Come sopravvivere al Natale (e vivere felici)

Guida alla sopravvivenza tra fiocchi ed elfi

Il countdown per Natale è ormai agli sgoccioli: se luci colorate e melodie festose hanno trasformato amici e parenti in elfetti scatenati alla ricerca di doni da mettere sotto l'albero, mantenete la calma. Blogo ha realizzato il magazine perfetto per voi: tra consigli di benessere, idee per i regali e suggerimenti di menu di Natale, supererete tutto senza venirne sconvolti. Troverete anche il tempo per rilassarvi con film e canzoni davanti a una cioccolata calda, mentre i vostri amici, là fuori, sono ancora in balia della frenesia natalizia.

Il Natale, quando arriva arriva! (Renato Pozzetto)

Come prepararsi senza stress al Natale

Per sopravvivere al Natale è importante tirare un grosso respiro, rilassarsi e organizzarsi. Per evitare scene di panico dell'ultimo momento ecco alcuni consigli che vi permetteranno di arrivare preparati al fatidico giorno.

- Consumate pasti regolari e non appesantitevi troppo

- Suddividete i regali in gruppi e approfittate degli e-shop

- Programmate gli impegni natalizi e ottimizzate i tempi

Scopri: I consigli per vincere lo stress a Natale
- Trovate il tempo per un momento di benessere

- Chiedete al partner di fare la spesa per il cenone

- Suddividete le portate cosicché ognuno porti qualcosa

- Cucinate piatti leggeri e veloci

- Fate gli auguri al telefono e non per forza di persona

- Concedetevi un auto-regalo natalizio

Un folle Natale in giro per il mondo

AUSTRALIA
Come sapete a Natale in Australia è piena estate, quindi festeggiare il 25 dicembre in spiaggia in costume da bagno non è affatto strano. Da non perdere anche il Carols by Candlelight, l'evento popolare più famoso del continente in cui le persone si riuniscono all'aperto per accendere candele e intonare canti natalizi.
Scopri: Le tradizioni più curiose nel mondo per il Natale
OLANDA
In Olanda grandi e piccini attendono con ansia e impazienza il 5 dicembre, la notte prima della festa di San Nicola. Questo è infatti il giorno in cui il "vescovo gentile", conosciuto come Sinterklaas (che in olandese significa appunto San Nicola), va in giro per le città in sella al suo cavallo e porta doni da distribuire ai bambini che lo attendono per strada. Sinterklaas ricorda per il suo aspetto il più famoso Babbo Natale e rappresenta una delle icone natalizie più celebri nel Nord Europa.
FILIPPINE
Il Natale nelle Filippine si chiama Pasko e dura ben tre settimane, un lunghissimo periodo in cui si alternano feste e celebrazioni. La tipica frase che inaugura il periodo natalizio è "Maligayang Pasko sa inyong lahat!". Il simbolo che contraddistingue il Pasko sono i Parol, lanterne colorate che addobbano tutte le porte e le strade della città. I Parol hanno la forma di una stella e sono fatti con carta tesa su una struttura a forma di bambù.
SPAGNA
In Spagna una delle tradizioni più famose è la statuina del Caganer: una figura tipica del presepe spagnolo, molto diffusa in Catalogna e nella zona valenciana. Conosciuto in spagnolo come "l'home que caga", anticamente il Caganer aveva le sembianze di un campagnolo con il costume catalano, impegnato nei suoi bisogni fisiologici. Secondo la tradizione, non inserire nel presepe un caganer significa sventura. Oggi la statuina raffigura personaggi famosi, vip o politici.
GERMANIA
I tedeschi iniziano a festeggiare il Natale quattro settimane prima del 25 dicembre, grazie alla Corona dell'Avvento, solitamente realizzata con candele e rami di abete o pino. Ogni domenica di dicembre va accesa una candela e vanno mangiati i Lebkuchen, tipici biscotti speziati. I più tradizionali sono i Lebkuchen di Norimberga che contengono frutta secca come mandorle, noci o nocciole, canditi, uova, miele, farina, zucchero, marzapane e diversi tipi di spezie.
AUSTRIA
Se in Italia i bambini buoni vengono premiati dalla Befana che porta loro dolcetti e caramelle, in Austria c'è San Nicola che durante la sfilata del 5 dicembre per le vie delle città distribuisce dolci e leccornie. Con lui però ci sono anche i Krampus, diavoli inferociti e armati di fruste e catene. La loro partecipazione rende la sfilata un evento imperdibile per via dei campanacci, corni e abiti sporchi. Sul viso indossano maschere diaboliche e simulano di colpire gli spettatori con le fruste.

