warner Bros. avevano stabilito che sarebbero stati degli attori ad interpretare i ruoli. Tuttavia, all'ultimo momento, hanno deciso di reclutare Sadler, Skarlatos e Stone per farlo. Si tratta di una scelta poco convenzionale, ma con un regista come Eastwood al timone, è una mossa che potrebbe davvero pagare. Il film scritto da Dorothy Blyskal è basato sul libro omonimo "The 15:17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes" di Jeffrey E. Stern, Spencer Stone, Anthony Sandler e Alek Skarlatos.

 

Il 21 agosto del 2015, Ayoub El-Khazzani prese il treno n. 9364 a Bruxelles, partito per Parigi, senza alcun dubbio sulla sua missione: aveva con sé un AK-47, una pistola, un taglierino e una quantità sufficiente di munizioni per eliminare tutti i passeggeri a bordo. Dopo essersi recato in bagno senza farsi notare, ha caricato le sue armi. Un altro grande attacco dell'ISIS stava per cominciare, Khazzani non si aspettava però l'intervento di Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone. Stone era un appassionato di arti marziali e aviere di Prima Classe nella Forze Armate statunitensi, Skarlatos era membro della Guardia Nazionale dell'Oregon, e tutti e tre presero la decisione di disarmare il killer. Riuscirono a sopraffarlo, anche quando aveva impugnato prima la pistola, poi il suo coltello. Poterono fare affidamento su una vita di lealtà, reciproco sostegno e fede. La loro amicizia era stata forgiata crescendo insieme in California: andando in chiesa, giocando a paintball, coprendosi le spalle l'un l'altro quando si trovavano in difficoltà a scuola. Più tardi, quell'amicizia avrebbe dato a tutti e tre il coraggio di ostacolare le mire di una delle organizzazioni terroristiche più letali del mondo.

 

Variety riporta che Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone avranno un ruolo importante nel film, ma non interpreteranno l'intera pellicola. "15:17 to Paris" pare prenderà il via raccontando l'infanzia dei tre e proseguendo con la costruzione dell'evento. Quindi i tre non dovranno portare l'intero film sulle loro spalle. Paul-Mikel Williams, Max Ivutin, Bryce Gheisa, Cole Eichenberger e William Jennings sono stati lanciati per interpretare le versioni più giovani di Sadler, Skarlatos e Stone nel film. Il resto del cast include Jenna Fischer, Judy Greer e Ray Corasani.

L'87enne Clint Eastwood è reduce da un'altra storia vera, il film Sully che oltre a ricevere critiche positive ha incassato 238 milioni di dollari in tutto il mondo. Il precedente American Sniper è stato ancora più impressionante, incassando 547 milioni di dollari in tutto il mondo e guadagnando una candidatura all' Oscar per il Miglior film. Warner Bros. non ha ancora annunciato una data di uscita per "15:17 to Paris" che vedremo sicuramente nelle sale l'anno prossimo.

 

 

15:17 to Paris, Clint Eastwood porta al cinema la storia dei tre americani che fermarono un terrorista a bordo di un treno


WASHINGTON, DC - SEPTEMBER 17: US President Barack Obama (2ndR) poses for a picture with US Army Specialist Alek Skarlatos (L), US Air Force Airman 1st Class Spencer Stone (2ndL), and Anthony Sadler (R) during a meeting in the Oval Office at the White House on September 17, 2015 in Washington, DC. The three friends are concidered heros for helping overpower a gunman on a Paris-bound train on August 21. (Photo by Mark Wilson/Getty Images)

 

Articolo pubblicato il 20 aprile 2017

 

Nell'agosto del 2015 un marocchino di 26 anni, tale Ayoub al-Qahzzani, aprì il fuoco con kalashnikov su un treno Amsterdam-Parigi. A fermare il terrorista tre americani, due soldati e un civile, disarmati e in boghese. Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone i nomi dei tre eroi, pronti a diventare cinema grazie a Clint Eastwood, da sempre cantore dell'eroismo inaspettato a stelle e strisce.