Natale non sarà Natale senza regali. (Louisa May Alcott)

Quando non sai cosa regalare ai bimbi

GIOCATTOLI IN LEGNO MILANIWOOD TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE

I giochi in legno hanno un fascino particolare anche per i bambini di oggi, abituati a giocare con strumenti digitali come smartphone e tablet. Per il Natale 2015 MilaniWood, azienda made in Italy di giocattoli in legno, propone tre importanti novità: Testacoda per comporre il serpentello più lungo di tutti gli altri giocatori, Il Filo di Arianna in cui dovrete uscire da un labirinto posizionando un bottone dopo l'altro, e Muro contro muro, un particolarissimo gioco da tavolo in verticale in cui i giocatori devono costruire un muro.
Scopri: I giochi in legno di MilaniWood
LA JEEP RANGE ROVER RADIOCOMANDABILE DI FAMOSA

Per il Natale 2015 arriva una bella novità nel settore delle macchine elettriche: la Jeep Range Rover di Famosa, con tanto di Radiocomando Feber. La Range Rover sarà radiocomandabile sia da smartphone che da tablet per un divertimento assicurato. La monoposto con portiera apribile è dotata di un acceleratore a pedale e un freno motore e può raggiungere una velocità massima di 4 km orari.
Scopri: Famosa, la Jeep Rover diventa smart
SPIN MASTER E MECCANO PER PICCOLI INGEGNERI

Spin Master e Meccano finalmente insieme per far diventare i bambini dei veri ingegneri in miniatura. Spin Master e Meccano propongono agli appassionati tre nuove linee di prodotti: la linea Junior in plastica, la linea Meccano classico in metallo e la linea Meccano Tech con parti meccaniche ed elettroniche. Il prodotto di spicco per il Natale 2015 è il Mountain Rally: una confezione da 320 pezzi che permetterà di creare fino a 25 diversi modelli di veicoli da corsa.
Scopri: I giochi Spin Master e Meccano
SABBIARELLI, I KIT DI SABBIA COLORATA

Se volete stimolare la creatività dei vostri piccoli, Sabbiarelli è il regalo giusto da mettere sotto l'albero di Natale. Si tratta di un kit di sabbia colorata e disegni a tema che si ispira all'antica arte del sandpainting: bisogna unire la fantasia alla concentrazione per creare delle piccole opere d'arte. Due le novità della casa produttrice: la prima è l'Home Kit 2016 con 12 dispenser di sabbie colorate, 8 disegni, 2 spellicolini e un vassoio grande; la seconda è il Christmas Kit - Addobbi di Natale con cui i bambini potranno realizzare una letterina per Babbo Natale con tanto di parti adesive decorabili.
Scopri: I sabbiarelli per Natale
IL PANNO LAVABILE MAGIC STICKY

Colorare e scrivere non è mai stato così divertente. Magic Sticky è il primo pannetto magico realizzato da Amp, grazie al quale i bambini potranno diventare dei veri e propri artisti. Si tratta di un panno magico in microfibra con retro siliconato, realizzato con materiali atossici. Dopo averci disegnato sopra, per farlo ritornare come nuovo, basta bagnarlo per pochi minuti in acqua e Magic Sticky sarà pronto per nuovi disegni.
Scopri: Magic Sticky, il pannetto magico
LE PROPOSTE DI GIOCHI UNITI PER BAMBINI DI TUTTE LE ETA'

Natale è l'occasione perfetta per donare il più classico dei regali: i giochi da tavolo. Giochi Uniti, tra le più importanti case editrici italiane di giochi in scatola, ha una proposta per ogni esigenza: da Cacio e Dadi per bambini che vogliono immedesimarsi in piccoli topolini, a Passa la bomba Junior per imparare l'associazione di nuove parole, senza dimenticare Elfenland Deluxe per i ragazzini un po' più grandicelli che amano il fantasy e vogliono immergersi in un'avventura ricca di magia.
Scopri: Le novità di Giochi Uniti per Natale
LE PROPOSTE DI TEODOMIRO DAL NEGRO