Il regista di Sully, 86 anni all'anagrafe, adatterà 'The 15:17 to Paris: The True Story of a Terrorist, a Train, and Three American Heroes', libro scritto sulla vicenda, con Dorothy Blyskal allo script ed Eastwood produttore insieme a Tim Moore, Kristina Rivera e Jessica Meier. Dopo i 240 milioni di dollari incassati da Sully e i 547 di American Sniper, Clint chiude così la sua personale trilogia sull'eroe moderno americano.

Una volta tornati in patria, ovviamente, Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone sono stati accolti trionfalmente, con tanto di incontro alla Casa Bianca con Barack Obama.

c3u4-square-orig-1.jpg

Fonte: HollywoodReporter

PROSEGUI LA LETTURA

Ore 15:17 - Attacco al treno: trailer italiano é stato pubblicato su Cineblog.it alle 14:39 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
L’indesiderato, il film da solista di Aldo Baglio Wed, 13 Dec 2017 17:40:23 +0000 http://www.cineblog.it/post/773902/lindesiderato-arriva-il-film-da-solista-di-aldo-baglio http://www.cineblog.it/post/773902/lindesiderato-arriva-il-film-da-solista-di-aldo-baglio Federico Boni Federico Boni

'Non ci posso credereeee!'.

Dopo nove film per il grande schermo scritti e interpretati insieme agli storici compagni d'avventure Giovanni Storti e Giacomo Poretti, Aldo Baglio esordirà in sala da solista con L'Indesiderato, come annunciato quest'oggi da Giampaolo Letta, amministratore delegato di Medusa.

"La sua prima uscita cinematografica in solitario, camei esclusi, senza Giovanni e Giacomo. Scritto e interpretato da lui, ma non diretto, si chiamerà 'L’indesiderato' sarà nelle sale tra la parte finale del 2018 e quella iniziale del 2019".

Altre informazioni non se ne hanno, ma l'annuncio ha ovviamente destato scalpore. Nei mesi scorsi si era parlato di un trio arrivato ad un passo dalla scissione, a causa, rumor alla mano, di un Giovanni sempre troppo 'leader' del gruppo. L'ultimo film dei tre, Fuga da Reuma Park, uscito esattamente lo scorso anno, ha inoltre fortemente deluso, tanto la critica quanto il pubblico, a tal punto da suggerire probabilmente una scissione. Se momentanea o definitiva, lo scopriremo vivendo. Ma certo è che vedere Aldo senza Giovanni e Giacomo, tra un anno, sarà indubbiamente spiazzante.

PROSEGUI LA LETTURA

L’indesiderato, il film da solista di Aldo Baglio é stato pubblicato su Cineblog.it alle 18:40 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Tutti i soldi del mondo: trailer italiano del film Wed, 13 Dec 2017 13:17:15 +0000 http://www.cineblog.it/post/762283/tutti-i-soldi-del-mondo-nuovo-trailer-italiano-del-film-di-ridley-scott http://www.cineblog.it/post/762283/tutti-i-soldi-del-mondo-nuovo-trailer-italiano-del-film-di-ridley-scott Pietro Ferraro Pietro Ferraro

 

Lucky Red ha reso disponibile un nuovo trailer italiano e una locandina di Tutti i soldi del mondo, il nuovo film di Ridley Scott ("American Gangster", "Il Gladiatore") candidato a 3 Golden Globe: Miglior Regista, Miglior Attore (Christopher Plummer) e Miglior Attrice (Michelle Williams).

Tutti i soldi del mondo è adrenalinica ricostruzione di un fatto di cronaca realmente accaduto e divenuto un caso mediatico internazionale: il rapimento di Paul Getty III. Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono un ragazzo adolescente di nome Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty (Christopher Plummer), noto per essere l’uomo più ricco al mondo e al tempo stesso il più avido. Il rapimento del nipote preferito, infatti, non è per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail (Michelle Williams) e l’uomo della sicurezza Fletcher Chace (Mark Wahlberg) a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul. Una vicenda pubblica e privata che sconvolse il mondo per aver rivelato a tutti un’incredibile verità: che si può amare di più il denaro che la propria famiglia.

Tutti i soldi del mondo arriva nei cinema italiani il 4 gennaio 2018.

 

tutti-i-soldi-del-mondo-nuovo-trailer-italiano-del-film-di-ridley-scott.jpg

 

 

Tutti i soldi del mondo: nuovo trailer, spot tv con il "sostituto" Christopher Plummer e intervista a Ridley Scott

 

Sony Pictures ha reso disponibile un nuovo trailer di Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott accompagnato da nuove locandine e uno spot tv che mostra le scene in cui l'attore Christopher Plummer ha sostituito digitalmente Kevin Spacey, in seguito alle accuse di molestie sessuali emerse nei confronti di Spacey. Il regista Ridley Scott ha anche parlando per la prima volta della controversa decisione di rimuovere Kevin Spacey, che ha interpretato il miliardario J. Paul Getty, in un'intervista con Entertainment Weekly che si è svolta durante le nuove riprese avvenute la settimana scorsa nel Regno Unito.

Nell'intervista con EW il regista ha rivelato che le nuove riprese si sono svolte appena fuori Londra presso Hatfield House, una tenuta del 17° secolo, con il cast e la troupe che si sono gustati il ​​tacchino del Ringraziamento e la torta tra un ciak e l'altro. Questa intervista ha anche confermato un altro rumor di questo mese, secondo cui le riprese sarebbero costate 10 milioni di dollari e si sarebbero svolte tra il 20 e il 29 novembre a Londra e Roma, riportando gli attori Mark Wahlberg nel ruolo di Fletcher Chase, faccendiere di J. Paul Getty,  e Michelle Williams nei panni di Gail Harris, la madre del rapito John Paul Getty III. Nonostante abbia dovuto rinunciare alla sua festa del Ringraziamento in famiglia per le nuove riprese, Michelle Williams è stata felice di farlo, come ha rivelato nella sua intervista dal set.

Sono così orgogliosa di far parte di questo. Siamo tutti qui per Ridley. Quando questa idea è nata, ho immediatamente iniziato a sentirmi meglio. Questo non fa nulla per alleviare la sofferenza delle persone personalmente coinvolte e influenzate da Kevin Spacey, ma è il nostro piccolo tentativo di correggere un torto e mandare un messaggio ai predatori, non potete più farla franca, qualcosa sarà fatto.

 

Il regista ha anche rivelato dove si trovava quando ha sentito parlare delle accuse di Kevin Spacey, nell'iconico studio di registrazione di Abbey Road, dove stava completando il montaggio della musica. Il regista ha detto che il suo comportamento non sarà tollerato e, "non possiamo permettere che l'azione di una persona influisca sul buon lavoro di tutte queste altre persone". Quindi la decisione di sostituire Kevin Spacey è stata presa tranquillamente, nonostante il regista fosse molto contento della prestazione di Spacey e che i due andassero molto d'accorso sul set, aggiungendo che non aveva idea che Spacey avesse tenuto quel tipo di comportamento. Alla domanda su quale sia stata la sua prima telefonata, il regista ha spiegato come ha fatto in modo che accadesse così rapidamente.

Devi sapere in anticipo con chi hai intenzione di rimpiazzare il ruolo e se è disponibile. Chris [Plummer] è stato sempre nella lista. Quindi lo scopri, ma in silenzio, perché non lo vuoi che si sappia in giro. Sono volato a New York e ho incontrato Plummer e lui ha risposto di sì. Quindi abbiamo dovuto capire se tutti gli altri sarebbero stati disponibili a questi nuovi giorni di riprese, e miracolosamente lo erano.