Le proposte natalizie della storica azienda Teodomiro Dal Negro fanno l'occhiolino alla tradizione e alla gioia di stare insieme. All'interno del catalogo troviamo infatti le classiche carte da gioco italiane, i giochi di carte per bambini e le nuove proposte di Spartaco Albertarelli. Grazie alle collaborazioni in licensing, sono presenti giochi come Cuccioli, Line-Up (in collaborazione con La Gazzetta dello Sport), la tombola di Frozen, FaccineP e Shortology.
Scopri: I giochi Teodomiro Dal Negro per il Natale

Don't Panic: i regali per lui e per lei

Chi l'ha detto che acquistare i regali per amici e parenti non sia un divertimento? Nella scelta dei doni natalizi possiamo dare libero sfogo a creatività ed estrosità, comprando gadget e accessori che faranno divertire e sorridere i fortunati destinatari.

Se per esempio vi state chiedendo cosa regalare a un uomo che ha tutto e non avete proprio alcuna idea, potete fare una scelta tecnologica che sicuramente gradirà. Come restistere a un'aspirapolvere da scrivania per tenere sempre pulito e ordinato il tavolo? E cosa dire poi del caricabatterie a forma di rubinetto per ricaricare il cellulare e non rischiare di passare inosservati?

Per i tipi più eccentrici e un po' dark c'è infine una meravigliosa lampada LED a forma di teschio con effetto in 3D: sembra un'opera tridimensionale ma è solo un effetto dovuto alla particolare lampadina.
Scopri: I regali stravaganti da fare a lui per Natale


Per quanto riguarda invece i regali da donna per le vostre amiche o conoscenti, anche in campo femminile non mancano di certo idee stravaganti e davvero molto divertenti, a cominciare dal cuscino a forma di abbraccio per le ragazze che ancora non hanno trovato l'anima gemella ma non vogliono rinunciare al caldo piacere di un abbraccio. Meglio ancora se sono donne autoironiche, che sanno divertirsi e sorridere insieme a voi.

Oppure potreste optare per un paio di ciabatte a forma di unicorno, magari da abbinare al cappuccio-unicorno e al poncho-unicorno. Infine una proposta anche per le fashion victim più accanite: a loro potete regalare le casse altoparlanti per il computer a forma di scarpe, che renderanno stilosa anche la musica On Air.
Scopri: Le idee regalo femminili divertenti per il Natale

I regali di Natale secondo The Pills

E' bene tornar bambini qualche volta e non vi è miglior tempo che il Natale, allorché il suo onnipotente fondatore era egli stesso un bambino. (Charkes Dickens)

Una casa stravagante per farsi notare a Natale

Per festeggiare il Natale non basta comprare i regali, fare l'albero e pensare al cenone. Anche la casa va addobbata a festa con bellissimi lavoretti fai da te.

Potreste per esempio realizzare delle decorazioni natalizie particolari e innovative che non potranno certo passare inosservate agli occhi dei vostri amici che verranno a farvi gli auguri.

L'unica regola è stupire! Per farlo basterà un abete new age in cartoncino argentato o addobbi per l'albero realizzati con fettucce di carta di giornale.

Scopri: Le decorazioni particolari per Natale
Grazie al riciclo creativo potrete creare moltissimi tipi di addobbi e decorazioni. Pensate per esempio alle renne realizzate con scatole da imballaggio in cartone ondulato. Oppure alle pigne colorate da usare come centrotavola invernali.

Ci sono poi le palline in vetro da appendere all'albero di Natale. Al loro interno potrete inserire piccole piante grasse o altre piantine a vostro piacimento.

Infine come dimenticare la ghirlanda da appendere alla porta? Una versione innovativa e davvero particolare prevede palline di polistirolo ricoperte di lana e corda, unite in cerchio e decorate con i classici simboli invernali.

A Natale son tutti più buoni. E’ il prima e il dopo che mi preoccupa. (Lucy van Pelt - Peanuts)