Ridley Scott ha anche aggiunto che non ha mai chiamato Kevin Spacey per dirgli che sarebbe stato sostituito, e che l'attore non l'ha mai chiamato. Ci sono state anche notizie che quando cio è accaduto, Ridley Scott abbia preso la decisione in totale indipendenza, senza informare lo studio, e quando gli stato chiesto come lo studio ha reagito, Ridley Scott ha riferito che gli è stato detto: "Non ci riuscirai mai. Dio t'assista". Il regista ha aggiunto che il nuovo filmato girato è già stato assemblato nel taglio finale dalla montatrice Claire Simpson.

Il regista Ridley Scott dirige da una sceneggiatura adattata da David Scarpa (L'ultimo castello, ultimatum alla Terra) e basata sul libro omonimo di John Pearson. Tutti i soldi del mondo arriva nei cinema italiani dal 4 gennaio 2018.

 

 

 

Tutti i soldi del mondo: trailer italiano e poster del film di Ridley Scott


 

Disponibili trailer italiano e locandina di Tutti i soldi del mondo, il nuovo film del regista Ridley Scott che ricostruisce il celebre rapimento avvenuto nel 1973 per mano della 'Ndrangheta calabrese ai danni di John Paul Getty III, nipote del petroliere Jean Paul Getty, fondatore della compagnia statunitense Getty Oil.

Il film è interpretato da Michelle Williams, Kevin Spacey, Mark Wahlberg, Charlie Plummer e Timothy Hutton

 

Tutti i soldi del mondo è adrenalinica ricostruzione di un fatto di cronaca realmente accaduto e divenuto un caso mediatico internazionale: il rapimento di Paul Getty III. Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono un ragazzo adolescente di nome Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty (Kevin Spacey), noto per essere l’uomo più ricco al mondo e al tempo stesso il più avido. Il rapimento del nipote preferito, infatti, non è per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail (Michelle Williams) e l’uomo della sicurezza Fletcher Chace (Mark Wahlberg) a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul. Una vicenda pubblica e privata che sconvolse il mondo per aver rivelato a tutti un’incredibile verità: che si può amare di più il denaro che la propria famiglia.

 

Una storia mai raccontata prima sul grande schermo che arriva nei cinema italiani dal 4 gennaio 2018.

 

tutti-i-soldi-del-mondo-trailer-italiano-e-poster-del-film-di-ridley-scott-2.jpg

 

 

PROSEGUI LA LETTURA

Tutti i soldi del mondo: trailer italiano del film é stato pubblicato su Cineblog.it alle 14:17 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Ministri, Fidatevi è il nuovo album Wed, 13 Dec 2017 20:04:16 +0000 http://www.soundsblog.it/post/501293/ministri-fidatevi-nuovo-album http://www.soundsblog.it/post/501293/ministri-fidatevi-nuovo-album Fabio Morasca Fabio Morasca

ministri-fidatevi.png

I Ministri hanno annunciato il nuovo album, che verrà pubblicato nel marzo del 2018, e la nuova serie di concerti che avrà iniziato sempre nel prossimo anno, precisamente a partire dal 5 aprile 2018.

Il nuovo album della band alternative rock milanese si intitolerà Fidatevi e arriverà a circa tre anni di distanza dall'ultimo album di inediti, pubblicato nel 2015, dal titolo Cultura generale. Fidatevi verrà pubblicato su etichetta Woodworm Label.

Fidatevi sarà il sesto album di inediti dei Ministri, dopo I soldi sono finiti, Tempi bui, Fuori, Per un passato migliore e il precitato Cultura generale.

Circa un anno fa, nei mesi di novembre e dicembre, la band ha festeggiato il decennale dalla pubblicazione del primo album, con il Dieci anni bellissimi Tour, una serie di dodici concerti in cui sono stati suonati tutti i brani contenuti in I soldi sono finiti. Dopo questo tour, è giunto un periodo di silenzio durante il quale i Ministri hanno lavorato al nuovo album.

Per quanto riguarda i nuovi concerti, invece, la prima data del nuovo tour, organizzato dalla Magellano Concerti, si svolgerà all'Estragon di Bologna. Da oggi, mercoledì 13 dicembre 2017, sono aperte le prevendite per i nuovi concerti che vedranno la band milanese esibirsi anche a Padova, Milano, Trento, Roma, Venaria Reale, Nonantola, Firenze, Molfetta, Napoli e Perugia.

Di seguito, trovate tutte le date confermate del nuovo tour.

Ministri - Fidatevi | Tour 2018

05/04/2018 – BOLOGNA – ESTRAGON

06/04/2018 – PADOVA – GRAN TEATRO GEOX

09/04/2018 – MILANO – ALCATRAZ

12/04/2018 – TRENTO – SANBA’POLIS

14/04/2018 – ROMA – ATLANTICO LIVE

19/04/2018 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA

20/04/2018 – NONANTOLA (MO) – VOX CLUB

24/04/2018 – FIRENZE – OBIHALL

27/04/2018 – MOLFETTA (BA) – EREMO CLUB

28/04/2018 – NAPOLI – CASA DELLA MUSICA

30/04/2018 – PERUGIA – AFTERLIFE LIVE CLUB

PROSEGUI LA LETTURA

Ministri, Fidatevi è il nuovo album é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 21:04 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Warrel Dane è morto: cantante di Nevermore e Sanctuary Wed, 13 Dec 2017 15:13:51 +0000 http://www.soundsblog.it/post/501282/warrel-dane-e-morto-addio-al-cantante-di-nevermore-e-sanctuary http://www.soundsblog.it/post/501282/warrel-dane-e-morto-addio-al-cantante-di-nevermore-e-sanctuary Paolo Bianco Paolo Bianco

warreldanesanctuaryfrozen_638.jpg

All'età di 48 anni è morto Warrel Dane, il cantante di Nevermore e Sanctuary. Il decesso, causato da un attacco cardiaco, è avvenuto a San Paolo del Brasile, dove si trovava per registrare il suo secondo disco solista.
Il chitarrista Johnny Moraes, membro della band solista di Warrel, era con lui verso mezzanotte, quando ha iniziato a sentirsi male.

E' lui a dare la notizia degli eventi, tramite il giornale brasiliano UOL:
"Ha iniziato a sentirsi male nell'appartamento dove stavamo registrando il disco. Gli ho praticato il massaggio cardiaco e abbiamo chiamato l'ambulanza, che è arrivata anche molto velocemente, ma quando sono arrivati, lui era già morto.
La sua salute, ultimamente, era molto precaria, perchè aveva problemi di diabete e problemi di alcolismo. Aveva molti problemi di salute."

Questa la lunga discografia di Warrel, che ha iniziato ad incidere a 14 anni e a 18 era già con i Sanctuary.

Con Serpent's Knight:

Released From the Crypt (1983)

Con Sanctuary:

Refuge Denied (1987)
Into the Mirror Black (1990)
The Year the Sun Died (2014)

Con Nevermore:

Nevermore (1995)
In Memory (EP, 1996)
The Politics of Ecstasy (1996)
Dreaming Neon Black (1999)
Dead Heart in a Dead World (2000)
Enemies of Reality (2003, remixato in 2004)
This Godless Endeavor (2005)
The Year Of The Voyager live (2008)
The Obsidian Conspiracy (2010)

Solista:

Praises to the War Machine (2008)

Warrel Dane: 7 marzo 1969 – 13 Dicembre 2017.
RIP.

PROSEGUI LA LETTURA

Warrel Dane è morto: cantante di Nevermore e Sanctuary é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 16:13 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Taylor Swift, 20 curiosità che forse non sapevi Wed, 13 Dec 2017 15:11:04 +0000 http://www.soundsblog.it/post/501276/taylor-swift-curiosita-notizie-che-forse-non-sapevi http://www.soundsblog.it/post/501276/taylor-swift-curiosita-notizie-che-forse-non-sapevi Alberto Graziola Alberto Graziola

taylor-swift.jpg

Taylor Swift, oggi, 13 dicembre, compie gli anni. La cantante ha pubblicato, da poco, il suo nuovo album, Reputation, dal quale -ad oggi- sono stati estratti due singoli ufficiali, Look what you made me do e Ready for It. In occasione del suo compleanno, ecco una serie di curiosità sulla cantante, nata e cresciuta in Pennsylvania. Le sapevate tutte?