I film per un Natale tra divano e popcorn

Nightmare Before Christmas
Genere: Animazione, musicale, fantastico, commedia, orrore
Anno: 1993
Durata: 73 minuti
Trama: Gli abitanti della città di Halloween hanno appena concluso la loro parata e si apprestano a organizzare quella dell'anno successivo. Ma Jack, il re delle zucche, sente di aver perso motivazione. Assorto nei pensieri si ritrova tra gli alberi custodi delle porte delle feste, cadendo in quella del Natale. Le luci e la gioiosità sconosciuta lo entusiasmeranno tanto da voler provare a ricreare lui stesso il Natale.
Scopri: I film da guardare a Natale
Il Grinch
Genere: Commedia, fantastico
Anno: 2000
Durata: 104 minuti
Trama: Tutta la popolazione di Chinonsò si prepara al Natale, tra leccornie da preparare, regali da comprare e inviti da mandare. Ma tra tutti, la piccola Cindy inizia a nutrire dubbi sul vero significato della festa. La bimba cerca di convincere il sindaco a invitare ai festeggiamenti anche il Grinch, un essere verde e peloso che detesta il Natale e vive fuori dalla città. Il Grinch accetta, ma alcuni traumi lo portano a rubare tutti i doni, rovinando la festa. Sarà la piccola Cindy a far riflettere tutti e a salvare il Natale, e anche il Grinch.
Mamma ho perso l'aereo
Genere: Commedia
Anno: 1990
Durata: 99 minuti
Trama: Una famiglia americana decide di andare in vacanza per Natale con zii e cugini in Francia: il gruppo è talmente numeroso da essere molto confusionario. Così Kevin viene dimenticato a casa, e la famiglia se ne renderà conto soltanto arrivati a destinazione. Il bambino dapprima prende tutto come un gioco bellissimo, fino a quando una coppia di ladri non decide di fare visita alla casa, credendo i proprietari tutti via. Tra le mille trappole ideate, Kevin renderà la vita durissima ai due ladri, e riuscirà a dimostrare di essere un vero ometto di casa.
Miracolo nella 34° strada
Genere: Fantasy
Anno: 1994
Durata: 110 minuti
Trama: Il Babbo Natale dei magazzini Cole viene sorpreso ubriaco durante il lavoro, e così la direttrice del grande negozio, Dorey Walker, decide di assumere l'anziano signore che aveva sorpreso l'uomo in stato di ebbrezza: Kriss Kringle ha infatti un'incredibile somiglianza con l'iconografia classica del personaggio. Il signor Kringle prende molto sul serio il ruolo di Babbo Natale e sostiene di esserlo veramente. Solo una bimba non gli crede: si tratta di Susan, la figlia di Dorey.
Polar Express
Genere: Animazione, avventura, fantastico
Anno: 2004
Durata: 99 minuti
Trama: Il film di animazione di Robert Zemeckis ha una particolarità tecnica: l'animazione è stata realizzata in maniera iperrealistica. Uno dei protagonisti, il capotreno, è infatti interpretato da Tom Hanks. La storia racconta il viaggio sul Polar Express di un ragazzino che non crede a Babbo Natale e che teme di non riuscire a udire quello che altri sentono: il suono della campanella. Il viaggio gli permetterà di conoscere altri bambini e cambiare il suo modo di vivere il Natale.
Una poltrona per due
Genere: Commedia
Anno: 1983
Durata: 117 minuti
Trama: Una coppia di finanzieri di Filadelfia fa una scommessa per dimostrare che è l'ambiente a plasmare l'uomo e non viceversa. Così decidono di invertire i ruoli tra un giovane manager in carriera e un ladro di colore. Mentre il ladro si abitua alla ricchezza e diventa uno scaltro uomo d'affari, il manager arriva a toccare sempre di più il fondo. I finanzieri hanno quindi vinto, ma i due uomini si accorgono del gioco e decidono di vendicarsi.
S.O.S. Fantasmi
Genere: Fantastico, commedia
Anno: 1988
Durata: 101 minuti
Trama: Francis Xavier Cross è un cinico direttore di un network televisivo, e vuole fare successo con il musical tratto da "Canto di Natale" di Charles Dickens. Attorno a sè Cross ha solo desolazione: la fidanzata lo ha lasciato, i suoi dipendenti lo temono e la sua segretaria lo sopporta solo perché, vedova con cinque figli, ha bisogno di quel lavoro. Qualche giorno prima di Natale, Cross si trova a rivivere la stessa storia della novella di Dickens, arrivando a comprendere i suoi errori.
Una promessa è una promessa
Genere: Commedia
Anno: 1996
Durata: 84 minuti
Trama: Howard è costantemente impegnato dal lavoro, a discapito della moglie Liz e del figlio Jamie. Ma la goccia che fa traboccare il vaso è quando Howard non mantiene la promessa fatta al bimbo di partecipare al suo incontro di karate. L'unico modo per riconquistare la sua fiducia è regalargli il giocattolo che vuole tanto: Turbo-Man. Peccato però che si sia dimenticato di comprarlo e il giocattolo è diventato praticamente introvabile.
Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato
Genere: Commedia, fantastico, musicale
Anno: 1971
Durata: 100 minuti
Trama: La famiglia del piccolo Charlie è molto povera, e l'unico sfizio concesso raramente al bambino è una tavoletta di cioccolato Wonka. Il proprietario della grande e misteriosa fabbrica di cioccolato ha indetto un concorso mondiale: chi troverà uno dei 5 biglietti d'oro nascosti nelle tavolette di cioccolato, potrà visitare la fabbrica stessa. Charlie viene baciato dalla fortuna, insieme ad un bimbo goloso, una ragazza viziata, un'altra troppo ambiziosa e un saputello. 
Gremlins
Genere: Fantastico, commedia, orrore
Anno: 1984
Durata: 106 minuti
Trama: Il padre di Billy trova un curioso animaletto in vendita in un negozio di Chinatown: è un mogwai di nome Gizmo, e diventa il regalo di Natale per il ragazzo. Ma ci sono 3 regole: non esporlo alla luce, non farlo bagnare, non nutrirlo dopo mezzanotte. Tutte e tre ben presto violate, dando così il via alla proliferazione di Gremlins, mostriciattoli verdi e pericolosi, che metteranno a ferro e fuoco la città e porteranno Billy e la famiglia a cercare di sconfiggerli.