01. Taylor è la prima cantante country a vincere un MTV Video Music Award. Il suo video "You Belong with Me" ha vinto il premio come miglior video femminile nel 2009.

02. Durante i giorni di show inizia con una colazione a base di uova, salsiccia, biscotti e "qualsiasi altra cosa su cui riesco a mettere le mani".

03. All'età di 11 anni, ha vinto un concorso di talenti locali cantando una versione di "Big Deal" di LeAnn Rimes.

04. La prima canzone che ha scritto è "Lucky You"

05. Taylor è l'artista più giovane della storia a vincere un Grammy Award per Album dell'anno nel 2010. Aveva solo 20 anni in quel momento.

06. Il suo album "Fearless" è l'album più premiato nella storia della musica countryì ed è stato certificato sei volte disco di platino.

07. Ha scritto tutte le canzoni nel suo terzo album in studio "Speak Now". Ha scritto 9 delle 16 canzoni nel suo quarto album in studio "Red". Le altre 7 canzoni dell'album sono state co-scritte insieme a Max Martin, Ed Sheeran, Gary Lightbody, Dan Wilson e Liz Rose.

08. Taylor ammette di essere una persona estremamente goffa e scherza dicendo che i suoi genitori la prendono sempre in giro perché lei rovescia sempre tutto.

09. A livello caratteriale è più simile a suo padre. Ad entrambi piace prendere decisioni razionalmente basate sulla mente e non sul cuore.

10. La prima canzone che ha imparato a suonare con la chitarra è "Kiss Me" di Sixpence None The Richer.

11. Swift è ossessionata dalla Perrier (bevanda), e ha una varietà di sapori diversi nel suo frigorifero, tra cui amarena, melograno, mirtillo, fragola, lime e lime.

12. Ha un acquario pieno di palle da baseball vintage nel suo salotto.

13. Swift ha ricevuto più di 200 premi su quasi 600 nomination. Alcuni dei più prestigiosi includono sette Grammy Awards, 22 Billboard Music Awards e 16 American Music Awards.

14. I suoi soprannomi sono Tay, T-Swift, Swifty, e T-Swizzle.

15. Si diverte a scrivere molte delle sue canzoni, tra le più popolari tra cui "Bad Blood", "Our Song" e "Back to December". "Our Song" è stata scritta per il suo talent show al liceo, ma alla fine è finito nel suo album di debutto. In seguito è diventato un singolo numero uno che le ha fatto ottenere numerosi premi.

16. E' super fan dalla Disney.

17. Ha una fotografia incorniciata con Kanye West, immortalata nel famigerato show sul palco degli Mtv. E' appeso nella sua casa di Nashville, con la scritta: "La vita è piena di piccole interruzioni"

18. Nel 2005, un'intervistatrice, scherzando, le ha detto: "Se non dovesse funzionare con la musica potresti diventare una modella per capelli". Nel 2012, la stessa donna, le ha chiesto pubblicamente scusa durante un'altra intervista.

19. Ha dichiarato che Shania Twain è la sua più grande musa ispiratrice ma che ama follemente anche Britney Spears.

20. Ama dipingere.

PROSEGUI LA LETTURA

Taylor Swift, 20 curiosità che forse non sapevi é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 16:11 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0
Riki, Aspetterò lo stesso: testo e video ufficiale Wed, 13 Dec 2017 14:18:58 +0000 http://www.soundsblog.it/post/499607/riki-aspettero-lo-stesso-testo-video http://www.soundsblog.it/post/499607/riki-aspettero-lo-stesso-testo-video Alberto Graziola Alberto Graziola

E’ uscito il video di “Aspetterò lo stesso”, il nuovo singolo di RIKI estratto dall’album “Mania” (Sony Music). Il brano è stato selezionato direttamente dai fan che hanno avuto la possibilità di votare sul sito ufficiale il loro brano preferito tra le tracce del disco.

Il progetto del video è nato da una collaborazione con i The Astronauts – già alla regia di “Se parlassero di noi”. L’entusiasmo, la spontaneità e il desiderio di sperimentare di un gruppo di amici, che si ritrovano a cena quasi per caso e iniziano a confrontarsi tra loro, si sono tradotti nell’idea di realizzare un vero e proprio short movie, un progetto ampio e ricco, che non può essere in alcun modo ricondotto ai classici video musicali. Dalla scelta degli attori protagonisti fino alla produzione del cortometraggio, realizzare il video di “Aspetterò lo stesso” è stato un lavoro di squadra, il sogno di un gruppo di amici diventato realtà.

Il cortometraggio è ambientato a Madrid e ha come protagonista Sam: la sua vita è fatta di piccole cose, è un ragazzo preciso, a tratti potrebbe apparire quasi maniacale. Ma Sam si dimostra a proprio agio nel condurre questa routine così ordinata, ha la sua casa, il suo lavoro, i suoi fumetti, le sue abitudini, è convinto di avere tutto quello di cui ha bisogno. Una mattina la sua quotidianità viene stravolta dall’incontro di una ragazza e da quel momento nulla sarà più come prima.

Sam così inizia ad "aspettare" che la vita gli offra l’occasione giusta per poter raggiungere il suo obbiettivo, finché finalmente non decide di prendere in mano il proprio destino.

Qui sopra il video ufficiale.

riki.jpg

Dopo Se parlassero di noi, sarà Aspetterò lo stesso il secondo singolo di Riki estratto dall'album "Mania".

Ecco l'annuncio dato dal vincitore della categoria Canto di Amici 16, in uno scatto accanto a Tiziano Ferro.

Qui sotto audio e testo della canzone.

Riki, Aspetterò lo stesso, Testo

E' sempre stato tutto solo un gran casino
Coincidenze convogliate in un respiro
Che si fottano le voci di contorno
E' strano dirtelo sapendole nel torto
Ed ogni cosa adesso torna al proprio posto
Anche se è meglio il caos del suo concetto opposto
Ci ragiono, mi convinco che chi sente
Che non ha mai ragione e vince non ha niente

E non so
Se vale la pena lasciarmi andare
O vale la pena lasciarti andare
In ogni caso mi va bene così

Perché da adesso tutto sembrerà lo stesso
E fuori il mondo appare come veramente è
Io per distrarmi dei dettagli nei tuoi gesti
Aspetterò (ti aspetterei)

E mentre il giorno corre intorno e non gli importa
Ed ogni cosa resta ferma a ciò che c'è
Io per distrarmi dei dettagli nei tuoi gesti
Aspetterò lo stesso, hm

Il tempo passa piano e il tempo fuori è calmo
So solo fingere interesse quando parlo
Poi non parlo, resto zitto per sentire
Che suono fa l'indecisione sul finire

E non so
Come comportarmi quando ti vedo
Come comportarmi se non ti vedo
In ogni caso mi va bene così

Perché da adesso tutto sembrerà lo stesso
E fuori il mondo appare come veramente è
Io per distrarmi dei dettagli nei tuoi gesti
Aspetterò (ti aspetterei)

E mentre il giorno corre intorno e non gli importa
Ed ogni cosa resta ferma a ciò che c'è
Io per distrarmi dei dettagli nei tuoi gesti
Aspetterò lo stesso, lo stesso, lo stesso

Aspetterò quella sensazione di ogni incontro
Che di fretta ci cancella ciò che c'è intorno
Quel tuo taglio degli occhi sottile
Che se ridi anche l'iride ride, ride, ride

PROSEGUI LA LETTURA

Riki, Aspetterò lo stesso: testo e video ufficiale é stato pubblicato su Soundsblog.it alle 15:18 di Wednesday 13 December 2017

]]>
0