I film di Natale secondo i registi italiani

I The Jackal si sono chiesti: come celebrerebbero il Natale i più conosciuti registi italiani? Ecco la loro irresistibile parodia.

Le più belle canzoni di Natale da canticchiare

Jingle Bell Rock

Composta nel 1957 da Joe Beeal e Jim Boothe, cantata per la prima volta da Bobby Helms, Jingle Bell Rock è un grande classico delle feste di Natale, interpretata da moltissimi cantanti internazionali. Fa parte della colonna sonora del film "Mamma, ho riperso l'aereo - Mi sono smarrito a New York" e recentemente è stata omaggiata in nella serie tv di successo Glee.
Tu scendi dalle stelle

Questa canzone risale addirittura al 1754 e venne composta da Sant'Alfonso Maria de' Liguori, diventando uno dei più famosi canti natalizi italiani tradizionali.

Quello che però è meno noto è che Tu scendi dalle stelle è una traduzione e adattamento dall'originale canto natalizio in napoletano Quanno nascette Ninno, composto sempre dallo stesso Sant'Alfonso Maria De' Liguori. Il brano fu il primo canto religioso in dialetto napoletano, realizzato in tal modo per poter essere compreso anche dai fedeli.
Happy Xmas (War is over)

Un Natale senza canticchiare So this is Christmas non è davvero Natale.  Pubblicata come singolo natalizio il 6 dicembre 1971, la canzone Happy Xmas (War is over) fu composta da John Lennon e Yoko Ono come brano di protesta contro la guerra in Vietnam. Segue la celeberrima Imagine, pubblicata due mesi prima.

Una curiosità: il brano inizia con gli auguri di Natale di John Lennon e Yoko Ono ai propri figli, Julian e Kyoko.
White Christmas

Una mattina del 1940 Irving Berlin, autore di White Christmas, corse nell'ufficio della sua segretaria dicendole "Prendi la penna, prendi appunti su questa canzone. Ho appena scritto la mia migliore canzone; diavolo, ho appena scritto la migliore canzone che chiunque abbia mai scritto!". Bing Crosby la consacrò alla fama internazionale nel 1942.

La canzone è stata interpretata da numerosi artisti, anche in Italia. Sono notevoli le cover che ne hanno rivisto lo stile, come la versione dei Bad Religion proposta di seguito.
Santa Baby

Se non ne potete più di melodie che parlano di amore e di Natale caritatevole, Santa Baby è la canzone che fa per voi.

La celeberrima canzone interpretata da Marylin Monroe, Madonna, Kylie Minogue, Shakira, Taylor Swift e tantissime altre star internazionali, venne pubblicata nel 1953 e cantata da Eartha Kitt. Racconta di una donna che fa le sue richieste a Babbo Natale: niente pace e serenità, ma pellicce, yacht e gioielli di Tiffany. La piena raffigurazione dell'aspetto consumistico del Natale.